Autore Topic: Vostro parere sul divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega  (Letto 7013 volte)

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14017
ecco, per non far confusione e sintetizzare .

E' lecito ( sempre dal punto di vista deontologico, si intende) produrre in giudizio la propria, ed esclusivamente la propria proposta transattiva contenuta in una missiva senza la dicitura riservata/personale.

Non è lecito produrre in giudizio una propria missiva contenente per estratto o per riassunto proposte transattive altrui.

Non è lecito produrre in giudizio missive altrui contenenti proposte transattive altrui.   

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
A mio sommesso avviso vi state sottoponendo ad una full immersion di pippe mentali.

Primo: mai scherzare con corrispondenza realmente riservata né abusare della relativa clausola
L'art. 48.1 non va letto da solo ma insieme al 51.2; detto rasoterra se la corrispondenza è riservata se la produci ti fai male, molto male a prescindere da quello che scrivono i vari CoA che tra parentesi sono come la vecchia Upim: ci trovi di tutto e il contrario di tutto.
Tuttavia, non va sottovalutato ciò che ha detto nigripennis richiamando la vostra attenzione sul 48.4;
non mi stupirei, affatto, se tra i vari pareri dei coa ci trovi che l'abuso sussiste anche nel caso di due sole sequenze di corrispondenze, consecutive, entrambe qualificate come riservate.
Del resto questa è l'avvocatura mica è la massoneria o la P12.
P.s. tiglio la ratio è di non pregiudicare la posizione della parte assistita ed addivenire ad una possibile soluzione transattiva che si può chiudere e riaprire, nel giro di 10 minuti, diecimila volte per tutti i motivi dell'universo elevati alla 36ma potenza. Mica stiamo a parlà di pizzini che nessuno deve conoscere per nessun motivo al mondo. Se fosse come dici tu non avrebbero mai nemmeno configurato l'abuso della clausola. Trattasi di avvocatura non di massoneria né di P12 o 14 .... P.s. Nigripennis ma a che numero siamo arrivati ?  :D

Secondo: realmente credi di ottenere un 96.1 con due pezzettini di carta?
Mai visto concedere in 3 anni neppure in caso di prima società che appalta manodopera a seconda società dello stesso gruppo per aggirarare il divieto di cui al D.Lgs. n. 276/03 e la costituzione rapporto lavoro in capo al reale utilizzatore, terza società controllata da una quarta società capogruppo fittizia le cui azioni erano nella titolarità dei soli componenti di una famiglia: ad prima società marito e ad seconda società moglie .... non l'hanno concessa allora e vuoi che la concedano a te ??????????
P.s. E' il fallimento Villa Pini da 12 mil di €.

Terzo: valuta sanzioni e loro possibile irrogazione
La sanzione prevista è la censura ma con le attenuanti ex 22 te la cavi con un avvertimento. Ammesso e non concesso che il tuo CoA o il suo CoA invii gli atti al consiglio distrettuale bla bla, che il relativo presidente non lo archivi de plano ecc ecc., che il consigliere istruttore non proponga l'archiviazione, che anche a seguito di formulazione capo di incolpazione il consiglio non pronunci il non luogo a provv disc e bla bla.

Quarto: valuta tua eventuale condotta rispetto a reali casi di illecito disciplinare.
Scusate ma questi sono i vostri casi di deontologia ??????????
Boh io so abituato a Presidenti di CoA in carica nonostante pluriindagati, tutti i consigli di un 5 distretti in carica nonostante l'illegittimità del D.M 170/14 per manifesta violazione dell'equilibrio tra i generi e tante, tante, tante altre cosucce.
P.s. Il D.M. 170/14 era in vigore anche quando sono stati rieletti i vostri CoA, colleghi.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1354
vado un pelo off topic, ma sappi che il 96 viene concesso eccome, anche se non spesso quanto dovrebbe
Secondo: realmente credi di ottenere un 96.1 con due pezzettini di carta?
Mai visto concedere in 3 anni neppure in caso di prima società che appalta manodopera a seconda società dello stesso gruppo per aggirarare il divieto di cui al D.Lgs. n. 276/03 e la costituzione rapporto lavoro in capo al reale utilizzatore, terza società controllata da una quarta società capogruppo fittizia le cui azioni erano nella titolarità dei soli componenti di una famiglia: ad prima società marito e ad seconda società moglie .... non l'hanno concessa allora e vuoi che la concedano a te ??????????
P.s. E' il fallimento Villa Pini da 12 mil di €.


nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32454
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
personalmente credo al 31864...  :D
P.s. Nigripennis ma a che numero siamo arrivati ?  :D

sì, il 96 qualche volta viene dato.
certo, dovevano cominciare prima, molto prima...

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
vado un pelo off topic, ma sappi che il 96 viene concesso eccome, anche se non spesso quanto dovrebbe

Beh diciamo che sei andato di una galassia e mezzo OT Jello.
Io ho scritto "mai visto", nel senso mai visto applicato dai giudici nelle cause cui ho assistito chiedendo sostituzioni per il dominus che era rimasto a casuccia, come presumibilmente fai tu. Non ho mai scritto mai sentito di un 96 applicato. Anch'io ho letto di 96.1 concessi, ma alla rovescia.
Tipo sommatoria interessi corrispettivi ultralegali e moratori a fini valutazione superamento tasso usura.
Il 96 viene concesso al creditore opposto giacché una circolare interna di Bankitalia del 2013 vale più di una sentenza della cassazione penale stesso anno citata dall'opponente. Poi che il tasso soglia sia 8.29 ma la sommatoria dia 15 che gliene frega al giudice civile. Discorso diverso se indossi la toga e vai sul penale dove il tuo assistito diciamo che si fa un bel pò di anni dentro.
Quando vuoi continuo.
P.s. gli estremi penso tu sia capace di trovarteli da solo. Nevvero ?


jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1354
non volevo innescare nessuna polemica, ma mi pare che tu ti sia alterato un pochino.
dal momento che hai scritto che fai questo lavoro da 3 anni avevo inteso che potessi essere convinto che l'art. 96 fosse lettera morta, da qui la mia semplice constatazione che ogni tanto viene concesso.

tutto qui, ovviamente non ho nessuna intenzione di andarmi a cercare niente di quello cui hai fatto riferimento.

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32454
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
Novizio sti du par de palle  :D

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14017
ma ad alcuni praticanti occorrerebbe fare l'esame der capello...

Ash(reparto-ferramenta)

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2449
L'ho fatto mille volte, specie con Enti pubblici parakiuli che utilizzano la tecnica del muro di gomma.
Tanto pre causa quanto in causa.
Li manda nei matti.
E i Giudici gradiscono (ovviamente) questa trasparenza.
Una volta addirittura, una esimia collega avversaria ha "contestato" in udienza la mia proposta transattiva appena depositata e la Giudice (basita) le fa: "mi scusi, cosa vuol dire contestare la proposta? Vorrà dire che non è equa al massimo". E la collega (prendendosi terribilmente sul serio) "no Giudice, la contesto!".
Tornando a noi, io ho sempre fatto così, ho qualificato espressamente la proposta come "formale" ed ho anche specificato che sarebbe stata prodotta agli atti di causa a dimostrazione della condotta tenuta dalle parti ex art. 116 c.p.c.
Dopo chiaramente produco solo la mia proposta. Non c'è alcun bisogno di produrre altro. Se la proposta è equa e la transazione non è conclusa basta fare 1+1.
Tutto ciò è utile ai fini delle spese, nonché, più in generale, predispone bene il magistrato nei tuoi confronti. Tu vorresti infatti evitargli la rogna della sentenza che deve invece scrivere per colpa dell'altro. Al di là dei profili formali, spesso il Giudice trova il modo di "ringraziare" il Collega avversario qua e là in sentenza, non solo con le spese di lite. Qualche (raro) bravo magistrato inoltre utilizza l'art. 96 ultimo comma c.p.c. (ma non ci farei troppo affidamento).

MStefania29

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 2
e se producessi in giudizio una mia pec di risposta contenente una citazione debitamente virgolettata e scritta da controparte in una propria pec?
mi spiego meglio: controparte mi risponde con una riservata non riproducibile. Io rispondo a controparte e, nel farlo, riporto una sua frase. Posso produrre la mia pec in giudizio? io penso di sì...

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1354
se produci una tua Pec con annessa citazione della sua comunicazione riservata mi pare ovvio che stai violando la norma. Poi processualmente come atto è valido, ma la correttezza sta da un'altra parte

De_Mentalist

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 253
Resta il fatto che se la riservata personale contiene proposte transattive a mio avviso la si può produrre... per le stesse ragioni di correttezza ribaltate.

De_Mentalist

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 253
Rettifico il mio precedente: proposte transattive che si siano perfezionate*

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5615
Che vuol dire proposte transattive perfezionate????

Se ho una transazione sottoscritta dalle parti (e quindi perfezionata) e' chiaro che non è riservata.

Resta il fatto che se la riservata personale contiene proposte transattive a mio avviso la si può produrre... per le stesse ragioni di correttezza ribaltate.

De_Mentalist

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 253
Nel senso che se la riservata del collega costituisce il perfezionamento di un accordo io la posso produrre eccome.

sil86via

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 28
La corrispondenza tra colleghi è sempre riservata anche se non c’è scritto riservata.

sil86via

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 28
Aggiungo; produrre mail di controparte priva di legale scritta a me che si impegna a pagare? Mi servirebbe per riconoscimento di debito...che dite!

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5615
Ma anche no, ci mancherebbe  :)

Comunque continuo a pensare che se produco una mera mia proposta transattiva, e ovviamente solo quella, non ci sia il benché minimo problema  :)

La corrispondenza tra colleghi è sempre riservata anche se non c’è scritto riservata.



 

Parere

Aperto da diegotrombello

Risposte: 1
Visite: 1466
Ultimo post 21 Mar 2003, 14:10
da gameover
RC: parere di deontologia

Aperto da yakuza

Risposte: 0
Visite: 1417
Ultimo post 23 Set 2003, 12:07
da yakuza
Diffusione on line corrispondenza privata: reato?

Aperto da DottorNick

Risposte: 9
Visite: 3905
Ultimo post 15 Feb 2006, 20:17
da DottorNick
Collega scorretto: come procedere?

Aperto da wisky

Risposte: 21
Visite: 7526
Ultimo post 04 Mar 2009, 11:21
da nigripennis
informazioni su causa di collega

Aperto da tabs78

Risposte: 11
Visite: 4363
Ultimo post 27 Gen 2010, 15:59
da nigripennis
incarico parere legale con e-mail e buca all'appuntamento;

Aperto da marela

Risposte: 19
Visite: 6085
Ultimo post 24 Feb 2010, 15:04
da an
Causa per risarcimento danni contro Collega

Aperto da jakka1

Risposte: 20
Visite: 8955
Ultimo post 26 Lug 2010, 15:32
da nigripennis
Produrre lettere "riservate personali"

Aperto da simonita

Risposte: 3
Visite: 2108
Ultimo post 15 Nov 2010, 11:14
da Admin_M
validità accordo orale/conversazioni telefoniche con collega

Aperto da tiview

Risposte: 9
Visite: 4344
Ultimo post 11 Mar 2011, 17:34
da dottorino
divieto di assumere incarichi contro ex-cliente

Aperto da carmabelle

Risposte: 5
Visite: 3063
Ultimo post 13 Apr 2011, 18:18
da didaca