Pratica Legale

L’A.N.P.A. incontra il ViceMinistro alla Giustizia

Una delegazione A.N.P.A. ha incontrato il ViceMinistro alla Giustizia, On. Giuseppe Valentino sostenendo la necessità di una rapida modifica dell’attuale esame di abilitazione e affrontando altresì le annose questioni afferenti la pratica fittizia, gli sbarramenti operanti per la difesa d’ufficio (due anni di anzianità professionale) e per il gratuito patrocinio (sei anni di anzianità professionale). [segue il comunicato stampa completo]

Sabato 23/11/u.s il Presidente Nazionale dell’A.N.P.A. Gaetano Romano ed il Componente del Collegio dei Probiviri dell’Associazione Nazionale Praticanti e Avvocati Antonino Quattrone, hanno incontrato il ViceMinistro alla Giustizia, On. Giuseppe Valentino.
Nel corso della mattinata la delegazione A.N.P.A. ha sostenuto la necessità di una rapida modifica dell’attuale esame di abilitazione, facendo riferimento al progetto di legge n. 1202 proposto alla Camera dei Deputati dall’Associazione Nazionale Praticanti e Avvocati.
Sono state inoltre attenzionate le annose questioni afferenti la pratica fittizia, nonché gli sbarramenti operanti per la difesa d’ufficio (due anni di anzianità professionale) e per il gratuito patrocinio (sei anni di anzianità professionale).
In tale ottica il Viceministro On. Valentino ha auspicato che l’A.N.P.A. presenti al Governo un “sistema” di monitoraggio della pratica fittizia al fine di verificare l’entità del fenomeno.
L’Associazione Nazionale Praticanti e Avvocati si è resa disponibile a nominare una commissione interna ad hoc che riesca a pianificare un sistema di controllo della serietà nonché dell’effettività dello svolgimento del tirocinio forense.
In ordine alla legge sulla difesa d’ufficio ed a quella recentissima sul gratuito patrocinio, il ViceMinistro si è impegnato ad attenzionare i vari problemi riconnessi alle due normative ,siccome prospettati dall’A.N.P.A. Le due parti hanno evidenziato la necessità di una riforma totale del sistema di accesso alla professione forense, anche alla luce della creazione delle scuole di specializzazione e delle “rinnovate” scuole forensi. La delegazione A.N.P.A. ha evidenziato come progetti di legge quale quello recante il numero 1537 a firma dell’ On. Fragalà ed altri, abbiano avuto giustamente una eco altamente negativa presso tutti i giovani praticanti ed avvocati italiani. L’On. Valentino si è reso disponibile ad approfondire tali tematiche in un prossimo convegno nazionale, in cui possano essere rappresentate le varie posizioni del mondo forense e giudiziario.

Il Presidente Nazionale A.N.P.A.
Gaetano Romano

ANNUNCI GRATUITI per AVVOCATI
To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: