Esame da Avvocato

Esame di avvocato 2009: parere di Diritto CIVILE

Si e’ svolta oggi la prima giornata di esami scritti per l’abilitazione alla professione di avvocato, di seguito le tracce presentate ai candidatii; ricordiamo che cliccando QUI e’ possibile trovare i pareri svolti dallo staff di Ius&Law
————–
Parere 1
La società Alfa è concessionaria di una casa automobilistica società Beta per la vendita in ambito locale. In considerazione della contingente situazione di difficoltà economica soprattutto in relazione alla generale contrazione degli acquisti degli automobili, la casa automobilistica società beta rappresenta con ripetute missive alla società concessionaria la necessita di modificare in senso a se più favorevole le condizioni economiche previste nel contratto, in particolare di procedere ad una diversa regolamentazione pattizia della misura del prezzo da applicarsi per la vendita tra le parti. Poiché la società Alfa dichiara, mediante lettera raccomandata, di non essere disponibile ad una modifica delle previsioni contrattuali nel senso richiesto, la società automobilistica Beta si avvale del diritto di recesso ad nutum previsto in suo favore dal contratto di concessione stipulato tra le parti.
Il candidato, assunte le vesti di difensore della società concessionaria Alfa rediga parere motivato, illustrando gli istituti e le problematiche sottese alla fattispecie; in particolare analizzi il candidato la questione sotto il profilo dell’applicabilita’ alla fattispecie dell’istituto dell’abuso del diritto.

Parere 2

Con testamento olografo Tizio disponeva delle proprie sostanze in favore dei due figli Caio e Sempronia. In particolare, con suddetto testamento olografo il de cuius manifestava la volta di attribuire a titolo di prelegato al figlio Caio un appartamento in Roma via delle Rose ed alla figlia Sempronia un appartamento in Roma via dei garofani, nominandoli, per il resto, eredi universali.
Nell’atto testamentario, tuttavia, era altresi’ aggiunta la seguente condizione: “qualora al momento dell’apertura della mia successione mio figlio Caio non si sara’ risposato adesso lascio, in sostituzione della legittima a lui spettante per legge, l’usufrutto generale vitalizio della suddetta casa di via delle Rose, nonché di tutti gli altri miei beni ad eccezione della casa di via dei Garofani, come sopra attribuita a mia figlia sempronia, cui sarà devoluta anche la nuda proprietà degli altri beni, tenuto conto del fatto che la stessa è madre di due figli”.
Caio si rivolge allora ad un legale per valutare se sussistano i presupposti per contestare la validità della suddetta clausola testamentaria, ritenendo che, sebbene lo stesso aveva incorso il procedimento di separazione giudiziale con il proprio coniuge al tempo della redazione del testamento, la clausola testamentaria di cui sopra costituisca una coercizione alla sua libertà di contrarre nuovo matrimonio.
Il candidato, assunte le vesti di difensore di Caio, rediga parere motivato illustrando gli istituti e le problematiche sottese alla fattispecie; in particolare, premessi brevi cenni sulla libertà testamentaria e sui limiti di apponibilità di una condizione nell’atto testamentario, analizzi la questione della validità della clausola in oggetto precisando le previsioni normative di riferimento e gli effetti sul testamento.

ANNUNCI GRATUITI per AVVOCATI
To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: