Featured

Aspiranti avvocati: il CNF da’ il via libera ai corsi a numero chiuso, obbligatori e a pagamento

Governo Renzi e Consiglio Nazionale Forense uniti per agevolare l’occupazione giovanile. #lavoltabuona

Approvata dal CNF la proposta del Ministero della Giustizia per chiudere ulteriormente l’accesso all’esame da avvocato.

esame avvocato

Verra’ introdotta l’obbligatorietà dei corsi di formazione a pagamento per i praticanti avvocati, con obbligo di 3 esami per ogni modulo semestrale.

Con l’ultima newsletter il Consiglio Nazionale Forense ha rilasciato il parere 01/04/2016 del CNF sullo schema di DM del Ministero della Giustizia sulla disciplina dei corsi di formazione per la professione di avvocato, sempre nell’ottica Governativa di contrastare con vigore la disoccupazione giovanile.
Il C.N.F. suggerisce di fissare la durata del corso a pagamento in sole 160 ore distribuite nei 18 mesi di tirocinio previsto per legge , che dovrà essere organizzato con modalità tali da non pregiudicare le presenze in udienza del praticante e la sua assidua e regolare frequenza dello studio del dominus. Si ritiene poi “opportuno che i contenuti del corso ricomprendano – oltre alle materie indicate quali essenziali nel comma 2 lett. b) dell’art. 43 (insegnamento del linguaggio giuridico, redazione degli atti giudiziari, tecnica impugnatoria dei provvedimenti giurisdizionali e degli atti amministrativi, tecnica di redazione del parere stragiudiziale e tecnica di ricerca) – anche argomenti oggi fondamentali nell’esercizio della professione e nella gestione dello studio, quali ad esempio le normative sulla privacy, sull’antiriciclaggio, sulla sicurezza degli ambienti di lavoro, sulla assicurazione professionale.” I corsi potranno essere a numero chiuso, secondo criteri di valorizzazione del merito con riferimento agli studi universitari e tenuto conto del numero degli iscritti al registro.

Chi riuscira’ a iscriversi e a frequentare almeno l’80% delle lezioni avra’ la possibilita’ e il privilegio di affrontare tre prove da sostenere durante il periodo di formazione obbligatoria: 2 test “intermedi” da almeno 30 domande su argomenti relativi agli insegnamenti del corso e una prova finale con le stesse modalità dell’esame da avvocato, con tanto di prove scritte e esame orale. Il mancato superamento di queste impedira’ il rilascio del certificato di compiuta pratica per l’aspirante avvocato.

Grazie Governo, grazie CNF 🙂

Commenti?
Condividi su social!
Aspiranti avvocati: il CNF da’ il via libera ai corsi a numero chiuso, obbligatori e a pagamento
5 7 votato
ANNUNCI GRATUITI per AVVOCATI
To Top