Esame da Avvocato

Anche il presidente della Repubblica contro i giovani legali

La “riforma dell’avvocatura” – ovvero il pactum sceleris atto a tenere i giovani laureati in giurisprudenza senza reddito sempre piu’ lontano dalla professione (ma spremendo economicamente le relative famiglie con ulteriori inutili studi teorici) per far si’ che gli avvocati gia’ abilitati possano massimizzare gli introiti fino alla pensione e spesso oltre – ha un nuovo sostenitore: il nostro presidente Napolitano, autore di un messaggio a sostegno dell’attuale lobby degli avvocati che ci riempie di sconforto:

“‘Va a merito del Consiglio nazionale e di tutta l’Avvocatura l’aver cooperato all’approvazione di riforme dirette a migliorare la efficienza del ‘sistema giustizia’ ed a promuovere qualità e CORRETTEZZA NELL’ ESERCIZIO DI UNA PROFESSIONE insostituibile per il ruolo che svolge nella tutela dei diritti e per la sua ‘nobiltà ideale”.

Lo ha affermato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel messaggio inviato in occasione dell’inaugurazione dell’Anno giudiziario 2010 del Consiglio Nazionale Forense al Presidente, prof. Guido Alpa.”

ANNUNCI GRATUITI per AVVOCATI
To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: