Post recenti

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10
1
Personalmente ritengo che la via dell'azione di responsabilità professionale nei confronti del
commercialista non sia affatto peregrina.
Nel senso se io avv scazzo un termine, e prima o poi in quanto essere umano fallibile,
nonostante il double check di mia moglie, lo scazzerò, ma è normale che debba chiamare
la mia assicurazione e risarcire il cliente.
Mò il commercialista chi sarebbe? The untouchable?

Ciò detto per la mia personale esperienza dipende dalla cifra di cui stiamo parlando.
Nel senso io li chiamo debitori volontari.
Spesso, se non sempre, sotto i 2k euro i clienti sono iper-restii ad esperire l'azione
per responsabilità professionale e, occhio, anche se dietro non c'e' un illecito civile
ma addirittura un reato, anche se procedibile d'ufficio una volta sporta denuncia-querela.
Non ho mai capito perchè ma se dici al cliente che per colpa del professionista tizio
lui cliente ha perso 5001 euro si aprono le cateratte ed il cliente che per 5k di danno
non ti voleva firmare manco il biglietto d'auguri per natale incomincia a firmare tutto.

Boh, forse lo capirò da grande :D
2
Sto notando alcuni errori nell'invio post che spero di risolvere a breve, se state scrivendo un testo lungo fate copia-incolla perchè rischia di andar perso
3
Che incubo, sono sempre più esosi e aggressivi, questo recente assalto all'Iva dopo poche settimane dalla dich. e ben prima della chiusura dell'anno è allucinante, per non parlare degli anticipi, quando lo racconto all'estero pensano che scherzi :icon_lol: ADE non a caso   :bunny:

Nel mio caso i versamenti li fa il commercialista, in un caso del genere potresti anche valutare la possibilità di tirarlo in ballo se ci ha dormito sopra un po' troppo...  :icon_twisted:


OT: Mauro, ti ho già detto che NP paga tutto con il TFR da Mod  :laughing7:
4
Dico questa e poi chiudo veramente.

Secondo me non state facendo un favore all'utente illudendolo.

Non avete la più pallida idea di chi io avessi, nel 2015, alla mia destra
ed alla mia sinistra come candidati all'esame di stato.

Le raccomandazioni di 999 papi non sarebbero mai potute equivalere al peso
di chi stava alla mia sinistra e te lo scrivo via mp admin
e mettici pure il carico da 90 che chi stava alla mia sinistra non solo
ha passato al primo colpo l'esame da avv ma ora è pure magistrato.

Lo dico solo una volta e per tutti.
Dal 2010 in poi o hai i controcog oppure sei figlio di
altrimenti avv non diventerai mai
Spiegate all'utente che il 28% di 300 candidati fa 84 e 83 sono o raccomandati
o figli di. Rimane 1 posto. Scommetto che nel 2020 i candidati saranno meno di 200.

nel 2020 essere il nipote di un avv non sarà sufficiente nemmeno per assicurarsi
il posto da usciere davanti ad un bagno pubblico.

Precisazione dovuta:
le raccomandazioni contano per l'orale

guardate che non scherzo affatto
io ho visto praticanti abilitati al patrocinio limitato prendere letteralmente a ceffoni (giuridici)
fior di cazzazionisti
personalmente ho massacrato di mazzate avv prof senatori ecc ecc che stanno sui programmi
di talk show politico 24h su 24h e non vanno in udienza da 10 anni ma si fanno pagare l'anima
per un patrocinio.

Se sperate di passare lo scritto con la raccomandazione beh
avete sbagliato universo. Ho visto professori associati in cpc prendere 2 all'atto di cpc :D
all'orale sì la raccomandazione fa la differenza
alla tipa prima di me chiesero com'era il traffico e le diedero il massimo nonostante allo scritto
avesse preso il minimo
a me negarono l'esistenza di un'intera sez del cpc e mi diedero il minimo nonostante allo scritto
avessi preso il max perchè nn ero raccomandato.

/Fine precisazione.
5
Dico questa e poi chiudo veramente.

Secondo me non state facendo un favore all'utente illudendolo.

Non avete la più pallida idea di chi io avessi, nel 2015, alla mia destra
ed alla mia sinistra come candidati all'esame di stato.

Le raccomandazioni di 999 papi non sarebbero mai potute equivalere al peso
di chi stava alla mia sinistra e te lo scrivo via mp admin
e mettici pure il carico da 90 che chi stava alla mia sinistra non solo
ha passato al primo colpo l'esame da avv ma ora è pure magistrato.

Lo dico solo una volta e per tutti.
Dal 2010 in poi o hai i controcog oppure sei figlio di
altrimenti avv non diventerai mai
Spiegate all'utente che il 28% di 300 candidati fa 84 e 83 sono o raccomandati
o figli di. Rimane 1 posto. Scommetto che nel 2020 i candidati saranno meno di 200.

nel 2020 essere il nipote di un avv non sarà sufficiente nemmeno per assicurarsi
il posto da usciere davanti ad un bagno pubblico.
6
Admin ma io ti posso pure scrivere
FQAFIPDR

ossia fra quaranta anni, visto che stiamo a giocà a scrivi pure una lettera a babbo natale tanto
manco la legge, farò il presidente della repubblica.

Mò voglio vedere se l'avevi capito leggendo le maiuscole.  :D
7
No Mr Shadows. Ps. chiarisci se sei tu a finanziare il guardaroba della pavona :D

Ha ragione jello.

L'ordinanza da te citata si inserisce in un più ampio discorso che nulla ha a che fare con la notifica della cartella esattoriale.

Si tratta della partecipazione al procedimento amministrativo antecedente alla formazione della cartella
Jello da un lato ha ragione per il 140 ma dall'altro mi sa tanto che abbia confuso l'AdE con la GdF
l'ho già detto
la GdF porcate non ne ha mai fatte perchè se a qualche candidato gli venisse in mente di farlo dalla candidatura
alla tomba prima gli fanno rimpiangere di essere nato, ma veramente e a perseguitarlo a vita, e poi il grigio non lo vestirà mai.
Quanto all'AdE mi sa che non hai visto il servizio di striscia la notizia sul bar dentro l'ade di roma che non fa scontrini fiscali
perchè i dipendenti dell'ade non vogliono sennò dovrebbero giustificare pause caffè di 8 ore.
Guarda che l'ade di porcate fa, a raffica.

Per mr shadows la cass a ss uu disse nel 2015 che il contraddittorio endoprocedimentale non è necessario ai fini della validità
di avviso di accertamento e cartella esattoriale
Peccato che tutte le CTR e tutta la V Sez Cass la pensi in modo diametralmente opposto ossia senza contraddittorio
endoprocedimentale avviso di accertamente, cartella esattoriale, iscrizione a ruolo ed ipoteca sono affette da nullità radicale.

nel caso dell'ordinanza da te citata l'ade, come spesso fa, manco aveva mandato l'avviso di accertamento
tanto chissenefrega.

8
Il succo sta qui:
" o comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione."

è ovvio che se bastasse non farsi trovare per rendere inefficace una notifica al proprio domicilio il paese andrebbe ancora più in rovina

Ahimè, grazie Jello, nell'impeto e nella speranza di aver trovato una via d'uscita avevo tralasciato la parte più spietata  :facepalm:

Avevo trovato anche questo ad alimentare l'ottimismo:

In materia di notifica della cartella di pagamento, nei casi di “irreperibilità cd. relativa” del destinatario, all’esito della sentenza della Corte costituzionale n. 258/2012 va applicato l’art. 140 codice procedura civile ,  in virtù del combinato disposto dell’art. 26, ultimo comma, DPR 602/1973 e dell’art.  60 comma 1 lett. e) DPR 600/1973, sicché è necessario, ai fini del suo perfezionamento, che siano effettuati tutti gli adempimenti ivi prescritti, incluso l’inoltro al destinatario e l’effettiva ricezione da parte di questi della raccomandata informativa del deposito dell’atto presso la casa comunale, non essendone sufficiente la sola spedizione.

         
 In assenza di prova della ricezione della raccomandata informativa è nulla la notifica della cartella di pagamento non essendo sufficiente l’aver spedito la comunicazione dell’avvenuto deposito della cartella di pagamento presso la casa comunale.

Cassazione Civile ordinanza n. 5522 del 26/02/2019
9
Il succo sta qui:
" o comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione."

è ovvio che se bastasse non farsi trovare per rendere inefficace una notifica al proprio domicilio il paese andrebbe ancora più in rovina
10
Scusate, a Tizio è stata da poco notificata una cartella esattoriale per IVA non pagata nel 2017 (importo + sanzioni del 30% + interessi + oneri di riscossione), la raccomandata precedente (inizio Nov 2017) che intimava "bonariamente" il pagamento con sanzione del 10%  è rimasta in giacenza all'ufficio postale e ritornata. Nel frattempo (2 settimane dopo la raccomandata mai consegnata) il commercialista aveva autonomamente saldato l'importo dovuto (ridotto con le varie compensazioni a circa la metà) con ravvedimento.
Ora l'Agenzia Entrate ha accordato a Tizio lo sgravio dell'importo IVA ma ha mantenuto le sanzioni al 30% sull'intero importo originariamente dovuto + gran parte di interessi, ecc. sostenendo con fermezza che l'avviso via raccomandata di novembre mai ritirata da Tizio (tornato in italia dall'Asia solo a Natale) si considera comunque perfezionato.

A voi risulta che la notifica si perfezioni anche in assenza del destinatario? 

A quanto mi risulta sull'art. 140 C.p.c.  "con la sentenza n. 3 del 14 gennaio 2010, l'articolo in esame è stato dichiarato costituzionalmente illegittimo nella parte in cui prevede che la notifica si perfezioni per il destinatario, con la spedizione della raccomandata informativa, anzichè con il ricevimento della stessa, o comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione."

https://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/SpecialiDossier/2010/documenti-lunedi/01febbraio-2010/C_COST_3_10.pdf?cmd%3Dart

Grazie in anticipo
Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10