Autore Topic: Violenza sulle donne  (Letto 6378 volte)

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #30 il: 30 Novembre 2016, 12:19:26 »
Un'ultima cosa, cui ho accennato ma che mi sembra meritevole di evidenziatura.

Da perfetta idiota ed estranea alla sfera penale (non) mi fa comunque piacere leggere che la determinazione della pena debba essere fatta esclusivamente in base al bene giuridico leso.

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8615
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #31 il: 30 Novembre 2016, 12:24:11 »
@Salta, la dico un po' sommariamente.

Nei reati violenti contro la persona, sia omicidio che lesioni, percosse, et cetera, il bene giuridico tutelato dalla norma penale è la vita, l'integrità fisica e morale della persona.

Ed è partendo dal bene giuridico tutelato che viene "disegnata" la norma incriminiatrice.
Sicchè anche la circostanze del reato sono, normalmente, gradate con riguardo alla lesività dell'azione rispetto al bene giuridico tutelato.

Quando il legislatore aggrava una pena in relazione ad una condizione soggettiva del reo [l'essere stato coniuge o persona affettivamente legata alla vittima] la sanzione non è più orientata alla tutela del bene giuridico [vita, integrità personale] ma è puramente retributiva.

E ricordo a me stesso che la pena che abbia funzione esclusivamente[/i] retributiva non è coerente con il dettato costituzionale.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #32 il: 30 Novembre 2016, 12:25:29 »
Bè.... vogliamo parlare allora di quanti padri dopo la nascita del figlio stanno a casa ad accudirlo, o comunque comprimono la carriera? E di quante donne? E ribalto la domanda: vuoi vedere quanti padri vorrebbero trovarsi AFFIDATO il figlio piccolo? Intendo tutti i giorni eh. Non solo quando fa piacere o comodo :)

Eddai.

A proposito di ex mogli: anche dopo l'applicazione a tappeto dell'affido condiviso, la girisprudenza, i giudici oziosi e restii a riformare i loro provvedimenti standard hanno sostituito la parola "affidato alla madre" con "collocato presso la madre" ma per il resto è cambiato ben poco; visto che tu dici di aver difeso madri che fanno o han fatto 4 lavori per... etc etc.. allora avrai ben presente anche la prassi tribunalizia e la piaga dei padri-bancomat.
Ma quelli non contano e poi del resto la vittima è donna, per definizione.
Proprio il caso dell'affidamento è illuminante: ben saprai quali fossero le percentuali bulgare di affidamento dei figli alle madri ante riforma (e non torno sulla ridicolaggine dell'attuale affido condiviso con collocamento prevalente, che è una presa per il culo bella e buona) e quanta conflittualità questa situazione ha generato nei decenni, tanto che persino il Parlamento ha dovuto affrontare la questione e legiferare in punto di affido condiviso: idea brillante ed evoluta, snaturata, vanificata, svuotata dalle sezioni famiglia retrograde in alcuni casi, fancazziste in altri (si dice dalle mie parti, laurà l'è fadiga e quanti giudici non cambiano, anzi a volte neanche leggono i loro provvedimenti? figurarsi cambiare uno schema pluridecennale e ormai anacronistico).

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #33 il: 30 Novembre 2016, 12:31:51 »
Temo tu confonda i piani. Retributiva lo diventa, una pena, quando veramente va a pesare il valore della vita (faccio un esempio a contrario: pena mitigata perché, che so, la vittima era "solo" una prostituta). Ma non quando colpisce l'elemento soggettivo che ha condotto a quel reato, che - metti caso - è l'epilogo ad una serie di violenze perpetuate in anni (cos'è tecnicamente: reato continuato? Boh....). Qui non c'è nulla di "retributivo". Secondo me.


Quando il legislatore aggrava una pena in relazione ad una condizione soggettiva del reo [l'essere stato coniuge o persona affettivamente legata alla vittima] la sanzione non è più orientata alla tutela del bene giuridico [vita, integrità personale] ma è puramente retributiva.

E ricordo a me stesso che la pena che abbia funzione esclusivamente[/i] retributiva non è coerente con il dettato costituzionale.

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8615
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #34 il: 30 Novembre 2016, 12:40:55 »
Ma perchè continui a riportare
l'epilogo ad una serie di violenze perpetuate in anni (cos'è tecnicamente: reato continuato? Boh....).

per quelle ipotesi c'è appunto, come dici bene , la continuazione; hanno introdotto il reato di atti persecutori (art. 612 bis cp) in cui è codificata la specifica situazione degli atti reiterati.

se leggi il d.l., noti che le aggravanti introdotte prescindono dai profili di reiterazione

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #35 il: 30 Novembre 2016, 12:51:00 »
Lupus, non ci capiamo.

Evidentemente non è che hanno introdotto, neppure qui, una nuova fattispecie di reato. Visto che sarebbe pure un po' difficilotto pensare ad un omicidio reiterato, o continuato (ora non mi parlare che possono essere reati diversi protratti nel tempo, che l'istituto manco lo ricordo). Facciamo che hanno introdotto una aggravante specifica. Del resto spesso le leggi sono scritte col culo. Cosa ti urta? Che tuteli più un genere dell'altro? Cosa mi dici dell'art. 3 della costituzione? Te lo grassetto, così non scappi :).

La realtà è che siamo in un mondo dove, pur di dire che siamo tutti uguali, neghiamo l'evidenza. E per una volta che il legislatore l'ha guardata, ci incaponiamo su istituti, eventuali ridondanze e tecnicismi. Per i quali altrove facciamo spalluccia, prendendo atto di inesattezze legislative.

Scrivo sempre di getto..... non rileggo perché troverei aberrante pure io come l'ho scritto. Non quello che ho scritto, però.

Ma perchè continui a riportare
l'epilogo ad una serie di violenze perpetuate in anni (cos'è tecnicamente: reato continuato? Boh....).

per quelle ipotesi c'è appunto, come dici bene , la continuazione; hanno introdotto il reato di atti persecutori (art. 612 bis cp) in cui è codificata la specifica situazione degli atti reiterati.

se leggi il d.l., noti che le aggravanti introdotte prescindono dai profili di reiterazione


lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8615
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #36 il: 30 Novembre 2016, 12:57:15 »
ma i problema non è di quanti padri vogliano o non vogliano trovarsi affidati i figli a tempo pieno e  non solo quando gli gira.


il problema è che secondo il codice, quello alla genitorialità non è un diritto ma un diritto-dovere ed il solo diritto è quello dei dei figli ad avere i genitori.

quindi il rendere giustizia, anche per come è stato inteso il novellato 155, sarebbe di responsabilizzare i pari menfreghisti e limitare le madri speculatrici,  sempre nel superiore interesse dei figli.

sicchè, caro babbo, ti piaccia o non ti piaccia, che tu voglia o non voglia, con tuo figlio di stai; e tu cara mamma, che tu ci perda o meno, su tuo figlio non speculi finanziariamente e non ti vendichi sull'ex; sempre nel superiore interesse dei figli.

Bè.... vogliamo parlare allora di quanti padri dopo la nascita del figlio stanno a casa ad accudirlo, o comunque comprimono la carriera? E di quante donne? E ribalto la domanda: vuoi vedere quanti padri vorrebbero trovarsi AFFIDATO il figlio piccolo? Intendo tutti i giorni eh. Non solo quando fa piacere o comodo :)

Eddai.

A proposito di ex mogli: anche dopo l'applicazione a tappeto dell'affido condiviso, la girisprudenza, i giudici oziosi e restii a riformare i loro provvedimenti standard hanno sostituito la parola "affidato alla madre" con "collocato presso la madre" ma per il resto è cambiato ben poco; visto che tu dici di aver difeso madri che fanno o han fatto 4 lavori per... etc etc.. allora avrai ben presente anche la prassi tribunalizia e la piaga dei padri-bancomat.
Ma quelli non contano e poi del resto la vittima è donna, per definizione.
Proprio il caso dell'affidamento è illuminante: ben saprai quali fossero le percentuali bulgare di affidamento dei figli alle madri ante riforma (e non torno sulla ridicolaggine dell'attuale affido condiviso con collocamento prevalente, che è una presa per il culo bella e buona) e quanta conflittualità questa situazione ha generato nei decenni, tanto che persino il Parlamento ha dovuto affrontare la questione e legiferare in punto di affido condiviso: idea brillante ed evoluta, snaturata, vanificata, svuotata dalle sezioni famiglia retrograde in alcuni casi, fancazziste in altri (si dice dalle mie parti, laurà l'è fadiga e quanti giudici non cambiano, anzi a volte neanche leggono i loro provvedimenti? figurarsi cambiare uno schema pluridecennale e ormai anacronistico).


saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #37 il: 30 Novembre 2016, 13:01:39 »
Ma benissimo. Così anziché avere un genitore che guadagna e uno che deve tirare a campare facendo i conti con il tempo ne avremo due che tirano a campare facendo i conti con il tempo. E ovviamente bambini che non vengono ritirati all'asilo, o magari solo a giorni alterni. Super.

Basta.... esco perché mi sto infervorando e non sono obiettiva :)

ma i problema non è di quanti padri vogliano o non vogliano trovarsi affidati i figli a tempo pieno e  non solo quando gli gira.


il problema è che secondo il codice, quello alla genitorialità non è un diritto ma un diritto-dovere ed il solo diritto è quello dei dei figli ad avere i genitori.

quindi il rendere giustizia, anche per come è stato inteso il novellato 155, sarebbe di responsabilizzare i pari menfreghisti e limitare le madri speculatrici,  sempre nel superiore interesse dei figli.

sicchè, caro babbo, ti piaccia o non ti piaccia, che tu voglia o non voglia, con tuo figlio di stai; e tu cara mamma, che tu ci perda o meno, su tuo figlio non speculi finanziariamente e non ti vendichi sull'ex; sempre nel superiore interesse dei figli.



Mauro_L_AQ

  • Visitatore
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #38 il: 30 Novembre 2016, 13:09:20 »
Minkia quanto scrivete. Possibile mai che non abbiate nessuna udienza?

@an non ho capito il mavattene

Onestamente, leggendovi, mi sembra di essere tornato agli anni 70.
Mi fa piacere leggere saltailmuro la quale s'e', accuratamente, dimenticata di dire che con i provvedimenti urgenti il presidente, prima di pensare all'affido provvede su assegnazione casa familiare chissa' perche' sempre a favore donna anche se di proprieta' esclusiva dell'uomo, coniuge, compagno o quel vhe vi pare.
Quest'ultimo non solo deve sopportare di sapere che in casa sua ci stanno moglie ed amante insieme ai figli affidati alla prima, non puo' alienare l'immobile e ci deve pure pagare sopra tutte le imposte.
Questo si che e' da "mavattene ...".

La verita' e' che con sta minkiata del sesso debole le donne sono iperprotette dal legislatore ed intoccabili agli occhi dei giudici.
Da ultimo ma nemmeno in Svezia una madre lavoratrice si sognerebbe di chiedere 12 mesi di congedo di maternita' quando legge e ccnl gliene danno 6 in tutto. Qua se vai al gul gliene da 16. Ma fatemi il favore ...

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #39 il: 30 Novembre 2016, 13:19:38 »
Ma no che non lo dimentico. A parte che la casa viene assegnata nell'interesse dei figli, quando ci sono e fino al raggiungimento della autonomia. In caso di coppia senza figli, le cose stanno in modo un po' diverso. Ergo: sei male informato.

Ad assegnazione avvenuta, non vedo che rilevanza abbia la vita sentimentale della donna. Se non quella di creare una " vittima" .

Mi fa piacere leggere saltailmuro la quale s'e', accuratamente, dimenticata di dire che con i provvedimenti urgenti il presidente, prima di pensare all'affido provvede su assegnazione casa familiare chissa' perche' sempre a favore donna anche se di proprieta' esclusiva dell'uomo, coniuge, compagno o quel vhe vi pare.
Quest'ultimo non solo deve sopportare di sapere che in casa sua ci stanno moglie ed amante insieme ai figli affidati alla prima, non puo' alienare l'immobile e ci deve pure pagare sopra tutte le imposte.


La verita' e' che con sta minkiata del sesso debole le donne sono iperprotette dal legislatore ed intoccabili agli occhi dei giudici.
Da ultimo ma nemmeno in Svezia una madre lavoratrice si sognerebbe di chiedere 12 mesi di congedo di maternita' quando legge e ccnl gliene danno 6 in tutto. Qua se vai al gul gliene da 16. Ma fatemi il favore ...


Una parola soltanto, anzi due, sul discorso estero: sistema assistenziale. Ancora una volta, questo sconosciuto. Non solo da te, purtroppo.

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #40 il: 30 Novembre 2016, 14:17:50 »
Bah secondo me a sto punto ci sei.
Casa familiare affidata nell'interesse dei figli con una madre di facili costumi che dovrebbe provvedere all'educazione dei primi proprio quando si accompagna nottetempo con partners diversi.
Tu la chiami vita sentimentale dalle mie parti di dice vita da troia.

Quanto all'estero se chiedi 12 mesi di congedo di maternita' quando la legge te ne concede 6 non finisci di fronte al gul ma alla procura.
Qui invece di beccarsi 3 anni la donna si becca 10 mesi di congedo in +.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #41 il: 30 Novembre 2016, 14:20:56 »
Boh.... Ci sono altri elicotteri all'orizzonte?

Bah secondo me a sto punto ci sei.
Casa familiare affidata nell'interesse dei figli con una madre di facili costumi che dovrebbe provvedere all'educazione dei primi proprio quando si accompagna nottetempo con partners diversi.
Tu la chiami vita sentimentale dalle mie parti di dice vita da troia.

Quanto all'estero se chiedi 12 mesi di congedo di maternita' quando la legge te ne concede 6 non finisci di fronte al gul ma alla procura.
Qui invece di beccarsi 3 anni la donna si becca 10 mesi di congedo in +.

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #42 il: 30 Novembre 2016, 14:37:32 »
Prendi pure per il culo ma poi non lamentarti se ti mando via mp l'esposto alla procura della repubblica del 2012 senza dati oscurati

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5466
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #43 il: 30 Novembre 2016, 14:42:00 »
Per carità. Io ci credo!

Chiedevo solo che attinenza potesse avere il tuo discorso con quanto di discorso. Evidentemente nessuna. Scusa, ci casco sempre.

Prendi pure per il culo ma poi non lamentarti se ti mando via mp l'esposto alla procura della repubblica del 2012 senza dati oscurati

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
Re:Violenza sulle donne
« Risposta #44 il: 30 Novembre 2016, 14:42:49 »
Anzi gia' che ci sto ti msndo tuttibi documenti del fascicolo cosi' facciamo il paio con la v40 che non era mia ok?


 

Primi dubbi sulle udienze

Aperto da priv1Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 7
Visite: 2150
Ultimo post 27 Marzo 2003, 20:08:06
da thewizard
Sulle scuole di specializzazione

Aperto da carlito146Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 10
Visite: 2431
Ultimo post 18 Febbraio 2004, 16:20:37
da lastjoker
uomini e donne

Aperto da anboSezione [ Sondaggi, Quiz e Test ]

Risposte: 40
Visite: 4030
Ultimo post 14 Marzo 2004, 19:19:33
da lastjoker
Sulle eccezioni del convenuto

Aperto da JaneSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 2
Visite: 1330
Ultimo post 10 Luglio 2004, 15:03:08
da genny
violenza sessuale di gruppo

Aperto da FRAILTYSezione [ Penale :: Da collega a Collega ]

Risposte: 4
Visite: 1862
Ultimo post 10 Settembre 2004, 19:02:32
da Anonymous
il caso Milano sulle tariffe professionali

Aperto da blueyesSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 0
Visite: 435
Ultimo post 29 Novembre 2004, 14:00:51
da blueyes
Perchè cercano praticanti donne?

Aperto da strocSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 96
Visite: 10478
Ultimo post 11 Settembre 2005, 22:58:38
da jonny79_
L. 154/2001 violenza in famiglia

Aperto da rossoauroraSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 253
Ultimo post 29 Novembre 2005, 17:49:05
da rossoaurora
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google