Autore Topic: Mostre d'Arte  (Letto 140352 volte)

Sunbathing

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 204
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #650 il: 04 Mar 2016, 17:28 »
Ovviamente intendevo preoccupante perché questo giudice non si limita a stabilire cosa è reato, ma anche cos'è arte. Poi se l'arte deve preoccuparsi anche di essere "politically correct".....: non stiamo parlando di omicidio, ma di un illecito sanzionato con una multa........... :)
Resta il fatto che il giudice non ha titolo per valutare la qualità artistica di una forma espressiva, nè tantomeno di sapere o di stabilire che una certa forma d'arte dipende dalle mode, ma solo di stabilire se c'è un reato. Mi pare sia andata molto oltre.

Poi per quanto riguarda il reato, certo bisognerebbe leggere l'intera sentenza, ma considerando altri precedenti in materia, nonché le valutazioni personali del giudice in sentenza, non mi sorprenderei se venisse riformata.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #651 il: 04 Mar 2016, 17:29 »
io sono d'accordo con saltailmuro.
a parte la curiosa precisazione sulla pregevolezza delle mura dei palazzi nel centro di bologna mi pare che il giudice dica cose sacrosante.

dice infatti che l’esistenza del reato “non può avere come parametro né lo stato di decoro del bene imbrattato né l’eventuale natura artistica dell’opera d’arte che si sta realizzando”: mi sembra il contrario del significato che cercava di attribuirgli an.

il ragionamento mi pare lineare: se "imbrattare" i muri è un reato, non si può decidere se l'autore di un disegno lo ha commesso o meno sulla base del valore artistico di chi l'ha prodotto.

d'altra parte le 44 pagine di questo topic sono per larghissima parte un esempio del fatto che non è ossibile mettersi d'accordo su cosa sia arte o meno.

a livello personale io apprezzo le opere di alicè e di altri, ma mi pare che dal punto di vista giuridico e logico la sentenza, per quel che abbiamo letto, sia corretta.
una decisione diversa aprirebbe lo spiraglio a valutazioni discrezionalissime su cosa è arte e cosa no che non possono essere demnadate ai giudici.

il discorso tra opera e rock non regge. il giudice non dice mica che c'è reato perché alicè non è un'artista,dice  che la valutazione sull'opera non può essere determinante se si valuta la legalità o meno della condotta di chi dipinge i muri senza esserne autorizzato.


p.s. ho scritto tutto a rate e senza rileggere, non intendo rispondere dell'italiano ballerino

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32429
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #652 il: 04 Mar 2016, 18:23 »
no, aspetta un momento...
a parte la curiosa precisazione sulla pregevolezza delle mura dei palazzi nel centro di bologna
cos'è che hai da dire sulla pregevolezza delle mura di Bo centro? :angry6:











 :D

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #653 il: 06 Mar 2016, 16:18 »
No, l'arte non deve preoccuparsi di essere politically correct. Quando però è illegale, in certi contesti l'artista deve tacersi  :)

E ti dirò.... e a volte ben venga la illegalità cui la street art si presta. Ma in altri contesti, e per ben altre ragioni  :) 

Mi vengono in mente i murales di protesta in Egitto, per dirne una. Non certo AliCE che imbratta i muri di Bologna. Centro o no che sia.


Poi se l'arte deve preoccuparsi anche di essere "politically correct".....: non stiamo parlando di omicidio, ma di un illecito sanzionato con una multa........... :)


saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #655 il: 27 Mag 2016, 10:54 »
Embè... è la spiegazione del perché gli artisti farebbero carte false per finire in determinati musei.

Cosa non fa la forza, la credibilità, del contesto. E mi sento di aggiungere... meno male che è così  :)

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #656 il: 27 Mag 2016, 11:48 »
ricorda tanto il film "Dove vai in vacanza?" ed il memorabile episodio de "Le vacanze intelligenti".
Giusta critica alla pseudoarte spacciata per capolavoro dell'artista.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #657 il: 27 Mag 2016, 15:47 »
Occhei, sfida accettata….   8)

Io credo che il modo migliore per cominciare ad apprezzare l’arte moderna e contemporanea non sia cercare di decretare se sia valida, o se sia definibile come arte. Perché non ne usciamo più, da sto discorso. Che se non accettiamo il fatto che alla abilità manuale si è man mano sostituito l’ingegno, l’idea, …. altro... bé…. credo sia inutile pure stare qui a parlare di cosa sia "arte", e cosa no. davvero, come jello ha ricordato in qualche post, non ci troveremo mai d'accordo  :)

Quindi che sia arte o pseudo arte…. Andiamo avanti. Come avanti va pure il mondo che - questa arte o pseudo arte - l’accompagna. Le fa da cornice, da contesto.

Forse allora converrai che l’importante non sia appunto vedere se questa roba (chiamiamola pure così, meglio di pseudoarte, a mio modo di vederla) è “valida”, ma comprendere come quel che sta davanti ai nostri occhi si sia evoluto (o involuto… come vuoi).

E questa “roba”  spesso ha intimidito e reso perplessi non solo comuni fruitori di musei, ma anche i più scafati galleristi…. E dico galleristi, e non curatori, perché indubbiamente il denaro ha un ruolo in questo gioco. Ma potrei dire anche curatori. I quali spesso si sono trovati a non sapere cosa pensare davanti ad una di queste “robe”. E su altre ci hanno abbondantemente "ricamato" su. L'altro rovescio della medaglia  :)

Detto ciò… io non credo che il vero problema sia quello di giudicare se un’opera (passami il termine, stavolta lo preferisco a roba  :D) sia “buona” o meno, o solo “pseudoarte”. Il tempo farà questo lavoro per noi.

Il vero problema è capire perché un’opera si trovi in un dato posto. Al MoMa di San Francisco, per riportarci al caso presente.


E allora forse ci sarebbe anche più facile capire che l’arte – quella cosa a cui non abbiamo saputo dare una definizione univoca, e su cui non ci sappiamo mettere d'accordo - non è mai autoreferenziale.

L’episodio degli occhiali al MoMa nasce evidentemente come provocazione, come reazione a più di una perplessità. Sulle scelte dei curatori. Come dire quel che abbiamo più volte detto qui: "sta roba la posso fare anch'io, non capisco cosa ci faccia qui". Ovvero ancora "la ente non capisce nulla". E però sta roba sta lì. Al MoMa. Fotografata.

E meno male che alcuni contesti sono ancora credibili. Al di là degli inevitabili "svarioni", ed equivoci  :)

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14010
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #658 il: 30 Mag 2016, 17:50 »
scena mitica
ricorda tanto il film "Dove vai in vacanza?" ed il memorabile episodio de "Le vacanze intelligenti".
Giusta critica alla pseudoarte spacciata per capolavoro dell'artista.


tanto per inquadrarla : La moglie di A. Sordi, esausta per la sfacchinata alla Biennale di Venezia, si siede su una sedia in una sala del museo, alla presunta ombra di un'alta pianta ornamentale. E viene scambiata dagli zelanti visitatori per un'opera d'arte vivente. I visitatori , inoltre, discettano sul valore economico dell'opera..



tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #659 il: 30 Mag 2016, 19:09 »
l'arte sarà pure difficile da definire... ma occhio a non cadere nell'errore di attribuire la patente di opera d'arte a tutto quello che viene proposto.
un paio di occhiali posati per terra, o un barattolo di deiezioni umane a mio parere arte non sono. indipendentemente dalla definizione che si ritiene corretta.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #660 il: 30 Mag 2016, 19:33 »
l'arte sarà pure difficile da definire... ma occhio a non cadere nell'errore di attribuire la patente di opera d'arte a tutto quello che viene proposto.
un paio di occhiali posati per terra, o un barattolo di deiezioni umane a mio parere arte non sono. indipendentemente dalla definizione che si ritiene corretta.

Indipendentemente?

Eh, no. E' qui che non ci troviamo io e te. Io dico che invece dipende  :)

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14010
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #661 il: 06 Giu 2016, 12:18 »
Sono d'accordo con salta.
E' arte ciò che può avere dei connotati non solo estetici,ma anche intellettuali, sociologici, psicologici, storici, politici.

Se rimaniamo ancorati alla pittura di Caravaggio, non andiamo più avanti...

Pensiamo alla musica.
Bach è musicalmente straordinario. Qualche giorno fa scannellando con il telecomando ho visto e sentito suonare un pezzo in bemolle molto famoso e mi rendevo conto , durante l'esecuzione, che molte canzoni del recente passato, sono intrise della melodia, intesa come successione di note, del compositore tedesco ( Oasis, Beatles etc...). Qualcuno direbbe copiate. Ok, è lo stesso. Dipende dal valore aggiunto del pezzo copiante.  Detto ciò, se vuoi rappresentare la realtà di oggi attraverso la musica, forse è più adatto Eminem che Bach. Questo è il motivo per il quale i giovani ascoltano di più il primo che il secondo   

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #662 il: 06 Giu 2016, 12:39 »
massì, il discorso è sempre lo stesso che abbiamo già fatto mille volte.
all'interno del (tra mille virgolette) """""mondo dell'arte""""" è stato superato da tempo il concetto secondo cui l'opera d'arte deve essere un'opera tecnicamente superiore alla media, anche perché con l'evoluzione tecnologica non ha veramente più senso.
ormai posso fare una foto col cellulare e trasformarla in un "dipinto" bellissimo con una app gratuita.

a mio parere è ovvio che la definizione di arte - ammesso che sia necessario trovarne una - debba essere un'altra, ma d'altra parte è altrettanto ovvio che nessuno riuscirà mai a convincere quelli del "lo potevo fare pure io". quindi sticazzi.
Sono d'accordo con salta.
E' arte ciò che può avere dei connotati non solo estetici,ma anche intellettuali, sociologici, psicologici, storici, politici.

Se rimaniamo ancorati alla pittura di Caravaggio, non andiamo più avanti...

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #663 il: 06 Giu 2016, 16:18 »
Quindi tutto può essere arte, basta che rievochi un qualunque significato storico, politico, culturale, sociologico ed intellettuale.
Il che significa che... nulla è arte.
ci voleva questo forum per scoprire che l'umanità ha discettato inutilmente, per secoli, sull'arte.
fra l'altro non ho mai detto che l'arte sia solo quella del Caravaggio, per quanto lì l'arte sia evidente a tutti.
Abbiamo dunque concluso che per trasformare qualsiasi cosa in arte sia sufficiente esporla in certi luoghi (magari perché si conosce la persona giusta), o attribuire alla stessa un significato. Non a caso si fa passare per arte uno squarcio sulla tela, o il paio di occhiali lasciati per terra in un museo, o la buzzicona di Sordi che si adagia mollemente su una sedia.
Bach non lo ascolta nessuno perché ormai nessuno sa chi sia. Questo per dire a che livello siamo arrivati.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #664 il: 06 Giu 2016, 16:50 »
Si può sapere CHI ha mai detto che per trasformare qualsiasi cosa in arte sia sufficiente esporla in certi luoghi? E' così difficle farsi la domanda opposta? Ovvero: PERCHE' sta cosa si trova in un certo luogo? E vedresti che la risposta non sarebbe sempre la giusta conoscenza.

Chi ama (intendo veramente) la musica moderna non ignora Bach.
Così come chi balla (bene) hip hop ha più di una vaga idea di cosa sia la danza classica.

Vale pure viceversa, eh. Nella psecie: son più che convinta che i veri estimatori dell'arte classica apprezzino finanche quella più contemporanea. Magari non la seguono. Ma la guardano.

Quando la smettiamo di vedere l'arte come fosse una lotta tra il vecchio e il nuovo?  :angry8:


Abbiamo dunque concluso che per trasformare qualsiasi cosa in arte sia sufficiente esporla in certi luoghi (magari perché si conosce la persona giusta), o attribuire alla stessa un significato. Non a caso si fa passare per arte uno squarcio sulla tela, o il paio di occhiali lasciati per terra in un museo, o la buzzicona di Sordi che si adagia mollemente su una sedia.
Bach non lo ascolta nessuno perché ormai nessuno sa chi sia. Questo per dire a che livello siamo arrivati.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #665 il: 06 Giu 2016, 16:51 »
meglio tardi che mai.
tu lo dici come provocazione, ma io credo sia vero.

la roba su bach non c'entra invece proprio nulla

Abbiamo dunque concluso che per trasformare qualsiasi cosa in arte sia sufficiente esporla in certi luoghi (magari perché si conosce la persona giusta), o attribuire alla stessa un significato.

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8684
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #666 il: 06 Giu 2016, 16:57 »
le tette della mariaelena sono arte pura. ho detto.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #667 il: 06 Giu 2016, 17:00 »
Le tette in arte sono un po' superate. In diverse fiere ho visto invece cazzi in tutte le salse  :D

Passate il francesismo  ;)

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #668 il: 06 Giu 2016, 17:09 »
mi fa piacere che l'arte non richieda una tecnica superiore alla media. C'è una speranza per tutti, anche per me  ;)
ciò detto, ho l'impressione che se ponessi mia figlia di nove anni di fronte ad un'opera d'arte del Fontana (tela squarciata) probabilmente non avrebbe alcuna reazione di meraviglia, mentre potrebbe avere una reazione di fronte ad un dipinto del Caravaggio o alla Cappella Sistina (o anche di fronte ad un'opera di Gaudì, per avvicinarci ai giorni nostri). Perché?
Perché non sarebbe condizionata da tutte le sovrastrutture mentali che ci portano a dire che Fontana è un grande artista (solo perché ci ha spiegato che cosa vede lui oltre i suoi squarci). Una persona non condizionata fruirebbe (e fruisce) della bellezza dell'arte senza aver bisogno di attribuire un significato a ciò che sta vedendo: personalmente ritengo che l'arte vera vada a toccare qualcosa di profondo che è in noi, un innato senso del bello e dell'estetica (che persino le neuroscienze stanno mettendo in risalto) che è inserito di default nella nostra mente. Per fruire di un Fontana, invece, mi devo sorbire pagine e pagine di dotte disquisizioni sul significato della tela squarciata (significato, peraltro, inventato dall'artista... il quale invade il campo che è proprio di altre scienze, quali la filosofia, la sociologia ecc.) e solo dopo essere stato condizionato per benino vedo l'arte, qualcosa che per definizione lascia a bocca aperta (rifiuto l'idea dell'arte come qualcosa di scontato o di "medio". Ma ognuno cerchi l'arte che vuole, per carità).

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #669 il: 06 Giu 2016, 17:13 »
è un'epoca del cazzo, insomma....  :icon_arrow:

Le tette in arte sono un po' superate. In diverse fiere ho visto invece cazzi in tutte le salse  :D

Passate il francesismo  ;)

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #670 il: 06 Giu 2016, 17:16 »
Non mettere così tanti limiti.

A tua figlia, intendo   :)

Che non ti dico quante sovrastrutture leggo, nelle parole qui sotto.  ;)

mi fa piacere che l'arte non richieda una tecnica superiore alla media. C'è una speranza per tutti, anche per me  ;)
ciò detto, ho l'impressione che se ponessi mia figlia di nove anni di fronte ad un'opera d'arte del Fontana (tela squarciata) probabilmente non avrebbe alcuna reazione di meraviglia, mentre potrebbe avere una reazione di fronte ad un dipinto del Caravaggio o alla Cappella Sistina (o anche di fronte ad un'opera di Gaudì, per avvicinarci ai giorni nostri). Perché?
Perché non sarebbe condizionata da tutte le sovrastrutture mentali che ci portano a dire che Fontana è un grande artista (solo perché ci ha spiegato che cosa vede lui oltre i suoi squarci). Una persona non condizionata fruirebbe (e fruisce) della bellezza dell'arte senza aver bisogno di attribuire un significato a ciò che sta vedendo: personalmente ritengo che l'arte vera vada a toccare qualcosa di profondo che è in noi, un innato senso del bello e dell'estetica (che persino le neuroscienze stanno mettendo in risalto) che è inserito di default nella nostra mente. Per fruire di un Fontana, invece, mi devo sorbire pagine e pagine di dotte disquisizioni sul significato della tela squarciata (significato, peraltro, inventato dall'artista... il quale invade il campo che è proprio di altre scienze, quali la filosofia, la sociologia ecc.) e solo dopo essere stato condizionato per benino vedo l'arte, qualcosa che per definizione lascia a bocca aperta (rifiuto l'idea dell'arte come qualcosa di scontato o di "medio". Ma ognuno cerchi l'arte che vuole, per carità).

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #671 il: 06 Giu 2016, 17:24 »
nessun limite.
non temere, non la sto traviando, indirizzandola verso l'arte "antica".
anzi, a scuola credo che abbiano puntato più sull'arte moderna... peraltro, senza che le dicessi nulla, su quell'arte ha espresso qualche riserva (chissà perché). Dove stiano le sovrastrutture nel mio intervento non è dato di sapere. Siamo agli espedienti retorici. Se quello che dice l'altro non piace lo si accusa di qualcosa. Lo dico senza polemica  ;) ma mi piacerebbe capire. Comunque, a ciascuno la sua arte. Non si dica, però, che l'arte più essere il "medio" o il "banale" o il "tutto" o "Photoshop". Credo che questa sia una esagerazione.  :)

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8684
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #672 il: 06 Giu 2016, 17:29 »
me capissero i cari colleghi...io sono rimasto ai capitelli dorici, quelli dalle linee nette ed essenziali che mi piacevano di più

  :icon_arrow:



saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5585
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #673 il: 06 Giu 2016, 17:30 »
ma perché ti dovrei "accusare"? Ben venga un confronto che comunque fa riflettere. Ci fa anche distrarre  :)

Te le ho "grassettate", le tue sovrastrutture. Ora sono di volata e non riesco a far di più, domani ci torno. Senza pietà  ;)

mi fa piacere che l'arte non richieda una tecnica superiore alla media. C'è una speranza per tutti, anche per me  ;)
ciò detto, ho l'impressione che se ponessi mia figlia di nove anni di fronte ad un'opera d'arte del Fontana (tela squarciata) probabilmente non avrebbe alcuna reazione di meraviglia, mentre potrebbe avere una reazione di fronte ad un dipinto del Caravaggio o alla Cappella Sistina (o anche di fronte ad un'opera di Gaudì, per avvicinarci ai giorni nostri). Perché?
Perché non sarebbe condizionata da tutte le sovrastrutture mentali che ci portano a dire che Fontana è un grande artista (solo perché ci ha spiegato che cosa vede lui oltre i suoi squarci). Una persona non condizionata fruirebbe (e fruisce) della bellezza dell'arte senza aver bisogno di attribuire un significato a ciò che sta vedendo: personalmente ritengo che l'arte vera vada a toccare qualcosa di profondo che è in noi, un innato senso del bello e dell'estetica (che persino le neuroscienze stanno mettendo in risalto) che è inserito di default nella nostra mente. Per fruire di un Fontana, invece, mi devo sorbire pagine e pagine di dotte disquisizioni sul significato della tela squarciata (significato, peraltro, inventato dall'artista... il quale invade il campo che è proprio di altre scienze, quali la filosofia, la sociologia ecc.) e solo dopo essere stato condizionato per benino vedo l'arte, qualcosa che per definizione lascia a bocca aperta (rifiuto l'idea dell'arte come qualcosa di scontato o di "medio". Ma ognuno cerchi l'arte che vuole, per carità).

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14010
Re:Mostre d'Arte
« Risposta #674 il: 06 Giu 2016, 17:32 »
a lupus basta un po' di sole e gli partono gli ormoni...  :laughing7: