Autore Topic: Retribuzione del neo-praticante  (Letto 69941 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

milla

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 415
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #30 il: 21 Febbraio 2003, 12:19:25 »
caro an, è la stessa cosa che mi ripete sempre il mio ragazzo nei numerosi e ripetuti training di autostima e automotivazione...io però, chissà com'è, non ci credo e mi vedo tra dieci anni esattamente come adesso...sono un caso disperato di pessimismo cosmico??...

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #31 il: 21 Febbraio 2003, 12:24:51 »
Citazione da: "an"
fra 10 anni l'extra comunitario continunerà a scavare buche per 3 milioni al mese ma con la schiena rotta e una famiglia sul groppone ; ka commessa continuerà a fare lo stesso lavoro per la stessa cifra con due figli da mantenere; tu avrai uno studio avviato e non guadagnerai meno di 10 milioni al mese , seduto , al caldo, riverito e rispettato.
beh mi sento di ringraziarti per la tua previsione.
è bello pensare a questo roseo futuro... ma come si fa a non pensare ai 9 anni già trascorsi dall'iscriz. all'università in cui si è fatta la fame e ai prossimi 10 che ci vorranno per arrivare alla situazione da te auspicata? per avere una vita decente devo aspettare che arrivo a 38-40 anni? vah bene che ormai si arriva agli 80 anni tranquillamente... però!
oggi mi sono divertito a consultare l'albo degli avv. di milano... per la cronaca ci sono 9301 avv. e 1212 praticanti abilitati senza contare i praticanti non abilitati...
questo per dire che se la situazione da te prospettata era verosimile fino a 10 anni fa tra 10 anni forse non sarà così... io mi auguro il contrario ovviamente.. i 10 milioni al mese li vorrei netti per favore!
Citazione da: "milla"
caro an, è la stessa cosa che mi ripete sempre il mio ragazzo nei numerosi e ripetuti training di autostima e automotivazione...io però, chissà com'è, non ci credo e mi vedo tra dieci anni esattamente come adesso...sono un caso disperato di pessimismo cosmico??...
almeno gli specializzandi medici vanno a farsi le vacanze gratis pagate dalle case farmaceutiche... :-)
f.to uno che è stato fidanzato con una specializzanda in chirurgia :-)

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13959
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #32 il: 21 Febbraio 2003, 12:39:57 »
l'accesso alla professione, sta per diventare, fin dall'universita, attraverso le varie proposte, giustamente più selettivo e quindi è probabile che nel prosismo ventennio non vi sarà una crescita esponenziale degli avvocati come sta accadendo oggi. voi ribadirete che l'accesso è già oggi selettivo, ma ciò avviene attraverso strumenti inidonei come la bocciatura indiscriminata agli esami. pertantop fra 4, 5 anni attraverso le scuole di specializzazione e le sclete da effettuare già all'università credo che diminuirà il numero di praticanti.
il problema rimane per coloro che hanno già sostenuto l'esame ed attendono l'abilitazione.
perchè non proponiamo una sorta di maxi-condono per tutti i praticanti abilitati fino alla riforma dell'esame ? altrimenti rischiamo di essere spazzati via dagli specializzandi e dal nuovo esame più selettivo.

x milla infine : non ti conviene aprire uno studiolo-anche in casa- ed iniziare a lavorare per conto tuo ?

Mescalero

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1293
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #33 il: 21 Febbraio 2003, 12:44:35 »
milla, sono costernato....e la Romagna felix che fine ha fatto? Ma davvero la situazione è come la descrivi tu?

Firmato: mi sono intristito :cry:

dressedtokill

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3209
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #34 il: 21 Febbraio 2003, 12:53:45 »
scusa Milla, ma non mi sento di condividere il tuo approccio alla professione. Lo so, è molto più difficle di quello che sembra, ma se la tua idea è quella di continuare, per i prossimi dieci anni, a fare la libera professionista alle altrui dipendenze, la tua condizione professionale, ancor più di quella economica, non cambierà. Su questo non mi sembra ci siano dubbi.

Che ci crediate o no, sono d'accordo con An. Mio padre per fortuna è vissuto comunque abbastanza per farmi capire un concetto, che col passare degli anni mi è diventato sempre più chiaro. Studiare, prima ancora che fatica e sacrificio, è un privilegio.

Ti sembrerò presuntuosa, ma io per il futuro sono ottimista perchè, a torto o a ragione, credo in me stessa e nel mio lavoro, molto più che in quello che, altri, eventualmente, vorranno passarmi. Non ho la più pallida idea  di quanto guadagnerò tra dieci anni. Ma dovessi guadagnare quanto una commessa - non ci credo, comunque - sta di fatto che farò un lavoro molto gratificante e stimolante per me. E non potrò che esserne felice.

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13959
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #35 il: 21 Febbraio 2003, 13:01:03 »
Citazione da: "dressedtokill"
Che ci crediate o no, sono d'accordo con An.
perchè, essere d'accordo con me è stipulare un patto con il diavolo?

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #36 il: 21 Febbraio 2003, 13:06:24 »
Citazione da: "an"
x milla infine : non ti conviene aprire uno studiolo-anche in casa- ed iniziare a lavorare per conto tuo ?
e con quali clienti? il problema è acquisire i clienti! quando ne avrò abbastanza per coprire le spese e mangiare (anche se poco) aprirò sto studio!!

flo

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 697
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #37 il: 21 Febbraio 2003, 14:12:22 »
la morale della favola è ... ma chi ce l'ha fatto fare??? Sto spendendo un sacco di soldi in benzina, ma non mi verranno rimborsati ... e li spendo per andare in tribunale TUTTE LE SANTE MATTINE. Almeno quelli potrebbero rimborsarli ...

danimundial

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 93
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #38 il: 21 Febbraio 2003, 14:18:43 »
E tu usa l´autobus, o il treno.
Comunque ci sono un sacco di altri lavori, per chi ha una laurea in giurisprudenza (e anche per chi non l´ha).

Julius

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 376
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #39 il: 21 Febbraio 2003, 14:58:23 »
Personalmente, dopo 4 anni di pratica e 2 lire di retribuzione in nero, da lunedì sono passato come dipendente in regola nella ditta X, mansioni amministrativo/legali.... Ho fatto la mia sceltae le prospettive mi piacciono.... dovrei prendere 850 euro netti il prossimo mese, vi dirò.
F.to uno che avrà sempre meno tempo di girare questo sito.
Ave!

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #40 il: 21 Febbraio 2003, 15:02:30 »
julius buona fortuna!

850 netti non sono pochi per un laureato?

se sono questi gli stipendi dei dipendenti.. allora continuo a fare il praticante che guadagno di più... ed è tutto dire. :-)

l'importante è che il lavoro ti piaccia. pensa a quante cose potrai fare dalle 17.30 alle 20.30 mentre noi lavoriamo.. sigh.. :cry:

milla

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 415
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #41 il: 21 Febbraio 2003, 15:06:31 »
per dress: tu fai benissimo ad essere ottimista. io non voglio scoraggiare nessuno, come ho detto sono una pessimista cronica...

comunque non posso che dare ragione a blu: e i clienti.

io purtroppo non ho agganci di nessun tipo (es. aziende, sindacati, assicurazioni, ecc..) senza i quali partire è davvero difficile!

non apro uno studio mio per questo motivo e anche perchè nello studio dove lavoro mi danno la totale possibilità di gestire clienti miei: per il momento quindi sarebbe un suicidio mettermi in proprio.

Julius

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 376
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #42 il: 21 Febbraio 2003, 15:07:50 »
Al volo Blu: pochi o molti, spero che siano a crescere, guarda comunque che il mondo del lavoro nel 2003 non proprio rose e fiori... comunque io non sono a Milano, l'orario è almeno fino alle 18:00.
Ave!

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #43 il: 21 Febbraio 2003, 15:15:13 »
ti auguro il meglio.  

dalle 18 alle 20 pensami! ;) mi piacerebbe un sacco potermi godere quelle due ore di tempo libero

lawfree

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1119
Retribuzione del neo-praticante
« Risposta #44 il: 21 Febbraio 2003, 15:51:02 »
Citazione da: "milla"
per dress: tu fai benissimo ad essere ottimista. io non voglio scoraggiare nessuno, come ho detto sono una pessimista cronica...

comunque non posso che dare ragione a blu: e i clienti.

io purtroppo non ho agganci di nessun tipo (es. aziende, sindacati, assicurazioni, ecc..) senza i quali partire è davvero difficile!

non apro uno studio mio per questo motivo e anche perchè nello studio dove lavoro mi danno la totale possibilità di gestire clienti miei: per il momento quindi sarebbe un suicidio mettermi in proprio.


 Cara Milla, sarà come dici tu...ma in me ha prevalso il c.d. ESPRIT LIBRE!
 Anche a costo di sacrifici, di privazioni ecc.ecc. ma, una volta presa l'abilitazione, non sono più riuscita a sopportare   psicologicamente la  prevaricazione e lo sfruttamento altrui.
Così ho deciso di avviarmi da sola con le mie forze e le mie ben poche conoscenze importanti. Non importa se non hai agganci con sindacati, aziende, assicurazioni....se non erro hai riferito di qlc tuo cliente, bene! All'inizio può bastare...il resto non è altro che un passa parola, se fai bene il tuo lavoro!
Ho studiato tanto per diventare un libero professionista INDIPENDENTE per poi buttare tutto in aria rimanendo in uno studio che non mi appartiene? Suvvia! Lasciati travolgere dallo spirito di questa professione che anche dai suoi lati oscuri lascia intravedere gioie, speranze e  libertà!


 

Praticante abilitato

Aperto da iurisSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 19
Visite: 4913
Ultimo post 11 Settembre 2002, 18:08:51
da gameover
Lo studio del neo praticante

Aperto da floSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 30
Visite: 6896
Ultimo post 03 Ottobre 2002, 10:49:33
da Roby
onorari praticante abilitato

Aperto da AnonymousSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 10
Visite: 1907
Ultimo post 22 Novembre 2002, 23:47:41
da Anonymous
il manuale del perfetto praticante

Aperto da France77Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 22
Visite: 4207
Ultimo post 05 Dicembre 2002, 00:44:33
da operaiodeldiritto2
sull'attività extragiudiziaria del praticante abilitato

Aperto da misterpeppinoSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 5
Visite: 2135
Ultimo post 22 Gennaio 2003, 18:32:58
da jester
distretto in cui il praticante abilitato può patrocinare

Aperto da carlettoSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 9
Visite: 3000
Ultimo post 23 Gennaio 2003, 16:07:04
da lawfree
autentica di firma del praticante abilitato

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 1
Visite: 1873
Ultimo post 29 Aprile 2003, 12:15:21
da Anonymous
un praticante puo essere imprenditore?

Aperto da MarioXYSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 1333
Ultimo post 29 Aprile 2003, 19:48:51
da bruno
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google