Autore Topic: pratica: entrare in un grosso studio?  (Letto 134613 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Mr-Hyde

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1731
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #30 il: 09 Settembre 2003, 20:37:11 »
blue,
magistale come al solito...
.
essere felici è la cosa che conta di più per cui se sei felice ora hai fatto la scelta giusta...it goes without saying...

Io per ora sono felice con quello che faccio ed la mattina che il pensiero di andare in ufficio pesera' come un macigno smettero' ed andro' a fare lo skipper ai caraibi oppure apriro' un bar sulla spiaggia....(non penso che sarei un buon street lawyer anche perchè preferisco l'econoia al diritto...)

Il paragone della macchina ' semplicemente fantastico...buon lavoro...anzi buona serata

ciao

Conte_Cavour

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 10
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #31 il: 09 Settembre 2003, 22:12:23 »
bellissimo il paragone della macchina.
io mi re-intrometto chiedendovi una cosa. per occuparsi di contrattualistica, antitrust, societario, fallimenti etc etc non è mica obbligatorio entrare in uno di questi super-studi e lavorare 14 ore al giorno stando attenti a chi ti vuole incu**re e navigando in un mare di ipocrisia e false amicizie, o mi sbaglio?
cioè, sia nelle grandi città, sia in realta diverse, coma la mia (NA e SA), esisteranno studi legali che si occupano delle medesime cose, anche se non ai massimi livelli, giusto?
ecco, io lì vorrei entrare.
ah, Hyde, perche tra i vari studi da te citati non ci sono i seguenti, che sento sempre nominare: Sutti, Carnelutti, Chiomenti?

Mork

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 373
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #32 il: 10 Settembre 2003, 00:37:31 »
Mr Hyde non voleva essere una critica. Tantomeno osavo mettere in dubbio la professionalità di alcuno e che certo non si capisce da dei post su un sito.
E visto che mi pare tu sia persona disposta al dialogo mi permetto un'ulteriore osservazione senza timore di essere frainteso e che tu la prenda come rivolta a te.
Capisco che sia difficile tradurre certi termini stranieri ma osservo che in generale in Italia c'è una smania (soprattutto nei giornalisti) nell'utilizzare dei termini inglesi quando si potrebbe benissimo usare il corrispondente termine italiano...intendo dire che l'inglese si deve studiare e sapere, ma quando si scrive in italiano  è corretto usare termini italiani e non schiaffare ogni tre parole una parola in inglese...solo per dimostrare di conoscerlo...notte e scusate la pesantezza...era uno sfogo contro l'appiattimento della lingua italiana...

Mescalero

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1293
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #33 il: 10 Settembre 2003, 12:46:31 »
Mork, amigo, spezzo una lancia a favore di Hyde perchè, sono sicuro, l'utilizzo da parte sua di termini inglesi non è mero sfoggio di conoscenza della lingua ma semplice "fatto naturale", visto che il suddetto ha passato abbastanza tempo in UK.

Lo dico perchè rivedo in Hyde lo stesso fenomeno che ho subìto anch'io quando rientrai in Italy. Tra un po' forse vedremo anche la fase immediatamente successiva all'utilizzo dei termini inglesi, e cioè la loro traduzione quasi-letterale in italiano. Indimenticabile la faccia smarrita dei miei amigos quando li apostrofavo rispondendo: "Mi sembra blatentemente una minkiata".

!Adiòs y homenajes a la chica!
Mescal

Mork

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 373
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #34 il: 10 Settembre 2003, 16:00:37 »
Mescal circa Hyde fumiamoci pure assieme il calumet della pace perché lungi da me criticarlo, anche perché lo spirito suo è molto positivo e disponibile!
Il mio era uno sfogo dettato dalla sera e dalla mia pesantezza connaturata!
Ciao e un saluto pure a Mokado...che ha ricordato la triste storia della macchina fotografica della mia dolce metà....

Camilla

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2785
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #35 il: 10 Settembre 2003, 17:24:22 »
Caro Hyde,
grazie dell'incoraggiamento...speriamo davvero che serva a qualcosa...al di là dell'accrescimento culturale, certo.
In effetti a quanto ho capito date le modalità di selezione e di insegnamento, si tratta di una specie di investimento sulla tua formazione delle varie aziende e studi sponsor...tra cui il famigerato CC...e così ci troveremo tra qualche anno io e l'amigo indio a bere un aperitivo verso l'una di notte...sigh...

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #36 il: 10 Settembre 2003, 17:27:57 »
ti vedo bene camilla come workingirl ;) in effetti buttarti anima e corpo nel lavoro potrebbe esserti di grande beneficio..

cmq un master serve sempre o almeno fa scena. vedrai come ti divertirai nei grandi studi. c'è gente simpaticissima, salvo rare eccezioni (vedi mesc e mr hyde)

Mr-Hyde

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1731
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #37 il: 10 Settembre 2003, 17:56:49 »
Risposte e precisazioni:

x Mork,
Nessun problema...
Vivo all'estero da quasi nove anni  (anche se sono rientrato per lunghi periodi come per la laurea e finire il praticantato)  ed il mio lavoro è al 90% in inglese.... oltre al fatto che lavoro per uno studio legale inglese...
Ti sembrerà strano ma spesso le parole mi vengono prima in inglese che in italiano....a quel punto ammetto la mia pigrizia nel lasciarle in inglese e non tradurle come forse dovrei...il punto è che il sito è un momento di svago, un "luogo" dove posso rilassarmi e farmi due sane risate senza pensare troppo a typos e formalità...
Per il resto tutto ok
ciao

X Conte
Sutti, Carnelutti e Chiomenti sono ottimi studi italiani (Chiomenti ha anche un'alleanza con Skadden Arps). Se è per questo c'è anche Pavia Ansaldo.
Ho citato gli studi italiani principali che mi sono venuti in mente in quel momento....la mia citazione non voleva essere in alcun modo esaustiva....al contrario....
Per quanto riguarda le ore di lavoro, beh anche da Chiomenti o Pavia preparati a lavorare tanto..."non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca" (mork questa volta mi sono impegnato perchè stavo per scrivere you cannot have the cake and eat it)

X Mescal
il prossimo giro di cerveza è per me.....

X Camilla
se posso esserti d'auito con informazioni sugli studi sponsors mandami un MP... per il resto in bocca al lupo...e welcome to the club....

X Blue
No comment :)

ciao a tutti
F.to uno studentello di procedura penale al momento....

merdina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #38 il: 11 Settembre 2003, 22:44:20 »
Dalla periferia dell’impero.

Scusate ma leggendo questa legal story mi sono sentito una mmm’… eheheh
Allen&Overy,  Clifford Chance, Bendini Lambert e Locke……3000ore….ma dov’è Tom Cruise…..?
E porca zozza non ho nemmeno il dictaphone…con  segretaria  procace annessa...
Chi l’ha preso eh ?
Laureato tre anni fa con 110/110 lode, università del centro italia, FCE, Ecdl, pratica legale conclusa. Adesso lavoro  per una agenzia di lavoro interinale come impiegato per misery (non deve morire…) 900 euri (euro è politically incorrect) (spese fisse circa 150). Why ? Elementare Watson….sennò non tiro avanti……
Le mie amiche che fortuna non usano molto internet sennò gli verrebbe un colpo…non stanno molto meglio : una (105/110) abilitata a prima botta nel 2000 ha lasciato perdere e ora fa la segretaria in uno studio notarile (level three…the lowest) siccome s’era stufata di andare avanti con la pensione dei suoi…
Altra tipa dopo un biennio di pratica, scuola professioni forensi e un concorso in magistratura fallito fa qualche ripetizione e supplenza di diritto al tecnico commerciale.. Nella speranza di passare di ruolo. Uno fa il cassiere trimestrale per noto istituto di credito, ma è un po’ Black incazzed (incazzato nero) tutte le volte che non gli rinnovano il contrattino. By the way… nessun problema per un amico (circa 95/110 mi pare) figlio d’arte che comunque sia, anche tardi, è arrivato al titolo….(33anni)….e lavora da babbo in studio. Come diceva Robert Mitchum, attaccato al suo sigaro, nel finale del ”Il Giorno più lungo”, dopo il massacro di omaha beach:” Ok ragazzo, portami in collina….”
Io dico solo: dov’è che ho perso quel  c…… di  dictaphone…?  Scusate i   typos ma qui ad oxford è un casino in bassa stagione.

Camilla

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2785
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #39 il: 11 Settembre 2003, 23:35:57 »
merdina, sei riuscito anche a farmi ridere...nonostante i soliti luoghi comuni...ma lo sai che ci sono figli di avvocati che non solo fanno pratica dai loro genitori senza prendere una lira, ma che poi, toh!, si cercano cmq la strada più difficile, insomma, l'aternativa a "studio-lavoro-famiglia-casa comprata dal daddy-Z3-weekend al mare"? Tra l'altro...non ho mai capito cosa gliene frega ai figli dei non avvocati (ma magari di qualche bel dipendentone pubblico che gli fa passare il concorso al primo colpo) di quello che fanno i figli degli avvocati?
Ah...ho capito..presunzione iuris et de iure...mi sembra di stare alla Libera Università Cattolica del Sacro Cuore, dove per il solo fatto di avere uno dei genitori libero professionista, scattava la presunzione di evasione fiscale e si slittava in ultima fascia...all'epoca, mi pare sui 6 pali all'anno...no comment...

Bryan

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 476
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #40 il: 12 Settembre 2003, 01:11:08 »
Piccola nota: le ipocrisie e le pugnalate alle spalle abbondano anche negli studi medio piccoli, e' una certezza.
Quanto agli orari di lavoro, non e' detto che siano poi molto meglio. Sicuramente non ai livelli dei suddetti mega-studi.... ma almeno li' ti pagano e bene!!!
(p.s.:LL.M. e' l'abbreviazione "in latino" di Master of Laws.... M per Master e LL per Laws, doppia L in quanto e' plurale... avete presente AA.VV. che sta per "Autori vari"?
p.s.2: scusate l'italiano...)

gameover

  • Benemerito

  • Offline
  • *****
  • 4870
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #41 il: 12 Settembre 2003, 10:41:17 »
trovo molto migliore chè tutti parlare meglio inglese di italiano così che io che parla meglio italiano e abbia più lavoro nello Studio di mio genitore ...

P.S. todey is wedsdsnday ...

mod

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1717
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #42 il: 12 Settembre 2003, 10:52:02 »
Game, I am of your same opinion  :P  lol

Conte_Cavour

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 10
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #43 il: 12 Settembre 2003, 11:58:08 »
tanto per parlare di soldi, ma davvero si guadagna solo in questi grandi studi?
se uno si fa le ossa in uno studio medio di diritto commerciale, e poi riesce a mettere su un proprio studio, magari non da solo, ma associandosi con altri colleghi, non si dovrebbe riuscire a guadagnare altrettando bene?
Citazione da: "Bryan"
Piccola nota: le ipocrisie e le pugnalate alle spalle abbondano anche negli studi medio piccoli, e' una certezza.
Quanto agli orari di lavoro, non e' detto che siano poi molto meglio. Sicuramente non ai livelli dei suddetti mega-studi.... ma almeno li' ti pagano e bene!!!

Camilla

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2785
pratica: entrare in un grosso studio?
« Risposta #44 il: 12 Settembre 2003, 12:52:53 »
Allora, scusatemi tutti e scusami soprattutto tu, conte: secondo me è meglio che cambi idea sulla professione che vuoi fare...devi fare l'allibratore.
Ma che master e master...tu devi seguire un corso accelerato sullo squalismo e su come fare soldi il più in fretta possibile!
Zio cane, possibile che uno esca dall'Università e pensi subito a come far più soldi???
Ma eravate tutti così anche voi?


 

compatibilità con la pratica

Aperto da MelanySezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 2
Visite: 723
Ultimo post 02 Agosto 2002, 20:27:09
da Neldot
pratica e/o lavoro? (2)

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 1
Visite: 1156
Ultimo post 13 Settembre 2002, 23:49:28
da mac
pratica e dottorato

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 1711
Ultimo post 24 Settembre 2002, 12:36:58
da Elisewin
Lo studio del neo praticante

Aperto da floSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 30
Visite: 6244
Ultimo post 03 Ottobre 2002, 10:49:33
da Roby
pratica e scuola di specializzazione (1)

Aperto da joeSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 1440
Ultimo post 03 Ottobre 2002, 22:41:36
da Anonymous
pratica e scuola di specializzazione (2)

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1207
Ultimo post 05 Ottobre 2002, 08:36:57
da Anonymous
pratica e seconda laurea

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1205
Ultimo post 05 Ottobre 2002, 09:01:08
da Anonymous
pratica presso avvocatura (2)

Aperto da buendia74Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1130
Ultimo post 06 Ottobre 2002, 17:51:49
da Anonymous
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata

 
Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati