Autore Topic: La carriera forense  (Letto 31885 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #100 il: 06 Lug 2015, 13:45 »
Capisco che tu te ne possa fregare. Il resto non lo condivido.

degli avvocati che portano a casa 160.000 dollari ma sono infelici francamente me ne frego.... quella è un'infelicità relativa... l'infelicità di chi ha la pancia piena.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #101 il: 06 Lug 2015, 15:00 »
il resto cosa????
cosa non condividi?

Capisco che tu te ne possa fregare. Il resto non lo condivido.

degli avvocati che portano a casa 160.000 dollari ma sono infelici francamente me ne frego.... quella è un'infelicità relativa... l'infelicità di chi ha la pancia piena.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #102 il: 06 Lug 2015, 15:25 »
Il relativismo dell'infelicità (e della felicità) a misura di soldi  ;)

Intendevo dire che non puoi teorizzare che "una depressione sia più forte di un'altra". Ognuno può avere i suoi motivi. Di solito son concause, tra le quali la predisposizione genetica occupa un suo ruolo.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #103 il: 06 Lug 2015, 15:27 »
Dimenticavo, quasi, e comunque, che infelicità non è sinonimo di depressione.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #104 il: 06 Lug 2015, 16:07 »
allora sarebbe meglio dire che tutte queste ricerche sono inutili e assurde.
ognuno ha la propria storia, le proprie esigenze. Non ha senso stilare classifiche

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #105 il: 06 Lug 2015, 16:09 »
e comunque, se i soldi non fanno la felicità, figuriamoci la miseria.....

Ziomaicol

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1776
  • Testo personale
    A volte ritornano
Re:La carriera forense
« Risposta #106 il: 06 Lug 2015, 16:12 »
Concordo con salta.

In primis, perché come diceva tempo fa la buona gallina, guadagnava bene ma era, di fatto depressa.

In secondo luogo perché quei 160.000 dollari di media, i colleghi americani non li guadagnano stando nel proprio studio, coi propri clienti, facendo i normali procedimenti giudiziari/stragiudiziari che facciamo noi tutti.

No, nella maggior parte dei casi stanno (visto che l'articolo citava Chicago e New York) nelle c.d. law firm, a lavorare 16 ore al giorno stando sempre chiusi in grossi grattacieli, magari dormendo anche lì, e non vedendo mai nè clienti nè giudici nè Tribunali.

Insomma come i cinesi dalle nostre parti.

E' allora chiaro che sono depressi.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #107 il: 06 Lug 2015, 16:18 »
invece noi italiani stiamo meglio.
prendi me...
io vedo giudici e clienti... lavoro mediamente 10 ore al giorno e 160.000 euro non li vedo nemmeno col binocolo.... però azzo.... vuoi mettere la soddisfazione di interagire con giudici e con clienti non paganti e poter dormire a casa con la mogliettina che ti insulta e ti accoglie con i bigodini in testa?

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #108 il: 06 Lug 2015, 16:24 »
 Non andò proprio così, zio.  ;)
All'epoca ero solo molto incazzata. E le cause di quel che mi capitò sono tante.

Ma... non vado oltre  ;)


guadagnava bene ma era, di fatto depressa.


Ziomaicol

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1776
  • Testo personale
    A volte ritornano
Re:La carriera forense
« Risposta #109 il: 06 Lug 2015, 16:29 »
Manco io li vedo da lontano i 160.000,00 dollari/euro ma:

1. La mogliettina e le figlie le vedo tutti i giorni.
2. Il pane a casa riesco a portarlo (ed avere il tempo di andare a comprarlo).
3. Se voglio fare aperitivo con amici (salvo urgenze/scadenze) mollo tutto e vado a sfondarmi (a quel punto ho anch'io il problema dei bigodini e insulti della dolce metà).
4. Sono ottimista e prima o poi ai 160.000,00 (ma anche 150,140, ecc..) ci arrivo (in un modo o nell'altro...)

E comunque non sono depresso.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #110 il: 06 Lug 2015, 16:32 »
se puoi fare questa affermazione, vuol dire che non appartieni al grosso dell'avvocatura italiana. quindi il tuo parere (in questa discussione) non rileva ;)


4. Sono ottimista e prima o poi ai 160.000,00 (ma anche 150,140, ecc..) ci arrivo (in un modo o nell'altro...)

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #111 il: 06 Lug 2015, 16:33 »
Tiglio: secondo me ci sono lavori più "predisponenti" a soffrire di certe malattie rispetto ad altri. Ma non solo, o non necessariamente, per lo scarso guadagno.

Evita di farne una questione personale, prova a guardare un po' "fuori" dal tuo seminato ;)

PS. E tua moglie, con due bimbe piccole, ha tutta la mia solidarietà, visto considerato che voi maschietti siete, a volte, un po' tanto egoisti/egocentrici  :)


nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 32429
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
Re:La carriera forense
« Risposta #112 il: 06 Lug 2015, 16:36 »
ma cos'è, la sezione novella2000 del nuovo forum?
 :icon_arrow:

Ziomaicol

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1776
  • Testo personale
    A volte ritornano
Re:La carriera forense
« Risposta #113 il: 06 Lug 2015, 16:42 »
tiglio faccio affermazioni perché sono ottimista di natura.

Non mi avvicino nemmeno lontanamente, allo stato attuale, a quei traguardi.

Comunque, secondo gli ultimi dati, gli avvocati guadagnano in media 46.000,00 ( fonte : http://newsletter.cassaforense.it/index.php?option=com_content&view=article&id=694:i-redditi-degli-avvocati&catid=78:interventi&Itemid=476) e solo il 10% guadagna più di 90.000,00.

Sognare, in fondo, non costa (ancora) nulla.

 :sunny:

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1315
Re:La carriera forense
« Risposta #114 il: 06 Lug 2015, 17:03 »
io faccio parte della maggioranza degli avvocati italiani cui fa riferimento tiglio eppure concordo con saltailmuro.

in primo luogo perché, come detto, l'infelicità e la depressione non sono la stessa cosa. la depressione è una vera e propria malattia, anche se dai più (soprattutto quelli che non ci hanno a che fare) non viene percepita come tale.
ricondurre tutto ad una questione di soldi mi sembra una semplificazione incredibile e, d'altra parte, se il discorso fosse così lineare ci sarebbero più casi di depressione a città del capo che a tokio o ad oslo o a manhattan.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #115 il: 06 Lug 2015, 17:50 »
fortunatamente esco (si fa per dire) da un lunghissimo periodo di depressione (nella vita non mi sono fatto mancare nulla), curata anche con abbondanti dosi di psicofarmaci (per chi volesse saperlo), sicché le accuse di aver "incredibilmente semplificato" non mi toccano. Non parlo con leggerezza di ciò che non conosco, al limite mi astengo.
le mie osservazioni, più che riguardare il rapporto tra guadagno annuo ed insorgenza di sindromi depressive, con ipotesi sull'eziologia della depressione, si riferivano, non a caso, all'infelicità dei citati avvocati superpagati, e notavo semplicemente, magari pure sbagliando, che forse un lavoratore che si porta a casa € 160.000 annui, di questi tempi, ha meno motivi per essere infelice rispetto ad un giovane precario dei call center, o anche ad un avvocato italiano che guadagna sì e no un decimo di quello che si portano a casa questi fortunati colleghi d'oltreoceano.
Certo, se pensiamo alla vita e alla sua essenza, scopriamo piuttosto agevolmente che il denaro conta poco, o non conta nulla, e che i pochi momenti di reale felicità (ammesso che esista), sono legati a ben altri valori (i figli, l'amore e poco altro). Ma purtroppo o per fortuna non passiamo tutta la nostra esistenza a riflettere sulle grandi questioni filosofiche che riguardano il "nucleo" dell'esistenza terrena, e spesso ci ritroviamo a dover parlare di cose molto meno elevate e molto più "terra terra", tra le quali c'è pure il vil denaro.
Semplici osservazioni, dunque, senza voler pontificare su una patologia che, purtroppo, ho conosciuto e conosco sin troppo bene, e dalla quale, come tutti i veri malati di depressione, non mi libererò mai.

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Re:La carriera forense
« Risposta #116 il: 06 Lug 2015, 18:19 »
ah ah ah
invece noi italiani stiamo meglio.
prendi me...
io vedo giudici e clienti... lavoro mediamente 10 ore al giorno e 160.000 euro non li vedo nemmeno col binocolo.... però azzo.... vuoi mettere la soddisfazione di interagire con giudici e con clienti non paganti e poter dormire a casa con la mogliettina che ti insulta e ti accoglie con i bigodini in testa?

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Re:La carriera forense
« Risposta #117 il: 06 Lug 2015, 18:21 »
invece di star così depressi , pensate di più alla fixa...

Ziomaicol

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1776
  • Testo personale
    A volte ritornano
Re:La carriera forense
« Risposta #118 il: 06 Lug 2015, 18:29 »
Ecco, appunto, parliamo di argomenti più terra terra...

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Re:La carriera forense
« Risposta #119 il: 06 Lug 2015, 18:39 »
posso indire un concorso nomofigattico sul forum ?

Admin_M

  • Amministratore

  • Offline
  • *****
  • Demiurgo & Sensei [先生]
  • 5379
Re:La carriera forense
« Risposta #120 il: 06 Lug 2015, 18:43 »
Credo che il senso fosse proprio questo...
Concordo con salta.

In primis, perché come diceva tempo fa la buona gallina, guadagnava bene ma era, di fatto depressa.

In secondo luogo perché quei 160.000 dollari di media, i colleghi americani non li guadagnano stando nel proprio studio, coi propri clienti, facendo i normali procedimenti giudiziari/stragiudiziari che facciamo noi tutti.

No, nella maggior parte dei casi stanno (visto che l'articolo citava Chicago e New York) nelle c.d. law firm, a lavorare 16 ore al giorno stando sempre chiusi in grossi grattacieli, magari dormendo anche lì, e non vedendo mai nè clienti nè giudici nè Tribunali.

Insomma come i cinesi dalle nostre parti.

E' allora chiaro che sono depressi.
:bunny:

An, pensare alla fi6a e' come pensare a certi cibi, se non ne hai direttamente sottomano.. pensarci peggiora solo le cose :D

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #121 il: 06 Lug 2015, 19:04 »
Ed io - lungi dal volerti dare del "sempliciotto"  - ti ho detto che non concordavo su sto punto. La puntualizzazione terminologica non era certo per sottintendere che tu non capissi. Mica nessuno che sbaglia, solo opinioni :)

Resta sicuramente una malattia incompresa dai più.

Poi va da sé che siamo, nel pensiero, pure il vissuto che abbiamo.

 :)


notavo semplicemente, magari pure sbagliando, che forse un lavoratore che si porta a casa € 160.000 annui, di questi tempi, ha meno motivi per essere infelice rispetto ad un giovane precario dei call center, o anche ad un avvocato italiano che guadagna sì e no un decimo di quello che si portano a casa questi fortunati colleghi d'oltreoceano.


tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:La carriera forense
« Risposta #122 il: 07 Lug 2015, 09:46 »
nessuna polemica con nessuno.
ho solo precisato il mio pensiero.
Felice martedì  ;)

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:La carriera forense
« Risposta #123 il: 07 Lug 2015, 13:24 »
E' sufficiente un'ora  ;)

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Re:La carriera forense
« Risposta #124 il: 07 Lug 2015, 18:14 »
un'ora?  come siamo esigenti.... :-D

 

[b]Cambio studio legale per pratica forense.[/b]

Aperto da alex-crossSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 6122
Ultimo post 20 Apr 2008, 21:04
da Ninfotta
XXX Congresso Nazionale Forense

Aperto da AlamutSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 25
Visite: 3866
Ultimo post 30 Nov 2010, 17:45
da Hartman
ultime modifiche al cod. deontologico forense

Aperto da nltSezione [ Esame di avvocato CdA Bari ]

Risposte: 15
Visite: 4598
Ultimo post 25 Ago 2009, 17:28
da esaurita81
Udienze valide ai fini della pratica forense

Aperto da MaiorSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1442
Ultimo post 28 Ott 2016, 00:40
da Mauro_L_AQ
Turismo forense oggi: ne vale la pena?

Aperto da lollomuccaSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 50
Visite: 8593
Ultimo post 27 Set 2004, 22:08
da pluriel
tirocinio formativo ex art. 73, pratica forense e master

Aperto da paul19Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 0
Visite: 1484
Ultimo post 06 Mar 2015, 11:44
da paul19
Tempi iscrizione alla Cassa forense

Aperto da analfabetaSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 9
Visite: 2521
Ultimo post 04 Apr 2012, 13:52
da fenoglio
tariffario forense

Aperto da iaenaSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 4
Visite: 914
Ultimo post 18 Ott 2004, 19:01
da iaena
tariffa forense del 1985 o 1988

Aperto da Yenkie70Sezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 0
Visite: 833
Ultimo post 04 Mag 2006, 15:51
da Yenkie70
tanto per fare chiarezza sulla cassa forense

Aperto da elle.cSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 16
Visite: 4734
Ultimo post 20 Mar 2013, 10:27
da Ziomaicol