Autore Topic: Che significa far pratica  (Letto 10178 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1315
Che significa far pratica
« Risposta #25 il: 13 Mag 2015, 11:56 »
non sono per niente d'accordo.
o meglio; sono perfettamente d'accordo sul fatto che regalare lauree e non controllare la pratica etc... sia la prima delle cause della situazione attuale.

non condivido la questione dell'essere disposti a sacrifici.
in primo luogo perché già adesso per fare la pratica devi essere disposto a sacrifici e belli grossi, dato che prendere per bene che vada mille euro nelle grandi città dopo diversi mesi non mi sembra una cosa da privilegiati.
in secondo luogo perché l'esempio dei pittori del medioevo è inconferente per il dato fondamentale dell'età: il garzone in una bottega lo si faceva quando si era ragazzini, non a 24-25-26 anni.
a quell'età non mi sembra un capriccio o un segnale di poca motivazione il fatto di non voler chiedere la paghetta ai genitori per andare a bere una birra o per comprarti le scarpe.
che poi, dovendo scegliere, uno debba privilegiare la formazione rispetto al guadagno immediato (comunque magrissimo) è un altro discorso.

esattamente all'opposto di quello che dici tu, io credo che la soluzione sarebbe quella di rendere obbligatoria una dignitosa remunerazione del praticante.
il dominus dovrà quindi prenderne uno solo se ha reale intenzione di valorizzarlo e dovrà fare una selzione tra i più meritevoli.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #26 il: 13 Mag 2015, 12:04 »
cito me stesso

Citazione da: "tiglio1971"
Non te la senti da fare altri sacrifici dopo l'università e hai necessità di guadagnare e di mantenerti? fai altro nella vita, nessuno impone nulla.
Ma è giunta l'ora che la pratica torni ad essere umiltà, sacrificio, abnegazione, anche se costa fatica, e ciò in una prospettiva più ampia.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #27 il: 13 Mag 2015, 12:16 »
Tiglio, premesso che quoto jello rigo per rigo, invidio anzitutto la tua passione, e non mi dilungo a farti altre domande perché ogni tanto è bello sentire pure qualcuno che crede in ciò che fa malgrado le difficoltà che gli vengono sbattute in faccia. E per questo ti ammiro e punto :wink:

Ciò detto, allora vediamola in questa prospettiva: quanti avvocati conosci col "sacro fuoco" dell'insegnamento? Io uno solo ne conosco, ed è quello che ti nominai  8)

PratiCane

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 193
Che significa far pratica
« Risposta #28 il: 13 Mag 2015, 15:38 »
Tiglio, mantenendo i suddetti toni garbati (non vedo perchè non si dovrebbero usare, stiamo civilmente confrontando le diverse opinioni) devo però dirti che non posso concordare con il tuo punto di vista.
Ecco, su questo dobbiamo intenderci: se "andare a lavorare in miniera" (o altro) fosse un impiego semplice da trovare e pagasse 1000 euro al mese, di questi tempi sarebbe meglio andare a lavorare in miniera piuttosto che fare pratica. Ma se ne paga 300, meglio fare pratica. E in questo discorso il "sacro fuoco" della professione c'entra poco... Il punto è che molti laureati in giurisprudenza non intendono disperdere i sacrifici GIA' COMPIUTI durante il percorso universitario, durato anni. E, sinceramente, non me la sento di dar loro torto, solo per essere nati nella seconda metà degli anni '80 invece che nei '70.
Quota (selezione)
Non è più tempo di accogliere praticanti svogliati, o indecisi, oppure quelli del "proviamo a fare l'avvocato, sempre meglio che andare a lavorare in miniera"

Se è per questo, anche molti avvocati fatti e finiti con anni di professione alle spalle pensano di sapere chissà cosa, e poi trovi i loro atti pieni di strafalcioni grammaticali... No comment! :twisted:
Quota (selezione)
Né è più tempo per neolaureati che pensano di sapere già tutto e spesso non sanno nulla

Ah, quindi ora il modello di riferimento deve diventare il medioevo??? Nel medioevo c'era anche la schiavitù, se è per questo, e poi arrivò pure la Santa Inquisizione... Ma che discorso è?
Quota (selezione)
Nel medioevo, quando un aspirante pittore veniva ammesso alla bottega di un grande maestro che faceva? si metteva a fare rivendicazioni salariali? chiariva, per prima cosa, di dover essere pagato perché con la sua presenza avrebbe agevolato il lavoro del maestro? o, piuttosto, ringraziava Iddio per essere stato ammesso in quella bottega e per poter imparare la professione da un vero esperto?
Ecco, è questo spirito che bisogna recuperare

Invece è la stessa laurea in giurisprudenza che, nei fatti ti "impone" di fare la pratica. Perchè con solo quella in mano ad oggi non puoi fare nient'altro. Sacro fuoco o meno.
Quota (selezione)
Non te la senti da fare altri sacrifici dopo l'università e hai necessità di guadagnare e di mantenerti? fai altro nella vita, nessuno impone nulla

Mah... mi chiedo cosa sia stata fino adesso, allora! Vogliamo stabilire punizioni corporali per il praticante che commette errori negli atti che redige? O vogliamo farlo dormire in studio, caso mai a qualche cliente venga in mente di telefonare verso mezzanotte? :roll:
Quota (selezione)
Ma è giunta l'ora che la pratica torni ad essere umiltà, sacrificio, abnegazione, anche se costa fatica

Per il resto quoto anche io Jello, anch'egli latore di motivazioni estremamente valide.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #29 il: 13 Mag 2015, 16:03 »
Ma, poi, a prescindere dal compenso e dai discorsi sulla pratica in generale  :wink:

Stando all'articolo, c'è un fatto, ed è che il presidente del COA eporediese avrebbe virato dalla propria intenzione (cito l’articolo) di fare “pressing” sul Ministero affinché si rinforzasse l’organico in forza al Tribunale, verso l’impiego di suoi futuri colleghi quali coadiutori di cancellieri e commessi.

Ovviamente non assunti. Aggratis o meno non si sa, ma personalmente non mi interessa.

E prima ancora di chiedermi se sta brillante idea avrà applicazione concreta o meno, mi domando per l’ennesima volta: ma se "Benni l’Eporediese" avesse un figlio avvocato lo devierebbe a formarsi in cancelleria? E un parente? E qualcuno che gli sta sulle b.alle?

Che a prescindere da che se tieni o meno ad una persona….. resta che tu ai colleghi non dovresti necessariamente voler male, IN PARTICOLAR MODO se sei Presidente del COA :D

Eh… che se pure qualcuno da lassù del Ministero o giù di lì ti chiedesse – per assurdo – di provvedere tu a far bello il Tribunale (:D) ... se ciò va contro gli interessi della tua categoria (se non ci crede lui a sta favola...)  puoi legittimamente rispondere (stavolta sì) che non è affar tuo.

Ovvero… se la mozione provenisse dalla tua categoria (esasperata per la carenza di organico) allora sì che il tuo compito sarebbe quello di far “pressing”. Sul Ministero eh… non in q.lo ai praticanti sfi.gati però :occasion8:

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #30 il: 13 Mag 2015, 16:55 »
Salta, nell'ultima parte del mio intervento prendevo posizione sulla brillante idea del consiglio dell'ordine eporediese (ma che è? :D) e dicevo, cosa di cui sono convinto, che se siamo arrivati a questo punto (l'avvocato vice cancelliere onorario di tribunale - detto AVCOT) è perché la categoria cui apparteniamo è definitivamente squalificata, in parte per proprie gravi colpe.
Il che rende addirittura meritorie (quantomeno agli occhi dell'opinione pubblica) certe iniziative.
Non fa più notizia il praticante spedito in qualche anfratto della cancelleria a riordinare faldoni (come se ciò fosse formativo), anzi può persino essere che qualcuno esclami "finalmente praticanti ed avvocati fanno qualcosa di utile!".
questo perché?
perché siamo ai minimi storici quanto a credibilità e prestigio.
Non è un caso che proprio in questa era fioriscano iniziative vendute come meritorie ("l'avvocato di strada" che invece di girare per il quartiere con il manganello e il blocchetto delle multe, gira con un codice sotto il braccio, a dispensare saggi consigli legali ai passanti; l'avvocato che garantisce la gratuità del primo incontro al cliente, come per i dentisti che ti offrono la panoramica gratis e l'ablazione del tartaro ecc.), spesso caldeggiate dai COA, quegli stessi COA che poi si irrigidiscono se un avvocato nella vita privata ha un account facebook (può averlo o non può averlo? e se posta una sua foto a torso nudo mentre mangia il ghiacciolo sotto l'ombrellone? e' poco dignitoso per la categoria?).
Se l'avvocatura avesse il prestigio di 30 anni fa, altro che avvocati di strada o avvocati aggratis!
E il prestigio lo abbiamo perso un po' per la tendenza a non guardare oltre il nostro orticello (che me ne frega della categoria? penso a me stesso!), un po' perché oggi l'avvocatura è un microcosmo che, in fondo, non respinge nessuno.... e fino a quando non deflagrerà in un assordante botto continuerà ad accogliere... in fondo, non sta bene creare troppi ostacoli... "la pratica? perdita di tempo e sfruttamento"; "l'esame di abilitazione? solo questione di fortuna! e te lo dico io che l'esame l'ho fatto solo 15 volte!".
Ne deriva ... il praticante AVCOT ....   :D

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #31 il: 13 Mag 2015, 18:51 »
Questa

Citazione da: "tiglio1971"
"l'esame di abilitazione? solo questione di fortuna! e te lo dico io che l'esame l'ho fatto solo 15 volte!".


.... la vedrei bene come slogan :D

Ziomaicol

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1776
  • Testo personale
    A volte ritornano
Che significa far pratica
« Risposta #32 il: 14 Mag 2015, 10:10 »
Si stanno facendo i soliti discorsi già affrontati in altri topic.

Salta ha aperto questa discussione sull'articolo relativo alle "soluzioni" prospettate dal COA di Ivrea.

E se, come sembra, un Ordine suggerisce che i praticanti avvocati possono sopperire alle carenze di personale del Tribunale riconoscendogli un anno di "formazione" è una cosa INDEGNA, VERGOGNOSA, CONTRARIA ALLA LEGGE A ALLA DEONTOLOGIA PROFESSIONALE.

Questo a prescindere da tutto il resto, come praticanti capre, numero degli avvocati esorbitante, crisi economica e il buco nell'ozono.

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 32429
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
Che significa far pratica
« Risposta #33 il: 14 Mag 2015, 10:26 »
ziofaichi, ti lascio il maiuscolo...
perchè non posso editare

:D

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #34 il: 14 Mag 2015, 10:27 »
Zio, che dire......

Non è stato un colpo di fulmine.

Ma ti lovvo tanto tanto tanto tanto  :D




(Più castamente per dire che hai colto in pieno il mio pensiero  :wink: )

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #35 il: 14 Mag 2015, 10:58 »
già... cose già dette in altri topic.
peccato che nessuno muova un dito per risolvere questa situazione.
Nessuna riforma dell'università.
Nessuna riforma dell'esame di abilitazione (e quelle poche che sono state varate il legislatore se le è rimangiate al primo mugugno)
nessun rafforzamento dei controlli anche semplicemente per applicare le leggi esistenti.
in compenso, riforme punitive per l'intera categoria (mediazione obbligatoria, eliminazione della necessità di rappresentanza ed assistenza tecnica in giudizio in settori sempre più estesi dell'ordinamento, eliminazione delle tariffe con conseguenti ritocchi agli onorari per le difese d'ufficio ed il patrocinio a spese dello stato, previsione di cause di sospensione o cancellazione dall'albo ancorate unicamente a requisiti reddituali ecc.)

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #36 il: 14 Mag 2015, 11:02 »
:!:

Citazione da: "saltailmuro"
Zio, che dire......

Non è stato un colpo di fulmine.

Ma ti lovvo tanto tanto tanto tanto  :D

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #37 il: 14 Mag 2015, 11:31 »
ma come???? Non ci siamo mica detti niente gelosie???  :D

Comunque questa  :love8: è solo per te :wink:

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #38 il: 14 Mag 2015, 11:54 »
:love10:  :occasion8:

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #39 il: 14 Mag 2015, 11:56 »
Nel 2012, sempre stando alla stessa fonte, il problema era di non far sopprimere proprio il Tribunale di Ivrea: evidentemente lasciato lì, ma prossimo allo sfascio.

http://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2012/03/09/news/benni-rieletto-presidente-dell-ordine-degli-avvocati-1.3271413


Che l'iniziativa sia solo una provocazione, per quanto a prima vista impopolare? :sad3:

L'ho solo buttata lì.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #40 il: 14 Mag 2015, 11:57 »
ecco, non buttarla lì ...  :laughing6:

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #41 il: 14 Mag 2015, 11:58 »
Tiglioooooooooooooo  :mrgreen:

E aluraaaaaaaa  :toothy10:

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #42 il: 14 Mag 2015, 12:00 »
l'ipotesi intendevo .....  :laughing6:  :laughing5:  :laughing1:

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Che significa far pratica
« Risposta #43 il: 14 Mag 2015, 16:49 »
L'Avvocatura come grande madre e liquido amniotico .
Citazione da: "tiglio1971"
un po' perché oggi l'avvocatura è un microcosmo che, in fondo, non respinge nessuno....

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Che significa far pratica
« Risposta #44 il: 14 Mag 2015, 16:53 »
salta, senza offesa, ma non è che sì nu' poco zoccola ? :D :D
Citazione da: "saltailmuro"
ma come???? Non ci siamo mica detti niente gelosie???  :D

Comunque questa  :love8: è solo per te :wink:

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #45 il: 14 Mag 2015, 17:29 »
Manno' mon amour, lo sai che in certi momenti puoi dirmi di tutto....

Citazione da: "an"
salta, senza offesa]


 :D

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Che significa far pratica
« Risposta #46 il: 14 Mag 2015, 18:01 »
l'hai buttata lì ...  :laughing6:

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #47 il: 14 Mag 2015, 18:07 »
.... Come una ipotesi :D

Sennò di che si parla qui?  :mrgreen:

PratiCane

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 193
Che significa far pratica
« Risposta #48 il: 15 Mag 2015, 13:04 »
Peccato, Tiglio, che molto ma molto spesso siano vere entrambe le cose... E te lo può dire anche chi l'esame lo ha dato una volta sola! :roll:
Quota (selezione)
"la pratica? perdita di tempo e sfruttamento"; "l'esame di abilitazione? solo questione di fortuna!"

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Che significa far pratica
« Risposta #49 il: 15 Mag 2015, 13:10 »
Ragazzi.... vabbene lavorare aggratis.

Ma io da uno studio che mi avesse fatto fare una pratica fuffa sarei scappata a gambe levate, eh....   :roll:

E' pure una scelta del praticante, non centra essere solo figli di Danovi  :wink:

 

[Dubbi sulla pratica ...] ... ma siete sicuri ...

Aperto da placcaitSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 78
Visite: 11772
Ultimo post 17 Gen 2012, 23:18
da nigripennis
[b]Cambio studio legale per pratica forense.[/b]

Aperto da alex-crossSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 6130
Ultimo post 20 Apr 2008, 21:04
da Ninfotta
Valida questa udienza ai fini della pratica?

Aperto da TaorminaSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 10
Visite: 2830
Ultimo post 27 Apr 2005, 13:31
da iunio
Urgente richiesta di chiarimento "nuova" pratica f

Aperto da pieruzzuSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 27
Visite: 6380
Ultimo post 16 Ott 2011, 21:11
da fidex82
urgente foro roma tempo iscrizione albo per pratica

Aperto da spokjSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1343
Ultimo post 02 Nov 2010, 20:15
da spokj
Università o FSE ti pagano parte della pratica?

Aperto da giuliolawSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 1828
Ultimo post 05 Apr 2003, 16:08
da bruno
un sogno nel cassetto: riprendere la pratica..

Aperto da pallina69Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 15
Visite: 1922
Ultimo post 22 Dic 2005, 11:50
da mokado
un consiglio: una buona pratica come è fatta?

Aperto da marica80Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 273
Visite: 111278
Ultimo post 16 Ott 2011, 18:07
da vehementer
un anno di pratica x la scuola vale o no??

Aperto da illy80Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 1
Visite: 887
Ultimo post 16 Dic 2004, 11:35
da avvocato?!??
Udienze valide ai fini della pratica forense

Aperto da MaiorSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1448
Ultimo post 28 Ott 2016, 00:40
da Mauro_L_AQ