Autore Topic: Avvocatessa americana con la doppia cittadinanza USA-Italia. Consigli?  (Letto 3351 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

moscerina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 6
  • Testo personale
    Novizio
Salve, ragazzi! Sono qui perche' ho tanti dubbi e tante speranze e spero di poter sentire i pareri di chi vive attualmente in Italia.

Possiedo sia la cittadinanza statunitense che quella italiana e sono abilitata ad esercitare la professione forense nei Paesi Bassi dove vivo con mio marito olandese. E' da 3,5 anni che lavoro in uno studio legale big, uno di quelli piu' noti in questo paese. E' sempre stato il mio sogno di tornare in Italia - ci ho vissuto dall'eta' di 19 fino all'eta' di 23 anni - ed e' anche un sogno nel cassetto per lui (lavora come freelancer quindi puo' lavorare in tutti gli angoli del mondo basta che ci sia l'internet).

La mia domanda e' questa: dato che posso iscrivermi all'albo come avvocato stabilito per poi divenire avvocato a tutti gli effetti della legge dopo 3 anni di esercitazione in Italia, quali sono le mie prospettive di lavoro nel Bel paese? E' davvero cosi' terrificante la crisi? Ho intenzione, forse, di tornare a NY per un anno prima di buttarmi nel mondo del lavoro italiano per fare un LLM presso la New York University oppure a Columbia perche' mi dara' ancora una marcia in piu'. Lo so che a tanti big firms piace vedere una LLM americana sul CV, e mi da un'ottima opportunita' di specializzarmi ancora di piu'.

Giusto per riepilogare:

Sono cittadina statunitense-italiana
Sono di madrelingua inglese con una conoscenza perfetta dell'inglese giuridico
Parlo correntemente il neerlandese, lo spagnolo ed il francese
Ho conseguito la laurea in giurisprudenza sia nei Paesi Bassi che presso l'Universita' di Torino (ero studentessa non frequentante. L'ho fatto perche' sapevo sempre di voler tornare in Italia)
Ho conseguito una LLM in European and International Business presso l'Universita' di Leiden
Ho 3,5 anni di esperienza presso uno degli studi piu' noti nel mio paese

Sto cercando di venire assunta in una degli studi tipo Legance, Portolano Cavallo, Cleary Gottlieb, ecc. Posso continuare a sperare e forse mandare il mio CV o devo mollare? Poi c'e' sempre il fatto della mia eta': ho 34 anni perche' ho iniziato gli studi legali quando ne avevo 26. Prima di quell'eta' facevo la traduttrice e lavoraro in proprio (infatti e' stata la traduzione legale che mi ha fatto scoprire la mia passione per la giurisprudenza...).

Sono troppo vecchia per venire assunta in Italia? E' davvero cosi' difficile venire assunti da un noto studio legale? Quali sono le mie prospettive? Dovrei mollare?

Vi ringrazio in anticipo.

moscerina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 6
  • Testo personale
    Novizio
*uno degli studi

moscerina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 6
  • Testo personale
    Novizio
*uno degli studi

Oddio *lavoravo invece di lavoraro. Errata corrige!

Oggi sono proprio fuori! :D Spero mi capitale lo stesso...

thunderman

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 727
LASCIA PERDERE...

si è proprio così terribile la crisi....che non è solo economica.....ed sarà sempre peggio

stai in olanda dove sei o, se ne vale la pena valutando tutto ex ante, torna negli usa


purtroppo questa non è più l'italia che hai conosciuto tu anni fa....qui è cambiato tutto e tutti in molto peggio....quindi, ti dico sinceramente, non è proprio il periodo di fare questo tipo di trasferimenti....rimani dove sei e ne sarai contentissima

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1349
non ho una conoscenza particolarmente approfondita degli studi di cui parli tu, ma non credo che tu sia troppo vecchia considerato che fino ad oggi non hai fatto la commessa, ma hai lavorato in uno studio omologo.

certamente la qualità della vita e l'ammontare della paga qui non regge il confronto con l'olanda, ma se alla base c'è una scelta di vita non sta a noi metterci becco.

in ogni caso mandare dei curriculum non ti costa nulla e, anche se fosse statisticamente improbabile, di sicuro non è impossibile

moscerina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 6
  • Testo personale
    Novizio
LASCIA PERDERE...

si è proprio così terribile la crisi....che non è solo economica.....ed sarà sempre peggio

stai in olanda dove sei o, se ne vale la pena valutando tutto ex ante, torna negli usa


purtroppo questa non è più l'italia che hai conosciuto tu anni fa....qui è cambiato tutto e tutti in molto peggio....quindi, ti dico sinceramente, non è proprio il periodo di fare questo tipo di trasferimenti....rimani dove sei e ne sarai contentissima

Grazie della risposta, anche se mi dispiace molto.

moscerina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 6
  • Testo personale
    Novizio
non ho una conoscenza particolarmente approfondita degli studi di cui parli tu, ma non credo che tu sia troppo vecchia considerato che fino ad oggi non hai fatto la commessa, ma hai lavorato in uno studio omologo.

certamente la qualità della vita e l'ammontare della paga qui non regge il confronto con l'olanda, ma se alla base c'è una scelta di vita non sta a noi metterci becco.

in ogni caso mandare dei curriculum non ti costa nulla e, anche se fosse statisticamente improbabile, di sicuro non è impossibile

Si', per noi sarebbe un cambio di vita. Non siamo felici qui. Io sarei anche disposta ad accettare un dimezzamento nello stipendio, basta che io trovi lavoro...  :icon_cry: Quello e' il problema.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5613
Non so in che città tu abbia in mente di trasferirti, ma a questa stregua presumo che sei disponibile a vivere nella sede dello studio che (ti auguro) ti verrà offerta.

Data comunque la tua ampia vocazione internazionale, non tralascerei neppure di "mirare" l'invio del c.v. ad alcuni studi un po' più piccoli, ma sempre specializzati nella materia. E quando dico un po' più piccoli parlo comunque di dimensioni, non di fatturato.

E lì, inizierei a vedere quelli su Milano e su Roma ;)

Le due città che offrono mediamente maggiori possibilità in quel che è rimasto di ciò che tu chiami Bel Paese.

In bocca al lupo.


Sono cittadina statunitense-italiana
Sono di madrelingua inglese con una conoscenza perfetta dell'inglese giuridico
Parlo correntemente il neerlandese, lo spagnolo ed il francese
Ho conseguito la laurea in giurisprudenza sia nei Paesi Bassi che presso l'Universita' di Torino (ero studentessa non frequentante. L'ho fatto perche' sapevo sempre di voler tornare in Italia)
Ho conseguito una LLM in European and International Business presso l'Universita' di Leiden

Sto cercando di venire assunta in una degli studi tipo Legance, Portolano Cavallo, Cleary Gottlieb, ecc. 


moscerina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 6
  • Testo personale
    Novizio
Grazie della risposta e grazie del voto di incoraggiamento.

Purtroppo in questi giorni sto sentendo da tutti che tornare in Italia per me significherebbe rovinare la nostra vita, quindi forse e' meglio evitare. E lo dico a malincuore. Mi dispiace tanto; anzi troppo.  :angry5:

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14012
perchè invece di tornare in Italia non cerchi uno studio nelle Keys ? sole, mare, sabbia  bianchissima e pesce fresco tutto l'anno,

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
ammiro la gente che ama farsi del male.....
lavori in un mega studio in Olanda, curriculum invidiabile ecc. ecc. e pensi di venire in questo sgangherato paese ove una mega truppa di avvocati disoccupati (200.000 - 250.000 unità circa, secondo le stime) viene quotidianamente bersagliata dai feroci commenti di politici, politologi, addetti ai lavori e cittadini comuni (rectius: in Italia si parte dal presupposto che l'avvocatura sia il Grande Male, che genera disservizi, cause inutili, procedimenti infiniti, litigi, vendette, peste bubbonica, crisi vocazionali ecc.).
Ora, capisco il desiderio di avventura ma qui siamo al masochismo puro.
Ma forse la mia risposta parte da un malinteso. Io parlo del grosso dell'avvocatura italiana, quello che si divide le briciole (e per le briciole si azzuffa pure... in una triste guerra tra poveri). Tu invece hai ambizioni di ben altro spessore e, forse, a quei livelli fare l'avvocato in Italia può significare ben altro, ossia ciò che io nemmeno riesco ad immaginare. Forse dice bene Jello, la sua è la risposta corretta.

 

consigli sullo studio legale

Aperto da Anonymous

Risposte: 11
Visite: 4418
Ultimo post 16 Ott 2002, 12:25
da sparkling
Consigli sulla preparazione dell'esame?

Aperto da Anonymous

Risposte: 4
Visite: 2498
Ultimo post 09 Apr 2003, 20:04
da PesceTrombetta
Mi sono laureato Datemi dei consigli!

Aperto da Anonymous

Risposte: 21
Visite: 5428
Ultimo post 16 Apr 2003, 00:54
da LC73
Consigli per la redazione dei pareri

Aperto da iuris

Risposte: 15
Visite: 6176
Ultimo post 03 Mag 2003, 22:03
da alessia.san
diritto penale: consigli

Aperto da francesca82

Risposte: 7
Visite: 3148
Ultimo post 03 Set 2003, 22:39
da DottorNick
Consigli da un Avv.

Aperto da bobone

Risposte: 7
Visite: 2263
Ultimo post 06 Gen 2004, 16:56
da anbo
pensione di invalidità - residenza in italia

Aperto da alanblackrose

Risposte: 4
Visite: 1596
Ultimo post 23 Feb 2004, 11:09
da alanblackrose
Consigli per un laureando.....

Aperto da bonjovi

Risposte: 11
Visite: 2202
Ultimo post 05 Ott 2004, 11:10
da Mr-Hyde
ho bisogno di consigli per la preparazione dell'esame

Aperto da scalets

Risposte: 5
Visite: 974
Ultimo post 03 Giu 2005, 13:22
da matty71
Consigli per pratica a Roma...

Aperto da bt

Risposte: 6
Visite: 1031
Ultimo post 05 Ott 2006, 10:58
da iason