Autore Topic: Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali  (Letto 117868 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

silvietta978

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 242
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #30 il: 27 Gennaio 2006, 10:24:43 »
Acci Nico come sei stato esaustivo!ormai tocca anche a me aprire la p.iva, ho "traccheggiato" da settembre (ma fra giuramento e cose varie mi hanno iscritot solo a fine ottobre!) ma ora proprio devo. Regime agevolato ovviamente, devi tenere solo il libro delle fatture vero?che poi fra l'ìaltro si può tenere meccanizzato!per la cassa ancora non mi è tutto chiaro, molti miei amici non si sono ancora iscritti, ma mi pare che il limite sia sui 6/7000 euro l'anno vero?poi è obbligatoria. mi confermi?

alletati77

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1283
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #31 il: 28 Gennaio 2006, 13:55:20 »
salve, io mi sto iscrivendo ora all'albo degli avvocati e devo valutare la questione fiscale. Ne sento di tutti i colori... P.I., ritenuta d'acconto, regimi ordinari, agevolati... uff! Io praticamente fatturerò pochissimo e non ho spese di gestione. Però vorrei affrontare alcune spese (tipo pc portatile, cellulare per lavoro) e mi farebbe comodo poterle scaricare, ma se ho capito bene con il regime agevolato per le nuove attività non si riesce a scaricare l'iva, giusto? E poi non capisco, mi è stato detto che in caso di accertamenti da parte dell'ispettorato del lavoro in studio, se non ho P.I. io risulterei "abusiva" e si presumerebbe una dipendenza in nero con conseguenti multe. A prescindere dalla più o meno probabilità di tale controllo, è davvero così? mi sta espoldendo la testa.... AIUTO :shaking:  Grazie a chi vorrà rispondermi :notworthy:

squeak

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 30
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #32 il: 01 Febbraio 2006, 10:52:32 »
Ciao a tutti, navigando per la Rete ho trovato questo forum che mi ha chiarito alcuni dubbi che avevo. Ve ne sottopongo però un altro.
Mi hanno detto che forse ci sono altre 2 strade per farsi pagare "in chiaro" senza dover aprire la partita Iva (così da non fregarsi le agevolazioni dei primi anni) o la ritenuta d'acconto.

Una prima ipotesi è quella della borsa di studio: qualcuno sa qualcosa sull'argomento? E' fattibile da un avvocato?

Seconda ipotesi: lavoro a progetto, secondo quanto dispone la riforma Biagi. Qui il datore di lavoro dovrebbe pagare i 2/3 dell'inps. Però mi pare ci sia il problema che tale disciplina non è applicabile alle professioni intellettuali che richiedono un'iscrizione agli albi professionali (art. 61 d.leg. 276/03): i praticanti abilitati rientrano in questa categoria?? Non ne sono sicura, anche perchè - tra l'altro - quello dei praticanti abilitati mi pare sia un "registro" e non un "albo". Qualcuno sa qualcosa a riguardo??

Ciao e grazie!  :wink:

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #33 il: 02 Febbraio 2006, 14:27:45 »
Rispondo in ordine
X Silvietta
con il regime agevolato non occorre tenere nessun libro.
In breve devi tenere tutte le fatture sia da caricare che da scaricare.
Posso dirti che se scegli il tutoraggio e la dichiarazione online, per ogni tipologia di fattura sara' associato un codice (che se non sai o non ricordi ti verra' indicato dal tuo tutor (offerto dallo stato)), quindi ogni 4 mesi devi provvedere ad inserire tali dati per mezzo di un apposito software che trovi sul sito dell'agenzia delle entrate.
Tale software considera nel computo globale se la fattura e' soggetta all'iva e se il bene e' ammortizzabile (in 1 o piu' anni secondo il valore), ed esegue tutte le operazioni che necessitano in automatico.
Una volta inseriti i dati devi chiudere il quadrimestre stampare i vari files di riepilogo per controllare la presenza di tutte le fatture e preparare il file per l'invio.

Con altro apposito software esegui il trasferimento (codificato e protetto) sul sito che ho citato, quindi dopo qualche giorno vai a verificare che i dati siano stati inseriti e computati.

Una volta all'anno devi provvedere al versamento dell'IVA (se devi) ed alla dichiarazione dei redditi che verra' effettuata sempre per mezzo del software descritto.
Nel caso tu non riesca in una di queste operazioni (con il software dell'anno scorso per esempio era impossibile per un baco che ho evidenziato all'uff. entrate) non ti devi preoccupare, e' tuo diritto che il tutor esegua le necessarie operazioni per regolarizzare la tua posizione.

Unico neo la disponibilita' del tutor, la scarsa conoscenza dei sistemi informatici che ha, ed i software bacati e continuamente da aggiornare.

Nonostate tutto cio' io consiglio il regime agevolato.

Spero di essere stato chiaro, ma se hai dubbi non esitare del farmi domande.

P.S. la ritenuta d'acconto per i regimi agevolati non e' applicabile, quindi in fattura devi sempre indicare l'IVA
-------------------------

Citazione da: "alletati77"
Io praticamente fatturerò pochissimo e non ho spese di gestione. Però vorrei affrontare alcune spese (tipo pc portatile, cellulare per lavoro) e mi farebbe comodo poterle scaricare, ma se ho capito bene con il regime agevolato per le nuove attività non si riesce a scaricare l'iva, giusto?

Sbagliatissimo, anzi oltre a poterlo fare hai una agevolazione in piu' proprio per l'acquisto del primo PC, se non ricordo male il 40% fino ad un massimo di 400 Euro viene pagato dallo stato :wink: , sul resto puoi scaricare anche l'Iva :) .

Citazione da: "alletati77"
E poi non capisco, mi è stato detto che in caso di accertamenti da parte dell'ispettorato del lavoro in studio, se non ho P.I. io risulterei "abusiva" e si presumerebbe una dipendenza in nero con conseguenti multe. A prescindere dalla più o meno probabilità di tale controllo, è davvero così? mi sta espoldendo la testa.... AIUTO  Grazie a chi vorrà rispondermi

Falso, falsissimo, se non percepisci reddito non sei costretta ad aprire partita IVA (pratica eseguita gratuitamente).
Se invece per i pagamenti pretendono la tua partita iva perche' vogliono a loro volta scaricare l'IVA (pe l'essere dominante :wink: ), devi farlo, in tal caso pero' quell'IVA potra' essere recuperata dalle fatture che a tua volta dovrai pagare. Non ti preoccupare se guadagni poco potresti andare anche in credito d'IVA e ti verra' scalata dal computo dell'anno successivo.

X squeak
non capisco questa tua riluttanza nel voler aprire la partita IVA ed aderire al regime agevolato se alla fine la medesima viene recuperata.
Altro vantaggio e'  che nel caso di emissione di fattura potrai aggiungere Cpa (2%) ovvero la quota di spettanza alla Cassa forense (se ti vorrai iscrivere). Unico neo per l'iscrizione alla cassa e' la soglia minima per redditi inferiori ad un certo valore, ma se hai meno di 35 anni hai un bello sconto del 50% :wink: (poi cominciano a maturarti annualita'); altra cosa da considerare se sei donna e' che sei partorisci sei tutelata).

P.S. Un po' di tempo fa proposi a Polipo di aprire una zona di discussione sugli aspetti fiscali....... ma poi alla fine non se ne fece nulla

Spero di essere stato chiaro :wink:
Ciao

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #34 il: 02 Febbraio 2006, 15:02:29 »
Ecco non ricordavo esattamente ed allora sono andato a controllare...
X Squeack

art 3 c.2 lettera b) L 23 dicembre 2000, n. 388
2. Il beneficio di cui al comma 1 e' riconosciuto a condizione che:
a) il contribuente non abbia esercitato negli ultimi tre anni attivita' artistica o professionale ovvero d'impresa, anche in forma associata o familiare;
b) l'attivita' da esercitare non costituisca, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attivita' precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo, escluso il caso in cui l'attivita' precedentemente svolta consista nel periodo di pratica obbligatoria ai fini dell'esercizio di arti o professioni;
c) sia realizzato un ammontare di compensi di lavoro autonomo non superiore a lire 60 milioni o un ammontare di ricavi non superiore a lire 60 milioni per le imprese aventi per oggetto prestazioni di servizi ovvero a lire 120 milioni per le imprese aventi per oggetto altre attivita';
d) qualora venga proseguita un'attivita' d'impresa svolta in precedenza da altro soggetto, l'ammontare dei relativi ricavi, realizzati nel periodo d'imposta precedente quello di riconoscimento del predetto beneficio, non sia superiore a lire 60 milioni per le imprese aventi per, oggetto prestazioni di servizi ovvero a lire 120 milioni per le imprese aventi per oggetto altre attivita';
e) siano regolarmente adempiuti gli obblighi previdenziali, assicurativi e amministrativi.

Leggi la lettera b)
Adesso sei piu' tranquilla :wink: ?

------------------------
Per il tuo PC, art 13 c.5 medesima legge

5. Ai contribuenti che si avvalgono del regime di cui al presente articolo, e' attribuito un credito d'imposta, utilizzabile in compensazione ai sensi del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, nella misura del 40 per cento della parte del prezzo unitario d'acquisto dell'apparecchiatura, informatica e degli accessori di cui al comma 4. Il predetto credito e' riconosciuto per un importo non superiore a lire seicentomila e spetta anche in caso di acquisizione dei beni in locazione finanziaria. In tale caso il credito e' commisurato al 40 per cento del prezzo di acquisto ed e' liquidato con riferimento ai canoni di locazione pagati in ciascun periodo d'imposta, fino a concorrenza di lire seicentomila. Il credito d'imposta non concorre alla formazione del reddito imponibile e non e' rimborsabile.
--------------------------
Ecco mi ero sbagliato sul limite 600000 L ovvero poco meno di 300 Euro :wink:


Ciao

Polipo

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3491
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #35 il: 02 Febbraio 2006, 15:43:02 »
affidarsi a un commercialista è sempre la scelta migliore :roll:  :roll:  :roll:  :mrgreen:  :twisted:

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #36 il: 02 Febbraio 2006, 15:55:36 »
Parli del diavolo :roll:  :D

Non sono proprio convinto che lo sia in tutti i casi :twisted:

Comunque Pol sei fiero del tuo discepolo? ho detto bene?

Polipo

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3491
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #37 il: 02 Febbraio 2006, 16:00:51 »
si hai detto bene...aggiungo che un contratto a progetto invece di aprire una partita iva è assurdo oltre che contestabile da parte dell'amministrazione finanziaria in caso di controlli
per chi ha la partita iva...attenzione agli studi di settore e ai parametri eh!

mokado

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 8913
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #38 il: 02 Febbraio 2006, 16:01:53 »
che significa?

Polipo

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3491
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #39 il: 02 Febbraio 2006, 16:05:04 »
che chi ha una partita iva è soggetto agli studi di settore e ai parametri

mokado

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 8913
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #40 il: 02 Febbraio 2006, 16:07:07 »
ah

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #41 il: 02 Febbraio 2006, 16:46:31 »
Pol ha toccato un tasto dolente........

E' un meccanismo abbastanza oscuro, se ce ne parli quando naturalmente hai voglia e tempo, saremmo ben contenti di poterti ascoltare.

-------------------------
Se non ho capito male questi studi di settore funzionerebbero nel seguente modo:

Se dichiari piu' di una certa soglia: -> nessuna ispezione
Se chiari meno: -> a campione (o a tappeto?) ispezione della finanza.

Ci sai indicare la soglia per i praticanti e per gli avvocati?

Attendiamo ansiosi queste importantissime quanto sconosciutissime informazioni :wink:
W Polipo :P

Polipo

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3491
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #42 il: 02 Febbraio 2006, 17:42:14 »
uff avevo scritto un bel post esplicativo ma poi "nn puoi inviare un altro messaggio così presto"..mo nullo riscrivo...domani me ce rimetto

valentina76

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3744
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #43 il: 02 Febbraio 2006, 17:44:26 »
squeak, ti chiedo un favore: cambia avatar, perchè quello che hai è stato già scelto da nancy1.
grazie
ciao ciao

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #44 il: 02 Febbraio 2006, 17:49:50 »
Pol seleziona il testo e fai ctrl+C prima di invio in caso di perdita risovi con un bel ctrl+V :wink:  :D

No problem, l'argomento credo sia di grande interesse per tutti.

Un saluto alla cara Nancy citata da Vale (che credo sia in America), essendo piu' timido della nostra Vale non avevo riferito sull'avatar :wink: (anche se l'avevo notato)


 

adempimenti per ottenere il patrocinio

Aperto da AnonymousSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 4
Visite: 1087
Ultimo post 02 Dicembre 2002, 14:48:40
da Mescalero
adempimenti prima degli scritti

Aperto da dressedtokillSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 21
Visite: 2773
Ultimo post 30 Ottobre 2003, 22:27:02
da LC73
Istanza ex 335 cpp ed......apertura inchiesta

Aperto da JoxSezione [ Procedura Penale ]

Risposte: 2
Visite: 1236
Ultimo post 01 Maggio 2004, 00:08:24
da Anonymous
adempimenti e patrocinio

Aperto da anboSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 813
Ultimo post 19 Maggio 2004, 15:37:28
da dottorino
Omesso versamento contributi previdenziali

Aperto da anSezione [ Commerciale, Lavoro e Societario :: Da collega a collega ]

Risposte: 8
Visite: 841
Ultimo post 04 Ottobre 2004, 10:05:35
da bah
Reggio Calabria: Adempimenti amministrativi ordinari

Aperto da ulianaaSezione [ Esame CdA Reggio Calabria ]

Risposte: 42
Visite: 3584
Ultimo post 23 Novembre 2004, 17:24:44
da genny
adempimenti in cancelleria

Aperto da simbruSezione [Discussioni Giuridiche: diritto, avvocatura e casi del giorno ]

Risposte: 19
Visite: 4044
Ultimo post 09 Dicembre 2004, 16:30:32
da Yenkie70
CZ: Adempimenti amministrativi

Aperto da maxskxSezione [ Esame di avvocato CdA Catanzaro ]

Risposte: 11
Visite: 1661
Ultimo post 16 Gennaio 2005, 14:08:26
da francescofe
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google