Autore Topic: Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali  (Letto 117867 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

valda

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 48
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« il: 02 Gennaio 2006, 17:12:51 »
ciao, sono un praticante avvocato abilitato al patrocinio, la mia questione è questa:
siccome il mio dominus ha intenzione di pagarmi (credo 500 euro mensili compresive di iva :x ) pretende una forma di fatturazione, ovviamente per poter scaricare.
l'apertura della partita iva, ovviamente, è una spesa ma sopratutto sarà una spesa enorme l'iscrizione alla cassa forense....
concludendo vorrei sapere se per una fatturazione annuale di circa 6000 euro è necessaria l'apertura della partita iva e (non iscrivendomi ancora alla cassa forense) a quanto ammonta la trattenuta dell'inps su ogni singola fattura.

off topic.
se costituissi una associazione professionale con un'avvocato che non ha la P.I. il quale compare all'interno dell'associazione al 20% mentre io (con la P.I.) compaio con l'80%, ma il tutto solo fittiziamente perchè tutte le pratiche sarebbero dell'avvocato il quale risquoterebbe per quanto incassa salvo rimettermi tutte le spese....bene, andrei incontro ad un'accertamento della Guardia di Finanza?
o ad altri eventuali inghippi?

iaena

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3826
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #1 il: 02 Gennaio 2006, 17:18:47 »
Il tuo dominus potrebbe proporti una collaborazione  occasionale con ritenuta d'acconto, che non implicherebbe a te l'apertura della partita IVA e per lui sarebbe, comunque, un costo.

L'apertura della partita IVA, comunque, non richiede alcun costo. L'iscrizione alla CNPA non è obbligatoria sino a che non si è iscritti all'albo degli avvocati. Potresti scegliere il regime IVA agevolato e versare il 19% (mi pare) di INPS.

Quanto al tuo OT, non ho le idee chiare, quindi non mi pronuncio

L75

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 953
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #2 il: 02 Gennaio 2006, 17:19:48 »
Approfitto del tuo topic per chiedere se per effettuare le difese d'ufficio occorre aprire la partita iva ed iscriversi alla Cassa?

valda

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 48
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #3 il: 02 Gennaio 2006, 17:26:00 »
innanzitutto, grazie per la risposta!
si tratta comunque di collaborazione professionale occasionale anche nel caso di pagamento scadenzato ogni mese?
e se superassi la soglia di circa 7000 euro annuali rienterei sempre nel regime iva agevolato?

per quanto riguarda il mio ot, non hai le idee chiare perchè ho esposto male la questione?

iaena

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3826
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #4 il: 02 Gennaio 2006, 17:33:39 »
Per buona parte della mia pratica, ho fatto ricorso alla ritenuta d'acconto ed il commercialista del dominus concordava. Certo, sarebbe preferibile che le ricevute non avessero sempre la medesima scadenza :D

La soglia per il regime agevolato (sempre se la memoria non vacilla post ultimo dell'anno!!) dovrebbe essere € 30.000 annui.

La domanda è chiara, sono io che non sono ferratissima, quindi preferisco esimermi.

valda

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 48
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #5 il: 02 Gennaio 2006, 17:35:13 »
innanzitutto, grazie per la risposta!
si tratta comunque di collaborazione professionale occasionale anche nel caso di pagamento scadenzato ogni mese?
e se superassi la soglia di circa 7000 euro annuali rienterei sempre nel regime iva agevolato?

per quanto riguarda il mio ot, non hai le idee chiare perchè ho esposto male la questione?

iaena

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3826
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #6 il: 02 Gennaio 2006, 17:38:06 »
Ehm, scrivi sempre i tuoi quesiti doppi per suggellarli con maggiore intensità? :)

valda

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 48
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #7 il: 02 Gennaio 2006, 18:00:23 »
ops scusate, ma essendo un novizio di questo forum, ho commesso un'errore

valda

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 48
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #8 il: 02 Gennaio 2006, 18:04:54 »
ne approfitto per aggiungere un'altra cosetta vista la grande disponibilità di iaena!
nell'inaspettata ipotesi di avere dei clienti miei com epotrò comportarmi con loro nelle pratiche giudiziali vista l'assenza di partita iva?
scusate per l'insistenza delle domande, ma già mi passano poco e niente e non vorrei farmelo mangiare tutto dalla Stato

kupos80

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 64
Partita IVA
« Risposta #9 il: 03 Gennaio 2006, 18:40:55 »
Ciao Valda, io sono un praticante non abilitato nelle tue medesime condizioni: il mio dominus mi paga e vuole che io apra la P.I..
A parte il fatto che fare ritenuta d'acconto per l'intero periodo di pratica sarebbe meglio per tutti (si eviterebbero non solo spese ma anche patemi d'animo), mi sono informato un pò e mi pare di aver capito che per quelli nelle nostre condizioni la cosa migliore è usare il regime agevolato (10% di IRPEF sul totale annuo e versamento dell'IVA in un'unica soluzione a fine anno senza obbligo di tenuta dei libri contabili, per un massimo di tre periodi di imposta), perchè:
- se non lo fai all'apertura della P.I. non lo potrai fare mai più;
- è accessibile a tutti coloro che guadagnano meno di 30.000 € annui;
- ti evita di sganciare al commercialista più soldi per 1) versamenti periodici (mensili o trimestrali) dell'IVA e 2) tenuta dei libri contabili (c'avessi almeno dei clienti!!!);
E fin qui, tutto ok...
Il mio problema, ti dirò, è un altro: quando andrai a compilare le debite scartoffie burocratiche, ti accorgerai che l'agenzia del fisco pretende di catalogarci con dei codici, che servono per l'applicazione degli studi di settore. Ora, senza dilungarsi troppo coi flash, semplicemente non esiste un codice per il mestiere di "praticante", il che vuol dire che si verrà inquadrati come veri e propri avvocati.
E qui viene il mio cruccio.
Ma non è che poi il fisco, applicando gli studi di settore, mi verrà a chiedere il conguaglio delle tasse già pagate perchè, come è ovvio, quanto dichiarato da me (quale praticante) sarà sempre inferiore a quanto dichiarato mediamente da un avvocato?
Prevedo grane a boffi...

Se poi consideriamo quanto ci pagano, a noi praticanti intendo, mi chiedo:
PERCHE' NON SPARARSI?

valda

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 48
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #10 il: 03 Gennaio 2006, 19:00:15 »
scusami ma non hai contato la trattenuta per l'inps che se è veramente del 19% su 500 euro a questo punto non mi rimane che spararmi!

Loki

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 186
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #11 il: 03 Gennaio 2006, 19:04:22 »
non è necessario "codificarsi" come avvocati: c'è un codice generico tipo "altre attività" o qualcosa di simile. io avevo messo quello, su consiglio dell'impiegata dell'agenzia delle entrate, ma non so essere più precisa perchè non ho a portata di mano il certificato di rilascio P.IVA.
fra l'altro mi sembra che i codici siano cambiati da poco (potete googleare "codici attività atecofin" e dovreste trovarli). poi, quando diventate avvocati dovete cambiare il codice, naturalmente.

confermo invece la bontà del regime agevolato. un vantaggio rispetto alla ritenuta è poter pagare dopo aver fatto i conti, quindi tenendo conto di quanto sui può scaricare. invece con la ritenuta mi sembra che si debba aspettare la comunicazione che vi riconosce un credito d'imposta (campa cavallo!)

unica precisazione ... se superate un certo reddito (è una soglia molto bassa, purtroppo, non fatevi illusioni!!!!) vi tocca pure pagare l'IRAP .....
 :cry:

Loki

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 186
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #12 il: 03 Gennaio 2006, 19:12:12 »
l'INPS purtroppo si paga in ogni caso... non c'è modo per evitarlo!!!!!
se vi consola, il vostro studio (dal punto di vista degli esattori, ironicamente, "cliente"   :laughing5: ) dovrà contribuire con il 4% su ogni rata dell'emolumento, cioè un po' di più che se foste iscritti alla cassa (2%)

at the end of the day effettivamente di soldi ne restano proprio pochini... questo mese mi scade il regime agevolato e mi tocca iscrivermi alla cassa... mi viene male solo a pensarci...

armco

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 120
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #13 il: 03 Gennaio 2006, 20:36:00 »
anche l'inps?
ma allora il pagamento alla cassa forense è tipo "pizzo"????
 :cyclopsani:

schifomerda.dj

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 1
Apertura p. IVA, adempimenti fiscali e previdenziali
« Risposta #14 il: 03 Gennaio 2006, 20:54:23 »
Ciao ho appena iniziato anch'io la pratica e più o meno il trattamento è lo stesso. Nel nostra caso ha perfettamente ragione iaena. Non serva p. iva per prestazioni occasionali


 

adempimenti per ottenere il patrocinio

Aperto da AnonymousSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 4
Visite: 1087
Ultimo post 02 Dicembre 2002, 14:48:40
da Mescalero
adempimenti prima degli scritti

Aperto da dressedtokillSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 21
Visite: 2773
Ultimo post 30 Ottobre 2003, 22:27:02
da LC73
Istanza ex 335 cpp ed......apertura inchiesta

Aperto da JoxSezione [ Procedura Penale ]

Risposte: 2
Visite: 1236
Ultimo post 01 Maggio 2004, 00:08:24
da Anonymous
adempimenti e patrocinio

Aperto da anboSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 813
Ultimo post 19 Maggio 2004, 15:37:28
da dottorino
Omesso versamento contributi previdenziali

Aperto da anSezione [ Commerciale, Lavoro e Societario :: Da collega a collega ]

Risposte: 8
Visite: 841
Ultimo post 04 Ottobre 2004, 10:05:35
da bah
Reggio Calabria: Adempimenti amministrativi ordinari

Aperto da ulianaaSezione [ Esame CdA Reggio Calabria ]

Risposte: 42
Visite: 3584
Ultimo post 23 Novembre 2004, 17:24:44
da genny
adempimenti in cancelleria

Aperto da simbruSezione [Discussioni Giuridiche: diritto, avvocatura e casi del giorno ]

Risposte: 19
Visite: 4044
Ultimo post 09 Dicembre 2004, 16:30:32
da Yenkie70
CZ: Adempimenti amministrativi

Aperto da maxskxSezione [ Esame di avvocato CdA Catanzaro ]

Risposte: 11
Visite: 1661
Ultimo post 16 Gennaio 2005, 14:08:26
da francescofe
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google