Autore Topic: Duro colpo alla *via spagnola*  (Letto 54522 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

bt

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4712
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #15 il: 22 Giugno 2010, 09:05:55 »
a proposito di interventi leggetevi quello che dice oggi al Corriere, sezione economia, Alpa a proposito degli stabiliti.

bt

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4712
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #16 il: 23 Giugno 2010, 10:56:07 »
errata corrige
Quota (selezione)

 Alpa

era De tilla

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 32155
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #17 il: 23 Giugno 2010, 11:07:11 »
se non è zuppa, è pan bagnato...
Citazione da: "bt"
errata corrige
Quota (selezione)

 Alpa

era De tilla

 :?

Admin_M

  • Amministratore

  • Offline
  • *****
  • Demiurgo & Sensei [先生]
  • 5252
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #18 il: 23 Giugno 2010, 11:36:05 »
L'ho perso, per caso non hai il link preciso?
Non che non immagini cosa avra' da dire, ma...

francis

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 38

francis

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 38
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #20 il: 23 Giugno 2010, 12:14:11 »
IL CORRIERE DELLA SERA
Esami di Stato a Madrid? Avvocati contro

MILANO - È arrivato giugno e sono pronti a partire. Li chiamano «turisti forensi», è una categoria in espansione che quest'anno farà segnare un'ulteriore impennata E’ formata da aspiranti avvocati che vedono spalancarsi le porte di un nuovo Eldorado: la Spagna. Da anni ormai si sa che l'ordinamento iberico per-
mette una formidabile scorciatoia a chi vuole evitare le difficoltà e le dure selezioni dell'esame di Stato italiano per diventare avvocato. In Spagna, infatti, non esiste un sistema di accesso controllato alle professioni legali. Il sistema è semplice: il laureato italiano deve farsi omologare il proprio titolo in Spagna (presso e a cura del ministero della Scienza e dell'Educazione spagnolo). Si sostiene la «prueba», l'esame di omologazione della laurea italiana con la laurea spagnola (ampiamente agevolato da organizzazioni  specializzate che, senza neanche mettere piede in Spagna, garantiscono il successo). Una volta superato l'esame ci si iscrive come «abogado» presso un collegio degli avvocati spagnoli. Subito dopo l'«abogado italiano» torna in patria e usufruendo della nornativa sugli «avvocati stabiliti» chiede di essere iscritto
alla sezione speciale dell'albo degli avvocati. Infine, dopo tre anni di esercizio della professione, arriva l’integrazione nell'Albo come avvocato a tutti gli effetti. L' «affare » è talmente vantaggioso che esistono ormai aziende specializzate che incitano a fare in fretta perché, su pressione dell'avvocatura europea, gli spagnoli hanno deciso di adeguarsi e nel 2011 anche loro introdurranno l'esame di Stato.
<<E’ un trucco inaccettabile - afferma Maurizio De Tilla presidente dell' avvocatura italiana -. I consigli degli Ordini hanno già chiarito che le regole esistenti mirano a garantire la qualità della professione e che, quindi, richieste di questa natura verranno respinte».
Anche il Consiglio nazionale forense sta cercando di correre ai ripari appellandosi all'«abuso di diritto». In pratica, i Consigli dell'Ordine dovranno esaminare nel dettaglio le domande di iscrizione nella sezione speciale dell'albo dedicata agli avvocati stabiliti per accertare che la procedura di trasferimento da un Paese all'altro non sia solo «burocratica», andando a così scovare chi abusa delle disponibilità offerte dal diritto comunitario. All'orizzonte c'è perfino un ricorso all'Antitrust per mettere fine a una forma di «concorrenza sleale comunitaria» che penalizza chi ha affrontato l'abilitazione in Italia. Di sicuro c'è che questa, comunque vada, sarà l'ultima estate spagnola dei turisti forensi. Isidoro Trovato
 
io che ho creato questo forum son contento delle conclusioni dell'avvocato generale nel caso pregevolmente linkato da attola in cui ha sottolineato che il caso cavallera era diverso in quanto i laureati in giurisprudenza effettuano comunque esami integrativi in spagna, bisogna però vedere se la corte le recepirà come fece per quelle dell'avvocato maduro - avvocato generale nel caso cavallera - oppure pressata da interessi trasversali italiani ed europei ritenga che anche l'omologazione di un titolo per la quale è richiesta comunque una prueba de conjunto e perciò non un mero automatismo burocratico integri "abuso del diritto".
ci faremo un film alla fine! ahah

ColonelFleming

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 178
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #21 il: 23 Giugno 2010, 13:00:03 »
che fine giornalista il signor trovato isidoro... e che eccelso giurista il de tilla...
ahi serva italia... non è che ci vuole l'avvocato generale per capire che de tilla &co (non certo la parte più nobile e sofisticata del mondo forense italiano) sparino caxxate apocalittiche per frenare le masse di italianotti che corrono in spagna. il fine potrà anche essere "giusto" ma il mezzo scelto denota una ignoranza agghiacciante; io mi limiterei a dire ai praticanti in fuga:
1) in spagna non vi regalano niente; chiedete al ministero spagnolo i dati su quanti richiedenti alla fine ottengano l'omologazione 8se non sbaglio alcuni anni fa si parlava del 5%) e capirete;
2) non date soldi alle "agenzie"; non forniscono nessun servizio particolare e si limitano a predisporre quattro scartoffie che chiunque dotato di capacità di intendere e di volere può curare autonomamente; alcune agenzie poi sono in mano a dei veri cialtroni che millantano esami comprati e quant'altro solo per succhiare sangue a qualche fessacchiotto.

mat4u

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 281
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #22 il: 23 Giugno 2010, 13:41:00 »
Citazione da: "ColonelFleming"

2) non date soldi alle "agenzie"; non forniscono nessun servizio particolare e si limitano a predisporre quattro scartoffie che chiunque dotato di capacità di intendere e di volere può curare autonomamente; alcune agenzie poi sono in mano a dei veri cialtroni che millantano esami comprati e quant'altro solo per succhiare sangue a qualche fessacchiotto.


io mi sto documentando ed ho anche conosciuto un collega del mio foro che si è rivolto ad una nota agenzia che mi ha confermato gli esami a crocette e con la traduzione delle domande in italiano, confermo la difficoltà nel superarlo, però è vero, ora non so se si faccia ancora in tempo partendo con le pratiche oggi...

LaoTzu

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 515
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #23 il: 23 Giugno 2010, 14:28:46 »
Si fa prima a farlo in Italia. Ci vuole meno tempo svegliaaaaaaaaaaaa

ColonelFleming

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 178
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #24 il: 23 Giugno 2010, 15:31:11 »
Citazione da: "mat4u"
Citazione da: "ColonelFleming"

2) non date soldi alle "agenzie"; non forniscono nessun servizio particolare e si limitano a predisporre quattro scartoffie che chiunque dotato di capacità di intendere e di volere può curare autonomamente; alcune agenzie poi sono in mano a dei veri cialtroni che millantano esami comprati e quant'altro solo per succhiare sangue a qualche fessacchiotto.


io mi sto documentando ed ho anche conosciuto un collega del mio foro che si è rivolto ad una nota agenzia che mi ha confermato gli esami a crocette e con la traduzione delle domande in italiano, confermo la difficoltà nel superarlo, però è vero, ora non so se si faccia ancora in tempo partendo con le pratiche oggi...


non vedo l'ultilità della traduzione in italiano. lo studio necessario per passare l'esame implica di per sè una conoscenza della lingua più che sufficiente a capire le domande.

quanto a chi dice che si fa prima in italia non sono d'accordo. io sono diventato avvocato italiano (cioè dopo aver superato anche l'esame di "contromologa" al cnf) seguendo la "via spagnola" alcuni mesi prima della fissata dalla mia corte d'appello per sostenere l'esame orale dopo aver superato lo scritto. più che si fa prima in italia io direi "in italia ci vuole meno impegno e più c.u.l.o.", soprattutto in certe corti di appello e soprattutto allo scritto.

LaoTzu

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 515
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #25 il: 23 Giugno 2010, 16:35:01 »
Ah è piu difficile in spagna...capisco. per me chi non diventa italiano in italia non è avvocato. Con questo vado a studiare io ho l'orale.

LaoTzu

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 515
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #26 il: 23 Giugno 2010, 16:38:58 »
Volevo dire chi non diventa avvocato in italia. Si le direttive, l'unione europea gli stabili bla bla bla bla bla....non scriverò neppure più in questo  topic ciao a tutti e buona spagna io ci vado in vacanza ogni tanto buone le tapas y muy rica la cerveza adios

ColonelFleming

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 178
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #27 il: 23 Giugno 2010, 16:59:21 »
Citazione da: "LaoTzu"
Ah è piu difficile in spagna...capisco. per me chi non diventa italiano in italia non è avvocato. Con questo vado a studiare io ho l'orale.


laotzu, io ho superato lo scritto in italia con 32 32 34 studiando in tutto 5 giorni. con i codici annotati si deve essere delle emerite capre per non riuscire a scrivere qualcosa di decente (e di capre in sede di esame ne ho viste molte, incapaci di esprimersi in italiano corrente). io e il mio "vicino di banco" abbiamo fatto i due pareri identici, ma così identici che siamo andati a consegnare in momenti diversi per evitare che ce li annullassero, io ho preso 32 32 e lui 28 28.

per l'omologazione in spagna ho studiato più di un anno molto intensamente, per la contromologa al cnf poco più di un mesetto perchè questo è il tempo che ho avuto a disposizione dal momento in cui mi hanno comunicato che era stato fissato l'esame.

fai tu due conti e vedi quale strada è più difficile e quale richiede maggiore fortuna.

che poi la classe avvocatizia italiana sia preoccupata per la propria decadenza e tenti di focalizzare l'attenzione altrove (e in particolare sulle poche decine di abilitati all'estero che ovviamente intasano il mercato dei 2/3centomila avvocati italiani...) proponendo al contempo misure retrograde (attaccate addirittura dall'antitrust, ma ci rendiamo conto?) e offensive per l'intelligenza umana che dovrebbero risollevare le sorti dell'avvocatura tutta.  c'è poco da stupirsi, siamo nel paese in cui i farmacisti si passano di padre in figlio la farmacia per legge e nessuno trova niente da ridire; figuriamoci se qualcuno si prende la briga di far notare le piccole mostruosità che gli operatori del diritto devono subire nel nostro paesucolo.

mat4u

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 281
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #28 il: 23 Giugno 2010, 18:00:33 »
Citazione da: "ColonelFleming"

non vedo l'ultilità della traduzione in italiano. lo studio necessario per passare l'esame implica di per sè una conoscenza della lingua più che sufficiente a capire le domande.
.



non lo so, se dovessi mettermi a studiare lo spagnolo avrei escluso questa chance da tempo, il fatto di dover studiare su dispense in italiano ed avere i test con le crocette tradotti in italiano non la vedo come poca cosa...

ColonelFleming

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 178
Duro colpo alla *via spagnola*
« Risposta #29 il: 23 Giugno 2010, 20:41:20 »
Citazione da: "mat4u"
Citazione da: "ColonelFleming"

non vedo l'ultilità della traduzione in italiano. lo studio necessario per passare l'esame implica di per sè una conoscenza della lingua più che sufficiente a capire le domande.
.



non lo so, se dovessi mettermi a studiare lo spagnolo avrei escluso questa chance da tempo, il fatto di dover studiare su dispense in italiano ed avere i test con le crocette tradotti in italiano non la vedo come poca cosa...


non so quale sia la percentuale di promossi in quella sede ma considerate le particolari modalità di cui si vocifera credo che abbiano gli occhi del ministero addosso e non siano di manica eccessivamente larga.

per me imparare lo spagnolo fu il problema minore, del resto è una lingua oltremodo simile all'italiano. non per niente la popolarità della "via spagnola" è dovuta anche all'aspetto linguistico, altrimenti si potrebbe preferire (come in effetti molti fanno) ad esempio l'acquisizione del titolo inglese per ottenere il quale si devono sostenere prove non certo proibitive.


 

documenti nell'appello alla Commissione Regionale Tributaria

Aperto da gameoverSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 4
Visite: 953
Ultimo post 13 Settembre 2002, 14:15:38
da Anonymous
la "via spagnola"?

Aperto da priv1Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 0
Visite: 174
Ultimo post 21 Maggio 2003, 19:03:09
da priv1
info sulla la cd. via spagnola

Aperto da MarioXYSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 0
Visite: 166
Ultimo post 21 Maggio 2003, 19:08:25
da MarioXY
via spagnola

Aperto da priv1Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 0
Visite: 141
Ultimo post 21 Maggio 2003, 19:12:58
da priv1
via spagnola

Aperto da priv1Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 0
Visite: 134
Ultimo post 21 Maggio 2003, 19:24:30
da priv1
Cronaca di un'ingiustizia:l'esame di conversione alla Camera

Aperto da ValSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 32
Visite: 4774
Ultimo post 10 Luglio 2003, 17:56:21
da TenenteSberla
Colpo di frusta e danno patrimoniale

Aperto da ildementecolomboSezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 8
Visite: 2106
Ultimo post 30 Luglio 2003, 13:03:34
da ildementecolombo
master alla LUISS

Aperto da mariux74Sezione [ Master, corsi formativi, e SSPL ]

Risposte: 6
Visite: 2421
Ultimo post 29 Agosto 2003, 18:43:51
da Abogado_law
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google