Autore Topic: Vostro parere sul divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega  (Letto 3019 volte)

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
direi che il termine trattative qui è da intendersi in senso lato.
comunque io sto con l'Ordine di Brescia.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
Tranchant.

(Avrò modo di vendicarmi  :D)

direi che il termine trattative qui è da intendersi in senso lato.
comunque io sto con l'Ordine di Brescia.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
Metti quello dopo la cura.... questo è inquietante!!!!!  :toothy12:

è in cura col cortisone ...  :icon_arrow:

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32277
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
questo era il cavallo di battaglia del buon salamut...
Tranchant.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
per un pacato confronto tra colleghi??? ;)

Tranchant.

(Avrò modo di vendicarmi  :D)

direi che il termine trattative qui è da intendersi in senso lato.
comunque io sto con l'Ordine di Brescia.


tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
è attualmente in cura. aspettiamo che si sgonfi ....  :icon_arrow:

Metti quello dopo la cura.... questo è inquietante!!!!!  :toothy12:

è in cura col cortisone ...  :icon_arrow:


an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13976
ha ragione nigri, il parere del CDO di Brescia va inteso in altro senso e fa riferimento al fax del difensore creditore( semplifichiamo) che scrive al collega di controparte ( difensore del debitore-semplifichiamo) una missiva non riservata nè personale del seguente tenore : " con riferimento  alla tua pregiata del 6.10.2016 ove veniva formulata, tuo tramite, una proposta transattiva che prevedeva bla bla bla , ti comunico bla bla bla"

E' chiaro che questo è un modo surrettizio per aggirare il divieto deontologico ( non processuale !!!!!) di produrre la corrispondenza altrui e come tale è illecito a sua volta.

 

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
La mia vendetta sarà tremenda. Preparati.  :D

per un pacato confronto tra colleghi??? ;)

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32277
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
bhe, no.
riprodurre la proposta altrui nelle tue missive no.
 :D

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
Mamma quante risposte  :)
Ad ogni modo, ho trovato un po' di dottrina in rete e le opinioni sono discordanti. Coloro che sostengono la producibilità però poi precisano che la proposta deve essere tale da non fare riferimento a scritti pregressi riservati. Qualcosa di isolato concettualmente...
Sul sito dell'Ordine di Udine ho trovato un interessante articolo-parere, il cui punto cruciale precisa:


Se la corrispondenza tra Avvocati che abbia le caratteristiche summenzionate deve rimanere riservata, può accadere tuttavia che l’Avvocato abbia interesse, per la migliore difesa del proprio assistito, a che un proprio scritto, recante proposta transattiva, possa eventualmente venire prodotto in giudizio, a esempio al fine di dare dimostrazione della disponibilità al componimento della lite.
Ciò è sicuramente lecito e, in tal caso, l’Avvocato dovrà espressamente indicare al Collega destinatario della missiva che il mittente ritiene la stessa “non riservata”, oppure esprimere comunque chiaramente il proprio intento (“…precisandoLe che ritengo “non riservata” la presente lettera, stante il possibile interesse della mia Cliente a poter documentare anche in eventuale giudizio, con la copia della presente, le sue contestazioni e, nel contempo, la sua disponibilità a comporre la lite”.).
In tal caso, per altro, sarà necessario che il mittente, il quale intenda, come detto, rendere la propria scrittura “non riservata” e quindi utilizzabile, producibile anche in giudizio, ponga la massima attenzione nel modulare il contenuto del proprio scritto sì da garantire che dal tenore dello stesso non possa in alcun modo cogliersi la posizione, che debba rimanere “riservata”, della parte avversa al proprio assistito.



Ragazzi nel mio caso però il fine è anche quello di far inciampare controparte nel 91 co.1 cpc. oltre che nel 96 cpc dal momento che quest'ultima già in partenza non ha contestato nel merito un fico secco di quanto da me allegato e provato. Stiamo parlando di quelle costituzioni a rompere il c... della serie mi costituisco giusto per romperti e pure perché sennò pare brutto verso il mio cliente se non lo faccio... e pare brutto pure che non ci lucro anche se è persa in partenza...

Comunque visto anche se siamo prossimi ormai a p.c. non invierò niente. A chiusura del mio dubbio ho trovato un altro parere estratto da un corso di deontologia dell'Ordine degli Avvocati di Piacenza che si pone proprio il mio interrogativo:

Ci si chiede, di conseguenza, se le proposte transattive contenute nella corrispondenza scambiata con i colleghi, che l’art.48 del vigente codice deontologico forense vieta di produrre o, comunque, riferirne il contenuto in giudizio possano essere prodotte o riferite quali valide ipotesi della eventuale proposta conciliativa indicata dal detto art.91, 1° comma.

e Risponde:

La risposta deve essere sicuramente negativa, per evitare di mettere nel nulla il divieto di cui all’art.48 del codice deontologico, obliterando tutte le valide motivazioni poste dalla dottrina e dalla giurisprudenza a fondamento del divieto.
Il divieto di cui all’art.48 del Codice deontologico non è operante, però, per le proposte transattive effettuate dalle parti, in via ufficiale e non riservata, nei loro atti difensivi, nei verbali di causa e nella sede del tentativo di conciliazione, eseguito dal G.I. o dal C.T.U.. In tal modo rendendo lecita la eventuale attività dei difensori volta alla prova della proposizione di una proposta conciliativa poi rifiutata da controparte senza giustificato motivo, al fine di richiedere al Giudice il riparto dell’onere delle spese di causa nella misura prevista dal citato e novellato 1° comma dell’art.91 c.p.c..


Se convenite possiamo chiudere la questione  ;)
Grazie a tutti per i commenti.

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13976
ecco, per non far confusione e sintetizzare .

E' lecito ( sempre dal punto di vista deontologico, si intende) produrre in giudizio la propria, ed esclusivamente la propria proposta transattiva contenuta in una missiva senza la dicitura riservata/personale.

Non è lecito produrre in giudizio una propria missiva contenente per estratto o per riassunto proposte transattive altrui.

Non è lecito produrre in giudizio missive altrui contenenti proposte transattive altrui.   

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
A mio sommesso avviso vi state sottoponendo ad una full immersion di pippe mentali.

Primo: mai scherzare con corrispondenza realmente riservata né abusare della relativa clausola
L'art. 48.1 non va letto da solo ma insieme al 51.2; detto rasoterra se la corrispondenza è riservata se la produci ti fai male, molto male a prescindere da quello che scrivono i vari CoA che tra parentesi sono come la vecchia Upim: ci trovi di tutto e il contrario di tutto.
Tuttavia, non va sottovalutato ciò che ha detto nigripennis richiamando la vostra attenzione sul 48.4;
non mi stupirei, affatto, se tra i vari pareri dei coa ci trovi che l'abuso sussiste anche nel caso di due sole sequenze di corrispondenze, consecutive, entrambe qualificate come riservate.
Del resto questa è l'avvocatura mica è la massoneria o la P12.
P.s. tiglio la ratio è di non pregiudicare la posizione della parte assistita ed addivenire ad una possibile soluzione transattiva che si può chiudere e riaprire, nel giro di 10 minuti, diecimila volte per tutti i motivi dell'universo elevati alla 36ma potenza. Mica stiamo a parlà di pizzini che nessuno deve conoscere per nessun motivo al mondo. Se fosse come dici tu non avrebbero mai nemmeno configurato l'abuso della clausola. Trattasi di avvocatura non di massoneria né di P12 o 14 .... P.s. Nigripennis ma a che numero siamo arrivati ?  :D

Secondo: realmente credi di ottenere un 96.1 con due pezzettini di carta?
Mai visto concedere in 3 anni neppure in caso di prima società che appalta manodopera a seconda società dello stesso gruppo per aggirarare il divieto di cui al D.Lgs. n. 276/03 e la costituzione rapporto lavoro in capo al reale utilizzatore, terza società controllata da una quarta società capogruppo fittizia le cui azioni erano nella titolarità dei soli componenti di una famiglia: ad prima società marito e ad seconda società moglie .... non l'hanno concessa allora e vuoi che la concedano a te ??????????
P.s. E' il fallimento Villa Pini da 12 mil di €.

Terzo: valuta sanzioni e loro possibile irrogazione
La sanzione prevista è la censura ma con le attenuanti ex 22 te la cavi con un avvertimento. Ammesso e non concesso che il tuo CoA o il suo CoA invii gli atti al consiglio distrettuale bla bla, che il relativo presidente non lo archivi de plano ecc ecc., che il consigliere istruttore non proponga l'archiviazione, che anche a seguito di formulazione capo di incolpazione il consiglio non pronunci il non luogo a provv disc e bla bla.

Quarto: valuta tua eventuale condotta rispetto a reali casi di illecito disciplinare.
Scusate ma questi sono i vostri casi di deontologia ??????????
Boh io so abituato a Presidenti di CoA in carica nonostante pluriindagati, tutti i consigli di un 5 distretti in carica nonostante l'illegittimità del D.M 170/14 per manifesta violazione dell'equilibrio tra i generi e tante, tante, tante altre cosucce.
P.s. Il D.M. 170/14 era in vigore anche quando sono stati rieletti i vostri CoA, colleghi.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1235
vado un pelo off topic, ma sappi che il 96 viene concesso eccome, anche se non spesso quanto dovrebbe
Secondo: realmente credi di ottenere un 96.1 con due pezzettini di carta?
Mai visto concedere in 3 anni neppure in caso di prima società che appalta manodopera a seconda società dello stesso gruppo per aggirarare il divieto di cui al D.Lgs. n. 276/03 e la costituzione rapporto lavoro in capo al reale utilizzatore, terza società controllata da una quarta società capogruppo fittizia le cui azioni erano nella titolarità dei soli componenti di una famiglia: ad prima società marito e ad seconda società moglie .... non l'hanno concessa allora e vuoi che la concedano a te ??????????
P.s. E' il fallimento Villa Pini da 12 mil di €.


nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32277
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
personalmente credo al 31864...  :D
P.s. Nigripennis ma a che numero siamo arrivati ?  :D

sì, il 96 qualche volta viene dato.
certo, dovevano cominciare prima, molto prima...

Mauro_L_AQ

  • Visitatore
vado un pelo off topic, ma sappi che il 96 viene concesso eccome, anche se non spesso quanto dovrebbe

Beh diciamo che sei andato di una galassia e mezzo OT Jello.
Io ho scritto "mai visto", nel senso mai visto applicato dai giudici nelle cause cui ho assistito chiedendo sostituzioni per il dominus che era rimasto a casuccia, come presumibilmente fai tu. Non ho mai scritto mai sentito di un 96 applicato. Anch'io ho letto di 96.1 concessi, ma alla rovescia.
Tipo sommatoria interessi corrispettivi ultralegali e moratori a fini valutazione superamento tasso usura.
Il 96 viene concesso al creditore opposto giacché una circolare interna di Bankitalia del 2013 vale più di una sentenza della cassazione penale stesso anno citata dall'opponente. Poi che il tasso soglia sia 8.29 ma la sommatoria dia 15 che gliene frega al giudice civile. Discorso diverso se indossi la toga e vai sul penale dove il tuo assistito diciamo che si fa un bel pò di anni dentro.
Quando vuoi continuo.
P.s. gli estremi penso tu sia capace di trovarteli da solo. Nevvero ?



 

Parere civile 2002: Notizie dal fronte?

Aperto da SallustioSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 18
Visite: 4446
Ultimo post 17 Dicembre 2002, 20:40:07
da splugen
Divieto di pubblicità ?

Aperto da lawfreeSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 19
Visite: 3509
Ultimo post 29 Gennaio 2003, 17:40:32
da lawfree
PARERE CIVILE esame 2002

Aperto da barbara2Sezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 19
Visite: 6633
Ultimo post 17 Marzo 2003, 14:48:42
da terence
PARERE PENALE esame 2002

Aperto da splugenSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 85
Visite: 18473
Ultimo post 18 Marzo 2003, 09:11:17
da luca76
Parere

Aperto da diegotrombelloSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 1060
Ultimo post 21 Marzo 2003, 14:10:35
da gameover
azione contro un collega

Aperto da gameoverSezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 13
Visite: 4660
Ultimo post 15 Maggio 2003, 10:59:53
da gameover
Riforma Castelli: divieto codici annotati

Aperto da splugenSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 73
Visite: 11117
Ultimo post 04 Giugno 2003, 13:51:10
da dressedtokill
RC: parere di deontologia

Aperto da yakuzaSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 0
Visite: 1043
Ultimo post 23 Settembre 2003, 12:07:33
da yakuza
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google