Autore Topic: Vostro parere sul divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega  (Letto 3018 volte)

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
Salve a tutti, è veramente tanto che non scrivo (e vi rompo).  :D
Gradirei una Vostra illuminantissimo opinione su una proposta transattiva che dovrei inoltrare ad un collega (che sono certo rifiuterà) e vorrei poi produrre in giudizio.
Ho letto un po' di dottrina sull'art. 48 del Codice Deontologico e il trend è quello che se una missiva è qualificata espressamentecome non riservata allora si può produrre in giudizio ANCHE in relazione ad una proposta transattiva.
Tuttavia non sono riuscito a reperire pronunce in tal senso, ragion per cui mi piacerebbe raccogliere qualche parere o esperienza sull'argomento.
Vi ringrazio come sempre tanto e attendo Vostre dritte.



saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
Non ho capito. Ti fai dei dubbi sulla possibilità di produrre la TUA proposta transattiva? Quella la puoi produrre.

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
Ciao e grazie per avermi risposto. Il mio fine è far emergere la temerarietà della controparte. Quindi sì vorrei produrre la mia email e la sua risposta poi davanti al giudice. Secondo te con un "non riservata" espressamente indicato nella email sarei ancora a rischio illecito disciplinare?

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32277
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
la tua producila, la sua risposta non puoi perchè le proposte transattive, anche se non qualificate "riservate", non si possono produrre
cioè: civilmente le puoi produrre, solo che poi all'ordine ti fanno un qulo così

occhio anche ad abusare della formula "riservata", anche quello è censurabile

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
Ecco nigri il punto è la formulazione del novellato art. 48 che recita:
"L'avvocato non deve produrre, riportare in atti processuali o riferire in giudizio la corrispondenza intercorsa esclusivamente tra colleghi qualificata come riservata, nonché quella contenente proposte transattive e relative risposte."

quindi non solo riguarderebbe la sua risposta ma anche la mia proposta. Che ne pensi?

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32277
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
bhe, no
io credo che la mia si possa produrre
quante volte facciamo una diffida in cui non chiediamo il 100% ma qualcosina lasciamo già andare in quella sede "solo ed esclusivamente al fine di evitare l'insorgendo giudizio"?

poi che fai, ritratti?  :D
te volevi produrre la tua e anche la sua risposta  :D

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
a mio parere è sempre pericoloso avventurarsi nella produzione di corrispondenza riguardante proposte transattive.
quindi lascerei perdere pure la produzione di eventuali mie proposte.
anche perché a che pro produrre una proposta?
per dimostrare di aver fatto i bravi mentre la controparte è cattiva perché non ha transatto?
credo che la ratio del divieto di produzione risieda nel fatto che si vuole garantire alle parti la massima libertà di trattare e di scegliere se transare o no.
quindi anche la produzione della mia proposta potrebbe essere una forzatura.
del resto, se una causa è temeraria lo è indipendentemente dal fatto che il temerario non abbia transatto.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1235
io concordo con tiglio e mi pare che la norma del codice deontologico sia abbastanza chiara.
del resto che senso avrebbe il non poter produrre la mail con scritto "no grazie" se posso produrre la mia proposta e riferire che non è stata accettata?

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32277
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
massì, tutta la trattativa l'ho potuta produrre solo io perchè controparte s'è affidata al commercialista...  :D

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
Non concordo su una virgola  :)

Peraltro proprio per quel che dici.
Trasponiamo il tutto sulla valenza probatoria. Tu stai producendo uno scritto che proviene DA TE. Quindi appunto ha valenza solo ed esclusivamente al fine di provare che hai cercato una transazione. Non necessariamente è cosa da poco, avuto riguardo all'economia del processo (che non conosco e starà ad Alf averla valutata).

E la deontologia mi impedisce la produzione di riservate personali provenienti - ovviamente - dall'altra parte.

E ad ogni buon conto, se mi permanessero dei dubbi, e ritenessi utile produrre quella transazione, la soluzione è una: istanza preventiva al c.d.o. per parere. Così mi levo ogni dubbio. Se proprio ne avessi. Ma io sul produrre una roba mia non ne ho. Appunto, la finalità probatoria sarà limitata al solo fatto che ho provato a chiudere bonariamente, alle condizioni lì riportate.

Non ci vedo proprio nulla di strano.

P.S.: Tiglio, che è successo al tuo avatar? Lo trovo ingrassato :D

 ;)

quindi lascerei perdere pure la produzione di eventuali mie proposte.
anche perché a che pro produrre una proposta?
per dimostrare di aver fatto i bravi mentre la controparte è cattiva perché non ha transatto?
credo che la ratio del divieto di produzione risieda nel fatto che si vuole garantire alle parti la massima libertà di trattare e di scegliere se transare o no.
quindi anche la produzione della mia proposta potrebbe essere una forzatura.


tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
col tempo ho acquisito una mentalità pratica.
Perché mettersi nei guai inutilmente?
se uno vuole provare l'ebbrezza faccia pure. io non lo farei.
rimango dell'idea che produrre documenti afferenti ad un tentativo di transazione (anche propri) sia un azzardo, se non altro perché è un modo di coartare la volontà altrui (non transi? lo dico al giudice).
tanto più se la controversia è già ictu oculi temeraria.
viceversa se ne ricaverebbe la regola per cui è meglio transare, per non correre il rischio di essere messi in cattiva luce davanti all'autorità giudiziaria

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
è in cura col cortisone ...  :icon_arrow:

P.S.: Tiglio, che è successo al tuo avatar? Lo trovo ingrassato :D

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4254
Ordine Avvocati Brescia
Parere del 30.11.2010
L’avvocato non può produrre in giudizio il proprio fax indirizzato al collega, sia quando vi sia apposta espressamente la dicitura “riservata personale”, sia quando il contenuto dello stesso faccia riferimento a trattative per una definizione transattiva.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
Ma perché mettersi nei guai? Che poi ripeto: è sufficiente presentare richiesta di parere preventivo all'Ordine.

Sul secondo grassetto, la sequenza è: NON TRANSI, MI FAI CAUSA (O DEVO FARTI CAUSA) LO DICO AL GIUDICE.

Fa brutto dimostrare la propria buona volontà? Magari in un processo dove sono in gioco 100 (da dimostrare) e son stati offerti 70? Ipotizzo, eh. Che ripeto: la valutazione circa l'opportunità l'ha già fatta Alf, e quella do per buona......

col tempo ho acquisito una mentalità pratica.
Perché mettersi nei guai inutilmente?
se uno vuole provare l'ebbrezza faccia pure. io non lo farei.
rimango dell'idea che produrre documenti afferenti ad un tentativo di transazione (anche propri) sia un azzardo, se non altro perché è un modo di coartare la volontà altrui (non transi? lo dico al giudice).
tanto più se la controversia è già ictu oculi temeraria.
viceversa se ne ricaverebbe la regola per cui è meglio transare, per non correre il rischio di essere messi in cattiva luce davanti all'autorità giudiziaria


saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5482
Ma una mia proposta mica è una trattativa :)

Ordine Avvocati Brescia
Parere del 30.11.2010
L’avvocato non può produrre in giudizio il proprio fax indirizzato al collega, sia quando vi sia apposta espressamente la dicitura “riservata personale”, sia quando il contenuto dello stesso faccia riferimento a trattative per una definizione transattiva.


 

Parere civile 2002: Notizie dal fronte?

Aperto da SallustioSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 18
Visite: 4446
Ultimo post 17 Dicembre 2002, 20:40:07
da splugen
Divieto di pubblicità ?

Aperto da lawfreeSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 19
Visite: 3509
Ultimo post 29 Gennaio 2003, 17:40:32
da lawfree
PARERE CIVILE esame 2002

Aperto da barbara2Sezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 19
Visite: 6633
Ultimo post 17 Marzo 2003, 14:48:42
da terence
PARERE PENALE esame 2002

Aperto da splugenSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 85
Visite: 18472
Ultimo post 18 Marzo 2003, 09:11:17
da luca76
Parere

Aperto da diegotrombelloSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 1060
Ultimo post 21 Marzo 2003, 14:10:35
da gameover
azione contro un collega

Aperto da gameoverSezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 13
Visite: 4659
Ultimo post 15 Maggio 2003, 10:59:53
da gameover
Riforma Castelli: divieto codici annotati

Aperto da splugenSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 73
Visite: 11117
Ultimo post 04 Giugno 2003, 13:51:10
da dressedtokill
RC: parere di deontologia

Aperto da yakuzaSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 0
Visite: 1043
Ultimo post 23 Settembre 2003, 12:07:33
da yakuza
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google