Autore Topic: Imputazione: sì ma quale?  (Letto 664 volte)

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Imputazione: sì ma quale?
« il: 21 Mag 2018, 15:09 »
Cari amici, vorrei discutere con voi  una questione tecnica particolare relativa alla formulazione dell'imputazione, e cioè quella dell'attribuzione al fatto contestato di una diversa qualificazione giuridica.
Caso: Tizio minaccia di morte Caio per costringerlo a non proseguire nell'iniziativa giudiziaria intrapresa da Caio nei suoi confronti. Tizio (a seguito di querela) viene citato in giudizio per minacce semplici innanzi al Giudice di Pace.
Il difensore della persona offesa (io) ritiene la qualificazione dell'imputazione del tutto impropria e non corrispondente al fatto contestato, che per quanto sopra dovrebbe essere riqualificato come violenza privata, quantomeno tentata, o comunque come minaccia grave (612 cpv). A breve vi sarà la prima udienza. Subito dopo la costituzione di parte civile, acquisito il diritto ad interloquire, come incidere sulla qualificazione dell'imputazione? E' evidente che il Giudice di Pace in entrambe le ipotesi (violenza privata o quantomeno minaccia grave) non è comunque competente per materia.
Che fare? :-\




tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #1 il: 21 Mag 2018, 19:14 »
leggendo a me è venuta in mente una imputazione assai più grave, ossia l'estorsione.

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 504
  • Testo personale
    New Member
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #2 il: 21 Mag 2018, 19:59 »
Tiglio non puoi fare sto terrorismo giudiziario.
Guarda che poi ti credono e lo vanno a dire in udienza con tanto di "me l'ha scritto tiglio"  :facepalm:

Suggerisco di googlare minaccia di morte e di munirsi di codice aggiornato.

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #3 il: 21 Mag 2018, 22:14 »
Il mio codice è aggiornato, non so il tuo a quale epoca risale. E la minaccia di morte è minaccia grave (612 cpv, prima parte, cp): poi andranno valutati i fatti, compreso l'episodio di percosse, in aggiunta contestato, ma questo è un altro discorso, come lo è, e vale la pena aprire il codice all'art 610 cp, la questione del reato complesso di violenza privata.
Detto questo, vorrei riportare la discussione sui corretti binari, non solo sostanziali, ma soprattutto per quello che ne era il tema: cosa fare a fronte di imputazione del PM non condivisa da quella che sarà la parte civile costituita alla prima udienza e cosa potrà dovrà fare il Giudice di pace.
Atteniamoci al tema per favore.
Grazie per la gentilezza

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 504
  • Testo personale
    New Member
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #4 il: 21 Mag 2018, 23:20 »

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #5 il: 22 Mag 2018, 14:53 »
Abbiamo lo stesso testo, a quanto pare, ma continuo a non capire tu cosa leggi di diverso:
Art. 612.
Minaccia
1°. Chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a euro 1.032.
2°. Se la minaccia è grave, o è fatta in uno dei modi indicati nell'articolo 339, la pena è della reclusione fino a un anno.
Si procede d'ufficio se la minaccia è fatta in uno dei modi indicati nell'articolo 339 .
Mi pare molto chiara. Non è stata modificata la COMPETENZA PENALE: c'è la reclusione fino ad un anno se la minaccia è grave, e non può applicarla il Giudice di Pace, il quale infatti mantiene la competenza che aveva anche prima di aprile di quest'anno.  L'unica cosa modificata è la procedibilità. Ma qui non c'è discussione sulla procedibilità a querela perchè la querela c'è già! E vale tanto per la minaccia semplice quanto per quella grave!
Procedibilità! La competenza per materia è un'altra cosa, oltre che un'altra autorità!

Decreto Legislativo 28 agosto 2000, n. 274
Disposizioni sulla competenza penale del giudice di pace, a norma dell'articolo 14 della legge 24 novembre 1999, n. 468 (Gazzetta Ufficiale n. 234 del 10 ottobre 2000 - Supplemento ordinario n. 166)
Testo aggiornato al Decreto Legge 23 giugno 2011, n. 89
Art. 4.
Competenza per materia
1. Il giudice di pace è competente:

a) per i delitti consumati o tentati previsti dagli articoli 581, 582, limitatamente alle fattispecie di cui al secondo comma perseguibili a querela di parte, 590, limitatamente alle fattispecie perseguibili a querela di parte e ad esclusione delle fattispecie connesse alla colpa professionale e dei fatti commessi con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o relative all'igiene del lavoro o che abbiano determinato una malattia professionale quando, nei casi anzidetti, derivi una malattia di durata superiore a venti giorni, nonché ad esclusione delle fattispecie di cui all'articolo 590, terzo comma, quando si tratta di fatto commesso da soggetto in stato di ebbrezza alcolica ai sensi dell'articolo 186, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, ovvero da soggetto sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope, 594, 595, primo e secondo comma, 612, primo comma, 626, 627, 631, salvo che ricorra l'ipotesi di cui all' articolo 639-bis, 632, salvo che ricorra l'ipotesi di cui all' articolo 639-bis, 633, primo comma, salvo che ricorra l'ipotesi di cui all' articolo 639-bis, 635, primo comma, 636, salvo che ricorra l'ipotesi di cui all' articolo 639-bis, 637, 638, primo comma, 639 e 647 del codice penale; (….)

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #6 il: 22 Mag 2018, 15:00 »
A maggior ragione se vi ricorre, come nel caso di specie, violenza privata (art. 610 c.p.)
Chiunque, con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare od omettere qualche cosa è punito con la reclusione fino a quattro anni.

Se poi nonostante l'esercizio della costrizione mediante minaccia, la vittima non si piega comunque alla volontà del soggetto agente, il reato si configura come violenza privata tentata, va bene?

 

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 504
  • Testo personale
    New Member
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #7 il: 22 Mag 2018, 15:22 »
Partiamo da 3 dati di fatto.
1. Non sono io quello pagato per rappresentare e difendere la p.o e certe cose dovrebbe saperle chi viene pagato e non io.
2. Non esiste codice penale aggiornato alla novella di aprile.
3. Qui si danno consigli, gratis, non ordini, per il bene della professione, e solo indirettamente, del singolo.

No. Cass. Pen., n. 44616/2013
"Nella violenza privata al condizionamento del soggetto passivo, reale o putativo (paura o apprensione immediatamente speculari alla minaccia o perduranti dopo l’esaurirsi espressivo della stessa), si giustappone la coartata attuazione da parte del soggetto passivo di un contegno (commissivo od omissivo) che egli non avrebbe assunto ovvero la coartata sopportazione di una altrui condotta che egli non avrebbe tollerato. La condotta criminosa, in tal caso, perpetua gli effetti dell’intimidazione, e produce una concreta e specifica coercizione comportamentale della vittima, vulnerandone la libertà di autodeterminazione".

In sostanza violenza privata solo se il tuo avesse in qualche modo rinunciato all'azione già intrapresa.
Il tuo non solo non vi ha rinunciato ma ha addirittura sporto querela instaurando un procedimento penale.
Il metus è inesistente e questo si riverbera sull'accertamento della sussistenza della fattispecie incriminatrice ex 612 c.p.

Puoi anche far mettere a verbale incompetenza gdp ma ti sentirai dire "la gravità della minaccia va accertata, avendo riguardo a tutte le modalità della condotta, ed in particolare al tenore delle eventuali espressioni verbali ed al contesto nel quale esse si collocano, onde verificare se, ed in quale grado, essa abbia ingenerato timore o turbamento nella p.o." (Cass. Pen. n. 35593/2015).

Se la gravità è relativa e può essere accertata in corso di dibattimento puoi anche farti ridere dietro eccependo l'incompetenza di un Giudice che non lo sa nemmeno lui se sarà o meno competente

Es. Identici capi di imputazione GdP Afragola 2016 e millemila altre pronunce.

La novella sulla procedibilità dovrebbe farti presumere che l'indice della gravità si sta spostando solo sulle fattispecie caratterizzate dalle modalità ex 339 c.p. a discapito della presunta gravità assoluta, poiché ritenuta inesistente dalla giurisprudenza tutta.

In breve ti sto dicendo. No.
Se tu, pagato, vuoi dire si ok, non son problemi miei.

Da ultimo l'unico effetto che otterrai presenziando in prima udienza è quello di evitare l'applicazione de plano del 131 bis c.p. che tanto applicheranno lo stesso in seconda udienza su richiesta p.m.

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #8 il: 22 Mag 2018, 15:55 »
Noto con piacere che hai finalmente compreso che non vanno confuse procedibilità e competenza per materia.
Superato questo il 610 cp  si configura anche in forma tentata, e la querela poco conta lì se non a corroborare l'ipotesi accusatoria che parta proprio della minaccia ma debba contemplare anche il fine della minaccia.
Su questo e sulla gravità (ho trovato divertente che tu vi abbia fatto sopra l'intero processo senza conoscere nulla dello stesso), certo, devono essere accertati i fatti, le condizioni ecc.. ecc..., ma qui il punto è un altro (e sei ancora una volta disattento, perchè anche quest'elemento  lo indico dall'inizio, cioè dal primo post), e cioè che è il FATTO, COME DESCRITTO NELL'IMPUTAZIONE,  che reca queste indicazioni, ed ecco perchè è un problema di formulazione dell'imputazione innanzitutto e non di mutamento del titolo di reato in corso di processo, sempre possibile poi. Ma non è quest'ultimo il punto. Il punto è la formulazione dell'imputazione in relazione a QUANDO FORMALMENTE IMPUTATO al  prevenuto NEL FATTO, COSì COME DESCRITTO NEL CAPO DI IMPUTAZIONE!
Non c'è da porsi qui innanzitutto un problema di accertamento. Non posso in ipotesi scrivere nel capo di imputazione: "Tizio essendosi di notte introdotto nell'abitazione di Caia, attraverso la finestra, abusava di lei"..capo di imputazione? art 612 cp, minacce semplici? E' un problema di formulazione dell'imputazione che muove dai FATTI CONTESTATI. Se vengono imputati fatti che rientrano, ripeto così come rappresentati, come contestati, nell'ambito del 610, nella forma tentata (56 e 610 cp, d'accordo?), non c'è un problema di mutamento del titolo di reato in corso accertamento: c'è un problema prima, nella formulazione dell'imputazione.
Riesco ad essere chiaro?

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #9 il: 22 Mag 2018, 16:00 »
AH.. sulla novella di aprile che non esiste ... la novella di aprile: https://www.asaps.it/downloads/files/Decreto_Legislativo_procedibilita_aprile_2018.pdf
Oltre a metterne il link dovresti anche leggerla...
DECRETO LEGISLATIVO 10 aprile 2018, n. 36
 Art. 1                                  Minaccia     
1. All'articolo 612 del codice penale, approvato con regio  decreto 19 ottobre 1930, n. 1398, sono apportate le seguenti modificazioni:    a) al secondo comma, le  parole:  «e  si  procede  d'ufficio»  sono soppresse;    b) dopo il secondo comma  e'  aggiunto  il  seguente:  «Si  procede d'ufficio  se  la  minaccia  e'  fatta  in  uno  dei  modi   indicati nell'articolo 339.». 

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 504
  • Testo personale
    New Member
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #10 il: 22 Mag 2018, 16:08 »
Io ho argomentato seguendo l'iter logico del più scalcinato dei gdp presso il più scalcinato dei circondari.
Fidati ti diranno di peggio.
Ti ho già detto che non esiste gravità assoluta e tu insisti.
Il link alla novella aprile 2018 lo trovi messo da me sopra.
Se non si è capito in prima udienza prima che ti alzi ti diranno qui si applica il 34 dlgs 274/2000,
Tu ti alzi fai svolazzare la toga e dici "mi oppongo" e quelli ti dicono "vabbè 131 bis c.p., il prossimo".
Qui non è procedura è sostanziale.

Riservadilegge

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 62
  • Testo personale
    Novizio
Re:Imputazione: sì ma quale?
« Risposta #11 il: 22 Mag 2018, 16:18 »
 :icon_arrow: :icon_arrow: :icon_arrow: va bene, credo che la nostra conversazione possiamo chiuderla qua. Non ti dare pena. Lasciamo spazio ad altri interventi, benchè ho comunque, nonostante il tuo intervento, chiarito il mio reale dubbio procedurale sul codice di rito. Non so perchè mi era sfuggito quel passaggio.
Rilassati. A preso

 

Urgente cancellazione messaggio dal quale risulta civico

Aperto da EleD.Sezione [Sito web: Comunicazioni e problemi tecnici]

Risposte: 6
Visite: 7641
Ultimo post 27 Apr 2011, 19:35
da Admin_M
URGEE!!caduta albergo quale competenza territoriale???

Aperto da luigipSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 3
Visite: 1135
Ultimo post 13 Dic 2008, 00:53
da ziopino75
Toga: quale acquistare? dove acquistarla?

Aperto da HartmanSezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 5
Visite: 4390
Ultimo post 25 Nov 2009, 10:28
da ildementecolombo
sufficiente la polizza quale prova scritta ex 634?

Aperto da indianinaSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 0
Visite: 792
Ultimo post 19 Mar 2006, 15:59
da indianina
Studio Legale: quale software gestionale?

Aperto da HartmanSezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 30
Visite: 11381
Ultimo post 09 Nov 2010, 08:51
da Poncelet
Sondaggio: quale polizza rc professionale?

Aperto da dr.peppeSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 22
Visite: 8978
Ultimo post 23 Ott 2012, 20:24
da carcarlo
Separazione e sequestro. Quale sequestro?

Aperto da lalla2708Sezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 7
Visite: 1453
Ultimo post 19 Mag 2016, 16:35
da lalla2708
ripristino facciata: quale azione?

Aperto da ossiciniSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 10
Visite: 2555
Ultimo post 01 Feb 2011, 19:29
da ossicini
riforma delle locazioni...quale riferimento?

Aperto da paperboySezione [ Locazioni & Vendite ]

Risposte: 4
Visite: 1081
Ultimo post 19 Feb 2007, 11:18
da paperboy
Responsabilità vettore. Quale competenza territoriale?

Aperto da renoir74Sezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 2
Visite: 765
Ultimo post 12 Giu 2008, 14:55
da renoir74