Autore Topic: vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?  (Letto 3320 volte)

dylan666x3

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 60
salve ragazzi, mi è capitato per la prima volta di dover difendere il classico vu cumpra sorpreso a vendere borse contraffatte per la strada (9 borse).
ora ci troviamo alla prima udienza in seguito a decreto di citazione.
su quest'ultimo pende l'accusa di ricettazione+commercio di prodotti con segni falsi.
io credo che per le modalità con le quali si è svolta la sua attività, più per l'evidente mancanza di originalità dei prodotti, si possa parlare di falso grossolano. e conseguentemente sarebbe impossibile parlare di 478. e perciò cadrebbe pure la ricettazione in quanto reato presupposto.
dico male, ragazzi?
avete chiarimenti da darmi in merito?
qual è la situazione giurisprudenziale attuale?
grazie



nikys

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 819
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #1 il: 30 Gen 2007, 06:57 »
sei fortunato ad avere queste imputazioni..

In effetti la vendita di cose contraffatte risponde anche a reati diversi e piu gravi quale quella stabilita nella legge del diritto di autore che costituisce una causa di espulsione specifica, revoca della licenza e cosi via il chè costituisce reato specifico della ricettazione, ma di recente la giurisprudenza li identifica autonomi.

per il falso grossolano mi pare difficile che l'elemento psicocologico possa essere atteso. posto che non sorgono dubbi che chi vende non sappia cosa stia vendendo. insomma non siamo in presenza di una bic... percepibile a tutti poiche oggi alcuni falsi sono veramene fatti bene..

cmq che centra il 478 c.p.?

fasaffa

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 26
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #2 il: 31 Gen 2007, 10:26 »
vuoi dire 474??

valentina76

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3744
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #3 il: 31 Gen 2007, 11:27 »
c'è una sentenza del tribunale di benevento che può esserti utile per la tua difesa, ma considera che la cassazione  (a cui si stanno conformando i giudici di merito nelle ultime pronunce) ha,  anche recentemente (confermando una pronuncia del 2004), ribadito (con sentenza 30 agosto 2006  - Pres. Foscarini, Est.  Pizzuti) che anhce in caso grossolanità del falso non si può parlare di reato impossibile.

 
N° 585/2000 Sent. N° 22/2000 R.G. Tribunale N° 4601/1999 N.R.

TRIBUNALE DI BENEVENTO
RITO MONOCRATICO
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
L'anno 2000, il giorno 23 del mese di maggio
il Giudice dr. Rosario BAGLIONI
con l'intervento del P.M. in persona del dott. Marcella Pizzillo ha pronunciato e pubblicato mediante lettura del dispositivo la seguente
SENTENZA
(artt. 544 e segg. 549 c.p.p.)
nella causa penale
CONTRO................. ................. nato in Senegal il 20.6.1968. Domicilio eletto in Napoli al Corso Novara n. 3.
Libero-contumace.IMPUTATO
In ordine al reato p. e p.
A)     dall'art. 474 c.p. perché, quale esercente commercio ambulante, deteneva per vendere ovvero poneva in vendita n. 129 cappellini con segni distintivi vari tra cui FILA e NIKE contraffatti;
B)     dall'art. 648 c.p. perché, al fine di trarne profitto per sé o per altri, acquistava o comunque riceveva conoscendone la illecita provenienza  il materiale di cui sopra, abusivamente contraffatto da altri.
Accertato in Benevento il 2.7.1999.
CONCLUSIONI
Il P.M. chiede la condanna ad anni due e mesi uno di reclusione e lire 1.500.000 di multa.
L'Avv. Luigi A.M. Ferrone chiede l'assoluzione perché il fatto non sussiste e, in subordine, per il capo B), derubricazione nelle ipotesi di cui all'art. 712 c.p. ovvero 648, co. 2, c.p. Minimo della pena con benefici.
MOTIVAZIONE
................. ................. è stato tratto a giudizio per rispondere di entrambi i reati contestati in rubrica.
All'esito dell'istruttoria dibattimentale, in contumacia dell'imputato, escussi i testi di lista, P.M. e difesa hanno concluso nei termini in epigrafe trascritti.
L'imputato va dichiarato responsabile del reato di ricettazione, sia pure nella forma più lieve prevista dall'art. 640, co. 2, c.p., mentre va mandato assolto dal reato di cui al capo A) della rubrica perché il fatto non sussiste.
Ed invero, le deposizioni rese dai testi ................. e ................., entrambi appartenenti al Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Benevento, nonché il verbale di sequestro in atti, hanno dimostrato inequivocabilmente che il prevenuto, compiutamente identificato, è stato sorpreso mentre deteneva per la vendita 129 cappellini con marchi contraffatti Nike e Fila.
I testi hanno, infatti, precisato che i cappellini erano indubbiamente esposti al pubblico per la vendita ("erano adagiati su un panno") e che la falsità era rilevabile immediatamente ("era rilevante ed evidente a prima vista"), anche per la qualità scadente del materiale utilizzato per la contraffazione, al punto tale da consentire ad una persona di normale esperienza di accorgersi dell'inganno.
Queste, in breve, le risultanze dell'istruttoria dibattimentale.
Alla luce di quanto sopra esposto, sussistono validi elementi per ritenere provato unicamente il reato di ricettazione, oggetto del capo B) della rubrica, sia pure nella forma attenuata prevista dal capoverso della citata norma, con la conseguenza che deve ritenersi superata ogni eventuale altra questione relativa alla possibilità del concorso tra le due fattispecie criminose contestate.
Ed invero, la condotta di ricezione o di acquisto di prodotti con marchi contraffatti (contrariamente a quanto sostenuto dalla difesa che ha invocato un recente orientamento della Cassazione che, in contrasto con l'indirizzo prevalente, ha ritenuto le opere abusive o con marchi contraffatti, in quanto risultato di lavorazioni o manipolazioni di cose materiali, prodotto e non provento di reato, onde nell'ipotesi di detenzione per la vendita di opere abusivamente duplicate non sussisterebbe il delitto di ricettazione, con riguardo al momento della ricezione o dell'acquisto di tali opere, per la mancanza nel caso in esame del reato presupposto) integra il reato di ricettazione in quanto il materiale per cui è causa deve ritenersi provento del reato compiuto dal produttore e l'imputato, nel momento in cui lo ha ricevuto, non poteva non accorgersi e, comunque, non poteva non essere a conoscenza della provenienza illecita dello stesso.
La ricettazione appare, comunque, di speciale tenuità, sia per il valore della merce, in verità esiguo, che per le qualità soggettive del reo, che è del tutto incensurato.
In applicazione dei criteri di cui all'art. 133 c.p., si stima pena adeguata alla concreta gravità del fatto quella di mesi quattro di reclusione e lire 200.000 di multa, oltre al pagamento delle spese processuali (pena base, mesi sei di reclusione e lire 300.000 di multa, ridotta per la concessione delle attenuanti generiche a quella sopra indicata).
La mancanza di precedenti penali induce ad applicare il beneficio della sospensione condizionale.
A diverse conclusioni è, invece, possibile pervenire in ordine al reato di cui all'art. 474 c.p.
Nel caso di specie, avendo i testi chiaramente evidenziato la grossolanità delle falsificazioni, in considerazione della scarsa qualità del prodotto e del prezzo eccessivamente basso rispetto al prezzo comunemente praticato nel mercato, l'azione posta in essere deve ritenersi inidonea e, quindi, tale da non trarre in inganno: in sostanza la punibilità del reato deve ritenersi esclusa quando manca la possibilità dell'inganno ossia quando il falso è così grossolano da essere percepito da chiunque e non soltanto da una persona di particolare preparazione e competenza.
Nel caso che ci occupa, alla luce delle caratteristiche della merce, già ampiamente sopra descritte, ci si trova in presenza di un'ipotesi tipica di falso innocuo ed impossibile, essendo lo stesso percepibile da qualsiasi acquirente di comune esperienza, con la conseguenza che la contraffazione cessa di rappresentare un fattore sviante della libera determinazione del compratore.

Discende che l'imputato va mandato assolto dal reato di cui all'art. 474 c.p. perché il fatto non sussiste.

La merce in sequestro va comunque confiscata e distrutta, non essendone possibile la commercializzazione.

P.Q.M.

 

IL GIUDICE

Letto l'art. 530 c.p.p. assolve l'imputato dal reato di cui al capo A) della rubrica perché il fatto non sussiste.

Letti gli artt. 533 e 535 c.p.p. dichiara ................. ................. colpevole del reato di cui all'art. 648, co. 2, c.p. (così qualificata l'imputazione di cui al capo B) della rubrica) e, concesse le attenuanti generiche, lo condanna alla pena di mesi quattro di reclusione e lire 200.000 di multa, oltre al pagamento delle spese processuali. Pena sospesa.

Ordina la confisca e la distruzione del corpo di reato in sequestro.

Motivazione in giorni quaranta.

Benevento 23 maggio 2000

                                                                        IL GIUDICE

                                                            Dott. Rosario Baglioni

Depositato in cancelleria il 26.6.2000

Il collaboratore di cancelleria

giannimartino

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 344
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #4 il: 31 Gen 2007, 12:26 »
si ma alcune ultime sentenze della cass. intendono assai restrittivamente il falso grossolano

valentina76

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3744
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #5 il: 31 Gen 2007, 12:36 »
si, infatti l'avevo premesso nel mio post.

anzi, rileggendo il tuo post mi sono resa conto che dicevi cosa diversa.

comunque dipende dal reato contestato e soprattutto bisogna considerare che alcune sentenze della cassazione (v. 19512 del 2006) derivano da ricorso contro provvedimento del tribunale del riesame

distrattina

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 531
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #6 il: 03 Feb 2007, 12:08 »
Beh anche io  la metterei sul piano del falso grossolano considerando il fatto che di solito gli oggetti in questione non sono mai delle copie fedeli degli originali . Esempio Gucci porta a suguire il made in Itay nel 99% dei casi non vedi marocchi che hanno la dicitura esatta ... in pratica sono delle porcherie... non so' forse oggi sn troppo stralunata ...

fasaffa

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 26
vendita di borse contraffatte: ricettazione+478?
« Risposta #7 il: 05 Feb 2007, 11:50 »
se ti danno il falso grossolano mangio un gatto col pelo..  :lol:

non lo danno neanche per i documenti falsi stampati sulla carta del formaggio..

se riesci patteggia e tanti saluti

 

[aiuto] Dubbio su atto di vendita / metratura

Aperto da namero999Sezione [ Locazioni & Vendite ]

Risposte: 12
Visite: 4007
Ultimo post 24 Ago 2011, 10:21
da nigripennis
verginità in vendita

Aperto da legallyscorrectSezione [ Penale :: Da collega a Collega ]

Risposte: 35
Visite: 10483
Ultimo post 15 Apr 2009, 10:43
da nigripennis
Vendita: ordine firmato da Tizio, acconto pagato da Caio

Aperto da HoneymoonSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 6
Visite: 842
Ultimo post 15 Dic 2014, 16:31
da tiglio1971
vendita-locazione-inadempimento

Aperto da odioivarietaSezione [ Locazioni & Vendite ]

Risposte: 4
Visite: 1907
Ultimo post 16 Gen 2004, 19:30
da odioivarieta
vendita usufrutto

Aperto da simonitaSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 451
Ultimo post 17 Ott 2009, 14:35
da sempreio
Vendita tramite concessionario con o senza garanzia?

Aperto da ius80Sezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 4
Visite: 2217
Ultimo post 24 Ott 2012, 13:02
da ius80
Vendita tra privati, quali garanzie? è importante

Aperto da piccolaxxxxSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 0
Visite: 767
Ultimo post 20 Mag 2008, 18:17
da piccolaxxxx
vendita tra imprenditori

Aperto da paolettaSezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 4
Visite: 1437
Ultimo post 19 Ott 2005, 14:43
da paoletta
vendita t.shirts con frasi e disegni inventati: tutela?

Aperto da martin69Sezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 7
Visite: 849
Ultimo post 03 Mag 2005, 07:27
da nikys
Vendita su ebay

Aperto da soffeSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 0
Visite: 360
Ultimo post 20 Mar 2006, 18:53
da soffe