Autore Topic: Quanto vi paga il vostro dominus?  (Letto 117137 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Ash(reparto-ferramenta)

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2449
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #75 il: 01 Mar 2005, 18:07 »
caro Gabrijel sono perfettamente d'accordo con la tua proposta di riforma. Sai però perchè non si farà mai? Per un motivo molto semplice, e cioè perchè i professori universitari e gli avvocati piuttosto che vedere una roba del genere realizzata si metterebbero a fare i kamikaze contro il parlamento.
Mi spiego meglio.
L'università di oggi con le sue vagonate di iscritti (in continuo aumento) è un business economico incredibile che consente ai prof. di mantenere ed incrementare tutta quella vagonata di privilegi immensi che hanno nonché (e questa è la parte + importante) di sistemare valanghe di allievi + o meno caproni. Ma dico, hai visto di quanto è aumentato il numero dei docenti universitari negli ultimi 20 anni? te lo dico io se non lo sai di preciso, è, a stare stretti, almeno quadruplicato (sulla qualità degli stessi direi poi di stendere il proverbiale velo pietoso)! e come mai tutto ciò? come è stata possibile questa impennata di assunzioni? beh, molto semplice, con l'iscrizione in massa all'università di valanghe di poveretti senza né arte né parte che però le tasse le hanno pagate! questo ha consentito il proliferare di mille sedi decentrate, di posti da associati e ricercatori vari (spesso in materie assurde) e tutte quelle altre belle cose che caratterizzano la nostra attuale università e che tu che ci lavori (come me) immagino conosca bene. Se d'improvviso i prof. si mettessero (come sarebbe sacrosanto) a stangare le capre e iniziassero a laurearsi solo quelli davvero meritevoli e che hanno appreso qsa (circa il 20% di quelli che conseguono il titolo attualmente) che accadrebbe? molto semplice. quello che accade ora a Padova, ossia un fuggi fuggi generale verso le sedi + facili con danni irreparabili per le sedi serie. le capre, infatti, una volta capito di non poter + prendere l'ambito pezzo di carta con una settimana di studio strascicato ad esame, farebbero immediatamente fagotto verso + comodi lidi. Fondamentale, dunque, il mantenimento dello status quo che consente di avere importanti ed innegabili benefici, della serietà degli esami chissenefrega! ci sono cose ben più importanti e concrete....

Veniamo agli avvocati per i quali il discorso è ancora + immediato. senza la valanga di capre che la facoltà di legge generosamente sforna ogni anno la maggior parte di loro resterebbe senza la propria segretaria gratuita rinnovabile ogni 2/3 anni con conseguenze irreparabili per l'economia di studio (visto che la maggior parte non si può certo permettere di pagarne una di tasca propria).

Morale della favola: ho voluto indicare nei posts precedenti il vero problema ma non voglio fare il sognatore credendo che la soluzione proposta sia attuabile perchè caratterialmente sono sempre stato portato al realismo, quindi posso dire che perchè cambi davvero la situazione c'è bisogno davvero di un miracolo perchè troppi ed importanti interessi depongono per il mantenimento della attuale realtà.
ad ogni modo speriamo (anche se chi visse sperando...)

rube75

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 151
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #76 il: 01 Mar 2005, 18:23 »
Citazione da: "Ash(reparto-ferramenta)"

Morale della favola: ho voluto indicare nei posts precedenti il vero problema ma non voglio fare il sognatore credendo che la soluzione proposta sia attuabile perchè caratterialmente sono sempre stato portato al realismo, quindi posso dire che perchè cambi davvero la situazione c'è bisogno davvero di un miracolo perchè troppi ed importanti interessi depongono per il mantenimento della attuale realtà.
ad ogni modo speriamo (anche se chi visse sperando...)


per ash: ti inviterò a stare per un po' nel mio mondo :D  :D  :D ricordi il post "sarà realizzabile la mia idea?"

...parli di mantenimento, sarebbe già un traguardo, ma a quanto pare le cose vanno sempre peggio...

milosvujanic

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 400
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #77 il: 01 Mar 2005, 18:53 »
Mah, Bak....

Citazione da: "Bakunin"
64?

In ogni caso... sono d'accordo fino ad un certo punto....
conosco persone laureate in Atenei molto "agevoli" che oggi sono diventati avvocati alla prima sessione d'esame... studiano come pazzi e sono preparati.... come conosco gente che è venuta fuori da Pd, dove ho studiato anch'io, che ha studiato tanto ma non capisce un c.azzo (ovviamente trattasi di autocritica :D ).....

Ci sono mille casi ed è difficile trovare la colpa reale.... anche sul discroso che il prof. selettivo ti insegna quale sia la Tua strada, trattasi di discorso bello in teoria, ma non reale...

tagliare le gambe ad uno studente, solo perchè non ha studiato ad un esame, con un atteggiamento meschino di superiorità... io non credo insegni nulla, se non che la vita è popolata di grandi d.eficienti che solo 'perchè hanno una laurea e sono professori credono di essere dei geni.....

E' chiaro che se si parla di compenso, e questo era il tema originario, la presenza elevata di praticanti rende, come è logico, difficile la competizione e, quindi, consegunetemente trovare un lavoro....

però io credo dipenda anche dal fatto che, troppo spesso, i praticanti vengono usati per fare quello che fanno le segretarie (con tutto il rispetto e il riconoscimento del rilievo FONDAMENTALE che hanno le ragazze che si rompono i c.oglioni tutti i giorni in cancelleria o al telefono) anzichè essere impegnati in questioni di diritto.... e questo avviene perchè i primi a cui non frega più un c.azzo del diritto sono gli avvocati.... che nella stragrande maggioranza dei casi fanno soldi.... e non cause e diritti.....
Se per fare la pratica basta saper fare copia incolla degli atti e fare copie in segreteria è evidente che chi si è dfato da fare e spera in mehglio sia costretto ad una frustrazione....

però non credo dipenda sic et simpliciter dal numero dei praticanti... dipende da un sistema formativa che non ha più senso per l'epoca che si vive......

scusate, sono di fretta.... vi leggo....

ciao


... in realtà è un problema eguaglianza di trattamento. Una volta stabiliti i criteri e fatti validi quelli per tutti, la selettività rappresenta un valore aggiuntivo, piuttosto che un aspetto deteriore.
Voglio dire: se per entrare ad Harvard mi servono 700 punti di g-mat, l'importante è che il test sia uguale per tutti, non che il limite sia troppo elevato. Anzi, l'estrema difficoltà di accesso al corso produce il duplice vantaggio di eliminare prima gli inadeguati (evitando che buttino via del tempo) e di accrescere il valore di mercato della preparazione che i pochi idonei riescono ad ottenere.
Sinceramente non riesco proprio a capire il principio per cui a tutti (indistintamente) dev'essere data continuamente una chance, basta solo che si sia volenterosi.
Bisogna fissare dei paletti di selezione ed è meglio fissarli prima che poi, quando chi non ce la fa non ha più opzioni davanti a sè.

Ad ogni buon conto, a sostegno, riporto quanto da me già postato altrove

Citazione da: "milosvujanic"

Concordo sulla necessità di irrigidire l'iter scolastico (fin dalle superiori) che porta alla laurea; dovrebbe avvenire uniformemente, però: se è avvilente vedere i bastimenti carichi di praticanti dirigersi verso le off-shores catanzaro o reggio calabria, è allo stesso modo triste vedere colleghi studenti che migrano verso lidi più accessibili.
Gente che manco diritto privato o istituzioni di diritto romano la settima od ottava volta, che si trasferisce e magicamente passa sei/sette esami all'anno con la media del 27/28 (valanghe di casi,visti di persona).
E se poi gli fai notare che "forse" là è un "filino" più facile ti rispondono:"e no sai, c'è da studiare tanto anche qua". Come no, ti sei trasferito solo per guardarti 200 km di panorama dal finestrino del treno!!!


Citazione da: "milosvujanic"

Però il numero chiuso impedirebbe di trovarsi in 600 all'esame, di ascoltare la lezione in corridoio perchè l'aula è stracolma e dentro c'è gente che gioca a carte o legge il giornale, di avere un rapporto con il prof < di 1:2.000.000.000, di ridurre le code per i vari adempimenti burocratici ecc....
In fondo non viene preclusa nessuna strada a nessuno, se per tutti c'è la possibilità di partecipare, in posizione di parità, alla selezione.
Quanto alla presunta ingiustizia di non ammettere chi poi non si rivela abbastanza bravo...... negli Stati Uniti si dice: c'è chi sposta i pianoforti e chi li suona....



Citazione da: "milosvujanic"

A mio avviso il numero chiuso serve in primis per ragioni strettamente organizzative: meno si è meglio si lavora e più si ottiene; oltretutto con il vantaggio di non far perdere tempo prezioso a chi non è portato o è semplicemente indeciso.

Secondo poi l'università non dovrebbe avere solo un biennio d'inferno, dovrebbe essere tutta un inferno, a costo di laureare 5 persone all'anno: dovrebbe pretendere la perfezione (o giù di lì). Che valore ha un titolo che viene riconosciuto a tutti? Prossimo a zero.
Per fare un esempio: a medicina che senso ha prendere 20 in farmacologia? O sei preparato o non lo sei. Cosa fai, sei in grado di prescrivere solo un po' di farmaci perchè gli altri non sai a che cosa servono?
Allo stesso modo che senso ha passare in procedura con 21? Che senso ha quando l'esame va male mendicare un ulteriore domanda per svangare il 19?
L'università dovrebbe sfornare delle macchine da guerra, preparatissime, al limite non dare il titolo a nessuno se nessuno se lo merita.
Un'azienda o uno studio dovrebbero poter accogliere un neolaureato a scatola chiusa, senza selezioni o corsi vari destinati a supplire alle carenze accumulate durante gli studi.



Citazione da: "milosvujanic"

Non sono molto d'accordo Joker: partiamo dal presupposto che la raccomandazione e la spintarella sono mali con cui sembra si debba necessariamente convivere.
Come ha giustamente detto Johnny, di terra da zappare ce n'è tanta, non sta scritto da nessuna parte che per tutti dev'essere possibile la carriera d'avvocato: se si è un po' rinco pazienza; d'altro canto se non erro il diritto è allo studio...........non alla laurea.
Una formazione "spietata" consentirebbe almeno a quelli veramente bravi di disporre di un titolo con valore di mercato notevolissimo.
Per gli altri amen: mica tutti possono pensare di vincere la medaglia d'oro alle olimpiadi o diventare il CEO di Procter and Gamble.
I pochi superstiti si troverebbero a dover competere non più con un mercato sterminato(ed inflazionato) di laureati in possesso di un pezzo di carta che (soprattutto in alcuni atenei) viene con benevolenza regalato un po' a tutti, bensì con un numero molto ristretto di raccomandati, che ci sarebbero stati in ogni caso.
Io non so te, ma nella mia esperienza universitaria non ho notato particolari episodi di raccomandazione, bensì una marea di studenti che arrancando a destra e manca mendicavano voti.
E la cosa più odiosa, ribadisco, era che quelli più subnormali non venivano espulsi naturalmente dal sistema universitario, bensì si giovavano della possibilità di trasferirsi in qualche ateneo (anche considerato prestigioso...) di livello simil-panamense, dove i 28 li smazzavano a cani e porci, dalle fontane usciva latte e miele, si disponeva di 50 vergini a testa e guai a studiare nei weekend.
Io credo che il primo problema della professione si trovi pertanto all'inizio del cammino e che proprio questo ingeneri una serie di aspetti negativi che, alimentati dal malcostume e dall'arte italiana dell' "aumma aumma"(si scrive così?boh...), si ripropongono nelle fasi successive, aspetti sui quali molto è stato già detto (e criticato) e molto ci sarebbe ancora da dire....


Citazione da: "milosvujanic"

Confermo, conta e molto (per esperienza personale).
Conterebbero (quasi allo stesso modo, credo) anche le abilità, se la selezione universitaria, come detto ut supra, fosse seria.
Raccomandazioni a parte, Hyde diceva che è normale per una big firm che magari riceve 50/100 CV in una settimana operare una selezione sulla base dei titoli, senza possibilità di intervistare tutti.
Il problema (l'obiettivo?) è che dovrebbero essere 5 e non 50 i CV perchè se sono l'Erede della situazione voglio poter sapere che chi ha quella laurea è un esperto della materia, su cui posso investire ad occhi chiusi (fatte salve le considerazioni relative a personalità, carattere, ecc.). Mi serve una nuova risorsa nelo studio? Alzo la cornetta, telefono all'università e chiedo chi si è laureato; mi accerto che non sia un serial killer e poi lo assumo senza tanti why e senza tanti because (come direbbe il buon Alexdrastico.....eheheheh).
Se io abbasso il livello di difficoltà e rendo accessibile la laurea a tutti per default ne svilisco il significato e la faccio diventare una sorta di diploma aggiunto: tutti ce l'hanno, averlo è la normalità.
E' per questo che, ad esempio, le grandi aziende assumono solo laureati a prescindere, per poi metterli ad innaffiare le piante o a pulire i vetri....


Citazione da: "milosvujanic"

Aggiungo inoltre che un sistema di selezione così spietato potrebbe essere molto più utile dell'attuale per i meno abbienti.
Infatti, se per quelli che hanno in partenza più risorse la strada è agevolata in ogni caso (anche se, di fronte ad una competizione più serrata, rimarebbero solo i migliori anche tra quelli più benestanti), colui che ha meno possibilità finanziarie avrà un valore rilevantissimo da spendere nei confronti di possibili sostentatori (banche, fondazioni....).
Se io, banca, so che per essere ammessi all'università bisogna essere dei mostri e che i laureati che l'università italiana produce sono sì pochi, ma preparatissimi (ergo contesi dal mercato ergo lautamente pagati), probabilmente un prestito per sostenere gli studi te lo concedo, perchè so, con certezza quasi assoluta, che sto puntando su un cavallo vincente.


Citazione da: "milosvujanic"

Gli altri come detto se la mangiano: una volta avuta l'occasione di dimostrare le loro capacità, se non giudicati idonei si mettono un bel cappello di paglia e vanno a raccogliere pomodori, oppure si siedono e passano le loro belle 8 ore al tornio (che tra parentesi, data la penuria di manodopera, sono anche ben pagate).


Citazione da: "milosvujanic"

Giusto Mescal.

a quelli che ti hanno dato del fascio per quell'opinione obietterei che mica si vieta il diritto allo studio: nessuno impedisce a nessuno di comprarsi un bel libro di diritto fallimentare e mettersi a sfogliare qualche pagina, aspettando che i pomodori maturino....o nella pausa pranzo prima di tornare al tornio....



Nonché, a conclusione di questo kilometrico post, il conforto del Mescal e di JLZ, che valgono più di una sentenza in cassazione....

Citazione da: "mescalero"

Esatto...

JohnnyloZingaro, riprendendo ragionamenti fatti anche da milo, ha scritto:

Non capisco perchè in Italia quando si prospetta - anche a livello meramente utopistico, come in questo caso - l'idea di una rigorosa selezione meritocratica c'è chi invoca questo famigerato diritto allo studio.
Abbiamo il terrore della competizione, del confronto.
Università che sfornano lauree a pagamento anche per i ritardati mentali, Corti d'Appello che sfornano abilitazioni a pagamento ...noi non siamo un paese liberale e progredito perchè la nostra società non è dinamica in senso verticale.  


Quello dello sbandierato diritto allo studio è peraltro uno dei totem più duri a morire di (certa) parte de la izquierda. Te lo dice 1 che + volte si è preso del fascio (!) solo per aver cercato di spiegare che far entrare indistintamente cani e porci all'università non significa garantire il diritto allo studio ma, al contrari, svilirlo (visto che poi la maggior parte di questa gente si girerà i pollici o, nella migliore delle ipotesi, andrà a lavorare in un call center).

!Salud!
Mescal


Citazione da: "JohnnyloZingaro"

Condivido in pieno tutti i messaggi di milosvujanic  
Non capisco perchè in Italia quando si prospetta - anche a livello meramente utopistico, come in questo caso - l'idea di una rigorosa selezione meritocratica c'è chi invoca questo famigerato diritto allo studio.
Abbiamo il terrore della competizione, del confronto.
Università che sfornano lauree a pagamento anche per i ritardati mentali, Corti d'Appello che sfornano abilitazioni a pagamento ...noi non siamo un paese liberale e progredito perchè la nostra società non è dinamica in senso verticale.
Che vadano avanti solo i più intelligenti, preparati e determinati.
Il resto a zappà la tera o nelle fabbriche (...anche se figli o nipoti di avvocati) così non avremo bisogno di reclutare gli extracomunitari !




F.to: Milos feat. Mescalero e JohnnyloZingaro

Superpraticante

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 687
avvocati non dipendenti pubblici
« Risposta #78 il: 01 Mar 2005, 18:59 »
Ma ragazzi facciamo i liberi professionisti e non i dipendenti pubblici
cosa parliamo di "quanto vi dà il dominus" che è roba da impiegatucci?
dobbiamo entrare nella mentalità:lavoro,guadagno ma non dal dominus
prendiamo il patrocinio, guadagniamo di nostro, facciamo di tutto per impedire che si chiudano gli albi
ma non facciamo questi discorsi da impiegatucci...perdonatemi....

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2271
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #79 il: 02 Mar 2005, 09:57 »
Ok super......... abbiamo capito........ ;-)

flo

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 697
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #80 il: 10 Mar 2005, 14:46 »
scusami superpraticante, ma se io sono cmq costretto a lavorare sotto qualcuno, facendogli le udienze, gli atti, la cancelleria, favori personali tra i più disparati, perchè solo così posso avere l'opportunità di fare l'esame.... mi sembra anche il minimo che si discuta su quanto il mio dominus mi deve dare. Il tutto soprattutto alla luce del fatto che, per esperienza personale, i nostri capi non ci insegnano un tubo e non gliene frega assolutamente niente se impariamo o meno, anzi. Meno sappiamo, meglio è per loro, perchè hanno l'alibi per pagarci il meno possibile. Per cui, non si tratta di discorsi da ..." impiegatucci", ma semplicemente il tentativo di vederci riconosciuto ciò che facciamo, che non mi sembra certo l'affermaizone di una persona con una mentalità da dipendente...., ma semplicemente id una che si fa un ..... così per il suo capo perchè è cmq obbligata a farlo se vuole fare l'esame e, in tutta risposta, si prende solo un sacco di calci nel sedere...

flo

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 697
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #81 il: 10 Mar 2005, 14:56 »
dimenticavo... visto che non disdegno il titolo di questo forum, risponderò a chi ha indetto il sondaggio:
ore di lavoro: 8/9 ore al giorno
incombenze: udienze (tutte, anche se sono solo abilitata), atti, cancelleria, banca, posta, lavori di facchinaggio vario e servizio di pony express.
ricevimento clienti: io ho due capi. Uno è disponibile e mi fa ascoltare quando vengono i clienti, ma semplicemente perchè non ha voglia di ascoltarli lui. L'altro si chiude dentro e manca poco che dia anche un giro di chiave.
Paga: 500 euro netti.
Extra: nemmeno a sognarli.
Rimborso spese varie: i soldi dei parcheggi, se non glieli chiedo non me li da. Lasciamo perdere i soldi della benzina. Ogni volta che c'è da spendere per qualcosa (notifiche, contributi etc), fa il finto tonto e mi tocca anticipare, anche somme consistenti (centinaia di Euro).
Pratiche Mie: anche quelle a suo nome, mi lascia gli onorari, tolti,ovviamente, iva e cpa.
Pratiche sue che gestisco io: sono praticamente tutte, per cui... non vedo una lira, anzi, un euro. Un esempio? Sinistro per cui ho fatto tutto io, compresa di benzina per quelle 10 volte che sono andata in assicurazione. 500 euro di onorari lui, 0 io.
Mi promette gli extra, poi non me li da mai.
Cose imparate: 2 in due anni e non dai miei capi.
Infarcite il tutto con compiti dei figli, servizio taxi per lui e tutta la sua famiglia, ricorsi per multe della sua famiglia (x i quali non sono NEANCHE stata ringraziata), lavori di facchinaggio mobili e suppellettili vari della casa.... poi ditemi voi.

chillenu

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5312
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #82 il: 10 Mar 2005, 16:59 »
eeeehhhh?????
Quota (selezione)

compiti dei figli

e mandarlo in quel posto, no???

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #83 il: 10 Mar 2005, 17:24 »
flo mi ricordi uno dei mei praticanti pochi mesi fa.. era nelle tue stesse condizioni.. questo mese prenderà 1.500 euro ;)

purtroppo ho già tre praticanti altrimenti ti prenderei, se non altro x le faccende domestiche :-) scherzo

panchita

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3434
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #84 il: 10 Mar 2005, 17:38 »
blu, finiscila di sparare minch.iate.

hai aperto lo studio da 2 ore e mezzo, e hai già 3 praticanti che guadagnano 1500 euro...(tutti insieme e per l'intero biennio di pratica forse? :D ).

e magari in nero, eh?

e senza contare che essendo avvocato da un giorno e mezzo tu manco puoi mettere la firma sul libretto...

chi gliela mette la firma, mio nonno?

la porsche a quando? per quella aspettiamo un post domani?

Julius

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 376
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #85 il: 10 Mar 2005, 17:58 »
M.I.T.I.C.A. panchy !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
Blu, sei il solito sborone !!!!
Ave!

milosvujanic

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 400
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #86 il: 10 Mar 2005, 18:15 »
Mio cugggino è caduto in moto, si è rialzato e quando si è tolto il casco la testa gli si è aperta in due............

dottorino

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 11362
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #87 il: 10 Mar 2005, 18:19 »
vagazzi, cevto che siete pvopvio dei movti di fame ... vi mevavigliate pev una miseva pvovvigione di 1500 euvo ... è la paghetta che davei a mio figlio di dieci anni ... scommetto che blu ci paga appena il tonev di una sua stampante

Ylenia

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 46
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #88 il: 16 Mar 2005, 16:16 »
Pagare..???????? mi spiace ragazzi ma il mio dominus non conosce questa parola....in compenso però,e non è poco, mi da il tempo per studiare e mi stimola sempre con questioni interessanti,per intenderci io non ho mai fatto recupero crediti e migrazioni in cancelleria,non rispondo al telefono,non faccio fotocopie.....,
In sostanza,per rispondere a Jedi,io credo che un dominus,per pretendere di non pagarti,deve poter offrire tutto questo.Ciao a tutti.

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #89 il: 16 Mar 2005, 18:36 »
quella che sa tutto disse:

Citazione da: "panchita"
blu, finiscila di sparare minch.iate.

hai aperto lo studio da 2 ore e mezzo, e hai già 3 praticanti che guadagnano 1500 euro...(tutti insieme e per l'intero biennio di pratica forse? :D ).

e magari in nero, eh?

e senza contare che essendo avvocato da un giorno e mezzo tu manco puoi mettere la firma sul libretto...

chi gliela mette la firma, mio nonno?

la porsche a quando? per quella aspettiamo un post domani?


quando al gente parla senza cognizione di causa... allora:

1) il mio studio è stato aperto due anni fa, da sei emsi sono nella nuova prestigiosa sede sede

2) ho tre praticanti (vieni a trovarmi se non ci credi)

3) ho detto che un praticante (e sottolineo uno) questo mese (e sottolineo questo mese) prenderà 1.500 euro, in quanto non hanno sempre lo stesso compenso.

4) il praticante che prenderà 1.500 euro ha già finito la pratica ed ha partita iva.. quindi me li fatturerà.

5) non sono avvocato da un giorno e mezzo

6) posso mettere la firma sul libretto, se non ci credi chiama il c.d.o. di milano e  fattelo confermare

7) la porsche la comprerò a 40 per una scelta personale anche se forse potrei permettermela anche prima


Quando avrai chiamato il c.d.o. di milano che ti confermerà quanto ti ho detto sulla mia possibilità di firmare libretti e avere praticanti;
quando verrai a  vedere con i tuoi occhi il mio studio e i 3 colalboratori;
quando avrai capito che chi spara minchi.ate sei tu, allora potrai scusarti con me

saluti

p.s. quale sentimento ti guida nel non credere a ciò che ho affermato? invidia? o che altro? ti apsetto nel mio studio per constatare con i tuoi occhi.. quando vieni porta pure julius

panchita

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3434
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #90 il: 16 Mar 2005, 19:29 »
guarda..un'invidia che non ci dormo la notte..

basta, ci rinuncio anche io.
Ps..non ci vengo nel tuo studio, sai....corso buenos aires mi è scomodo..

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13996
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #91 il: 16 Mar 2005, 19:34 »
questo scambio di post è la dimostrazione che a volte bisognerebbe non essere prevenuti.
Tutti davano per socntato che la ca.zzata l'avesse scritta blueyes, perchè è il re(forse anche giustamente) dei perseguitati per alcune sue uscite.
Mentre la caz.zata l'ha scritta panchita.

Questo serva a futura e a passata memoria

panchita

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3434
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #92 il: 16 Mar 2005, 19:42 »
già..come sono stupida...se lo dice blu non può che essere vero...
come si può non credergli!!!

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13996
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #93 il: 16 Mar 2005, 19:55 »
hai ragione, non sono stato chiaro.
Mi riferivo non agli emolumenti corrisposti ai praticanti, su cui avanzo qualche dubbio(nonostante per blu siano spese detraibili se il praticante ha partita iva), qto piuttosto alla possibiltà, che tu fermamente negavi, di essere dominus, senza che sia decorso un biennio dall'abilitazione.
Tra l'altro sul punto c'era già stata una discussione nel sito italialex.com dove io già sostenevo quest'eventualità, avvalorando la tesi di blu.
Che non vedo e non sento dal gennaio 2004.

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13996
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #94 il: 16 Mar 2005, 22:23 »
riporto quanto avevo scritto in italialex.com con riferimento al combinato disposto delle due norme dell'ordinamento professionale

"l'art. 4 comma 2 del dpr 10 aprile 1990 n. 101 dispone:" gli avvocati ed i procuratori legali abilitati da almeno un biennio sono tenuti, nei limiti delle proprie possibilità, ad accogliere nel proprio studio i praticanti....."

l'art. 3 della L. 27/97 che ha soppresso l'albo dei procuratori legali prevede che "il termine procuratore legale contenuto in disposizioni legislative vigenti si intende sostituito con il termine avvocato"


Citazione da: "an"
uhmmmmm.....non so se si debba interpretare in questi termini la norma[ovvero che è consentito solo ad un avvocato abilitato da almeno un biennio "accogliere" (che termine ipocrita : nemmeno i praticanti fossero dei profughi )presso il proprio studio un praticante n.d.an.]o nel senso che vi sia un obbligo più o meno cogente da parte degli avvocati abilitati da più di un biennio di rispondere alle richieste di aspiranti praticanti avvocati. Così come strutturata a mio avviso la norma non è chiara. Non è esplicitamente previsto che gli avvocati neoabilitati non POSSANO tenere presso il proprio studio uno o più praticanti
Tant'è che
Citazione da: "blueyes"

dress e chillenu tengo a precisare che a milano puoi avere praticanti anche il giorno dopo che ti sei iscritto all'ordinee non devi aspettare due anni. se volete telefonate all'ordine. questo tanto per chiarire che certa gente parla senza cognizione di causa.


E' una circostanza da verificare ma non mi sembra così contra legem l'eventuale prassi dell'Ordine degli Avvocati di Milano.
Poi ogni Ordine regola lo svolgimento della pratica forense in modo autonomo e differenziato rispetto agli altri Ordini(attestazione della presenza del praticante in udienza, firma sul verbale di causa,sovlgimento dei coloqui di verifica della pratica etc etc) . Penso che vi sia una potestà regolamentare da parte dei singoli Ordini.
La questione è cmq interessante.

dottorino

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 11362
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #95 il: 16 Mar 2005, 23:50 »
oh che strano, m'hanno cancellato un post, chissà come mai

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13996
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #96 il: 16 Mar 2005, 23:56 »
uomo-gatto guarda che te l'HANNO spostato in scannatoio de luxe....
chissà chi è stato..
la solita tua FDM x post off-topic

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #97 il: 17 Mar 2005, 10:34 »
panchita complimenti per il bel modo di chiudere il discorso non avendo argomenti validi con cui controbattere. visto che hai torto perchè non ti scusi? non hai nemmeno l'onesta intellettuale per farlo.

d'altronde non mi stupisco, anche in passato non hai avuto tale capacità, ed anzi sei persino riuscita a negare l'evidenza dei fatti.

certo che ti è scomodo venire in corso buenos aires a constatare con i tuoi occhi che quello che ho affermato è vero.. saresti costretta ad ammettere di aver sbagliato.. e a scusarti... eh già in effetti è molto scomodo venire in corso buenos aires... :twisted:

Citazione da: "panchita"
guarda..un'invidia che non ci dormo la notte..

basta, ci rinuncio anche io.
Ps..non ci vengo nel tuo studio, sai....corso buenos aires mi è scomodo..

chillenu

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5312
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #98 il: 17 Mar 2005, 10:55 »
bhe, mi pare palese che questa fosse una battuta.
evidentemente da te non ha voglia di venire...
sai, forse i troppi praticanti, le fontane di marmo verde, i rubinetti d'oro e le conigliette vicino alla tua poltrona di pelle umana la spaventano...
Quota (selezione)

corso buenos aires mi è scomodo..

dottorino

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 11362
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #99 il: 17 Mar 2005, 11:03 »
no, io dico che teme di essere uccisa da un'overdose di simpatia, stile e signorilità, dopo aver già assunto quella in dosi purissime e non tagliate di AN

 

web master/eliminazione di una discussione dal Vostro sito

Aperto da problemadarisolvereSezione [Sito web: Comunicazioni e problemi tecnici]

Risposte: 43
Visite: 20379
Ultimo post 28 Dic 2012, 16:29
da nigripennis
Vostro parere sul divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega

Aperto da Alf2010Sezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 39
Visite: 4115
Ultimo post 10 Mar 2017, 18:06
da De_Mentalist
vostro parere su sinistro stradale

Aperto da Alf2010Sezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 5
Visite: 1972
Ultimo post 15 Set 2011, 16:23
da mobo2006
vostro consiglio

Aperto da mrbobSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 1
Visite: 334
Ultimo post 17 Feb 2005, 12:37
da @lberto
Via dal dominus dopo tre anni!!! E adesso??

Aperto da er.pepe.prat.avvSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 922
Ultimo post 20 Mag 2014, 16:11
da er.pepe.prat.avv
valutate questa proposta del dominus

Aperto da maupapSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 10
Visite: 1251
Ultimo post 11 Apr 2007, 15:23
da maupap
un dubbio mi assale...sono io o il dominus??'

Aperto da concetta1Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 34
Visite: 8367
Ultimo post 15 Gen 2014, 13:08
da nigripennis
Udienze del dominus, ma con avvocato in sostituzione.

Aperto da matmedusaSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 588
Ultimo post 10 Apr 2018, 15:35
da matmedusa
Udienze con altro avvocato diverso dal dominus

Aperto da Vittoria27490Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 5
Visite: 636
Ultimo post 19 Mar 2018, 16:57
da d.colonna
trovare un dominus....

Aperto da sailSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 742
Ultimo post 28 Dic 2005, 18:16
da Admin_M