Autore Topic: Quanto vi paga il vostro dominus?  (Letto 119491 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Danijel

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #50 il: 25 Feb 2005, 17:54 »
Gabrijel ha detto

Quota (selezione)

Strega Cattiva ha detto:

Citazione:

Per Gabrijel,

sei sicuro di non essere il collega di Jedi???

Povero dominus !!!



Non capisco questa tua frase, del tutto priva di senso, fuori luogo e sfornita di alcuna giustificazione.
Attendo scuse formali perchè ritengo che sottolineare una situazione di sfruttamento (leggi statistiche ufficiali sulla retribuzione del praticante da me citate) non giustifichi assolutamente una frase dal sapore denigratorio e irridente come

"povero dominus"

Se è uno scherzo non sono permaloso, ma posta isolatamente senza altri commenti mi sembra una frase detta seriamente e non x fare 4 risate.


Concordo in pieno, certe persone sanno solo gettare fango gratuitamente e banalizzare chi esprime opinioni e solleva problematiche di un certo spessore.
Solo vorrei dirti che secondo me la tua situazione è molto meglio di quella di Jedi..
Tu bene o male hai un buon rapporto con le persone cn cui lavori, e non sei schiavizzato..
lui è trattato tipo gli  operai thailandesi nelle fabbriche asiatiche della Nike...

cacciatoredisquali

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1194
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #51 il: 25 Feb 2005, 17:59 »
ommiodd.io...

danijel e gabrijel...

quanti arcangioloni devi ancora scomodare per loggarti in questo sito?

RAFAJEL COOOOOOOOOOOORIIIIIIIII!

dottorino

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 11362
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #52 il: 25 Feb 2005, 18:15 »
caccia, io potrei incrociarti con un mini-codazzo di due praticantesse, ma dalla coscia allegra
:-D

beppofigo

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 284
'nvedi cosa capita...
« Risposta #53 il: 26 Feb 2005, 14:39 »
a trombarsi il dominus !
dovevo trombarmi le 2 figlie del mio, che sono pure buone.
per le puledre , certo, e' tutto piu' facile.
ma per noi ometti...nisba.

milosvujanic

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 400
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #54 il: 26 Feb 2005, 15:42 »
Cavoli....

Citazione da: "Danijel"
Gabrijel ha detto

Quota (selezione)

Strega Cattiva ha detto:

Citazione:

Per Gabrijel,

sei sicuro di non essere il collega di Jedi???

Povero dominus !!!



Non capisco questa tua frase, del tutto priva di senso, fuori luogo e sfornita di alcuna giustificazione.
Attendo scuse formali perchè ritengo che sottolineare una situazione di sfruttamento (leggi statistiche ufficiali sulla retribuzione del praticante da me citate) non giustifichi assolutamente una frase dal sapore denigratorio e irridente come

"povero dominus"

Se è uno scherzo non sono permaloso, ma posta isolatamente senza altri commenti mi sembra una frase detta seriamente e non x fare 4 risate.


Concordo in pieno, certe persone sanno solo gettare fango gratuitamente e banalizzare chi esprime opinioni e solleva problematiche di un certo spessore.
Solo vorrei dirti che secondo me la tua situazione è molto meglio di quella di Jedi..
Tu bene o male hai un buon rapporto con le persone cn cui lavori, e non sei schiavizzato..
lui è trattato tipo gli  operai thailandesi nelle fabbriche asiatiche della Nike...


....mi sembra che le nuove leve del forum non siano assolutamente permalose.... :D

Gabrijel

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #55 il: 26 Feb 2005, 22:10 »
Milos non penso di essere permaloso..
Sono anni che faccio cabaret e amo scherzare..ma quando una persona vuole offendere si capisce..

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2273
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #56 il: 27 Feb 2005, 12:30 »
Senti Samaijel, conosco molto poco Strega e probabilmente lei conosce ancor meno l'uso degli smilies (che spesso sono fondamentali, nelle relazioni interpersonali on line), ma dubito seriamente che nel suo post che tanto vi ha fatto incazzare vi fosse alcun significato (tantomeno, alcun intento) effettivamente offensivo....

Anzi, credo che chiunque (tranne, evidentemente, voi due) abbia colto l'evidentissima ironia insita in quel "Povero Dominus"... e per fortuna che fai cabaret! Il prossimo spettacolo quand'è, il 2 novembre?? :-D



Ovvio, sempre ammesso e non concesso che te ne freghi qualcosa del mio parere. :-) :laughing6:
Comunque buona fortuna a tutti e 2. :-)

malmostoso

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 76
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #57 il: 28 Feb 2005, 17:56 »
Ho una proposta indecente da fare a tutti:
Propongo uno sciopero dei praticanti. Infatti se  ci rifiutassimo di andare in udienza al posto dei nosti domini e di fare le piccole incombenze di cancelleria se continuano a non pagarci o a darci retribuzioni vergognose magari qualcosa cambierebbe. Ovviamente se tutti aderissero ma sicuramente qualche sfigato pivellino che pensa di diventare qualcuno solo perchè è appena uscito dall'università ed ha una cravatta al collo che boicotterà lo sciopero ci sarà purtroppo sempre...
Un altro punto a nostro fasvore sarebbe quello di volantinare davanti ai tribunali spiegando la nostra condiione ai giudici chiedendo loro di non liquidare più le parcelle astronomiche e vergognose chieste dagli avvocati per le loro cause e che in gran parte vengono fatte dai praticanti.

Gabrijel

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #58 il: 28 Feb 2005, 18:05 »
Quota (selezione)

Ho una proposta indecente da fare a tutti:
Propongo uno sciopero dei praticanti. Infatti se ci rifiutassimo di andare in udienza al posto dei nosti domini e di fare le piccole incombenze di cancelleria se continuano a non pagarci o a darci retribuzioni vergognose magari qualcosa cambierebbe. Ovviamente se tutti aderissero ma sicuramente qualche sfigato pivellino che pensa di diventare qualcuno solo perchè è appena uscito dall'università ed ha una cravatta al collo che boicotterà lo sciopero ci sarà purtroppo sempre...
Un altro punto a nostro fasvore sarebbe quello di volantinare davanti ai tribunali spiegando la nostra condiione ai giudici chiedendo loro di non liquidare più le parcelle astronomiche e vergognose chieste dagli avvocati per le loro cause e che in gran parte vengono fatte dai praticanti.


Malmostoso concordo pienamente con te...
Il nostro sfruttamento dipende molto dal fatto che non riusciamo a esprimere una posizione unitaria, non riusciamo a essere coesi e compatti, anche perchè non abbiamo un sindacato forte che ci rappresenti...
Per la questione dell'offesa mantengo il mio pensiero ma ritengo la questione chiusa, ritenendo comunque non simpatica ma denigratoria l'espressione "povero dominus"

Julia

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 45
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #59 il: 28 Feb 2005, 20:05 »
il dominus mi ha fatto penare per tre anni.
non mi ha mai retribuito!
Non solo, dopo il primo anno di pratica avendo ottenuto il patrocinio mi ha incaricata di fare causa (a mio nome) ad alcuni suoi clienti che non le avevano pagato gli onorari, e addirittura, con la mezza promessa di una seppur minima retribuzione, ho portato avanti alcuni procedimenti di ingiunzione per conto di altri suoi clienti.
Beh, non ho visto il becco di un quattrino, neppure degli onorari che il Giudice di Pace mi aveva liquidato in sentenza che si è intascata Lei (forse non ricordava di avere affidato a me l'incarico, mah).
Alla fine ho perso anche quel briciolo di pazienza che mi rimaneva e l'ho quasi mandata a quel paese.
Mi sono messa in proprio ho aperto un piccolo (ma proprio piccolo) studio dove ricevo i miei clienti e, talvolta collaboro con altri amici avvocati.
E' finita qui? Nooo.
La mia vecchia dominus, mi ha cercata, sono andata a trovarla e mi ha persino stretta in un abbraccio materno (è zit.. ehm, è nubile ed ha sessanta anni) e mi ha detto che io, per Lei, rappresentavo la figlia che avrebbe voluto avere...
Tutto sommato, devo riconoscere che nei tre anni trascorsi con Lei, ci sono stati anche dei momenti belli come quando, ad esempio spesso mi elogiava davanti a suoi vecchi colleghi; ma spesso, se la prendeva per un nonnulla, mi rimproverava, aspramente, senza motivi validi (ed io sopportavo; pensavo che dipendesse dal suo fatto di essere una donna di una certa età, senza marito).
Beh, ora Lei è stata nominata Giudice Onorario presso un altro Tribunale, e sapete perchè mi ha cercata?
Ha finalmente capito che dopo tanto sgobbare era giunta l'ora di darmi una seppur minima retribuzione.
In definitiva mi ha proposto di sostituirla nelle udienze alle quali fosse impedita a partecipare nell'eventualità le stesse coincidessero con le giornate in cui Lei è impegnata come Giudice, presso l'altro Tribunale.
Il compenso? 35,00 Euro per ciascuna udienza con in più la possibilità di utilizzare il suo studio a piacimento.
Che dovevo fare, ho accettato la proposta, ma ho premesso chiaramente che avrei comunque continuato a lavorare anche in autonomia o in collaborazione con gli amici avvocati di cui ho parlato prima.
Vabbè, meglio che niente, quantomeno, credo che con tale compenso riuscirò a pagarmi, senza troppi affanni, i contributi per la Cassa di Previdenza Forense (a proposito, oggi è scaduta la prima rata 2005 e ho allegerito le già misere tasche, di 345,00 Euro)...
Bye

chillenu

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5312
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #60 il: 01 Mar 2005, 10:02 »
non è male, calcolando che ci sono mattinate in cui di udienze ne puoi avere 2 o 3 (ragiono sulle cifre che potrebbe, credo, avere uno studio piccolo con un solo avvocato) e che, di queste, molte sono udienze rapidissime ed indolori...
Citazione da: "m.lle julia"

Il compenso? 35,00 Euro per ciascuna udienza con in più la possibilità di utilizzare il suo studio a piacimento.

Ash(reparto-ferramenta)

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2449
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #61 il: 01 Mar 2005, 11:44 »
uhhhmmmm tra i tanti (e in buona parte anche giusti intendiamoci) lamenti non vedo, tuttavia, postata l'unica considerazione obiettiva che occorrerebbe fare a proposito della situazione in questione.
molto semplicemente bastano 3 parole: LEGGE DEL MERCATO.
La verità è che la ormai mitica facoltà di legge (per le barzellette che si raccontano in proposito) è in assoluto quella che ogni anno vomita + laureati, una buona parte dei quali, per motivazoni che vanno in gran parte dall'ignoranza (pensano che fare gli avvocati sia come nei film e, soprattutto, si facciano dei gran soldi :lol: ) alla totale mancanza di idee, si buttano sulla mitica PRATICA!
Morale della favola: il valore di mercato del laurato in giurisprudenza - praticante (che, come dice il mitico Gazzoni - col quale concordo in pieno soprattutto alla luce della mia esperienza personale - è in assoluto tra i + ignoranti) è molto meno che ZERO.
La verità, quindi, è che, a voler essere onesti, si dovrebbe prendere atto che la vera colpa di tutto questo malcostume è da ricercare non nella categoria degli avvocati (che molto spesso sono dei bei figli di... questo nessuno lo vuol negare eh) ma con chi dà loro la possibilità di comportarsi in tal modo, ossia le facoltà di giurisprudenza.
Fino a quando la situazione sarà come quella attuale dove anche un cerebroleso fancazzista nei suoi buoni 8 anni e col suo buon 85/90 e senza avere la + pallida idea di quello che ha studiato si prenderà la sua buona laurea in legge allora è inutile stare a fare tanti discorsi.

milosvujanic

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 400
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #62 il: 01 Mar 2005, 12:13 »
Come sempre giusto quanto dice il birromane....
Con le dovute proporzioni, è un po' come lamentarsi che chi ha la terza media abbia delle difficoltà a trovare un lavoro...

Del resto, in tempi passati, lunga e argomentata fu la discussione in merito alla necessità che le università tornino a segare senza pietà gli zappaterra....

Meglio 5 laureati in un anno in possesso di una laurea di grande valore che 1000 con un pezzo di carta che non vale una mazza...
Fosse per me i voti andrebbero aboliti. 2 possibilità: o passi o non passi (e se sei passato vuol dire che devi essere veramente, ma veramente, preparato...).

Gli altri tutti al tornio, che c'è bisogno....

rube75

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 151
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #63 il: 01 Mar 2005, 12:21 »
...quindi potranno fare gli avvocati solo i laureati a padova in quattro (adesso tre+due) anni, diplomati al liceo classico?! :o

Ash(reparto-ferramenta)

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2449
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #64 il: 01 Mar 2005, 12:57 »
no no le segretarie gratis non preoccuparti le possono contiunare a fare anche a quelli laureati a Camerino in 8 anni con 80. se le cose ti vanno bene così per me non c'è problema figurati....

dottor7

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 194
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #65 il: 01 Mar 2005, 13:07 »
l'alcolizzato...eheheh...ha ragione, ma il problema orami è irrisolvibile, anzi, con la riforma scolastica secondo me si andrà verso un totale azzeramento della selezione naturale che il percorso scolastico dovrebbe fare!!!!
ma scusate.....anni fa il liceo era difficile, c'erano gli esami a settembre (altro che sti ca..... di debiti), insomma  già arrivare bene all'università era un lusso!!! e se poi ti bocciavano..i genitori s'incazz.......con gli studenti.....oggi se bocciano un ragazzo al liceo si mobilita il comitato dei genitori con le solite scuse....ma è giovane, così non lo aiutiamo, gli togliamo stimoli.....quindi ragazzino promosso e papi che gli regala motorini, playstation....e magari anche puttantuor......eheh!!!
e poi le università segavano di brutto!! oggi invece hanno partorito sta fanta c a z z a t a dei tre più due...che sembra più selettiva, ma nella pratica renderà ancor più basso il livello universitario.-....e qui parlo per esperienza indiretta (sento molti amici che ammettono la facilità dell'attuale sistema rispetto a quello di una volta)!
quindi rassegnazione e accettiamo il fatto che un'ulteriore selezione la debba fare la pratica stessa....cosa sbagliatissima...ma sic est

milosvujanic

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 400
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #66 il: 01 Mar 2005, 13:34 »
L'errore del sistema è implicito nella domanda

Citazione da: "rube75"
...quindi potranno fare gli avvocati solo i laureati a padova in quattro (adesso tre+due) anni, diplomati al liceo classico?! :o


se si fa riferimento a pd si riconosce implicitamente che padova è un ateneo molto selettivo, riconoscendo al tempo stesso, per converso, che esistono molti atenei più agevoli (nb.: cosa diversa da giusti o equi, come molte volte si sente dire).
L'errore è questo: non dovrebbe esistere il laureato a Pd o a Camerino, dovrebbe esistere il laureato in Giurisprudenza.
Adesso come adesso, invece, qualunque mancato pomodoraio in grado di imparare un po' di pagine a memoria svanga 'sta benedetta laurea, magari mendicando un 19 a destra e a manca.

Ripeto: il diritto è allo studio, non alla laurea.

F.to: l'amico dei tornisti....

rube75

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 151
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #67 il: 01 Mar 2005, 16:13 »
...ma lo stesso si potrebbe dire, dunque, per le sedi dell'esame di stato più o meno selettive?

Ash(reparto-ferramenta)

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2449
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #68 il: 01 Mar 2005, 16:39 »
no rube. ripeto, il vero problema è all'università, a monte. è lì che bisogna intervenire se si vuole davvero affrontare il problema in modo serio.
è giusto, infatti, intervenire, anche in modo severo, quando si ha a che fare con ragazzi di 19/20 anni che hanno ancora davanti a loro tutto il tempo per intraprendere mille strade differenti con mille opportunità.
è MOLTO MENO giusto adottare provvedimenti nei confronti di persone di 28/30 anni che, pur non essendo certamente vecchi è innegabile che per l'attuale mercato del lavoro abbiano molte meno opportunità.
per cui, riassumendo e concludendo, il vero punto è impedire che ci siano (come nella realtà attuale) migliaia di sfortunati di 28/30 anni in possesso di un pezzo di carta buono solo per ....... senza alcuna capacità professionale che il sistema economico non è minimamente in grado di assorbire e che, conseguentemente, si riducono a fare le segretarie gratis in studi di basso livello (con annesse enormi frustrazioni). occorrerebbe, in altre parole, capire (come dicevano molto bene dottor7 e milos) che in molti casi il professore universitario che ti stanga agli esami e ti convince a fare altro ti sta rendendo il più grande servizio della tua vita, perchè, ahimè, anche se per molti genitori è una cosa che non sarà mai possibile accettare, non tutti sono adatti a studiare (e questa non è certo un'offesa come molti stupidamente possono pensare)

Gabrijel

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #69 il: 01 Mar 2005, 17:31 »
Ash ha detto
Quota (selezione)

occorrerebbe, in altre parole, capire (come dicevano molto bene dottor7 e milos) che in molti casi il professore universitario che ti stanga agli esami e ti convince a fare altro ti sta rendendo il più grande servizio della tua vita, perchè, ahimè, anche se per molti genitori è una cosa che non sarà mai possibile accettare, non tutti sono adatti a studiare (e questa non è certo un'offesa come molti stupidamente possono pensare)

Ash SEI UN GRANDEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Hai ragione da vendere, secondo me è giusto lottare contro la Siliquini perchè introdurrebbe una selezione basata sul censo, ma d'altro canto è giusto non opporsi ma anzi favorire una riforma della scuola che privilegi i migliori..
Il '68, malgrado alcune buone intuizioni e rivendicazioni che rimarranno per sempre a vantaggio di chi le ha fatte, ha fallito sostanzialmente nel suo tentativo di cancellare le ingiustizie con il 18politico e l'egualitarismo di massa..
alla fine EGUAGLIANZA è dare a parità di condizioni parità di opportunità, e con tutto il rispetto io che mi sono (senza parenti fino al 7° grado nell'ordine forenze, giudiziario o universitario) laureato a 1000 chilometri da casa in 4anni con voto a tre parole non amo essere parificato a un figlio di papà che si laurea a Camerino in età quasi pensionabile con un voto a una sola parola che per giunta finisce anche in anta...
Operare questa parificazione assoluta non è EGUAGLIANZA ma EGUALITARISMO, ovvero la più grave delle ingiustizie, ed il viatico più semplice per il clientelismo, il nepotismo e altri fenomeni che costituiscono la negazione del Diritto che tanto alacremente molti di noi studiano..
Ad Ash, Milos, D8 e  tutti gli schietti prodi(ogni riferimento politico è puramente casuale) cavalieri della meritocrazia dico prometto che io personalmente, se andrà avanti la mia  embrionalissima carriera universitaria, continuerò a segare chi mi dice (es.) che la prescrizione è un reato contro il patrimonio, e lo farò con la certezza di fare un favore non solo alla società, ma in primo luogo allo studente stesso..
Lo so, una persona da sola vale meno di una goccia, ma se tante gocce iniziano ad unirsi, allora penso che non dico a un mare, ma almeno ad una caraffa riempita di Giustizia magari si arriva...
Il mio consiglio è quello quindi di intervenire alla base, iniziando a dal liceo, istituendo ferrei controlli dall'alto con annesse pesanti sanzioni per i professori che non segano chi di dovere, e continuando dall'università, levando esamini del cavolo (se non per chi ha interessi culturali specifici) come esegesi delle fonti, filosofia del diritto ecc. che tanto 99 su 100, per quanto ti aprano la mente, servono solo a dare soldi ai professori e assistenti delle stesse..
Introdurrei un 2+2, in cui alla fine i primi 2anni servirebbero come base, ma senza 10 esamini scemi all'anno, ma con esami in minor numero, ma più utili del ramo civilistico, penalistico e via dicendo..
Dopo i primi 2anni (tosti) darei non una laurea ma un certificato di valenza intermedia tra diploma e laurea, e organizzerei i successivi 2anni in vari indirizzi a seconda che si voglia fare carriera universitaria, forense, notarile, giudiziaria, con la possibilità di rimediare con un semestre integrativo(tosto) a chi accorga di avere sbagliato indirizzo dopo 1 o 2anni simili.
Questi 2 anni, per chi vuole essere avvocato, non dovrebbero essere 2 anni di teorie (di grande rilevanza culturale, ma prive di utilità professionale per un avvocato) alla Von Savigny, Santi Romani ecc, ma 2anni passati tra aule, cancellerie e udienze, sul modello anglosassone, cercando di eliminare l'atavica separazione (per non dire baratro) tra università e mondo lavorativo.
Stabilirei un numero minimo di esami all'anno  pari al 80% di quello previsti dal piano di studio per eliminare l'increscioso fenomeno dei "nonni" superfuoricorso.
Eliminerei la tesi, che non serve a nulla, se non ad arricchire le copisterie, e la sostuirei con un 1° esame di stato di tipo teorico pratico, ma ben organizzato e senza selezioni sulla base della predeterminazione degli abilitati come l'odierno esame di abilitazione forense da Napoli in su..
In tal modo basterebbe un anno di pratica seria (e pagata, a pena di sanzioni, minimo 700 euro al mese) dopo la università e un ulteriore esame di stato(concentrato -come il primo- in un'unica soluzione, e non con l'orale dopo 1-2anni dallo scritto) dal taglio ancora più pratico per avere un avvocato preparato.
Effetti di questa soluzione:
1) i ciuchi verrebbere segati a più riprese
2) si diverrebbe laureati a 23 max 24anni, cosi da evitare anni e anni di sacrifici economici e non solo alle famiglie
3) si diverrebbe avvocati dopo un solo anno di pratica, evitando sfruttamenti a vantaggio di dominus schiavisti
4) se fanno paura 2esami di stato in 1anno, bè se ci si pensa meglio 2 esami concentrati e seri dal taglio diverso che un esame fantoccio ed iniquo(che alla fine sono 2, visto che gli orali si fanno a 1-1,5anni dagli scritti)come quello odierno sono molto meglio.
Questi 2 esami darebbero la garanzia che coloro che diventano avvocati sono persone preparate soprattutto sotto il versante tecnico-pratico, oltre ad avere doti culturali e padronanza della lingua italiana.
5) si eviterebbe il prevalere di sistemi censocratici(paventati dall'attuale Governo tramite la Sott. Siliquini) su quelli meritocratici.
6) si assicurebbe piena continuità tra il percorso formativo universitario e quello postuniversitario
7) si assicurerebbe una specializzazione ed una differenziazione di percorso formativo tra avvocati, magistrati e notai sin dall'università

dottor7

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 194
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #70 il: 01 Mar 2005, 17:36 »
ash, dire che la birra fa male nel tuo caso è una bestemmia....eheh!!!!!parole sante le tue, ma ritengo che ancora prima sarebbe necessario intervenire......le scuole superiori sono un momento fondamentale nella crescita spirituale, intellettuale e morale di un ragazzo.
E' lì che si deve far selezione...non è possible che in 4 liceo....e lo giuro davanti a dio....ci sia gente a cui chiedere di fare 256 diviso 4 senza calcolatrice è come chiedere al papa di recensire l'ultimo film di selen....vi giuro che il livello liceale è sporfondato, ma negli abissi più profondi...ed io per primo forse me la sono passata già bene (diplomato nel 97)!!!!
poi che le università debbano fare il loro lavoro ok.....niente da dire.....ma al liceo si impara a fare il salto, a ragionare, a studiare e capire....già lì non si dovrebbe più apprendee passivamente....ma ormai la scuaol sta nufragando e cari genitori dovrebbero imparare che spesso non sono gli insegnanti ad essere persecutori dei figli angioletti, bensì sono i loro figli degli emeriti imbecilli (nel senso che imbellono...chiaro)....insomma anche voi genitori la parte in tutto sto marasma la avete.....
ash poi ha ragione nel ribadire la situazione di oggi.....a 27 anni una persona laureata non è per un c a z z o formata, anzi.....e qui mi ci metto anche io, in 5 mesi di pratica ho imparato più di quello che ho imparato all'università sul mondo forense!!!!
Poi starà alla bravura mia e di altri saper far fruttare quello che studiai....e che a volte torna buono.....!!!!!!
ciao e al prossimo sfogo.......e come direbbe il nostro caro pres del cons.........più birra per tutti.............
p.s. non rileggo il post.....scusate per gli errorri di battitura...

Gap

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 157
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #71 il: 01 Mar 2005, 17:40 »
Citazione da: "dottor7"
...non è possible che in 4 liceo....e lo giuro davanti a Zeus....ci sia gente a cui chiedere di fare 256 diviso 4 senza calcolatrice è come chiedere al papa di recensire l'ultimo film di selen...


non ho una calcolatrice a portata...quanto fa??

Bakunin

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4513
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #72 il: 01 Mar 2005, 17:53 »
64?

In ogni caso... sono d'accordo fino ad un certo punto....
conosco persone laureate in Atenei molto "agevoli" che oggi sono diventati avvocati alla prima sessione d'esame... studiano come pazzi e sono preparati.... come conosco gente che è venuta fuori da Pd, dove ho studiato anch'io, che ha studiato tanto ma non capisce un c.azzo (ovviamente trattasi di autocritica :D ).....

Ci sono mille casi ed è difficile trovare la colpa reale.... anche sul discroso che il prof. selettivo ti insegna quale sia la Tua strada, trattasi di discorso bello in teoria, ma non reale...

tagliare le gambe ad uno studente, solo perchè non ha studiato ad un esame, con un atteggiamento meschino di superiorità... io non credo insegni nulla, se non che la vita è popolata di grandi d.eficienti che solo 'perchè hanno una laurea e sono professori credono di essere dei geni.....

E' chiaro che se si parla di compenso, e questo era il tema originario, la presenza elevata di praticanti rende, come è logico, difficile la competizione e, quindi, consegunetemente trovare un lavoro....

però io credo dipenda anche dal fatto che, troppo spesso, i praticanti vengono usati per fare quello che fanno le segretarie (con tutto il rispetto e il riconoscimento del rilievo FONDAMENTALE che hanno le ragazze che si rompono i c.oglioni tutti i giorni in cancelleria o al telefono) anzichè essere impegnati in questioni di diritto.... e questo avviene perchè i primi a cui non frega più un c.azzo del diritto sono gli avvocati.... che nella stragrande maggioranza dei casi fanno soldi.... e non cause e diritti.....
Se per fare la pratica basta saper fare copia incolla degli atti e fare copie in segreteria è evidente che chi si è dfato da fare e spera in mehglio sia costretto ad una frustrazione....

però non credo dipenda sic et simpliciter dal numero dei praticanti... dipende da un sistema formativa che non ha più senso per l'epoca che si vive......

scusate, sono di fretta.... vi leggo....

ciao

Superpraticante

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 687
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #73 il: 01 Mar 2005, 18:01 »
Ma ragazzi facciamo i liberi professionisti e non i dipendenti pubblici
cosa parliamo di "quanto vi dà il dominus" che è roba da impiegatucci?
dobbiamo entrare nella mentalità:lavoro,guadagno ma non dal dominus
prendiamo il patrocinio, guadagniamo di nostro, facciamo di tutto per impedire che si chiudano gli albi
ma non facciamo questi discorsi da impiegatucci...perdonatemi....

rube75

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 151
Quanto vi paga il vostro dominus?
« Risposta #74 il: 01 Mar 2005, 18:03 »
quindi concludiamo dicendo che "si stava meglio quando si stava peggio"?
battutacce a parte, non vedo spiragli nei vostri post...che futuro ci attende, quali le possibili soluzioni per invertire questa spirale così negativa?

stiamo andando o.t.?

 

web master/eliminazione di una discussione dal Vostro sito

Aperto da problemadarisolvereSezione [Sito web: Comunicazioni e problemi tecnici]

Risposte: 43
Visite: 20592
Ultimo post 28 Dic 2012, 16:29
da nigripennis
Vostro parere sul divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega

Aperto da Alf2010Sezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 42
Visite: 5121
Ultimo post 28 Ago 2018, 15:11
da saltailmuro
vostro parere su sinistro stradale

Aperto da Alf2010Sezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 5
Visite: 2062
Ultimo post 15 Set 2011, 16:23
da mobo2006
vostro consiglio

Aperto da mrbobSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 1
Visite: 422
Ultimo post 17 Feb 2005, 12:37
da @lberto
Via dal dominus dopo tre anni!!! E adesso??

Aperto da er.pepe.prat.avvSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1040
Ultimo post 20 Mag 2014, 16:11
da er.pepe.prat.avv
valutate questa proposta del dominus

Aperto da maupapSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 10
Visite: 1430
Ultimo post 11 Apr 2007, 15:23
da maupap
un dubbio mi assale...sono io o il dominus??'

Aperto da concetta1Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 34
Visite: 8698
Ultimo post 15 Gen 2014, 13:08
da nigripennis
Udienze del dominus, ma con avvocato in sostituzione.

Aperto da matmedusaSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 982
Ultimo post 10 Apr 2018, 15:35
da matmedusa
Udienze con altro avvocato diverso dal dominus

Aperto da Vittoria27490Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 5
Visite: 1115
Ultimo post 19 Mar 2018, 16:57
da d.colonna
trovare un dominus....

Aperto da sailSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 849
Ultimo post 28 Dic 2005, 18:16
da Admin_M