Autore Topic: Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?  (Letto 40214 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Gaia_

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 5
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #45 il: 15 Ottobre 2010, 16:21:19 »
Non posso fare altro che quotarti in toto, nikoter! E quando avrai la soluzione, fammi sapere :-(

poitispiego

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #46 il: 10 Novembre 2010, 18:36:05 »
considerando il fatto:
1) che un praticante è spesso un neo-laureato in un corso specialistico o magistrale;
2) che un praticante neo-laureato ha in media 25-26 anni di età;
3) che è diritto di ogni cittadino vedersi retribuita la propria attività lavorativa;
4) che al momento dell'iscrizione nel registro dei praticanti  si firma un modulo in cui il dominus attesta di non adibire il praticante avvocato a lavori di segreteria;
5) che il praticante ha pari dignità dell'avvocato;
6) che nessuno può essere costretto, per diventare avvocato, a rinunciare alla propria vita familiare (intendo di poter andare a vivere da solo);
7) che il praticante è virtualmente un libero professionista;
8) che vista le finalità formative di tale esperienza non si possa pretendere uno stipendio astronomico;

ritengo che la cifra corretta che dovrebbe percepire un praticante avvocato sia tra i 1.000 e i 1.200 euro mensili con diritto da parte del dominus di sbarazzarsi ad nutum del praticante non soddisfacente

Isanna

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3000
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #47 il: 10 Novembre 2010, 19:16:56 »
poitispiego... poi ti spiego.

Hartman

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4234
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #48 il: 10 Novembre 2010, 19:19:48 »
..
Citazione da: "poitispiego"
...ritengo che la cifra corretta che dovrebbe percepire un praticante avvocato sia tra i 1.000 e i 1.200 euro mensili con diritto da parte del dominus di sbarazzarsi ad nutum del praticante non soddisfacente


faccio quattro calcoli:

800 euro/mese per la segretaria
400 euro/mese  spese varie (cancelleria,telefono,luce,acqua,cibo,vestiti)
400 euro/mese (assicurazione veicoli, assicuraz.professionale,cassa,benzina)
1200 euro/mese per il praticante
-----------------------------------------------------
2800 euro al mese

e al dominus cosa resta? :roll:

Isanna

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3000
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #49 il: 10 Novembre 2010, 19:22:28 »
Ma poi e ci mancherebbe che uno che lavora debba essere pagato, ma come si fa a dire Il praticante è un "libero professionista" e contemporaneamente "deve avere uno stipendio minimo"?
Vuoi uno stipendio subito di 1200 euro puliti al mese? Prova a farti assumere da un banca.
Il praticante oggi, con la legislazione esistente è di fatto uno schiavo. Fine dei bei discorsi.

jack1979

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4709
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #50 il: 10 Novembre 2010, 19:27:09 »
Pronto? casa Baratti-Borini-Borotti-Boffa? Sono pierpaolo, faccio il praticante e avrei bisogno di mille euri al mese...

vehementer

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1626
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #51 il: 10 Novembre 2010, 19:41:51 »
A U T O D E T E R M I N A R S I  :D

vincere e vinceremo !!!!  :cheers:

Isanna

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3000
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #52 il: 10 Novembre 2010, 21:27:58 »
Jack.. se sei Pierpaolo ti sume la sottoscritta Pierpucca!

deda84

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #53 il: 10 Novembre 2010, 22:23:45 »
URGENTE E IMPORTANTE:
premetto che trattasi del primo intervento in questo forum.
Espongo la situazione con conseguente dubbio: da due mesi sono praticante presso uno studio, dove tutto sommato i rapporti umani sono ottimi, vi sarà un rimborso fra qualche mese ( almeno a parole) e dove gli orari sono umani e flessibili. Qual'è il problema? è di profilo sostanziale:ad eccezione dei soliti girri in cancelleria per notifiche, depositi e copie, non scrivo, o praticamente mi sono limitato a fare un copia incolla di un pignoramento e un istanza. Al momento di scrivere un decreto ingiuntivo, palesando i miei dubbi vi è totale incuranza nel seguirmi, adducendo i ritmi del lavoro e quant altro, suggerendomi inoltre di cavarmela da me. Apprezzo, ma gradirei quantomeno una vigilanza, correzioni. Non so se sia il caso di cambiar dominus e scegliere qualcuno che mi affidi i fasicoli, m dia atti da scrivere su cui meditare e confrontarsi. Non so davvero.
COSA MI SUGGERITI VOI, SICURAMENTE PIU'ESPERTI DI ME??
Grazie tante anticipatamente..;-))

TheRealPinkLady

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 3351
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #54 il: 10 Novembre 2010, 23:19:04 »
cambiare alla svelta.

se il dominus non ti insegna nulla... perchè restare?

devi trovare uno studio che ti formi seriamente... ti servirà, non solo per l'esame, ma soprattutto per quando sarai solo.

gerarda

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 7
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #55 il: 10 Novembre 2010, 23:52:51 »
ciao a tutti, è la prima volta che scrivo in questo forum e a leggere le varie esperienze di altri praticanti ho capito che non sono la sola ad aver subito abusi di ogni genere dal mio dominus....a parte le faccende personali da sbrigare, le offese e la poca, anzi assente, riconoscenza, ho subito offese di ogni genere e oggi, finalmente, dopo aver capito che ormai ne avevo abbastanza e che ormai sono esaurita, ho preso la mia decisione: ho abbandonato lo studio presso il quale collaborare!sono felice e mi sento libera come quando uno schiavo dell'antica Roma viene emancipato, ma ho pure molta paura prchè a dicembre ho l'esame e attualmente son senza uno studio preso il quale imparare!!avrò fatto la scelta giusta??mah..confortatemi.... :|

poitispiego

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #56 il: 11 Novembre 2010, 09:43:52 »
Citazione da: "Hartman"

faccio quattro calcoli:

800 euro/mese per la segretaria
400 euro/mese  spese varie (cancelleria,telefono,luce,acqua,cibo,vestiti)
400 euro/mese (assicurazione veicoli, assicuraz.professionale,cassa,benzina)
1200 euro/mese per il praticante
-----------------------------------------------------
2800 euro al mese

e al dominus cosa resta? :roll:


dipende dalla mole di lavoro del dominus.
Se il dominus fattura 20.000 euro al mese direi che resta parecchia ciccia. Se fattura 3.000 euro al mese dovrebbe fare a meno del praticante.
Io non credo che uno faccia pratica per permettere al dominus di avere uno schiavo o anche, nel migliore dei casi, un collaboratore non a referto nel libro paga. Lo spirito della pratica è altro: formarsi, prepararsi e lavorare sodo.
Sennò tutti i liberi professionisti dovrebbero poter usufruire di un qualcosa chiamato pratica che gli permette di avere fino a 2 schiavetti/collaboratori che costano zero e lavorano tanto.
Non so se sia giusto.

poitispiego

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #57 il: 11 Novembre 2010, 09:50:37 »
Citazione da: "Isanna"
Ma poi e ci mancherebbe che uno che lavora debba essere pagato, ma come si fa a dire Il praticante è un "libero professionista" e contemporaneamente "deve avere uno stipendio minimo"?
Vuoi uno stipendio subito di 1200 euro puliti al mese? Prova a farti assumere da un banca.
Il praticante oggi, con la legislazione esistente è di fatto uno schiavo. Fine dei bei discorsi.


La domanda era differente: quanto dovrebbe essere pagato un praticante secondo voi? non quanto dovrebbe essere pagato un praticante secondo la legislazione vigente.

Le risposte sono chiaramente differenti.

Cara Isanna, concordo con quanto dici, ma la tua è la risposta ad un'altra domanda.

Per altro, secondo un'indagine pubblicata su Affari e Finanza o il Sole 24 Ore (non ricordo bene), in banca lo stipendio medio di assunzione non è 1.200 euro al mese ma 1.600.

Infine, ritieni che con uno stipendio base nn si possa essere liberi professionisti? Innanzitutto in molti studi (specialmente i grandi associati) si percepisce uno "stipendio" base corredato dai bonus clienti, in seconda battuta un praticante che lavora e invece che venire retribuito "a cottimo" non viene retribuito affatto, beh non mi sembra incarni l'esempio di libero professionista.

e comunque baratterei volentieri la carica di libero professionista in cambio di un briciolo di autonomia.

Poi tutte le opinioni contraire possono essere valide se ben argomentate.

poitispiego

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #58 il: 11 Novembre 2010, 09:56:22 »
Citazione da: "deda84"
ad eccezione dei soliti girri in cancelleria per notifiche, depositi e copie, non scrivo, o praticamente mi sono limitato a fare un copia incolla di un pignoramento e un istanza. Al momento di scrivere un decreto ingiuntivo, palesando i miei dubbi vi è totale incuranza nel seguirmi, adducendo i ritmi del lavoro e quant altro, suggerendomi inoltre di cavarmela da me.


un avvocato deve scrivere degli atti, il praticante deve imparare a fare l'avvocato, penso che il sillogismo si chiuda da solo.
Secondo me devi cambiare. Non è facile trovare uno studio adatto alle proprie esigenze ma di sicuro devi trovarne uno che ti formi completamente e accuratamente.

SandySandy

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 12
Praticanti/Avvocati negli studi legali: quali prospettive?
« Risposta #59 il: 06 Giugno 2011, 15:03:36 »
Leggere i vari post sui soprusi e comportamenti ingiusti vari del dominus mi conforta....ho iniziato la pratica da due mesi circa, e posso con tranquillità affermare che oltre ad essere praticante svolgo anche le funzioni della segreteria...(nello studio non c'è la segrataria) ovviamente a compenso zero!
Oggi ho chiesto al dominus se era possibile (in realtà domanda retorica perchè no avrei accettato un NO come risposta) che io lavorassi ad agosto (abito in una zona di mare per cui farei una parte della stagione estiva per prendere 2 soldi) e l'avvocato mi riposnde: TUTTO IL MESE? e io: beh si! e lui: non può fare 2 settimane? e io: no! faccio tutto il mese! lì hanno bisogno tutto il mese!! e lui: beh noi faremo 10-12 gg di ferie! lei quando li fa? e io: ad agosto lavoro!! li farò a settembre-ottobre...e lui: sett-ott??? no! meglio agosto...e io: ho detto: NO AD AGOSTO LAVORO!! e allora mi ha "gentilmente concesso" di lavorare per prendere 2 soldi...però lasciandomi l'incombenza di controllare di tanto in tanto la posta e quantaltro...ma stiamo scherzando? quando lui va in vacanza io devo andare a controllare la posta?? a me sembra una richiesta assurda...e tra l'altro non rientra nelle mie competenze....
la mia convinzione di proseguire la pratica vede susseguirsi fasi alterne di determinazione e di assoluta frustrazione e voglia di mollare tutto...ma chi caspiterina me lo fa fare?? di andare a lavorare senza un minimo riconoscimento economico, subendo le aggressioni verbali del dominus per qualsivoglia sciocchezza...e sentirmi anche dire (quando chiedo delle udienze per poter verificare anzi tempo il raggiungimento delle 20 firme) ma perchè lei si deve preoccupare di queste ca***te??? ma chi ci guarda??!!!
Sono veramente senza parole...siamo lauerati, vogliamo solo imparare una professione e ci trattano (molti, a detta di qualcuno esistono anche dominus umani...) come se fossimo degli elemosinatori...
non posso vivere i miei 24 anni con la paura di perdere il mio tempo e di inseguire una professione che potrebbe non darmi soddisfazioni (economiche e non)...
sono davvero in crisi...


 

Notificazione decreto ingiuntivo e spese legali

Aperto da giacomoSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 2
Visite: 1078
Ultimo post 31 Luglio 2002, 15:56:11
da giacomo
CTU e Praticanti..help me...

Aperto da SlangSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 9
Visite: 1182
Ultimo post 01 Ottobre 2002, 16:19:06
da splugen
Pareri legali

Aperto da Jack75Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 1545
Ultimo post 17 Ottobre 2002, 16:53:47
da Anonymous
esame: quali le percentuali?

Aperto da bovaSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 1
Visite: 899
Ultimo post 20 Novembre 2002, 13:33:04
da Fra
diventare avvocati: ne vale la pena?

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 15
Visite: 4121
Ultimo post 21 Novembre 2002, 10:31:38
da Anonymous
Quali libri usare per l'esame orale 2002

Aperto da GUNDAMSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 5
Visite: 1371
Ultimo post 29 Novembre 2002, 17:34:15
da GUNDAM
p.i.p.- piano d'inserimento professionale per praticanti avv

Aperto da odioigiudicidipaceSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 1250
Ultimo post 11 Febbraio 2003, 16:33:04
da Mork
Quali CODICI????

Aperto da VampireSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 2
Visite: 1274
Ultimo post 16 Marzo 2003, 12:02:26
da Vampire
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google