Autore Topic: praticante non abilitato - udienza in tribunale  (Letto 17068 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

avvocatomatto85

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 19
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« il: 25 Novembre 2010, 12:50:43 »
Salve una semplice curiosità.
Se il dominus chiede ad un praticante, che ha terminato i due anni di pratica ma non ha ancora il patrocinio, di presenziare ad un'udienza in tribunale, in sua sostituzione, questi si può a giusta ragione rifiutare? Nel caso in cui non voglia scontentare il dominus (per ovvi motivi) in quali sanzioni incorrerebbe nel momento in cui dovesse venire in rilievo che non è ancora abilitato? Sarebbe eventualmente responsabile lui o il suo dominus, essendo la causa di quest'ultimo?
Grazie :D

legallyscorrect

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 162
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #1 il: 25 Novembre 2010, 12:59:18 »
Se non hai il patrocinio gli atti da te compiuti sono tamquam non esset.
Inoltre sareste entrambi responsabili. Sicuramente sotto il profilo deontologico.
Infatti il codice deontologico si applica a prescindere dall'abilitazione (leggi l'art. 1).
Inoltre io non credo di sbagliare nel dire che eventualmente costituirebbe un esercizio abusivo della professione. Quindi sarebbe un comportamento rilevante anche sotto il profilo penalistico.
Ma tu prendilo sto patrocinio, no?

Soffio81

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 31
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #2 il: 25 Novembre 2010, 13:01:22 »
sicuramente esercizio abusivo, con naturale responsabilità anche del dominus a livello concorsuale

ossicini

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4285
  • Testo personale
    Rana Tutelare
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #3 il: 25 Novembre 2010, 13:30:06 »
Il rifiuto dev'essere categorico, perchè s'incorre in esercizio abusivo della professione.
Dal punto di vista deontologico, si rischiano sanzioni disciplinari da parte dell'ordine d'appartenenza.
Dal punto di vista penale, la norma di riferimento è il 348 c.p.

cignonotturno

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 372
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #4 il: 25 Novembre 2010, 13:36:42 »
si a livello concorsuale sicuramente, rilevanza penale e defirmento all'Ordine di appartenenza. Ti puoi rifiutare spiegando "gentilmente" al tuo dominus che non vuoi rischiare. Quando facevo causa, andavo solo nelle udienze dove conoscevo bene il giudice e sapevo come si comportava con chi si presentava in udienza in sostituzione . Alcuni giudici sono tolleranti anche perchè andando in udienza dovresti chiedere ad un avvocato presente di essere messo in sostituzione del tuo avvocato. Alcuni giudici non indagano più di tanto soprattutto se il sostituto è in aula. Altri invece chiedono dove sta l'avvocato in sostituzione e tu chi sei. Quinid attenzione, non si scherza con queste cose. :-))

legallyscorrect

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 162
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #5 il: 25 Novembre 2010, 13:58:13 »
Cigno notturno, scusa ma non capisco... gli stai suggerndo di sostituire il dominus solo ove il giudice non sia particolarmente attento? Oppure in alternativa delega in bianco da riempire in udienza con il nome di un collega disponibile e poi di fatto tenere l'udienza?
Negativo
Citazione da: "cignonotturno"
Ti puoi rifiutare
 

Ti devi rifiutare.

cignonotturno

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 372
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #6 il: 25 Novembre 2010, 14:37:28 »
lo so che è negativo ma la prassi vuole che i praticanti si diano da fare e molto in udienza. Scusa, ma tu non hai mai fatto un udienza in vece del tuo dominus? Beato te, perchè qui dalle mie parti, ripeto è prassi...In tutti i tribunali si vedono praticanti non abilitati in tribunale.

legallyscorrect

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 162
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #7 il: 25 Novembre 2010, 14:57:42 »
Ecco appunto non confondiamo...io ho sostituito molte volte il titolare e tutt'ora lo faccio, ma solo dopo aver preso l'abilitazione e soprattutto nei limiti delle mie competenze.
Quando non potevo, perchè oltre i limiti di cui al noto art. 7 della legge Carotti, non potendo fare diversamente sono andata in Tribunale ed ho chiesto timidamente ad un collega la cortesia di sostituirsi al dominus.
Mai fatto nulla che non potessi fare
Ma soprattutto non mi sembra di fare un  buon servizio istigando che magari è più giovane ed inesperto a tenere comportamenti che costituiscono illeciti deontologici e professionali.
Poi ciascuno si comporta come meglio tiene.
L'importante è non far passare con leggerezza prassi e comportamenti che possono avere conseguenze negative.

Il mio consiglio rimane quello di prendere l'abilitazione, è nell'interesse  in primis del praticante, che così si fa le ossa.

cignonotturno

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 372
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #8 il: 25 Novembre 2010, 15:38:40 »
nessuna scorrettezza e nessuna istigazione, che mi sembra un po troppo forte come termine. Io ho solo illustrato la prassi, nei limiti del possibile e del lecito. Ciao :-)

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 32173
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #9 il: 25 Novembre 2010, 15:43:43 »
addirittura categorico, sofficini mia... :D  :D  :D
Citazione da: "ossicini"
Il rifiuto dev'essere categorico, perchè s'incorre in esercizio abusivo della professione.

ma scusa avvocatomatto85, in tutto il tuo tribunale non passa mai per il corridoio un altro avvocato a cui dire: "scusi, mi dà la sostituzione?"
io, e tutti nel mio foro, ho sempre fatto così. facevo io le udienze di qualsiasi tipo, anche extra patrocinio e anche quando il patrocinio non ce l'avevo ancora, con il primo avvocato che passava per di lì che mi diceva il suo nome, lo scrivevo a verbale e, il più delle volte, manco stava lì a far finta di presenziare.

ossicini

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4285
  • Testo personale
    Rana Tutelare
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #10 il: 25 Novembre 2010, 16:14:33 »
Categorico, ca-te-go-ri-co...
Io, al posto d'un praticante (per lo più NON retribuito o retribuito SCARSAMENTE) col caxo che rischierei le mie pregiate terga perchè il dominus non ha uno straccio di collega amico da mandare in sostituzione ed al contempo, essendo braccino corto, non vuole pagare un altro avvocato per l'incombente.

ossicini

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4285
  • Testo personale
    Rana Tutelare
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #11 il: 25 Novembre 2010, 16:19:13 »
Preciso che, appena diventata avvocato, mi hanno presentato una collega che aveva partorito e cercava qualcuno che le facesse le udienze a modico pagamento per un paio di mesi.
La collega puerpera aveva una praticante senza patrocinio: mica ci mandava lei; ha invece cercato qualcuno che potesse effettuare la sostituzione legittimamente, anche se ha dovuto spendere qualche euro.
Così si fa, non mandando i ragazzi allo sbaraglio.

legallyscorrect

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 162
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #12 il: 25 Novembre 2010, 16:31:25 »
Data per buona la conoscenza delle materie giuridiche, anche i ragazzi allo sbaraglio non farebbero male a leggersi il codice deontologico così si renderebbero subito i conti che questa professione può essere bellissima...ma anche molto impegnativa, sotto diversi aspetti.

Quando ho iniziato a frequentare i corsi di preparazione organizzati dal  mio COA, erano giustamente previste anche lezioni di deontologia.

Ne guadagneremmo tutti... e mi sa che a leggere tutti i doveri che incombono su di noi, a qualcuno verrebbe la voglia di intraprendere altra strada

Soffio81

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 31
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #13 il: 25 Novembre 2010, 16:38:31 »
Credo che la deontologia, la correttezza, l'educazione e la colleganza dovrebbero essere le prime cose che un dominus insegna al proprio allievo

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 32173
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
praticante non abilitato - udienza in tribunale
« Risposta #14 il: 25 Novembre 2010, 16:45:39 »
ma sofficini, in diritto siamo d'accordo.
Citazione da: "ossicini"
Categorico, ca-te-go-ri-co...
Io, al posto d'un praticante (per lo più NON retribuito o retribuito SCARSAMENTE) col caxo che rischierei le mie pregiate terga perchè il dominus non ha uno straccio di collega amico da mandare in sostituzione ed al contempo, essendo braccino corto, non vuole pagare un altro avvocato per l'incombente.

ma in pratica?
da me funzia come ho detto.
se da voi funzia diverso...
io mi facevo udienze t u t t i i giorni, anche sulle 6 udienze in una mattina, e le facevo anche tutte da me, e manco si degnavano di darmi le istruzioni.
altro che la sostituzione.
i giudici, poi, devo dire che avllavano questa pessima prassi.
infatti all'inizio ero piacevolmente colpita dalla gentilezza nei nostri riguardi d aparte dei giudici. poi ho capito che i giudici gli avvocati non li avevano mai visti di faccia...


 

Praticante abilitato

Aperto da iurisSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 19
Visite: 4689
Ultimo post 11 Settembre 2002, 18:08:51
da gameover
Urgente: Udienza art. 183 c.p.c.

Aperto da AnonymousSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 1
Visite: 397
Ultimo post 19 Settembre 2002, 17:44:09
da Andrea5630
Lo studio del neo praticante

Aperto da floSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 30
Visite: 6655
Ultimo post 03 Ottobre 2002, 10:49:33
da Roby
Alba: cerco (per udienza GdP 02/12/02)

Aperto da IsabellaSezione [ Collaborazioni, domiciliazioni e sostituzioni in udienza ]

Risposte: 0
Visite: 280
Ultimo post 30 Ottobre 2002, 18:36:21
da Isabella
onorari praticante abilitato

Aperto da AnonymousSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 10
Visite: 1762
Ultimo post 22 Novembre 2002, 23:47:41
da Anonymous
il manuale del perfetto praticante

Aperto da France77Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 22
Visite: 4078
Ultimo post 05 Dicembre 2002, 00:44:33
da operaiodeldiritto2
Chi firma le presenze in udienza?

Aperto da AnonymousSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 5
Visite: 1819
Ultimo post 08 Dicembre 2002, 19:13:27
da splugen
sull'attività extragiudiziaria del praticante abilitato

Aperto da misterpeppinoSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 5
Visite: 2048
Ultimo post 22 Gennaio 2003, 18:32:58
da jester
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google