Autore Topic: separazione coniugi immobile di proprietà esclusiva mutuo cointestato  (Letto 1811 volte)

Lauly

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 13
Salve.
Ecco il mio quesito.
Coniugi in fase di separazione personale.
Immobile, adibito a casa famigliare, di proprietà della moglie ma mutuo cointestato a moglie e marito. (la casa resta alla moglie e vi conviverà con la figlia minore).
Il marito si impegna al pagamento della rata del mutuo sino ad estinzione: la moglie, infatti, al momento non lavora.
In caso di vendita la moglie si impegna a consegnare al marito il 50% del ricavato della vendita come riconoscimento per il pagamento del mutuo da lui integralmente corrisposto.
Secondo voi è una clausola legittima? In sede di separazione il Presidente potrebbe censurarla?
E poi.
Come posso tutelare il marito nel caso l’immobile sia venduto prima dell’estinzione del mutuo? Supponiamo che il prezzo incassato sia inferiore al valore del mutuo residuo ancora da pagare. In tal caso il marito resterebbe vincolato al pagamento del mutuo?
e se la moglie tacesse al marito della vendita effettuata e, nel frattempo, spendesse tutto il denaro ricavato?
Qualcuno può darmi una mano?
Grazie!



jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1288
Quello su cui posso risponderti con certezza è il fatto che il marito sarebbe obbligato (insieme alla moglie) nei confronti della banca qualunque cosa succeda.

Se per ipotesi la casa dovesse essere venduta ad un prezzo inferiore a quello del mutuo residuo  (ma sarebbe una pazzia, perché nessuno dei due si metterebbe in tasca niente), l'obbligo rimarrebbe in capo ad entrambi.

Sulla vendita fatta all'insaputa del marito non so che dire, sicuramente se la cessione avvenisse prima dell'estinzione del mutuo il marito verrebbe contattato dalla banca.

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 501
  • Testo personale
    New Member
Non ho capito come tu sia riuscito a cambiare nick da manuelita [topic atp] a lauly.

Cmq il web e' pieno di dottrina e giuri su sorte mutuo cointestato per acquisto immobile in caso di separazione personale.

Non e' proprio la mia materia elettiva ma:
1) devi specificare chi ha pagato le rate finora altrimenti non ti si puo' rispondere
2) la banca non acconsentira' mai all'uscita della moglie dal mutuo visto che l'unica garanzia e' l'immobile di proprieta' di quest'ultima (e' pur vero che la banca puo' agire contro la moglie assegnataria se il marito non paga rate ma solo se immobile di proprieta' del marito, tradotto perche' io banca ti devo sparare da 2km rischiando di mancate il bersaglio quando ti sposdo sparare in mezzo agli occhi a bruciapelo?)
3) un accordo del genere tutto tutela tranne che interessi marito
- udienza presidenziale si prova che mutuo e' pagato da marito ma il presidente non azzerera' mai assegno che deve versare marito ne' tantomeno gli riconoscera' alcunche' ove importo rata mutuo sia superiore a quello dell'assegno
- in quanto l'immobile e' di proprieta' esclusiva della moglie puo' venderlo quando, come e per quanto le pare senza essere tenuta a corrispondere alcunche' a chicchessia
4) i colleghi matrimonialisti in casi come questo suggerisconi
- vendita immobile
- restituzione somme rate mutuo a chi le ha effettivamente versate
- con la parte che resta alla moglie ella puo' tranquillamente sottoscrivere una locazione di immobile e cercarsi un lavoro
- il marito versa assegno.

Riassunto in breve di 10 minuti di google con edit.

Il caso e' cmq esposto per tutti nonche' altamente atipico ed improbabile, salvo il caso in cui il marito sia un contribuente fantasma per AdE. Il caso patologico tipico e' marito propritario esclusivo prima cointestatario moglie esce da mutuo ma marito non paga rate.

Ps. Admin come posso cambia' il nock in Aennee'ilmiofake? :P
« Ultima modifica: 08 Set 2017, 13:28 da Mauro_L_AQ »

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
e perché non dovrebbe esserlo? il Presidente del Tribunale mica si impiccia degli affari di marito e moglie, anche perché tra moglie e marito.... non mettere il dito!

In caso di vendita la moglie si impegna a consegnare al marito il 50% del ricavato della vendita come riconoscimento per il pagamento del mutuo da lui integralmente corrisposto. Secondo voi è una clausola legittima? In sede di separazione il Presidente potrebbe censurarla? 

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
la vendita avverrebbe certamente con l'accollo del mutuo da parte del compratore, ovvero con la totale estinzione del mutuo stesso


Sulla vendita fatta all'insaputa del marito non so che dire, sicuramente se la cessione avvenisse prima dell'estinzione del mutuo il marito verrebbe contattato dalla banca.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
perché se la moglie si impegna a versare al marito il 50% del ricavato la promessa non vale?

- in quanto l'immobile e' di proprieta' esclusiva della moglie puo' venderlo quando, come e per quanto le pare senza essere tenuta a corrispondere alcunche' a chicchessia

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 501
  • Testo personale
    New Member
Tiglioooooooooo ben rivisto.  ;)

Cmq questo era il secondo test "come puo' essere di proprieta' esclusiva della moglie un immobile acquistato in costanza di matrimonio?"
Poi edito e metto soluzione per
- comunione legale e
- separazione dei beni.

Il prob come diceva il buon jello e' la banca. Il marito fa l'accollo ma la garanzia reale che fine fa?
La banca accetta una garanzia personale in cambio di quella reale che gia' aveva?
Si, lallero.
Nel caso dell'accollo la moglie non esce dal mutuo.
Poi si partiva dall'inciso "come posso tutelare il marito bla bla?

Visto quanto proposto direi art 14 cod deo

« Ultima modifica: 08 Set 2017, 17:35 da Mauro_L_AQ »

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
dove si parla di comunione dei beni?

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 501
  • Testo personale
    New Member
Il trucco non e' comunione o separazione.
La magia sta nella locuzione "mutuo da lui integralmrnte corrisposto" ragion per cui e' indifferente il regime patrimoniale

Se non l'hai capito e' l'esame di stato online tiglio.

Un abbraccio
« Ultima modifica: 08 Set 2017, 17:42 da Mauro_L_AQ »

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
davvero?


La magia sta nella locuzione "mutuo da lui integralmrnte corrisposto" ragion per cui e' indifferente il regime patrimoniale

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 501
  • Testo personale
    New Member
davvero?

Si.

Per passare il test online dovevi dire "Il bene acquistato da uno solo dei coniugi in regime di comunione dei beni, con denaro
di  un  terzo,  e  pertanto  oggetto  di  donazione  indiretta,  non  entra  nella comunione legale, ancorché il terzo non abbia dichiarato esplicitamente di voler destinare il denaro stesso in favore del solo coniuge acquirente".  :bunny:

Dimenticavo test tratto da Il diritto contrattuale della famiglia  :toothy12:

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
peccato che non si parli di "comunione dei beni" altrimenti il problema ce lo saremmo posto.   ;)

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 501
  • Testo personale
    New Member
Se era separazione dovevi citare cass. 18554/13 e il marito avrebbe "confessato" eccome se assistito da me.

Cmq risultati finali esame di stato online:

Ammessi alla prova orale jello
Tutti gli altri bocciati mi ci metto pure io visto che pur sapendo l'ho fatto  :icon_pale:
« Ultima modifica: 08 Set 2017, 18:31 da Mauro_L_AQ »

Lauly

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 13
Grazie a quanti hanno risposto.
Chiarisco che i coniugi sono in separazione dei beni ed il mutuo è stato sempre pagato con denaro proveniente dall'attività lavorativa del marito. Da quando si sono sposati, Ogni mese, il marito ha eseguito bonifico sul cc delle moglie per permetterle di pagare il mutuo e le altre spese di famiglia.
La moglie è, ed è sempre stata, una casalinga.
Durante la fase delle trattative per la separazione la moglie ha deciso di rinunciare la mantenimento per lei chiedendo €.400,00 per la figlia.
Tornando alla questione, ritenendo l'accordo fattibile, secondo anche le vostre opinioni, inserirò nell'atto che "il marito pagherà, come sin ora fatto l'intera rata del muto sino ad estinzione o sino a che la casa non venga venduta. La moglie, in caso di vendita, s'impegna a consegnare al marito il 50% del ricavato come corrispettivo per il mutuo integralmente pagato da lui".
Concordate con al formulazione?

Lauly

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 13
Il dubbio sulla fattibilità dell'accordo nasceva dal fatto che i prestiti tra i coniugi sono considerati un modo per fare fronte alla solidarietà reciproca che dovrebbe sussistere tra marito e moglie. Di conseguenza al momento della separazione non sarebbe possibile chiedere la restituzione.
Nel caso specifico, però, la moglie non ha versato un euro per questa casa...

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32398
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
signori miei, i coniugi possono fare quer c@zzo che vogliono col loro immobile e il loro mutuo (tranne chiedere alla banca di perdere un debitore), basta che non dicano che il minore va a vivere sotto un ponte

et voilà
 :D

Mauro_L_AQ

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 501
  • Testo personale
    New Member
A parte che nigri, quand'ero libero, non m'ha mai voluto dare il suo cell per prob di altezza,
mi sovviene un dubbio.
Ma se e' suo, "di sua proprieta' esclusiva", come puo' essere "loro".
Sai le risate come fate leggere la cosa al pm.

Jello vs rest of the world 100 a 0

 

Prova proprietà

Aperto da AnonymousSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 1
Visite: 575
Ultimo post 01 Ott 2002, 20:54
da Roby
separazione consensuale coniuge extracomunitario

Aperto da bettiSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 5
Visite: 1284
Ultimo post 09 Dic 2002, 17:06
da betti
ricorso per separazione consensuale-competenza ed omologa-

Aperto da anSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 19
Visite: 3934
Ultimo post 25 Mar 2003, 16:05
da Rubina
Divisione immobile.

Aperto da AbibiSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 36
Visite: 7444
Ultimo post 17 Apr 2003, 11:10
da flipper
Divorzio e separazione di fatto

Aperto da SarettaSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 2
Visite: 1444
Ultimo post 05 Giu 2003, 00:45
da piripiri
Diritto di prelazione immobile "uso abitativo"

Aperto da juvenesSezione [ Locazioni & Vendite ]

Risposte: 0
Visite: 1130
Ultimo post 06 Feb 2004, 11:08
da juvenes
Separazione delle carriere PM - giudice

Aperto da C@VILLOSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 14
Visite: 3997
Ultimo post 10 Feb 2004, 19:46
da lastjoker
Coniugi separati che non pagano

Aperto da uglywomanSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 4
Visite: 1305
Ultimo post 29 Feb 2004, 03:41
da dottorino
Ripartizione spese per la scala dell'immobile e c.t.u.

Aperto da renoir74Sezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 3
Visite: 919
Ultimo post 01 Mar 2004, 21:10
da renoir74
passaggio proprietà immobile con scrittura privata?

Aperto da fafiSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 807
Ultimo post 23 Mar 2004, 13:01
da Bjorn