Autore Topic: scusate la domanda ma non sono pratico  (Letto 332 volte)

mp420

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 1
scusate la domanda ma non sono pratico
« il: 29 Ago 2019, 16:10 »
scusate la domanda ma non sono pratico

ci stiamo accingendo prima alla separazione e poi al successivo divorzio, siccome le bambine ne sono due , eta di 9 e 10 anni;
staranno con la mamma e nella casa di mia proprietà , che la tengo come separazione di beni;

la domanda che voglio fare e che quando faremo il tutto, io gli devo dare un assegno di mantenimento;.................
ma se adesso sto finendo la naspi con solo 800 al mese e tra poco sarò completamente a verde,perche finisce la naspi
io come faccio a dare un assegno di mantenimento se non tengo entrata;

inoltre la consorte ormai ex consorte, mi minaccia , che se non gli do i soldi di mantenimento, con il suo legale vanno a fare un indagine bancaria, per vedere se sul conto quando tengo per poi procedere;


le domande sono

1) ma io senza entrate economiche posso dare un assegno di mantenimento


2) ma nel caso io tenessi 1 euro sulla banca (per esempio come può essere anche 10000 euro) loro possono sapere ? ma e' possibile


grazie



Honeymoon

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 532
Re:scusate la domanda ma non sono pratico
« Risposta #1 il: 02 Set 2019, 09:18 »
Mi sembra di capire che nei vostri accordi tu sia il genitore non affidatario, nel senso che le bambine abiteranno stabilmente con la mamma e andranno a trovarti in giorni prestabiliti.
I genitori devono SEMPRE contribuire al mantenimento dei figli, quindi tua moglie ha ragione quando dice che devi dare un assegno di mantenimento per le bambine (anche lei contribuisce a mantenere le bambine se abitano con lei, perché farà la spesa, pagherà le bollette ecc). Anche i disoccupati devono dare il mantenimento ai figli, anche se ridotto al minimo. Non ti so dire quale sia questo minimo nel tuo caso perché non c'è una regola fissa e molto dipende anche da dove ti trovi (al sud i mantenimenti sono più bassi, ad esempio).
Tua moglie potrebbe rivolgersi ad un investigatore privato e conoscere la tua giacenza sul conto, e comunque quasi dappertutto i giudici vogliono che marito e moglie depositino gli estratti conto degli ultimi tre anni e se qualcuno di voi si rifiuta si possono disporre degli accertamenti (anche se io non l'ho mai visto succedere).

Il consiglio più importante che posso darti è di rivolgerti ad un avvocato in carne ed ossa e sappi che probabilmente hai anche i requisiti per essere seguito con il Patrocinio a Spese dello Stato (ciò significa che la parcella del tuo avvocato viene pagata dallo Stato perché hai un reddito basso).

 

Come ripartire spese asse ereditario se ci sono solo legati?

Aperto da filei

Risposte: 8
Visite: 2842
Ultimo post 06 Nov 2011, 13:39
da TheRealPinkLady
Quando i mobili sono della suocera...

Aperto da filei

Risposte: 15
Visite: 5286
Ultimo post 16 Gen 2012, 15:30
da nigripennis
domanda divorzio in corso giudizio di separazione

Aperto da alexietta

Risposte: 15
Visite: 4837
Ultimo post 20 Mar 2013, 16:20
da alexietta
Legittimari: chi sono costoro?

Aperto da flowneaway

Risposte: 8
Visite: 2416
Ultimo post 20 Gen 2014, 11:34
da nigripennis