Autore Topic: Brescia: domande orali 2003  (Letto 14927 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

BruceLee

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1607
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #25 il: 07 Ott 2003, 11:27 »
:flower: BRAVO NICK!!!! :flower:

Ma ti dirò.... io non avevo dubbi, eh eh eh!!!
Ora però dovrai rendermi tu il favore della preghiera a S. Giuseppe da Copertino....

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2273
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #26 il: 07 Ott 2003, 14:47 »
Grazie a tutti voi ragazzi.... :-)
 
questa sera provvederò a postare in luogo più consono (---> scannatoio) il mio personale tributo a tutti voi, amici del sito, con i quali ho condiviso, nel corso di questi lunghi mesi, la "drammatica" condizione del praticantato e la marcia di avvicinamento all'agognata meta... per dirvi che, comunque, è anche merito di tutti voi se ce l'ho potuta fare... e in ogni caso - sappiatelo - io sono e sempre sarò DOTTnick, quanto meno nello spirito......
Mando comunque un saluto affettuoso (rinviandovi allo scannatoio per il vero e proprio panegirico...) a (in rigoroso disordine): Muretta, TopaRossa (l'hai detto tu!!), StreetLawyer, Leonid BRUSnev e il maggico Dem.... GRAZIE!!


Torno a bomba all'argomento principale, ovvero le domande, per segnalare un cosa che forse può tornanre utile ai prossimi candidati, in relazione alla "strana" domanda di int.priv. che ho postato sopra (quella sulla convenzione di Monaco (???) :shock: , relativa alla disciplina internazionalprivatistica del nome (????) :shock: )
Un caro amico, che si appresta anch'egli a sostenere l'orale ed al quale avevo chiesto delucidazioni sull'argomento, mi ha infatti inviato una simpatica mail, in cui fornisce chiarimenti in ordine a questa "Convenzione di Monaco" della quale, in tutta sincerità, non avevo particolare contezza.......

"Caro Amico,
nel rinnovarti i complimenti (ma non dubitavo) voglio titillarti mostrandoti che cazzo di domanda ti ha fatto quella di internazionale........ leggi e stupisci (ed incazzati pure, se ti va).
Ora torno allo studio: ho infatti trovato un interessante protocollo aggiuntivo della Repubblica cingalese che disciplina il regime sanzionatorio internazionalprivatistico del passaggio con il semaforo giallo nel borneo. Hai visto mai che.......
 
Ciao
XXXXX
 
 
Studio 2878
 
 
IL NOME NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO
 
 
Approvato dalla Commissione Studi del Consiglio Nazionale del Notariato
 il 19 luglio 2000

È stato posto un quesito inteso a conoscere se una donna di cittadinanza svedese, coniugata con un suo concittadino, la quale ha perso (secondo il proponente il quesito[1]) il proprio cognome di nascita per assumere quello del marito secondo la legislazione svedese, debba essere costituita in atto e dotata di codice fiscale, con le generalità da nubile.

La regolamentazione internazionalprivatistica del nome – si fa notare – è dettata dall’esigenza di assicurare l’uniformità di regolamento e quindi la certezza del diritto[2]. A tale riguardo, la Convenzione adottata nell’ambito della Commissione Internazionale di Stato Civile[3] a Monaco il 5 settembre 1980 sulla legge applicabile ai cognomi e ai nomi [4]che, ai sensi dell’articolo 2 legge 218/1995, trova applicazione al posto delle norme di conflitto italiane, entrata in vigore il 1° gennaio 1990 (provvedimento di esecuzione italiano: legge 19 novembre 1984, n. 950) dispone, all’art. 1°, che i nomi e cognomi di una persona vengono determinati dalla legge dello Stato di cui è cittadino; a questo solo scopo, le situazioni da cui dipendono i cognomi e nomi vengono valutate secondo la legge di detto Stato[5].

Si è preso atto che questa convenzione, che si applica indistintamente a tutte le persone fisiche, senza aver riguardo alla loro cittadinanza o al loro domicilio, si sostituisce alle regole comuni di diritto internazionale privato in materia di nomi[6].

Poiché la convenzione di Monaco è imperniata sulla cittadinanza, lo Stato investito di problematiche inerenti al nome potrà procedere direttamente ad applicare le sue norme ai propri cittadini. Ciò sta a significare che, ad esempio, se un cittadino tedesco sposasse una cittadina italiana e la loro vita matrimoniale fosse prevalentemente localizzata in Svezia, si applicherebbe alla cittadina italiana, come vedremo appresso, l’art. 24 della legge 218/1995[7], e quindi la legge svedese[8].

La ragione di questa scelta convenzionale sarebbe da ascrivere alla volontà di disancorare il nome da criteri di collegamento ritenuti espressione di un vincolo meramente fittizio o comunque non così significativo come la cittadinanza[9], attribuendo alla materia una regolamentazione uniforme, nel senso che prescinde da eventuali rapporti che possono incidere sulla sua disciplina provocando mutamenti nel corso della vita di una persona[10].

Invece, l’articolo 24, comma primo, della legge 31 maggio 1995, n. 218 (riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato) dispone che l’esistenza ed il contenuto dei diritti della personalità sono regolati dalla legge nazionale del soggetto; tuttavia i diritti che derivano da un rapporto di famiglia sono regolati dalla legge applicabile a tale rapporto[11]. Il congegno dovrebbe avere questo sviluppo: la legge dello stato A stabilisce che la cittadina Mevia debba portare, anche dopo il matrimonio, il solo cognome da nubile. Avendo però contratto matrimonio con Sempronio, ed essendo la loro vita matrimoniale prevalentemente localizzata[12] (art. 29 l. 218/1995) nello stato B, secondo il quale costei deve invece portare il solo cognome del marito Sempronio, Mevia dovrebbe seguire la legge di tale ultimo stato. Quindi, secondo la nostra norma di conflitto, si porta il nome secondo le regole dello Stato di cui si è cittadini, a meno che il rapporto di famiglia porti a diversa soluzione. Sennonché, come prima accennato, l’articolo 2, comma 1° della legge 218/1995 (“Le disposizioni della presente legge non pregiudicano l’applicazione delle convenzioni internazionali in vigore per l’Italia”[13]) comporta l’applicazione, nel nostro caso, della Convenzione di Monaco anziché delle disposizioni dell’articolo 24 l. 218/1995[14].

Nel caso di cambiamento di nazionalità, la Convenzione di Monaco dispone (art. 1° comma 2) che si applichi la legge dello Stato della nuova nazionalità. La legge indicata dalla Convenzione viene applicata anche se si tratta della legge di uno Stato non contraente (art. 2).
 
L’art. 5 della Convenzione di Monaco dispone che se l’ufficiale di stato civile si trovasse nell’impossibilità di conoscere il diritto da applicare per determinare i cognomi e i nomi della persona interessata, potrà applicare la propria legge nazionale, dandone notizia all’autorità dalla quale dipende. Possiamo considerare che questa norma sia espressione di un principio generale e che, in quanto tale, possa trovare applicazione anche nei riguardi di altri pubblici ufficiali, quali i notai; di conseguenza, se ad esempio, un notaio nutrisse perplessità sulla corretta formazione di un nome straniero di persona coniugata, potrebbe legittimamente applicare l’art. 143 bis c.c.. Tutto ciò, beninteso, qualora con l’ordinaria diligenza non sia stato possibile acquisire i dati necessari.
 
La disciplina convenzionale dell’attribuzione di nomi e cognomi, benché sufficientemente chiara ed equa, può portare a conseguenze involute. Ad esempio, se un cittadino dello Stato A sposa la cittadina dello Stato B, nel quale stabilisce la sua residenza e, seguendo la legge locale, decide di adottare il nome della moglie, il notaio italiano in tesi dovrebbe accertarsi che la norma di conflitto dello Stato A accetti la soluzione prescelta dal suo cittadino. Un ulteriore problema potrebbe discendere dalla necessità di identificare correttamente un soggetto. A tal fine dovrebbe sopperire la convenzione dell’Aia dell’8 settembre 1982 concernente il rilascio di un certificato relativo alla diversità dei cognomi, (provvedimento di esecuzione italiano: legge 11 febbraio 1989, n. 71; in vigore per l’Italia dal 1° ottobre 1989), che istituisce un certificato di diversità (espressamente esentato da legalizzazione) dei cognomi avente il solo scopo (sic) di constatare che i diversi cognomi menzionati designano, secondo diverse legislazioni, una medesima persona. Ai sensi della dichiarazione effettuata dall’Italia al momento della ratifica, tale certificato viene rilasciato: a) in Italia dall’ufficiale dello Stato civile del luogo di residenza in Italia della persona in oggetto nel caso che vi siano in tale luogo degli atti a suo nome oppure, in mancanza, dall’ufficiale di Stato civile del luogo di nascita; b) per i residenti all’estero dall’autorità consolare."


P.S.: Ho eliminato alcuni stralci meno rilevanti ai fini D.I.P

P.S. 2: X BRUS: non ti preoccupare... provvederò....

ildany

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 42
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #27 il: 07 Ott 2003, 20:27 »
Complimentissimi Dott.Nick!!!
ilD.

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #28 il: 10 Ott 2003, 12:43 »
In ritardo ma mi associo
"Bravo Dr Nick, complimenti"
(Perdo colpi ...questa notizia me l'ero proprio persa)

ildementecolombo

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5452
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #29 il: 10 Ott 2003, 22:24 »
Complimenti ancora, Sig. Dott. Avv. Nick da oggi anche Mod ........ certo che a te l'antitrust ti fa un baffo è?

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2273
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #30 il: 11 Ott 2003, 00:09 »
Sai, adesso sto studiando per Lup.Mann. e comunque, al 500mo post, Admin mi ha promesso il "Figl.d.Putt"........ :-D

BruceLee

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1607
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #31 il: 11 Ott 2003, 13:31 »
Mitico Nick! ... bella la tua foto come avatar! ... ma allora è vero che assomigli a Phil Anselmo...!!!!   :mrgreen:

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2273
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #32 il: 25 Ott 2003, 15:04 »
Aggiornamento rapido: mi dispiace ragazzi ma purtroppo, con l'avanzare della sessione, le persone che vanno a vedere gli orali sono sempre di meno (anzi, ormai - tranne isolati gruppi di tifosi ad personam - praticamente non ci va più nessuno), anche perchè coloro che sono ancora direttamente interessati probabilmente stanno a casa a studiare...

Mi è quindi pressochè impossibile postare domande nuove... ma stasera forse vedo un amico che l'ha fatto settimana scorsa ed almeno le sue dovrei riuscire a ottenerle... a bientot!

Manuel1974

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 3
Domande Venerdì 24/10/2003
« Risposta #33 il: 26 Ott 2003, 17:36 »
Vi giro le mie, esame sostenuto venerdì 24,tutto ok. La commissione è stata assolutamente tranquilla, anche quella di internazionale. Io sono persino arrivato con mezz'ora di ritardo. Ero il candidato ideale per la morte!

CIVILE (40):
Trasporto (in relazione al compito scritto)
La prescrizione è rilevabile d'ufficio ?
Autonomia delle parti
Errore ostativo. Conseguenze.

PROCEDURA CIVILE (molto pratico: 35):
Procedure esecutive immobiliari, in special modo delega al notaio
Cosa si iscrive ? (l'ipoteca)
Chi redige il decreto di trasferim.? (il notaio che lo sottopone alla firma del GE)

INTERNAZIONALE (38 )
Legge applicabile in mancanza di scelta delle parti (Conv. di Roma)
Foro delle cause di lavoro
Concetto di succursale (entità senza p.g. dotata di organizzazione commerciale: è bastata come risposta)

COSTITUZIONALE (32)
Legge di bilancio
L'istruzione

ECCLESIASTICO (35 mi sembra)
Confessioni religiose
Differenza di trattamento rispetto alla Cattolica

DEONTOLOGIA (35 o 37, non ricordo)
Patto di quota lite

ANDATE TRANQUILLI. PER NON PASSARE O OCCORRE IL GIORNO NO DELLA COMMISSIONE O SCENA MUTA. LA REGOLA E' MOSTRARSI SICURI: TENDONO SEMPRE A CHIEDERE CONFERMA CON PRECISAZIONI DEL TIPO: "E' SICURO?". OCCORRE DIRE DI SI E NON ESSERE TITUBANTI.
Io sono stato in difficoltà in costituzionale ma non mi hanno affondato. Il resto bene.
PER CHI NON PORTA PENALE, C'E' LA DOMANDA DI PENALE IN RELAZIONE ALLO SCRITTO (VOGLIONO VEDERE SE SI E' COPIATO). VICE VERSA PER CIVILE.
Auguri a tutti i "residuali".

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2273
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #34 il: 28 Ott 2003, 12:19 »
:P Congratulazioni Avv. Manuel!!!! :P

p.s.: solo una piccola precisazione: quale Commissione ti ha esaminato?

Manuel1974

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 3
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #35 il: 03 Nov 2003, 21:40 »
la prima. Oro purissimo.

ildany

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 42
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #36 il: 15 Nov 2003, 15:09 »
E finalmente ci sono anch'io!!!  :hello1:
Dopo 5 mesi da incubo, è stato come risvegliarsi dal coma!
Grazie a tutti quelli che mi sono stati vicino.
ilD.

DottorNick

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2273
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #37 il: 18 Nov 2003, 18:24 »
Congratulazioni Vivissime, Avv.  Ildany! :hello1:  :hello1:  :hello1:  :hello1:

Sono veramente felice che anche tu ce l'abbia fatta e ti auguro, di tutto cuore, un brillante futuro professionale.

DN

carolina

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 1
cerco disperatamente....
« Risposta #38 il: 09 Gen 2004, 17:18 »
faccio pratica in uno studio che si occupa di d. penale...
Qualcuno ha voglia di preparare ..o tentare di preparare esame di abilitazione dic.2004 con me?
Carolina aspetta risposta... :

panchita

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3434
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #39 il: 09 Gen 2004, 17:47 »
carolina...devi dire dove vivi magari...

piccoloprincipe

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 552
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #40 il: 09 Gen 2004, 18:34 »
A Brescia? :D

panchita

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 3434
Brescia: domande orali 2003
« Risposta #41 il: 09 Gen 2004, 18:52 »
sai che nn avevo visto il titolo del topic? avevo cliccato direttamente sul msg nella home...

 

[Sentenza del TAR] Sulle prove orali

Aperto da SpikerSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 2
Visite: 890
Ultimo post 05 Nov 2007, 15:29
da skilisam
VIII sottocommissione calendario orali

Aperto da ghirlanda77Sezione [ Esame di avvocato CdA Firenze ]

Risposte: 0
Visite: 511
Ultimo post 16 Nov 2005, 15:57
da ghirlanda77
VE: V Commissione orali 2011

Aperto da barcellonaSezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 22
Visite: 6062
Ultimo post 13 Ott 2011, 09:52
da giada_999
VE: le domande degli scorsi anni

Aperto da BruceLeeSezione [ Documenti & Files Utili ]

Risposte: 2
Visite: 1593
Ultimo post 21 Mag 2004, 16:42
da pulce33
VE: Esami orali 2012 - Informazioni

Aperto da celafarò?Sezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 124
Visite: 31828
Ultimo post 25 Giu 2013, 19:13
da trilibibi
VE-orali 2007: VIII Commissione

Aperto da cicerone77Sezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 126
Visite: 28359
Ultimo post 12 Dic 2007, 18:10
da theradiovoice
VE-orali 2007: VII Commissione

Aperto da alexisSezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 203
Visite: 41525
Ultimo post 10 Dic 2007, 17:24
da anto.78
VE-orali 2007: VI Commissione

Aperto da chillenuSezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 130
Visite: 27727
Ultimo post 09 Dic 2007, 16:59
da theradiovoice
VE-orali 2007: V Commissione

Aperto da freudian76Sezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 459
Visite: 76457
Ultimo post 14 Dic 2007, 11:37
da theradiovoice
VE-orali 2007: IX Commissione

Aperto da mafalda74Sezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 111
Visite: 24246
Ultimo post 27 Dic 2007, 22:27
da mafalda74