Autore Topic: PARERE PENALE esame 2002  (Letto 21257 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

splugen

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 951
PARERE PENALE esame 2002
« il: 17 Dic 2002, 20:14 »
Vi prego di postare qui, domani mercoledì, ogni considerazione relativa ai pareri di diritto penale.

lorenzo@studiotasciotti.i

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
Parere penale 2002
« Risposta #1 il: 18 Dic 2002, 13:09 »
Uno pare che sia:
a vuole ferire b per vendetta spara lo ferisce alla mano ma il proiettile di rimbalzo uccide c sulla tematica dell'aberratio si rediga parere (82 e 83 c.p.)

mipiacelapasta

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #2 il: 18 Dic 2002, 14:21 »
...spero per te che davvero uno dei pareri non sia questo....anche perche poi mi piacerebbe sapere come fai a saperlo....

amy

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 189
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #3 il: 18 Dic 2002, 14:24 »
...credo sia una curiosità comune...

Abibi

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 706
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #4 il: 18 Dic 2002, 14:49 »
Grazie ai soliti sms che, in molte C.d.A, vengono regolarmente spediti senza alcun problema...
L'anno scorso, a Napoli, nei bagni, ho assistito in prima persona alla letterale "dettatura" via telefonino del parere di penale da parte di (credo) un avvocato ad una ragazza che faceva lo scritto con me...

amy

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 189
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #5 il: 18 Dic 2002, 18:23 »
...sembra proprio che l'anticipazione sia giusta...quindi uno dei due riguarda l'aberratio....

parrucca

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 15
PARERE DI PENALE N. 2
« Risposta #6 il: 18 Dic 2002, 18:45 »
Io ho fatto la seconda traccia, quella sull'aberratio. A prima vista sembrava facile, sentenza bella lì in vista del 2001... eppure sto povero Tizio (ovviamente nostro cliente) si beccava un bell'omicidio preterintenzionale aggravato dall'uso delle armi e dalla premeditazione (e sì, perchè il nostro caro Tizietto si era appostato fuori casa, dopo essersi convinto a sparare a sto povero Caio, per motivi di vendetta, ma non volendo ucciderlo, no perchè la traccia diceva espressamente che Tizio voleva ferire Caio... e infatti gli spara..dove? Nel mignolo destro.... no comment, peccato che proprio in quel momento passasse di lì, casualmente, Sempronio e sfiga vuole che il proiettile (dopo aver colpito Caio al mignolo) rimbalzi per terra e lo uccida.... minchia che sfigaaaaaaa!
fatto sta che, siccome io sostengo la tesi che alla fine c'è sempre una scorciatoia per far dare un pò di meno a sto povero sfigato di Tizio, la scorciatoia c'era... bastava applicare l'art. 81 I comma (concorso formale di reati) perchè ci sono un pò di sentenze della Cass. che ravvisano, nel caso di aberratio ictus plurilesiva, un concorso formale di reati. Pertanto Tizio si beccava la pena prevista per l'omicidio colposo, aumentabile fino a un terzo. Mi auguro che sia giusta, anche perchè mi sono convinta della soluzione!!!
Per quanto riguarda il parere 1 so solo che faceva schifo... c'era un sindaco che dava una concessione edilizia ad un suo amico, dopo che la giunta gliel'aveva rifiutata.. abuso d'ufficio... 'na schifezza, non mi ricordo neanche bene la traccia! saluti e... ne manca solo più uno!!!

clever

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 8
parere penale 2002
« Risposta #7 il: 18 Dic 2002, 19:14 »
Io invece ho sostenuto proprio il contrario...
Per me Tizio risponderà di omicidio preterintenzionale per aberratio ictus, aggravata ex art. 585 c.p. per aver commesso il fatto con un arma.
Niente premeditazione, perchè manca il congruo lasso di tempo (espressamente richiesto secondo la Cassazione) tra la premeditazione e l'azione.
Fatemi sapere se devo piangere subito o devo aspettare giugno!!!

P.S. tra parentesi, a Mi c'era un commissario che girava per l'aula sostendendo che fosse art. 83 e non 82!!!

nela

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 1
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #8 il: 18 Dic 2002, 19:17 »
Anch'io ho fatto il secondo parere (aberratio). Dilemmi in ordine alla applicabilità della premeditazione (che io ho ritenuto sussistere, speriamo!), e sulla configurabilità di un'unica fattispecie criminosa o due distinte figure di reato (?).

clever

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 8
parere penale 2002
« Risposta #9 il: 18 Dic 2002, 19:27 »
in questo momento non mi ricordo con precisione ciò che ho scritto, ma di sicuro il reato meno grave (lesioni) viene assorbito da quella più grave (morte).
Essendo aberratio plurilesiva (c. 2) Tizio viene condannato alla pena prevista per il reato più grave, aumentato fino alla metà.
Datemi una risposta...
Non ci sto più dentro...

stanco

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 8
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #10 il: 18 Dic 2002, 19:45 »
idem come sopra

gattus

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
possibile soluzione traccia 2 (omicidio)
« Risposta #11 il: 18 Dic 2002, 20:17 »
vi espongo la mia..riflettete...
premessa su aberratio ictus e aberratio delicti..chiarimento che nel caso prospettato si possa ipotizzare l'aberratio ictus plurilesiva (82,comma 2)in quanto,come confermato da sentenza cassazione che riprendeva in toto il quesito, nel caso di uccisione di persona diversa rispetto a quella voluta nei confronti della quale si volevano produrre solo lesioni,il bene giuridico protetto è lo stesso,(integrità della persona),pur se diversamente graduato.(RIFLESSIONE ESTEMPORANEA..l'art 83 aberratio delicti ha presupposti del tutto diversi..cioè medesimo soggetto..diverso reato; art. 81,concorso formale,non ha senso in primis perchè la traccia poneva espressamente sull'aberratio, in secundis..in realtà più importante..perchè le sentenze sub 82,c.2 erano assolutament eunivoche,mentre sotto l'81 non c'era traccia di ipotesi come la nostra che,in fin dei conti, è proprio la più tipica dell'aberratio..).
quindi,in senso ASTRATTO E PRELIMINARE..configurazione di lesioni volontarie e di omicidio preterintenzionale. sulle prime accenno sulla circostanza che non erano definibile come 582 o 583 mancando dati di fatto dirimenti..sul secondo, è chiaramente indicato da numerosissime sentenze attinenti al caso di specie, ovviamente specificando che l'agente non si era minimamente ipotizzata la possibilità di colpire sempronio (vedi la traccia che ti dice che passava casualmente..)e che quindi la sua volontà era limitata al ferimento dell'altro,essendone l'omicidio completamente al di fuori.
ciò detto...applicabilità dell'art. 82,comma 2 ai fini del computo della pena.
Tutto qui? ma de che...ecco l'incasinatissimo problema delle aggravanti..
allora..per risolverlo ins enso generale c'era una sentenza che indicava chiaramente che la ratio del computo della pena dell'art. 82,c.2 è esattamente quella dell'art. 81(concorso formale e reato continuato)in effetti,se leggete le norme,ai fini del computo sono identiche (reato più grave aumentato sino a..). ergo,copiosissima giurisprudenza sub 81-computo delle circostanze (vedere cedam) asserisce che :
le circostanze realtive al reato principale (ergo quello più grave..nel ns caso omicidio preterintenzionale) sono da computarsi ai fini del calcolo della pena generale..
quelle dei reati satellite (ergo quello assorbito..lesioni volontarie)possono,invece,solo essere utilizzate ai fini della discrezionalità del giudice (come l'art. 133) per stabilire l'aumento di pena richiesto dall'ultima parte dell'art. 82 ("fino alla metà del reato più grave")
cosa succede quindi? che la circostanza applicabile all'omicidio, uso delle armi (applicabile perchè oggettiva e quindi non inficiata dall'aberratio) verrà utilizzata ai fini del computo della pena base..quella invece relativa alle lesioni volontarie, la premeditazione (e non venite a scrivere castronerie che la premeditazione è applicabile all'omicidio preterintenzionale..!!!! è semplicemente antitetico con il senso del tutto..oltre che assurdo..), sarà utilizzata solo al fine di stabilire l'aumento della pena (da un giorno sino alla metà di quella prevista per l'omicidio pret.) untiamente agli altri elementi di cui al 133...
mi sembra che fili..
la ragazza che ha ipotizzato l'81 come concorso formale e omicidio colposo mi sembra che sia fuori strada..il ragazzo che sosteneva l'altra tesi ok, anche se la premeditazione è assolutamente fuori dal computo generale...
commenti please..
in bocca al lupo per domani..

gattus

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
premeditazione
« Risposta #12 il: 18 Dic 2002, 20:20 »
PS
quindi la premeditazione è fuori per il motivo ipotizzato, nonc erto per il congruo lasso di tempo che non è specificato da nessuna parte....

JohnnyloZingaro

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1828
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #13 il: 18 Dic 2002, 20:25 »
Scusate io ho argomentato la non imputabilità di Tizio per sopravvenuta incapacità di intendere e volere al momento del fatto, visto che Tizio era lo stesso che ieri s'era spaccato per terra cascando dalla seggiovia per colpa degli addetti all'impianto, ed era giustamente un po' incazzato per questo ...dico bene ?

JohnnyloZingaro

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 1828
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #14 il: 18 Dic 2002, 20:31 »
Citazione da: "stanco, per gli amici "Sto sotto a un treno""
idem come sopra


...a chi 'o dici...

clever

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 8
parere penale 2002
« Risposta #15 il: 18 Dic 2002, 20:56 »
Risposta per Gattus.

Aderisco in pieno alla tua ricostruzione, ma sinceramente non mi sono minimanente posta il problema di fare bilanciamenti di circostanze, etc..

Giuro cmq che la Cassazione nelle sentenze che ho esaminato affermava che la premeditazione sia configurabile quando trascorra un congruo lasso di tempo tra la predisposizione dei mezzi per il compimento del reato e l'effettiva condotta... non ho ovviamente sottomano i codici, ma ti assicuro che sul Cedam erano presenti.

Le mie conclusioni: Tizio risponderà di omicidio pret. x ab. ictus aggravato dall'art. 585 c.p. sembra quindi sufficiente?

Sono un po' agitata...

nanopako

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 3
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #16 il: 18 Dic 2002, 21:48 »
ma avete notato che le tracce quest'anno non richiedevano "brevi cenni" bensì la "trattazione" della tematica dell'aberratio o del concorso dell'extraneus?

A Palermo i commissari ci hanno consigliato "caldamente" di non sottovalutare questo fatto e di inquadrare bene, soprattutto, i rapporti tra aberratio ictus e delicti per poi inquadrare l'omicidio preterintenzionale come fattispecie di art. 82. ci hanno sconsigliato di imbarcarci in valutazioni complesse sulle circostanze aggravanti, e di focalizzare bene il problema della plurilesività anche in presenza di una lesione quasi del tutto inoffensiva.

Il caso in termini sembra essere stato tratto da una sentenza del 31 gennaio 1986...

genoa

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 4
scritto numero 1 di penale
« Risposta #17 il: 18 Dic 2002, 21:53 »
la traccia numero uno, invece, era piuttosto facile (almeno sulla carta). Mi sembra che tutti abbiano praticamente sbrodolato solo sull'abuso d'ufficio -c'era sentenza uguale che incolpava il nostro amico sindaco, anche se si poteva cercare di eliminare il requisito oggettivo della violazione di legge- oltre a cenni su possibile falsità in atto pubblico (che avrebbe avuto l'effetto di allungare in maniera drastica il parere) e tendenziale impunità per l'amichetto. Mi viene detto post-esame da amici amministrativisti che in merito alla costruzione della casa bisognerebbe (in teoria) ipotizzare anche il reato di abuso edilizio. Ma, dico io, in sette ore che cosa volete, la luna? Ma non doveva essere diritto penale ( e non amministrativo)? Spero che fosse solo una svista dei ministeriali.

robertina

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 13
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #18 il: 18 Dic 2002, 22:01 »
io ho appoggiato la tesi dell'art. 82 cpv... secondo me si trattava di una aberratio ictus plurilesiva, con applicazione della pena per il preterintenzionale e circostanza aggravante dell'arma ex art. 585... la premeditazione l'ho esclusa a priori xkè legate alle lesioni che vengono assorbite nel reato più grave... sinceramente anche a noi a roma hanno consigliato di trattare marginalmente la qstione delle circostanze (che io infatti ho trattato di sfuggita) e più qllo della aberratio e della sua applicazione... speriamo bene...

cmq confermo ke anche qui giravano commissari ke spingevano per applicare l'83 (!!!) dicendo che così tizio prendeva meno anni... xo' boh, la differenza sostanziale delle due discipline m ha frenato e ho preferito andare sul sicuro.
dico solo ke qst'anno le tracce sono più toste... temo per domani


PS concordo sulla incapacità mentale di tizio... fermatelo prima ke combini altri guai!)
saluti a tutti

rob

gattus

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
X CLEVER + RAGAZZO DI PALERMO
« Risposta #19 il: 18 Dic 2002, 22:06 »
sul fatto che per configurare la premeditazione occorra un certo lasso di tempo si può discutere anche perchè cmq ci sono sentenze che esplicano chiaramente che tale non è un requisito necessario..cmq, a mio parere, non è questo il problema..per il semplice fatto che la traccia nulla forniva circa il decorso del tempo..diceva solo "per vendetta" quindi, per come la penso io, non avrebbe senso dilungarsi su tale elemento di fatto non specificato...

ad ogni modo penso che se uno ha argomentato chiaramente l'82 comma 2 (con i due reati alla base) e l'aggravamento ex 585 per le armi sia sicuramente corretto...magari qualche correttore potrebbe chiedersi "e la premeditazione dove l'hai lasciata?"..ma certo non hai scritto cavolate...penso..

X RAG. DI PALERMO (scusa sto scrivendo e nn ricordo il nome..)
penso che, a fattor comune, dar retta a quelloc he dicono i commissari è un suicidio perchè, a sentire qui a milano ed altri amici in diverse sedi, ognuno di essi dice una cosa diversa  ..nell'ambito della stessa sede..e nel 90% dei casi mettono (involontariamente) fuori strada..calcola che, a prescindere da una indubitabile esperienza ulteriore rispetto alla nostra, non è che essi abbiano l'intero diritto in testa..quindi, una volta letta la traccia come noi, si lanciano in elucubrazioni campate al momento che lasciano il tempo che trovano..insomma..diciamo che, per utilizzare un eufemismo, "ragionano a voce alta"...e sai le castronerie che escono!!!
in ragione di ciò, sentire commissari che ti dicono di tralasciare il discorso delle aggravanti..ok..ma allora il parere dove rivestiva difficoltà?? ci si metteva 15 minuti ed era risolto...considerato che la "trattazione" si scriveva agilmente assumendo qualche punto qui e là dalle numerose sentenze, tracciando i principi generali..ed arrivare all'art. 82, comma 2 con i due reati astratti e l'unificazione per il computo della pena non è che fosse così complicato...quindi, secondo me, magari mi sbaglio, la difficoltà reale era proprio in queste benedette aggravanti...

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
IMPORTANTISSIMO DA LEGGERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
« Risposta #20 il: 18 Dic 2002, 22:09 »
IMPORTANTISSIMO!!!!!!!!!!!
Ciao ragazzi e' andata, a proposito vi invito a leggere questa sentenza della Corte Suprema di Cassazione, penso che risolva ogni dubbio in merito al quesito sul nostro assistito pistolero:


                         REPUBBLICA ITALIANA                          
                      In nome del popolo italiano                      
                     La Corte Suprema di Cassazione              

                            SEZIONE V PENALE
  Composta dagli Ill.mi Sigg.:
     Dott. Guido   IETTI     - Presidente
  1. Dott. Carlo   COGNETTI  - Consigliere
  2. Dott. Nunzio  CICCHETTI - Consigliere
  3. Dott. Angelo  DI POPOLO - Consigliere
  4. Dott. Gennaro MARASCA   - Consigliere
  ha pronunciato la seguente
                                SENTENZA
  sul ricorso proposto da
  <V. L.> nato a Portici il 22.05.1960.
  avverso  la  sentenza  corte  d'assise  d'appello   di   Napoli   del
  16.03.1999.
  Visti gli atti, la sentenza denunziata ed il ricorso,
  Udita in pubblica udienza la relazione fatta  dal  Consigliere  dott.
  Nunzio Cicchetti.
  Udito il Pubblico Ministero  in  persona  del  Sostituto  Procuratore
  Generale datt. Gianfranco Viglietta che ha concluso per  rigetto  del
  ricorso.
  Il difensore non e' comparso.

                            Fatto - Diritto                            
  L'impugnata  sentenza  confermava  quella  della  corte  d'assise  di
  Napoli, che in data 10.12.1996 aveva condannato il <V.> alla pena  di
  anni 12 di reclusione, per il delitto di omicidio  preterintenzionale
  in  "aberratio  ictus",  lesioni  aggravate  e  detenzione-porto   di
  pistola, con vincolo di continuazione.
  Il <V.> aveva esploso un colpo di pistola all'indirizzo di  <S.  B.>,
  attingendolo al mignolo della mano destra; contestualmente  <P.  A.>,
  accidentalmente presente, veniva colpito  di  rimbalzo  all'addome  e
  decedeva poco dopo.

  La corte d'assise d'appello  riteneva  esatta  la  ricostruzione  del
  fatto come  omicidio  preterintenzionale  (art.  584  c.p.),  siccome
  l'evento   morte   appariva   non   voluto    dall'agente,    sebbene
  eziologicamente legato alla sua condotta,  in  relazione  all'ipotesi
  plurioffensiva di "aberratio ictus" (art. 82 co. 2 c.p.).  Escludeva,
  invece, l'applicabilita' dell'art. 586 c.p., quale specifica  ipotesi
  di "aberratio delicti" ex art. 83 c.p.
  Negava le attenuanti generiche.
  Il  ricorrente  ribadisce  -  nel  primo  motivo  -  la  tesi   della
  sussumibilita' della fattispecie sub artt. 586 e 83  c.p.,  dovendosi
  dare rilievo non tanto alla natura omogenea o meno dell'evento quanto
  ad azione ed intenzione dell'agente.
  Del resto l'evento "morte" e' diverso da quello  di  "lesione",  onde
  riteneva  applicabile  il  combinato  disposto  artt.  83   e 586 c.p.
  Con il secondo motivo denunziava vizio  argomentativo  in  ordine  al
  diniego di generiche.
  Chiedeva l'annullamento dell'impugnata sentenza.
  Ritiene questa corte di dover rigettare il ricorso siccome infondato.
  La questione di diritto sollevata con il primo motivo e'  stata  gia'
  risolta nel senso che nel caso di uccisione  di  persona  diversa  da
  quella che si intendeva sola percuotere o ferire, correttamente debba
  essere   contestato   l'omicidio   preterintenzionale.    Una    tale
  configurazione si spiega ai sensi dell'art. 82 c.p., poiche' l'agente
  deve rispondere a titolo di dolo come se avesse  commesso  l'atto  di
  lesioni in danno di  persona  diversa  e  quindi  -  in  applicazione
  dell'art. 584 c.p. -  e'  chiamato  a  rispondere  dell'evento  morte
  derivato dall'atto violento (Cass. Sez. 1, 19.06.1975 n.  854,  <P.>;
  Sez. 5, 28.05.1990 n. 12330, <M.>).
  Il  capoverso  dell'art.  82  c.p.   prevede,   poi,   l'ipotesi   di
  plurioffensivita' della condotta in conseguenza di "aberratio ictus",
  cioe' quando oltre alla persona diversa sia stata offesa anche quella
  cui l'azione era diretta.
  L'elemento differenziatore, rispetto all'ipotesi dall'art.  83  c.p.,
  e'  individuabile  nella  "diversita'"   soggettiva,   non   prevista
  nell'"aberratio delicti" in cui l'enfasi e' posta sulla  "diversita'"
  oggettiva dell'evento.
  Gli artt. 584 e  586  c.p.,  pur  avendo  il  comune  aspetto  di  un
  "divario"  tra  evento  voluto  e  conseguente  morte  cagionata,  si
  differenziano  -  a  loro   volta - sulla "specie" del delitto voluto.
  Infatti  l'omicidio  preterintenzionale  prevede   la   morte   quale
  conseguenza di percosse o lesioni volute, laddove l'art. 586 c.p.  la
  ricollega ad "altro" (cioe' diverso da percosse  o  lesioni)  delitto
  doloso.
  Pertanto l'art. 584 c.p., operando  una  specificazione  del  delitto
  voluto,  individua  un  nuovo  requisito  che  risulta   essere   una
  "omogeneita'" nella violenza fisica della condotta si' da  ricondurre
  l'evento    realizzato    all'originario    elemento     intenzionale.
  L'art.  586  c.p.  richiama,  invece,  direttamente   la   disciplina
  dell'art. 83 c.p. (aberratio delicti) proprio perche' pone in rilievo
  la "diversita'" dell'evento.
  Si  spiega,   pertanto,   la   facile   attraibilita'   dell'omicidio
  preterintenzionale nel disposto dell'art. 82 c.p. nel caso di persona
  offesa   diversa da quella nei cui confronti l'atto lesivo era voluto.
  Sarebbe  difficile,  invece,  ipotizzare  l'aberratio  ictus  qualora
  (anche in presenza di divario tra soggetto nei cui confronti l'azione
  era diretta e soggetto  effettivamente  attinto)  sia  "diverso"  (ne
  senso  voluto  dall'art.  586  c.p.)  il  reato  voluto,  sicche'  il
  legislatore ha inteso valorizzare piuttosto la separata  materialita'
  dell'evento non voluto.
  La interpretazione dei giudici di merito non merita, pertanto, alcuna
  censura.
  Quanto al secondo motivo, l'impugnata sentenza  motiva  congruente  -
  anche  se  sinteticamente  -  sulla  carenza  di  elementi   atti   a
  giustificare la concessione dell'attenuante ex art.  62  bis  c.p.p.,
  ritenuta - per altro - l'adeguatezza della pena  che  costituisce  lo
  scopo delle generiche.
  Al  rigetto  globale  del  ricorso  consegue   la condanna alle spese.

                                 P.Q.M                                
  Rigetta il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle  spese
  del procedimento.
  Cosi' deciso in Roma il 14.12.1999
  DEPOSITATA IN CANCELLERIA IN DATA 23 FEB. 2000

mipiacelapasta

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #21 il: 18 Dic 2002, 23:04 »
....a me piacerebbe tanto sapre come è possibile che ieri sera uno quio a postato la traccia di oggi...davvero tanto.....

mipiacelapasta

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #22 il: 18 Dic 2002, 23:08 »
per chiarire: ho sostenuto l'esame l'anno scorso e l'ho superato al primo colpo....mi metto pero nei panni di chi non lo supera , viene qua e trova un tizio che il giorno prima mi da la traccia del parere di penale....davvero una cosa strana (e mi fermo qui)....la cosa bella è che gia agli esami se ne vedono di tutti i colori...ma questa le supera tutte....davvero spero che sia una illuminazione.....

nicodemo

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2616
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #23 il: 18 Dic 2002, 23:16 »
Citazione da: "mipiacelapasta"
per chiarire: ho sostenuto l'esame l'anno scorso e l'ho superato al primo colpo....mi metto pero nei panni di chi non lo supera , viene qua e trova un tizio che il giorno prima mi da la traccia del parere di penale....davvero una cosa strana (e mi fermo qui)....la cosa bella è che gia agli esami se ne vedono di tutti i colori...ma questa le supera tutte....davvero spero che sia una illuminazione.....

E chi sarebbe?????????????????
Non mi risulta, dicci dove.
Ciao

mipiacelapasta

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
PARERE PENALE esame 2002
« Risposta #24 il: 18 Dic 2002, 23:19 »
scusa...ma hai letto il secondo messaggio e la relativa data???17 dicembre....cioe ieri....un giorno prima di oggi...e se non sbaglio il parere di penale era  oggi.......guarda su.....

 

[SSPL] Libri x la preparazione dell'esame di ammissione?

Aperto da meneceoSezione [ Master, Corsi per Esame Avvocato e SSPL ]

Risposte: 4
Visite: 2099
Ultimo post 03 Lug 2005, 13:39
da flo
[ROMA]Corso ordinario preparazione esame

Aperto da SpikerSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 10
Visite: 1252
Ultimo post 16 Dic 2007, 01:45
da jonny79_
x ki porta penale e proc penale

Aperto da gattone80Sezione [ Esame di avvocato CdA Venezia ]

Risposte: 9
Visite: 2282
Ultimo post 30 Giu 2009, 17:45
da riste
votazione esame d'abilitazione

Aperto da gianturcoSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 6
Visite: 1012
Ultimo post 19 Mag 2005, 15:37
da matty71
Vostro parere sul divieto di produrre la corrispondenza scambiata con il collega

Aperto da Alf2010Sezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 42
Visite: 4818
Ultimo post 28 Ago 2018, 15:11
da saltailmuro
vostro parere su sinistro stradale

Aperto da Alf2010Sezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 5
Visite: 2028
Ultimo post 15 Set 2011, 16:23
da mobo2006
voglio fare l'esame a CZ

Aperto da limoSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 40
Visite: 8126
Ultimo post 20 Nov 2004, 16:01
da matty71
Vocabolario di Italiano all'esame...

Aperto da VanishingSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 7
Visite: 1974
Ultimo post 13 Dic 2004, 13:01
da mattxx
vendo RIASSUNTI preparazione esame orale avvocato

Aperto da roma86nfSezione [ Mercatino Giuridico ]

Risposte: 1
Visite: 1624
Ultimo post 10 Lug 2016, 18:40
da bartolomiao
vendo ottime dispense per esame orale avvocato

Aperto da marco espositoSezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 0
Visite: 857
Ultimo post 18 Ago 2015, 10:20
da marco esposito