Autore Topic: vi sono mai capitati clienti idioti?  (Letto 12898 volte)

tony79

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 43
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #25 il: 17 Lug 2011, 17:57 »
più che di clienti idiota mi sono capitati colleghi idiota :D  :D  :D  :D

fidex82

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 646
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #26 il: 17 Lug 2011, 20:04 »
scusa Alf2010, non per giudicare il tuo operato, ma almeno per quanto riguarda la diffida non potevi limitarti a scrivere in nome e per conto di (senza farla firmare al cliente) e chiedere la somma di X in virtù della fattura n. -- scaduta e impagata??? almeno in questa fase secondo me non avevi bisogno di sapere che tipo di società, quali soci, che tipo di contratto...tutti problemi inesistenti....
Se ho capito male perdonami fin da ora!

thunderman

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 727
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #27 il: 18 Lug 2011, 11:29 »
............

Citazione da: "fidex82"
scusa Alf2010, non per giudicare il tuo operato, ma almeno per quanto riguarda la diffida non potevi limitarti a scrivere in nome e per conto di (senza farla firmare al cliente) e chiedere la somma di X in virtù della fattura n. -- scaduta e impagata??? almeno in questa fase secondo me non avevi bisogno di sapere che tipo di società, quali soci, che tipo di contratto...tutti problemi inesistenti....
Se ho capito male perdonami fin da ora!


concordo...probabilmente quello era reduce da pessime esperienze con altri avv....

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #28 il: 18 Lug 2011, 21:30 »
Citazione da: "fidex82"
scusa Alf2010, non per giudicare il tuo operato, ma almeno per quanto riguarda la diffida non potevi limitarti a scrivere in nome e per conto di (senza farla firmare al cliente) e chiedere la somma di X in virtù della fattura n. -- scaduta e impagata??? almeno in questa fase secondo me non avevi bisogno di sapere che tipo di società, quali soci, che tipo di contratto...tutti problemi inesistenti....
Se ho capito male perdonami fin da ora!


ciao fidex, la lettera volevo mandarla io, il cliente andava già per il decreto ingiuntivo (qualcuno glielo aveva messo in testa visto che lo ripeteva di continuo e ottusamente...).
Come ho detto era impaziente e sca**ato fin dall'inizio e tra le sue prime amorevoli frasi mi ha anche detto dall'alto della sua saccenza 'io non vedo l'utilità di una lettera ma se la vuole fare la facciamo, oltre alla società X (subcommittente) mandiamo la richiesta pure alla società Y (originaria committente) e alla società Z (che non c'entrava niente)'.
Quando l'ho sentito ho pensato 'ah beh grazie della concessione e delle dritte strampalate, hai altri consigli? Magari anche sull'arredamento dello studio?'

Poi a proposito della sua azienda prima mi aveva parlato di srl unipersonale poi di più soci, poi mi aveva detto che sapeva tutto il commercialista...e quando gli ho chiesto chi fosse il rappresentante legale è partito il solito ritornello...
Sarà il mio modus operandi ma prima di fare una diffida cerco di appurare quanto di vero ci sia nelle pretese del mio cliente, e in vista di una ovvia opposizione al d.i. di inquadrare la problematica con un certo margine di anticipo, oltre di capire -come è ovvio- almeno a nome di chi la devo fare la diffida.
Francamente non ho mai avuto problemi con i clienti, puoi cercare anche di mettere in discussione il mio operato ma chi si rivolge ad un avvocato lo fa per ricevere aiuto e fornire quelle info basilari sul contenzioso. Niente di più.
Qui il rapporto era destinato a sfasciarsi e di brutto e se da un parte c'era lui che rompeva le ( ) ( ) dall'altro c'era il figlio che mi chiedeva di aiutare il padre. Al di là di quello che è il modus operandi mio o tuo, puoi evitare la firma, puoi evitare di chiedere info sulla società, puoi evitare di chiedere maggiori dettagli sulle somme contestate, ma se questi sono i presupposti e di mezzo c'è anche un'amicizia (quella col figlio) il rapporto parte già molto male e diventa inevitabile soppesare gli interessi in ballo, visto che lo sbattimento dovrà avere anche un trattamento di riguardo con tariffa 'low cost' proprio per l'amicizia che c'è in mezzo....

Non vorrei apparire scontato ma qualcuno ha già precisato in questo thread l'importanza della fiducia nel rapporto tra avvocato e cliente. Qui c'era solo diffidenza totale e insofferenza, oltre ad una odiosa presunzione ottusa.
Alla fine ci si chiede 'ma vale la pena tutto sto sbattimento? in nome dell'amicizia che mi lega al figlio non posso farmi trattare da zerbino da uno che nella sua vita non ha mai aperto un libro di diritto'. Nè mi va di fare le cose a cavolo o come dice ottusamente lui, che poi se qualcosa va storto mi deve andare pure a spu***nare in giro...

Questo è il mio punto di vista, ma credo che sul discorso 'dignità professionale Vs quattro soldi' converrete in molti.

fidex82

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 646
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #29 il: 18 Lug 2011, 21:40 »
quello che dici non fa una piega
Citazione da: "Alf2010"

ciao fidex, la lettera volevo mandarla io, il cliente andava già per il decreto ingiuntivo (qualcuno glielo aveva messo in testa visto che lo ripeteva di continuo e ottusamente...).
Come ho detto era impaziente e sca**ato fin dall'inizio e tra le sue prime amorevoli frasi mi ha anche detto dall'alto della sua saccenza 'io non vedo l'utilità di una lettera ma se la vuole fare la facciamo, oltre alla società X (subcommittente) mandiamo la richiesta pure alla società Y (originaria committente) e alla società Z (che non c'entrava niente)'.
Quando l'ho sentito ho pensato 'ah beh grazie della concessione e delle dritte strampalate, hai altri consigli? Magari anche sull'arredamento dello studio?'

Poi a proposito della sua azienda prima mi aveva parlato di srl unipersonale poi di più soci, poi mi aveva detto che sapeva tutto il commercialista...e quando gli ho chiesto chi fosse il rappresentante legale è partito il solito ritornello...
Sarà il mio modus operandi ma prima di fare una diffida cerco di appurare quanto di vero ci sia nelle pretese del mio cliente, e in vista di una ovvia opposizione al d.i. di inquadrare la problematica con un certo margine di anticipo, oltre di capire -come è ovvio- almeno a nome di chi la devo fare la diffida.
Francamente non ho mai avuto problemi con i clienti, puoi cercare anche di mettere in discussione il mio operato ma chi si rivolge ad un avvocato lo fa per ricevere aiuto e fornire quelle info basilari sul contenzioso. Niente di più.
Qui il rapporto era destinato a sfasciarsi e di brutto e se da un parte c'era lui che rompeva le ( ) ( ) dall'altro c'era il figlio che mi chiedeva di aiutare il padre. Al di là di quello che è il modus operandi mio o tuo, puoi evitare la firma, puoi evitare di chiedere info sulla società, puoi evitare di chiedere maggiori dettagli sulle somme contestate, ma se questi sono i presupposti e di mezzo c'è anche un'amicizia (quella col figlio) il rapporto parte già molto male e diventa inevitabile soppesare gli interessi in ballo, visto che lo sbattimento dovrà avere anche un trattamento di riguardo con tariffa 'low cost' proprio per l'amicizia che c'è in mezzo....

Non vorrei apparire scontato ma qualcuno ha già precisato in questo thread l'importanza della fiducia nel rapporto tra avvocato e cliente. Qui c'era solo diffidenza totale e insofferenza, oltre ad una odiosa presunzione ottusa.
Alla fine ci si chiede 'ma vale la pena tutto sto sbattimento? in nome dell'amicizia che mi lega al figlio non posso farmi trattare da zerbino da uno che nella sua vita non ha mai aperto un libro di diritto'. Nè mi va di fare le cose a cavolo o come dice ottusamente lui, che poi se qualcosa va storto mi deve andare pure a spu***nare in giro...

Questo è il mio punto di vista, ma credo che sul discorso 'dignità professionale Vs quattro soldi' converrete in molti.

io però di fronte ad un cliente così avrei subito posto un aut aut, malgrado il rapporto d'amicizia con il figlio

agalex

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 533
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #30 il: 19 Lug 2011, 01:40 »
secondo me ALf ha fatto benissimo..le cose erano già partite per il verso sbagliato e, date le premesse, sarebbero continuate peggio!
Mi auguro che il lavoro non ti manchi..uno così meglio perderlo che trovarlo!
Ho poca esperienza, ma nel mio piccolo, posso affermare che se il cliente non collabora ad uno scopo comune(che ci permette di fare il nostro lavoro)è già persa in partenza!
basti pensare alle conseguenze del fatto che un cliente (che abbia una fondatissima pretesa) non ti fornisce documenti e/o dati!

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #31 il: 19 Lug 2011, 10:38 »
Citazione da: "fidex82"
quello che dici non fa una piega


punti di vista fidex... e probabilmente anche modus operandi diversi.
cosa vuoi che ti dica? Ti auguro di non beccare mai un tizio del genere.  :)

Alf2010

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 176
vi sono mai capitati clienti idioti?
« Risposta #32 il: 19 Lug 2011, 10:46 »
Citazione da: "agalex"
secondo me ALf ha fatto benissimo..le cose erano già partite per il verso sbagliato e, date le premesse, sarebbero continuate peggio!
Mi auguro che il lavoro non ti manchi..uno così meglio perderlo che trovarlo!
Ho poca esperienza, ma nel mio piccolo, posso affermare che se il cliente non collabora ad uno scopo comune(che ci permette di fare il nostro lavoro)è già persa in partenza!
basti pensare alle conseguenze del fatto che un cliente (che abbia una fondatissima pretesa) non ti fornisce documenti e/o dati!


concordo pienamente anche se insieme all'aspetto collaborativo io ritengo irrinunciabile l'aspetto professionale. Fortunatamente i clienti non mi mancano e non capisco perchè pur di tenerci un cliente si debba scendere al suo livello omettendo informazioni, non facendo firmare lettere ecc. Nel mio caso poi, come ho già scritto, avrei dovuto fare un servizio low cost... machissenefrega di un ca**one così che ti da solo rogne e sangue amaro!  :evil:

 

consigli accalappiamento clienti

Aperto da boh_mah_però

Risposte: 15
Visite: 5366
Ultimo post 14 Giu 2006, 14:53
da iuris
Sono giurista d'impresa

Aperto da pantaleone

Risposte: 2
Visite: 1448
Ultimo post 17 Lug 2008, 16:38
da ossicini
Sito internet: aiuta a reperire clienti?

Aperto da flowneaway

Risposte: 11
Visite: 4112
Ultimo post 13 Ott 2010, 14:11
da Hartman
nuova città trovare clienti

Aperto da tabs78

Risposte: 28
Visite: 8821
Ultimo post 30 Nov 2010, 11:19
da beppofigo
Avvocati senza clienti: altre opportunità lavorative...

Aperto da Hartman

Risposte: 38
Visite: 15875
Ultimo post 09 Giu 2011, 09:46
da tiglio1971
scorrettezza o no? sono un pirata...

Aperto da jack1979

Risposte: 41
Visite: 13722
Ultimo post 18 Lug 2011, 21:16
da jack1979
Collaborare come dipendente di uno studio : sono sfigato io?

Aperto da Riptide

Risposte: 3
Visite: 2383
Ultimo post 09 Gen 2012, 18:07
da ossicini
Sono Avvocato!! e adesso?

Aperto da ar1el

Risposte: 52
Visite: 21220
Ultimo post 21 Mar 2012, 19:16
da dr.peppe
Dopo quanto i primi clienti e "guadagni"

Aperto da alundra

Risposte: 63
Visite: 10784
Ultimo post 01 Ott 2012, 22:52
da avvnapoli