Autore Topic: sfogo personale e ricerca di consigli!  (Letto 6818 volte)

giure85

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 56
sfogo personale e ricerca di consigli!
« il: 26 Apr 2017, 10:46 »
Buongiorno a tutti, ho 32 anni, neo avvocato iscritto al foro di Bari (circa un mese) e...disperata! Premetto di essere scappata dal primo studio dove ho svolto tutta la pratica poiché il dominus trattava tutti malissimo, c'era un clima dispotico e l'uso di parolacce varie era all'ordine del giorno. Non avrei neanche potuto occuparmi eventualmente di pratiche personali poiché c'era una sorta di patto di esclusiva. Mi è capitato così di collaborare con il legale di un patronato per qualche mese, dopo mi è stata fatta una proposta da un buono studio di provincia, mi avevano fatto mille promesse, per la serie "ti faremo lavorare e guadagnare; ti passeremo le pratiche"! Da novembre non ho ancora visto neanche un rimborso spese anzi...per fotocopie e bottigliette d'acqua per i convegni di madame non mi è stato mai chiesto quanto abbia speso! Mi sono messa a cercare perciò altro...poichè per puro caso mi sono capitate due pratiche grazie non di certo a loro ma amici di amici (un divorzio e un atp in materia previdenziale) m di certo con due pratiche non si vive e non mi pago la cassa e commercialista! Ho fatto un colloquio venerdì scorso presso uno studio che tratta previdenziale e civile e mi hanno detto di avermi chiamata proprio perché sono rimasti colpiti dal mio CV e mi avrebbero fatto sapere. Ovviamente ad oggi nulla!!! Adesso mi chiedo quanto valga la pena restare iscritta all'albo, ho i sensi di colpa nei confronti dei miei che hanno 60 anni e si spaccano la schiena per mantenermi. Mi ritrovo senza soldi dopo l'esperienza al patronato dopo più o meno i miei "sfizi" riuscivo a soddisfarli. Ho pensato di lavorare part - time per pagarmi almeno la cassa...sono l'unica in questa tragica situazione? sono settimane che non esco di casa per non chiedere soldi ai miei...sto impazzendo!



Fenrir

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 432
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #1 il: 26 Apr 2017, 12:05 »
Ciao,
tranquilla, se ti può consolare non sei la sola ad essere nella situazione che descrivi…se leggi il Forum te ne potrai ben rendere conto.
Per prima cosa se hai fatto un colloquio venerdì scorso (il 21 aprile) è piuttosto normale che non ti abbiano richiamata: sono passati pochissimi giorni con per di più il ponte del 25 aprile di mezzo….dunque tranquilla.

Ciò premesso le alternative che hai sono:
1)   mandare CV su CV ad altri Studi, affrontare colloqui, fare esperienze anche brutte…
2)   partecipare a Concorsi Pubblici;
3)   mandare CV ad Aziende Private in particolare per puntare ad essere Giurista d’Impresa che è un ruolo molto interessante (parlo per esperienza personale è quel che faccio da ormai 6 anni) o altro.

Quanto sopra poi dipende dalle tue priorità ed esigenze: vuoi renderti economicamente autonoma? Sei disposta a trasferirti? Eccetera.
 
Buona Fortuna

giure85

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 56
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #2 il: 26 Apr 2017, 12:37 »
Ciao Fenrir, grazie innanzitutto per avermi risposto. La mia delusione nasce dalla presa di coscienza che tutti gli sforzi fatti sono stati inutili dato che mi sto "riducendo" a cercare lavoro presso call center. Altra delusione nasce anche dall'essere stata presa in giro da gente che quasi ci prova gusto a farlo! Sono assolutamente disposta a trasferirmi e vorrei tanto non gravare più sui miei economicamente!

Mauro_L_AQ

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 648
  • Testo personale
    New Member
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #3 il: 26 Apr 2017, 12:43 »
Dico la mia. Fintanto che tutti vorranno fare i neo-avvocati/praticanti/segretari/portieri e se del caso dog-sitter, come mi era stato proposto dal titolare di uno studio dei parioli prima che chiamassi il 118 per far ricoverare d'urgenza l'avv. prof. amm. gen. arch. geom. ing. (salta tesò ha aggiunto rag.), tutti vivranno la tua situazione.

Domanda stupida. Vivi pure da qualche parte? Hai, oltre la camera da letto ed il bagno, n. 1 stanza?
Se le risposte alle domande precedenti sono si ed hai 130 euro sul cc ---> impresafacile (presumo che in quanto avv tu abbia p.iva sennò manco ti facevano iscrivere all'albo) per il fax richiesto per legge + 100 € fra timbri targa cancelleria + 250 gestionale e punto di accesso per pct = 480 € hai aperto un tuo studio.
Vantaggi: sei a casa tua e si fa come, quando e, soprattutto, quello che dici tu; fanchiul rispondere alle chiamate dei call centers per offerte telefoniche, la porta se la aprissero da sola, gli adempimenti a 300 e passa km di distanza, magari con un deposito in CA l'ultimo giorno e con due sole ore per arrivarci ci andassero loro, fanchiul le sostituzioni andateci da soli morti di fame mica vi si spezzano le gambe a fare 12 km. E mi sono pure contenuto
Svantaggi: faticherai ad avere il primo cliente dopodiché sei come un qualsiasi esercizio commerciale dopo il primo cliente c'è  il secondo ecc. poi dipende da te se ti sai vendere, se sai farti rispettare soprattutto nel tuo foro e soprattutto a livello deontologico; già il saper fare l'avv, con l'aria che tira, sarebbe grasso che cola.

P.s. nessun esercizio commerciale ha mai avuto clienti finché non ha aperto i battenti.

P.p.s. ho letto ora la tua risposta a fenrir. Ma cosa ti aspettavi da presunti professionisti che non pagano le prestazioni dei propri praticanti come se stessero facendo volontariato presso di loro, peccato che il volontariato presso imprenditori sia vietato dalla legge ed il periodo di prova, pure negli studi legali in quanto sul territorio della Repubblica, non potrebbe durare 1 giorno oltre i 6 mesi.
Gia' tanto che, come invece è successo a me, tu non sia stata vittima di mobbing giornaliero posto in atto nientepopodimenoche dalla segretaria compagna di avventure notturne dell'ex-dominus. Ripeto mi sto contenendo eh.

P.p.p.s. Nel tentativo di contenermi mi sono ricordato una cosa. Sai quale è stato il primo momento in cui gli avv del mio foro mi hanno considerato un loro pari? Nel preciso momento in cui, ancora da praticante abilitato e con il permesso mio CoA, è comparso su sito ordine indirizzo, n. civico, n. tel. e n. fax del mio studio. Da allora mi hanno chiamato collega. Prima ero "ehi tu".
Ma nemmeno se metti insieme tutte le pubblicità di tutte le carte di credito del mondo riceverai tanto soddisfazione rispetto a quando riuscirai a prendere a calci in culo, schiaffi in faccia, giuridicamente parlando, il tuo ex-dominus in udienza ... quanto al fatto di sputtanarlo nel giro di 3 minuti in tutto il distretto ci pensano i colleghi del tuo foro tramite whatsapp  :D
« Ultima modifica: 26 Apr 2017, 14:07 da Mauro_L_AQ »

mary3825

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 2
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #4 il: 26 Apr 2017, 13:56 »
Ciao, io devo iniziare la pratica e già mi sembra impossibile. Sembra quasi elemosinare dopo tanti anni di studio. Leggo la tua esperienza come Avvocato e mi sembra ancora più grave  la  situazione. Capisco molto la questione del mantenersi e dell'età che avanza senza vedere un soldo. Ma per giurista d'impresa che ne dice di darci un suo parere? Su come ha iniziato ecc? Sarebbe interessante vedere altre prospettive al di là del'avvocatura!

Mauro_L_AQ

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 648
  • Testo personale
    New Member
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #5 il: 26 Apr 2017, 14:10 »
Beh Fenrir dovrebbe dire che un avv iscritto presso un ordine circondariale non puo' fare il giurista d'impresa e tanto per il 2017 ci stanno da pagare cassa + ordine + commercialista anche se la collega presenta istanza di cancellazione domani mattina.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #6 il: 26 Apr 2017, 14:52 »
Io a volte non so se stiate parlando sul serio o se scherziate. Parolacce e divieto di clienti propri (a fronte di cosa?). Intendiamoci: io per prima ho sperimentato una casistica varia e avariata. Però non a caso durante il periodo di pratica ho cambiato vari studi. Le parolacce poi, comunque, non le avrei sopportate  :D. Sono proprio l'ultimo segnale della totale carenza di rispetto. Carenza che ho sperimentato in varie forme, ma che ripeto, mai avrei permesso si riversasse sul fronte degli insulti. Se uno mi da' della scema ha già perso il mio rispetto a prescindere. Se oltre a darmi della scema non mi paga ed impedisce di fatto di avere clienti miei mi vede giusto il tempo perché mi organizzi per salutarlo. Come sia possibile stare a fare tutta la pratica li, rimane per me un mistero, se sono veritiere le premesse.

Questo per iniziare. E ripeto: ne ho viste pure io di tutti i colori, durante la pratica. Ma ho anche saputo dire no, e sfanculare il deficiente di turno.

Stesso principio vale coi clienti e/o coi domini di turno con cui si collabora: il tempo dedicato dietro a promesse di chissà quali pagamenti, se non contestualizzati e quantificati concretamente, non è solo tempo buttato, e' proprio tempo e professionalità regalata. Mandare affanculo subito.

Fenrir

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 432
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #7 il: 26 Apr 2017, 14:59 »
Ciao,
ecco la mia esperienza.

Sono di Modena. Ho fatto pratica in un piccolo studio della mia città, senza essere praticamente retribuito. Tuttavia devo dire che:

1)   i rapporti umani sono sempre stati ottimi;
2)   nonostante fosse un piccolo studio, venivano trattate questioni interessanti nelle quali sono stato sempre coinvolto;
3)   sono stato effettivamente formato e seguito: la mia è stata una pratica professionale vera e propria.

Ciò premesso a novembre 2010, appena abilitatomi al primo tentativo, all’età di anni 27, preso atto della difficile situazione della professione forense, ho lasciato lo studio in cui ero (anche per non abituarmi all’abitudine) ed ho iniziato a mandare CV sia come candidatura spontanea, sia come candidatura su posizioni aperte; ho fatto alcuni colloqui e alla fine a maggio 2011 sono stato assunto all’Ufficio Legale di una Compagnia Assicurativa attiva nel ramo vita benché non avessi assolutamente esperienza in materia: ciò che ha contato è stato che in quel momento la Compagnia era impattata da un elevato contenzioso inerente una specifica problematica e necessitava di una persona abituata a gestire il contenzioso in genere e che comprendesse le dinamiche processuali. La sede di lavoro era a Milano e dunque mi sono dovuto trasferire.

Ho così iniziato a fare esperienza e dall’occuparmi prevalentemente del contenzioso (inteso istruttoria posizioni, affidamento della posizioni a legali, monitoraggio andamento, impostazione strategia difensiva, gestione trattative stragiudiziali ecc) sono passato anche a fare pareri Business ed Extrabusiness a tutte le varie Aree Aziendali e a predisporre la contrattualistica con i Fornitori.

Sono 6 anni ormai che faccio questo lavoro e devo dire che è assai stimolante, da soddisfazioni professionali dato che da la possibilità di seguire problematiche anche di un certo rilievo: è un’esperienza che mi sento di consigliare, assolutamente. L’ideale, anche per essere appetibili per le Aziende, è abilitarsi “presto” (poiché il titolo “serve”) e poi tentare subito l’ingresso in azienda…del resto se si vuole reiscriversi all’Albo, una volta ottenuta l’abilitazione, c’è sempre tempo…

Se serve altro sono qui…scambiarsi info su proprie esperienze personali è assolutamente utile….

NOTA: io mi sono abilitato a novembre 2010 e mi sono SUBITO iscritto all’Albo in modo da potere mantenere il titolo (ma non lo ius postulandi eh) anche post cancellazione volontaria (avvenuta nel mio caso a maggio 2011 non appena assunto). Fortunatamente all’epoca l’iscrizione alla Cassa Forense non era obbligatoria.

Mauro_L_AQ

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 648
  • Testo personale
    New Member
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #8 il: 26 Apr 2017, 17:39 »
Bah saltailmuro nessuno vorrebbe fare la figura da idiota postando nel topic i soprusi del dominus. I pochissimi che postano, e non fanno i conigli capaci solo di leggere, lo fanno perche' e' successo qualcosa che ha fatto traboccare la bottiglia. Poi io resto della mia opinione: collaborare in uno studio altrui=lavoro dipendente sottopagato, senza contributi ed esposizione ad ogni possibile ed immaginabile vessazione con il paradosso che l'avv in quanto imprenditore non possa essere il dipendente di chicchessia.
Se ai grossi nomi dell'avvocatura italiana togli praticanti e collaboratori te li trovi in fila agli u.g. a chiexere che atto debbano fare per un pign mob o in procura a chiedere che istanza si debba fare per estrarre copie  :toothy12: giacche' l'ultima volta che ci sono passati c'era ancora la CEE.

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #9 il: 26 Apr 2017, 18:20 »
Mauro. Il problema è che chi ha posto la domanda ha premesso di essere stata un bel po' di tempo ESCLUSIVAMENTE in situazioni più che insoddisfacenti. Cioè. Vogliamo lasciare perdere il posto dove ha fatto pratica prendendosi parolacce? Non è stato fatto riferimento ai compensi, ma dubito ve ne fossero, con quei presupposti. Passiamo oltre: in un posto dove ti dicono che ti passeranno pratiche, senza quantificare alcun compenso, e dove anzi paghi tu l'acqua al dominus  :facepalm: ... ti pare il caso anche solo di iniziare?

Con questo non voglio sminuire giure, ma solo consigliarle di non perdere tempo la' dove si tacciono i termini economici. Che non vuol dire necessariamente che ci sia il classico fisso al mese. Ma che se almeno scrivo un atto o compio una attività so quanto porto a casa. Il resto è fuffa fatta da colleghi che. -questi si - meriterebbero una bella segnalazione o esposto che dir si voglia.

Mauro_L_AQ

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 648
  • Testo personale
    New Member
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #10 il: 26 Apr 2017, 19:25 »
Cacchio oh non vi posso lasciare un'ora. Vabbe'  per oggi ho dato tanto qui con gli avv di c/p che rappresentano un indagato per truffa aggr e cont e pretendono che il condominio costruisca  a spese proprie un ascensore di 21 metri per il loro falso invalido posso chiudere lo studio fino al 2 maggio e stappare una cassa di Krug.

Prima si risponde a saltailmuro.
Sono d'accordo con te ma, diciamocelo, molti praticanti, a cominciare dal sottoscritto, hanno subito di tutto da presunti colleghi che andrebbero perseguiti penalmente pro bono perche' volevano il certificato di compiuta pratica e se cambi studio devi dare milleuna spiegazioni a tutti.

Permettimi di dissentire sulla collaborazione in studi legali altrui. Non fa per me. Sono avv lavoratore autonomo imprenditore di me stesso. Decido io cosa si fa, come si fa e quando si fa e non tollero che nessuno si azzardi mai a metterci bocca.

Lo sai che mi piace parlare rasoterra. Facciamo un po' di conti.
Per il 2017 giuri deve pagare bene che va
1700 cassa
600 comm
150 ordine = 2.450 spleuri e siamo a fine aprile.

Domanda: visto che tanto devo pagare 2450 euro, ma sono molti di piu', perche' non tiro fuori le palle (nel caso di giuri le ovaie) metto sul piatto 400 e rotti spleuri e provo a fare l'avv?

2nda domanda: mi senirei piu' in colpa a stare altri 8 mesi sulle spalle dei miei o a dirgli che gli ho fatto pagare minimo 4 anni di uni + vitto e alloggio per altri 2 anni di pratica + altri 2 anni di cazzeggio fino all'iscrizione all'albo per poi dire ops non ce la fo senza manco averci provato?

Io farei l'avv fino al 31.12.2017 in uno studio mio almeno ai miei potrei dire i vostri sacrifici di 32 anni hanno avuto il loro perche'.

Io la penso cosi' ma riconosco che oggigiorno impera la dottrina del fisso al mese logicamente incompatibile con il lavoro di qualsiasi partita iva.
« Ultima modifica: 26 Apr 2017, 19:28 da Mauro_L_AQ »

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8682
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #11 il: 27 Apr 2017, 06:05 »
Mauro, essendo io uno che si è aperto il proprio studio alla prima possibilità, ovvero appena concluso il biennio di pratica ed ancora praticante abilitato (correva l'inverno tra la fine 2007 e il principio del 2008 quando ho investito i miei primi denari nell'arredo dello studio), sono d'accordo col tuo ragionamento rasoterra; è quello che feci anch'io a mio tempo.

ovviamente però mi manca una pregressa esperienza come avvocato dipendente quindi non posso fare confronti; posso solo dopo poco meno di dieci anni abbozzare poche considerazioni molto sommarie.

ecco, per farla breve, se decidi di lavorare in proprio devi sapere che spenderai molto del tuo tempo a tessere relazioni e a cercare lavoro perche il target è uno e uno solo: incassare all'anno un quid (facciamo spannometricamente 20/30K - lordi naturalmente) che ti consenta di pagarti i costi del lavoro e del vivere senza indebitarti con la cassa o con lo stato: perché -ricordo a me stesso- troppi tra noi e io pure facciamo la spesa con l'iva (e poi ben vengano le rottamazioni).


non è ovvio e non è scontato che tutti abbiano voglia o tempo o risorse per lanciarsi nell'avventura del lavoro autonomo, ben potendo sapere che l'orizzonte minimo dell'impegno è di due/tre anni e che prima non lo potrai dismettere pure laddove ti ricredessi.

perché due/tre anni? vuoi per il contratto d'affitto della stanza, vuoi per la polizza rc obbligatoria che difficilmente è annuale, vuoi per l'abbonamento a banche dati o riviste che è tipicamente pluriennale, vuoi perché vorrai arrivare almeno a sentenza nella tua prima causa?

Mauro_L_AQ

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 648
  • Testo personale
    New Member
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #12 il: 27 Apr 2017, 13:11 »
Concordo con te lupus ma mi sovviene una domanda: se volevi fare il lavoratore dipendente perché, nell'ordine:
1] farsi 4 anni di giurisprudenza, lo so sono minimo 3+2
2] farsi 2 anni di pratica
3] aspettare 2 anni per iscriverti all'albo
4] iscriverti all'albo.

Una volta fatti i passi da 1 a 4 la logica conclusione dovrebbe essere fare l'avvocato e, con l'esperienza maturata da praticante si suppone minimo 18 mesi di agonia, scappare da qualsiasi situazione lavorativa di para-subordinazione. Ergo aprirsi uno studio.

Poi ci sta pure la barzelletta del matto rinchiuso un un manicomio circondato da 100 mura, che ci raccontavamo da bambini che ne salta 99 poi si ferma sono stanco e invece di fare il muro che gli manca se ne fa altri 99 per tornare in manicomio.

Questa grazie a Dio è una Repubblica ed ognuno fa quel che vuole.

Per quanto riguarda i primi tempi ti do ragione lupus il tosto è avere un primo cliente se già non ce l'avevi da abilitato ma anche per una macelleria è tosto avere il primo cliente, per un benzinaio, per una pasticceria per quel che ti pare. Se hai lo spirito imprenditoriale hai speso bene minimo 9 anni della tua vita sennò dovevi rendertene conto strada facendo che stavi sbagliando competamente il percorso. Poi posso assicurare chi legge che sta tutto nel trovare filoni che tu neppure sapevi che esistessero es. clausole vessatorie compagnie assicuratrici e ci fai i soldi veri per casi che persone che conosci di terza o quarta mano ti sottopongono. Il tosto è convincere il primo ad andare in giudizio poi il prob è contare i soldi, almeno per me è stato così.
Da ultimo per i primi tempi non serve affittare un ufficio, stai iniziando mica sei paperone, non servono banche dati (i codici annotati hanno pass che ti danno accesso per 90 gg, i codici so minimo 4 il resto fai di google basta che non ti fermi a p. 1 dei risultati), la polizza te la giochi nel senso o me la fai annuale o vado altrove e così via. Se uno sta agli inizi deve abbattere tutti i costi al minimo, veramente io li sto abbattendo al minimo da 3 anni ed il resto è tutto profitto tanto ad un collega incapace di c/p puoi affidare tutte le banche dati del mondo tanto quello la prima sent che trova ti cita anche se stai davanti al tar per controversie lavoro militari e lui, che sta per il ministero della difesa ti menziona il comodato d'uso. Caso reale eh.

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8682
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #13 il: 27 Apr 2017, 14:09 »
il punto è proprio quello. fare l'avvocato non è diverso da fare l'artigiano o il commerciante: sei sempre una partita iva da succhiare fino a quando è prosciugata.

e dal 2008 -e peggio dal 2011- sei un imprenditore (anzi, un self made man) stritolato da una parte dallo stato che se ne fotte e dall'altra parte da tutti i clienti che sono a loro volta stritolati dalla crisi; con l'aggravante che notoriamente l'avvocato è l'ultimo a pagarsi perché prima viene l'abbonamento a Sky.

forse chi si avvia a laurearsi adesso ha piena coscienza della situazione. forse.

di certo, chi si è avviato dieci o quindici anni fa è il più fottuto perché non è abbastanza vecchio da aver lavorato nei tempi in cui rendeva lavorare e quindi non ha fatto in tempo ad accantonare e non è stato abbastanza giovane da poter conoscere la crisi prima di avventurarsi nel lavoro autonomo e scientemente evitarlo.


il tuo ragionamento vale al 100% ora per i giovani che si laureano in giurisprudenza e sanno anche per sentito dire quale sia la sorte che li attende nell'avvocatura e quindi hanno sufficienti strumenti per valutare se possono/vogliono provarci lo stesso o se non provarci neppure.

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #14 il: 27 Apr 2017, 15:30 »
Arbore lo aveva capito molti anni fa: "tu nella vita comandi fino a quando ci hai stretto in mano il tuo telecomando:icon_arrow:


con l'aggravante che notoriamente l'avvocato è l'ultimo a pagarsi perché prima viene l'abbonamento a Sky.

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #15 il: 27 Apr 2017, 17:10 »
Mauro, ammazzati

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #16 il: 27 Apr 2017, 17:21 »
diciamo che quando uno pensa di fare l'avvocato forse non ha ben chiara la situazione e molte cose non le sa (e non le può sapere) a meno di un previo parere di un commercialista, di un avvocato, di un praticante, di un cliente e anche di una chiromante, per chi ci crede (e pure di Paolo Fox, sempre per chi ci crede).
Voglio dire  che nel mondo del simpatico Mauro è tutto molto chiaro e molto netto, ma la vita reale è altra cosa ed anche il più accorto degli aspiranti avvocati spesso assume una decisione senza poter conoscere la situazione reale.
Poi ci si scontra, appunto, con la realtà, che è fatta di clienti non paganti, di studi di settore (una sorta di estorsione legalizzata), di mancanza di clienti, di concorrenza sleale che (parimenti) non era stata messa in conto e molto molto altro.
Anche l'idea di aprire uno studio proprio sulla carta è formidabile... ma quanti possono?
anche le macellerie all'inizio non hanno clienti.... vero.... ed il bello è che di questi tempi molte senza clienti vi rimangono e poi chiudono o per fallimento o perché il commercialista ti fa passare la voglia di continuare.
Non basta nemmeno più lo spirito imprenditoriale, non è come in passato quanto forse bastava la voglia di fare.
oggi chi fa in senso lato impresa deve scontrarsi con uno Stato a cui non frega niente di nessuno, e che come unico obiettivo ha quello di riempire le casse (sennò le false pensioni di invalidità ed i rimborsi ai consiglieri regionali per mutande di pizzo, nutella, e cene pantagrueliche come li paga???)

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8682
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #17 il: 27 Apr 2017, 17:33 »
tiglio, col passare degli anni siamo sempre più concordi  :) :D
Non basta nemmeno più lo spirito imprenditoriale, non è come in passato quanto forse bastava la voglia di fare.
oggi chi fa in senso lato impresa deve scontrarsi con uno Stato a cui non frega niente di nessuno, e che come unico obiettivo ha quello di riempire le casse (sennò le false pensioni di invalidità ed i rimborsi ai consiglieri regionali per mutande di pizzo, nutella, e cene pantagrueliche come li paga???)

tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4267
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #18 il: 27 Apr 2017, 17:35 »
mi fa piacere, ma sei tu che all'inizio eri prevenuto....  :) ;) :D :laughing7:

Mauro_L_AQ

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 648
  • Testo personale
    New Member
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #19 il: 27 Apr 2017, 17:49 »
Rispondo prima di qua.

Nel mio mondo mirabolante io ho dovuto mandare giu' vagonate di bile perche' i miei coetanei a 18 anni si imbarcavano prendevano stipendi da nababbi 3 mesi in mare 1 e mezzo a casa ogni sera uscivano vacanze programmate di li' a 3 anni e io chiuso in una stanza a studiare. Sempre nel mio mirabolante mondo da 2 anni sti tipi sono senza lavoro al secondo o terzo matrimonio a 40 anni vivono con i genitori hanno minimo 2 figli che chiamano papa' qualcun'altro vengono nel mio studio a cercare l'aiuto di un avvocato per questo o quello.

Se dopo essermi iscritto all'albo non avessi aperto un mio studio mi sarei veramente ammazzato perche' tutti quegli anni di veleno non avrebbero avuto alcun senso. Tanti sacrifici quando avrei potuto fare il muratore dalle 8 di nattina alle 5 di pom o, gia' che ci stavo dentro con libera uscita alle 16.30 e nei fine settimana 36 o 48? I sacrifici li ho fatti e porca la pupazza un senso devono averlo e ce l'hanno.
Per chi la vede cosi' nera non lo capisco, forse per il mio carattere non lo concepisco neppure come possibile anche perche' se cosi' fosse mi sarei gia' ammazzato.
Casomai sono d'accordo sul fatto che l'italia non e' il nord-america dove se vali emergi subito anzi qui piu' vali piu' ci metti tempo ad emergere se giochi a metterti ad aspettare che i clienti ti vengano a trovare.

Da ultimo sfido chiunque a citarmi un esercizio commerciale che abbia avuto un cliente prima di aver aperto. Qui forse se non s'e' capito si dice vabbe' ho acquistato la licenza per un tabacchi, non voglio pesare sui miei non apro il tavacchi vo a fare la dipendente con tutto che per avere la licenza per vendere tabacchi non ti fanno sputare minimo 9 anni di sangue. E lo si dice perche' ci sono le tasse e la cassa e la concorrenza sleale e questo e quello. Oh decidetevi se e' cosi' na lametta so 2 centesimi e forse gia' ce l'avete se non e' cosi' perche' non e' cosi' benvenuta nell'avvocatura alla collega, dacci sotto ed in bocca al lupo.

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 13999
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #20 il: 27 Apr 2017, 17:51 »
parlate per voi che per  Mauro il problema è trovare il tempo per contare i soldi

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #21 il: 27 Apr 2017, 18:10 »
Mauro. Da come parli sembra che il mondo possa finire se non si apre uno studio in proprio.

Allora: Giure scrive da una regione  - la puglia - dove so per certo che la situazione è particolarmente difficile. Lo so perché me lo hanno detto in tanti. Clienti pochi e avvocati tantissimi. Mi viene da dire che magari una valutazione va fatta. Poi chiaro: il lavoro scarseggia pure altrove e un po' in tutti gli ambiti.

In un contesto dove non hai clienti tuoi, potrebbe essere accettabile anche una soluzione che sia una via di mezzo. Trovandola. Che a farsi clienti e a mettersi in proprio c'è tempo.

Tralascio la questione dei costi di studio: per come la quantifichi tu a me pare impossibile. Ma forse vivo in un'altra realtà, dove è impossibile ricevere il cliente a casa propria.

giure85

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 56
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #22 il: 27 Apr 2017, 18:20 »
Ciao a tutti, scusate se rispondo solo ora!
Quanto mi piacerebbe aprire uno studio tutto mio...è sempre stato il mio sogno, ma con quali soldi lo apro? Vengo da una famiglia umile, abbiamo solo un piccolo appartamento di proprietà in periferia presso cui sarebbe impossibile ricevere i clienti! Ho lasciato il primo studio, quello dove ho fatto pratica, perché nonostante a natale e a luglio mi veniva riconosciuto un buon "regalo" non mi andava giù di essere trattata in quel modo! E' anche colpa loro se ho l'autostima sotto i piedi adesso, certe volte mi sorprendo da sola quando riesco autonomamente a gestire pratiche o fare udienze e mi dico "cavolo non sono poi così stupida!"; per quanto riguarda l'ultima esperienza la "capa" voleva la facessi da accompagnatrice in udienza, lei è un GOT!La situazione era questa : sveglia alle 5.30 del mattino, treno alle 6.45 per raggiungere il suo paese, attesa di un'ora all'aria aperta con - 3 gradi (da noi ci sono stati 80 cm di neve) finché la diva non si degnava di passarmi a prendere (mica dalla stazione ! dovevo raggiungere a piedi un bar vicino casa sua macinandomi 2 km a piedi) arrivo in Tribunale con lei che camminava come una diva e io che le facevo da portaborse con 6/7 fascicoli in mano...più la sua borsa e il suo portatile; ore in udienzea a fare il nulla se non cercare di imparare il più possibile dagli avvocati che scrivevano i verbali e discutevano! Ritorno alle 13.00 circa nella sua città e treno alle 15.00 (ne avevo uno alle 13.30 ma dal punto in cui mi lasciava lei alla stazione sono più di 40 minuti a piedi e poverina non poteva accompagnarmi) ; ritorno in studio alle 17.00 e rientro a casa alle 21.30!
Questa storia è andata avanti fino ai primi di marzo circa quando ho iniziato ad aprire gli occhi e a capire che non le sarebbe "caduta neanche una briciola dalla bocca" per me e ho iniziato ad allontanarmi prediligendo l'attività in studio con il suo collega ... l'avessi mai fatto! Non le portavo più i fascicoli! Non le servivo più!
Ultimo episodio il suo convegno presso una scuola elementare..mi butta lì l'idea di farmi fare un intervento durante un convegno dicendomi "poi ti faccio sapere" questo il lunedì...muore per una settimana intera riapparendo il sabato e dicendomi del convegno (il giovedì) alche le chiedo stupidamente "perché si terrà il convegno?" e lei "certo perché?" ; io le ho fatto presente che non mu aveva fatto sapere e mi avevano nel frattempo chiamata per fare in quella settimana accertamenti in ospedale (lei sa quali problemi ho) , beh li parte l'ira funesta "se non vuoi farlo puoi dirlo, tanto non mi servi, l'intervento lo faccio io". Inutile dirvi che non la sento da allora e da allora non vado in studio.
Morale della favola : essere educati, essere consapevoli di dover "zappare" per arrivare non serve a nulla!

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5584
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #23 il: 27 Apr 2017, 18:32 »
Scusa giure se mi permetto: non si tratta di essere educati, ma di acconsentire a che ti trattino come una pezza da piedi. Ancora aspetti che la tizia ti chiami?  :o

Ragazzi. Raramente una pacca sulla spalla può servire, nel tuo caso serve che ti dai una svegliata, altro che fare la portafascicoli.

giure85

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 56
Re:sfogo personale e ricerca di consigli!
« Risposta #24 il: 27 Apr 2017, 18:36 »
No assolutamente non aspetto che mi chiami!!! Chi ha detto questo!

 

[ROMA]Consigli Aspirante Avvocato

Aperto da LibripensisSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 10
Visite: 3160
Ultimo post 23 Set 2011, 11:48
da vanbastenen64
visura catastale bene personale

Aperto da tabs78Sezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 7
Visite: 5423
Ultimo post 09 Mar 2011, 19:14
da Avv.2008
valvola di sfogo

Aperto da nonnehopiùSezione [ I soprusi del dominus ]

Risposte: 15
Visite: 7963
Ultimo post 09 Feb 2008, 13:50
da pipapic
udienze semestrali, consigli

Aperto da Yo_lindenSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 3
Visite: 2420
Ultimo post 31 Ott 2012, 19:41
da nigripennis
Trasferimento per pratica a Roma, consigli?

Aperto da 43.paSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 10
Visite: 3031
Ultimo post 08 Feb 2011, 10:01
da 43.pa
Trasferimento per pratica a Milano: consigli

Aperto da valepraticanteSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 4
Visite: 2079
Ultimo post 11 Gen 2011, 10:43
da nigripennis
trasferimenti immobiliari in sede di separazione personale

Aperto da marika76Sezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 13
Visite: 3607
Ultimo post 08 Nov 2012, 19:35
da Alamut
Torino:scuole di preparazione esame di avvocato..consigli !!

Aperto da beppofigoSezione [ Esame di avvocato CdA Torino ]

Risposte: 25
Visite: 8406
Ultimo post 29 Set 2008, 17:17
da danielsan79
telefono in riparazione - questione personale

Aperto da winchesterSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 49
Visite: 8724
Ultimo post 20 Gen 2012, 11:54
da ciabbi
Suoneria per il mio cellulare: consigli?

Aperto da HartmanSezione Non Solo Diritto :: Bar Off Topic

Risposte: 14
Visite: 2247
Ultimo post 15 Lug 2011, 00:25
da Supernova