Autore Topic: Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015  (Letto 1552 volte)

thunderman

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 727
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« il: 27 Maggio 2015, 07:00:33 »
Roma, 26 mag. (askanews) - "La febbre del sistema è scesa anche in modo consistente". Così, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, illustrando i dati aggiornati sullo stato del contenzioso della giustizia civile. Secondo il guardasigilli, la riforma della giustizia civile sta dando "risultati assai confortanti" con "-20% di nuove cause civile in ingresso rispetto al 2014


da http://www.altalex.com/documents/news/2015/05/26/orlando-diminuzione-cause-civili


Si certo, e bravo il nostro ministro diplomato, è stata proprio la riforma della giustizia a fare diminuire il contenzioso, senza dubbio....la crisi, che qui al nord è ancora fortissima, non c'entra nulla.......:laughing6:  :laughing6:  :laughing6:



tiglio1971

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4243
Re: Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #1 il: 27 Maggio 2015, 09:29:25 »
La febbre è scesa, ma bisogna capire quale medicina sia stata somministrata.
Se in quel 20% di cause in meno ci fossero soprattutto liti temerarie e cause inutili si potrebbe parlare di un successo.
Ma se, come temo, questa diminuzione fosse dovuta alla rinuncia da parte di tanti cittadini a far valere giudizialmente un diritto sacrosanto, per paura dei costi eccessivi della giustizia, allora parlare di successo sarebbe fuori luogo, anzi... si tratterebbe di una sconfitta.
La diminuzione del contenzioso, in quest'ottica, potrebbe segnare addirittura un arretramento del grado di civiltà del nostro ordinamento, poiché è incivile e retrogrado un sistema che non garantisce i diritti dei consociati.
Se, invece, questo tema non appassiona, e l'unico obiettivo è quello di dire che il contenzioso è diminuito, ho una soluzione ancora più efficace: chiudere del tutto i tribunali. In questo modo la diminuzione sarebbe addirittura del 100%

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5405
Re: Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #2 il: 27 Maggio 2015, 10:42:37 »
Io credo che si stia perdendo proprio ogni fiducia nella giustizia. Per i costi, ma anche per i tempi. E per i risultati che spesso ne sortiscono, da tutti sti costi e da tutti sti tempi. Per la crisi della giustizia, che non è solo economica.


Citazione da: "tiglio1971"
Ma se, come temo, questa diminuzione fosse dovuta alla rinuncia da parte di tanti cittadini a far valere giudizialmente un diritto sacrosanto, per paura dei costi eccessivi della giustizia

thunderman

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • 727
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #3 il: 27 Maggio 2015, 10:43:36 »
Senza ombra di dubbio.....

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5405
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #4 il: 27 Maggio 2015, 10:52:02 »
... Per il (quasi) disvalore che viene oramai attribuito ai diritti, per lo scarso - e per molti lati comprensibile - entusiasmo di chi opera ora nel diritto, per le cause ad minchiam fatte da chi magari cerca (sbagliando) di sopravvivere, per chi nella causa vede un tampone alla crisi salvo poi rimanere frustrato, dopo anni, davanti alla evidenza (preesistente) di una controparte che pur soccombente non ha nulla da perdere.

Per i rinvii secolari, per i reati lasciati andare in prescrizione (tanto le carceri non han mica posto per tutti), per le sentenze ad minchiam (non solo le cause) perché fatte di corsa, per le udienze dove i giudici non san neanche di che si sta a parlare (e visto che la volta dopo che rivedranno quella causa sarà a 2-3 anni non lo sapranno mai). Per i praticanti avvocati che si pensa di mettere a toppare buchi e lacune in luogo del personale amministrativo......

nigripennis

  • The Iron Pava Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 32179
  • Testo personale
    se fossi un cioccolatino, sarei un boero
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #5 il: 27 Maggio 2015, 11:12:48 »
vogliamo parlare delle separazioni/divorzi fatti in comune con un coniuge succube/invalido/nullatenente senza condizioni sul punto?

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5405
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #6 il: 27 Maggio 2015, 11:56:22 »
... per i datori di lavoro, che se finiscono davanti al Giudice vengono invitati a conciliare pagando "qualcosina" pure se hanno ragioni (=diritti) da vendere, a prescindere

lupuscanis

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 8599
  • Testo personale
    Il Solito Pirla
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #7 il: 27 Maggio 2015, 12:14:14 »
Quanto di quel 20% in meno è frutto delle mediazioni obbligatorie che tecnicamente non sono (ancora) contenzioso?

saltailmuro

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 5405
Orlando: -20% nuove cause civili nel 2015
« Risposta #8 il: 27 Maggio 2015, 12:36:06 »
http://iusletter.com/contenzioso-il-caro-cause-mette-un-freno-ai-ricorsi/

"Un interessante dato statistico divulgato dal ministero della Giustizia relativamente ai primi nove mesi del 2014 attesta che la percentuale di successo della mediazione obbligatoria con accordo raggiunto dopo il primo incontro o direttamente in questo è del 48 per cento, seppur con differenze sensibili tra gli organismi di mediazione. Superficiale sarebbe secondo Marone non addentrarsi nel dettaglio di tali statistiche: alla fine della graduatoria dell’esito si collocano i contratti bancari, con appena l’8% di successi, e i risarcimenti danni da responsabilità medica. Invece, attorno al 30% si piazzano le liti su diritti reali e quelle con oggetto il comodato e l’affitto d’azienda. Poco al di sotto, le controversie su locazione, divisione e condominio.

Per quanto riguarda il valore della lite, si può sottolineare come la propensione ad accordarsi diminuisca man mano che aumenta il peso economico della vertenza. Si passa infatti da una percentuale di accordi, con aderente comparso, pari al 39% nel range di valore tra 1.000 e 3.000 euro, a una del 10% se la controversia va oltre i 10.000 euro."


Sull'articolo da cui è stata estrapolata sta "statistica": conosco abbastanza bene buona parte degli intervistati, e vi dico che le loro cause non sono state significativamente "toccate". Né dalla mediazione, né dall'aumento dei costi della giustizia. Curioso (per dire eh) che - in tema - intervistino loro :wink:


 

nuovi avvocati, nuove strade

Aperto da boboneSezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 5
Visite: 1798
Ultimo post 29 Dicembre 2003, 10:08:40
da Mr-Hyde
Abogados 2004 - Nuove disposizioni

Aperto da Admin_MSezione [ Documenti & Files Utili ]

Risposte: 0
Visite: 424
Ultimo post 05 Marzo 2004, 01:46:11
da Admin_M
cessazione effetti civili del matrimonio

Aperto da CornelioSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 2
Visite: 519
Ultimo post 24 Marzo 2004, 11:41:28
da AlexDrastico
Nuove tariffe per gli avvocati

Aperto da francescachiccaSezione [ Varie :: Da collega a collega ]

Risposte: 36
Visite: 7419
Ultimo post 14 Giugno 2004, 12:22:21
da nicodemo
Nuove prove

Aperto da TheWallSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 4
Visite: 1605
Ultimo post 29 Novembre 2004, 17:40:28
da TheWall
Appello e nuove prove

Aperto da monetSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 3
Visite: 1342
Ultimo post 20 Dicembre 2004, 16:56:26
da mod
Nuove Tecnologie e tutela penale della Privacy

Aperto da DottoronzoSezione [ Penale :: Da collega a Collega ]

Risposte: 5
Visite: 1780
Ultimo post 15 Marzo 2005, 09:05:21
da nikys
Sanzioni Cds: nuove tariffe

Aperto da nicodemoSezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 1
Visite: 1243
Ultimo post 29 Luglio 2005, 09:31:10
da lucabelia
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google