Autore Topic: fisso al mese: quanto chiedere?  (Letto 124328 volte)

gameover

  • Benemerito
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4870
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #75 il: 02 Set 2004, 19:05 »
mmmm ..

2. lordo o netto?
3. pratiche di lavoro ... e le altre pratiche? le tue incassi al 100 %?

secondo me ... a meno che tu non abbia cause di notevole valore ... no, non ti pagano bene ... come avvocato intendo ...

P.S. domanda curiosa: in che Tribunale le cause di lavoro durano solo 5 mesi? ... qui ci vogliono 5 mesi solo per la prima udienza ...

Irnerio73

  • Benemerito
  • Guru

  • Offline
  • *****
  • 1295
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #76 il: 03 Set 2004, 00:25 »
Da noi (Bari) per avere la prima udienza in una causa di lavoro ci vuole un annetto.

gitemila

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 120
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #77 il: 03 Set 2004, 19:11 »
l'ultima pratica l'ho depositata il 4 agosto e l'udienza è stata fissata per il 10 novembre. Tutto questo accade a Milano.
Le cause, in diritto del lavoro, non durano molto perchè si tende a chiuderle stragiudizialmente. Difatti quando depositi il ricorso ex 414 c.p.c. passano + o - 10 giorni per la avere la data della prima udienza. Non appena sai la data notifichi il ricorso a controparte che lo leggerà all'incirca dopo una settimana. Dunque da quel momento in poi potrebbero iniziare le trattative. In considerazione che mi occupo di diritto del lavoro a favore dei lavoratori che nel 89% dei casi hanno ragione, il datore cercherà di chiudere quanto prima la faccenda. Quindi se tutto va bene la cosa si può concludere anche nel giro di 2 mesi altrimenti (dipende solo da te) al massimo 1 anno.

bradipomissile

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 47
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #78 il: 03 Set 2004, 20:30 »
Beato te.... Io difendo solo i lavoratori, quasi sempre hanno ragione ma di transare dalle mie parti (Liguria) non se ne parla molto frequentemente! I tempi dalla prima udienza alla Sentenza di primo grado sono in media di un anno e mezzo o anche di due!

gameover

  • Benemerito
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4870
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #79 il: 03 Set 2004, 21:21 »
ah ah ah ah ah ...

Citazione da: "gitemila"
In considerazione che mi occupo di diritto del lavoro a favore dei lavoratori che nel 89% dei casi hanno ragione, il datore cercherà di chiudere quanto prima la faccenda. Quindi se tutto va bene la cosa si può concludere anche nel giro di 2 mesi altrimenti (dipende solo da te) al massimo 1 anno.


scusami ... ma mi fa ridere:

1) la percentuale dell'89 %
2) il fatto che abbiano all'89 % abbiano ragione i  lavoratori
3) il fatto che solo l'89 % e non il 100 % dei tuoi clienti abbia ragione (mentre ha ragione il 100 % dei miei clienti ... eh eh eh)
4) il fatto che nel giro di 2 mesi chiudi
5) il fatto che il processo dura solo un anno ...

in realtà 4) e 5) mi fanno ridere poco ... esempio: i ricorsi depositati in giugno 2004 hanno l'udienza fissata a gennaio 2005 ...

claudia1974

  • Nume Tutelare
  • Megapraticante

  • Offline
  • *****
  • 520
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #80 il: 08 Set 2004, 13:21 »
io invece difendo sempre i datori di lavoro che sono brutti, sporchi e cattivi...ma pagano! cmq anche da me minimo 6 mesi per la fissazione dell'udienza

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14012
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #81 il: 09 Set 2004, 01:24 »
vuoi una risposta?
Citazione da: "gitemila"
secondo voi mi pagano bene?

2. fisso di 550 euro al mese



secondo me te pagano poco

enterprise

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 139
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #82 il: 13 Set 2004, 14:55 »
salve gente!
Sono un nuovo iscritto e visto che ho appena letto tutte le dissertazioni in tema di fisso mensile, contribuisco alla discussione con la mia situazione attuale.
Lavoro a Roma, studio medio piccolo ma molto ben avviato (3 avvocati compreso il dominus, due praticanti e una segretaria).
Sono avvocato da poco più di due anni, e al momento percepisco un fisso mensile di Euro 1700 lordi (vale a dire, al netto di IVA e CPA Euro 1388 netti più o meno), oltre al 50% sulle pratiche relative ai miei clienti (non molti).
Diciamo che attualmente tra il fisso e le pratiche mie metto insieme una media mensile lorda di 2000/2200 euro.
Ad agosto percepisco ZERO (in quanto se lo studio è chiuso io non produco...)  a meno che non arrivi il pagamento di qualche mio cliente.
Mi piacerebbe molto riuscire a spiccare il "grande salto" e mettermi in proprio, ma purtroppo il volume della mia clientela non me lo permette.
Inoltre c'è anche da dire che tutti i miei clienti sono dei semplici privati che portano la pratica una tantum, quindi manca quella necessaria continuità del lavoro.
Ultimamente, visto che gestisco personalmente tutti i clienti principali dello studio, (e si tratta di clienti veramente importanti per un piccolo/medio studio), e visto che il dominus (forse per legarmi a se, forse per paura che un giorno qualche cliente affezionato possa seguirmi in nuove avventure...), mi ha proposto di associarmi a lui.
Ciò avrebbe comportato ovviamente il venir meno del fisso mensile in favore di una percentuale mensile del 20% sugli utili (che devo dire sono di tutto rispetto).
Il tutto, (diceva lui....) in cambio del versamento di un "piccolo conferimento" simbolico.
Ebbene, visto che il conferimento che mi veniva richiesto era di 10.000 euro, la proposta mi sembrava francamente molto interessante, e mi sembrava anche un bel riconoscimento al mio lavoro.
Tuttavia, dopo nemmeno un mese di trattativa, "l'esimio collega" ha fatto lievitare l'offerta alla cifra (ahimè per me spropositata) di Euro 60.000!!! in cambio di una partecipazione agli utili improvvisamente calata a meno del 10%.........il che sarebbe significato guadagnare mediamente meno di quello che guadagno ora, con 60.000 euro da coprire.
Ho declinato l'offerta e sono anche rimasto un pò male per il tentativo di fregatura perpetrato nei miei confronti.
E così, (anche se non mi lamento, visto che da quanto ho letto qui, me la passo molto meglio di altri giovani colleghi), per il momento mi tocca continuare a lavorare da "semi-dipendente", cercando ogni giorno di aumentare le "conoscenze esterne" in vista dell'anelato salto di qualità.
Scusate se sono stato un pò troppo prolisso!
A presto!

Ten

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 15
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #83 il: 17 Set 2004, 12:13 »
Caro enterprise,
credo che la Tua condizione da "semi -dipendente" non sia da buttare, tenendo conto di cosa offre il mercato.
Io lavoro a Torino sono abilitato da poco meno di un anno e ho un trattamento economico un pò differente.
Niente fisso, niente spese, 100%sui miei clienti,50% su quelli che tratto per lo studio (pochi)
Sono libero nella gestione del mio tempo e nell'attività di marketing verso l'esterno.D'altronde credo che la libera professione voglia dire anche questo.
Le uniche pecche della mia condizione lavorativa sono per il momento , la qualità del lavoro ele parcelle non numerose.
Come vedi il bicchiere e'mezzo pieno o mezzo vuoto...
A presto

milla

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 415
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #84 il: 24 Set 2004, 11:36 »
io sono un po' in crisi...datemi un parere sulla mia condizione (sono avvocato da 3 anni):

a me danno un fisso di 1.500 (più iva) per 12 mesi con possibilità di usare lo studio per i miei clienti il cui incasso è mio al 100%.

in più qualche volta mi passano un cliente (di solito i casi umani che nessuno vuole...)

mi rendo conto che il fisso non si "adatta" alla professione, ma per come siamo organizzati qui sarebbe difficile fare a percentuale sulle pratiche poichè non ci danno le pratiche da seguire dall'inizio alla fine, ma di volta in volta per i singoli atti e le varie udienze.

si è parlato vagamente di associazione professionale e credo che questa sarebbe una valida alternativa

tenete conto che è uno studio di provincia (siamo 2 avvocati titolari e 3 avvocati collaboratori)

Dave77

  • Nume Tutelare
  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2157
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #85 il: 24 Set 2004, 12:44 »
A me non pare così malaccio, milla... tieni sempre presente che non è poco disporre di stanza telefono e cancelleria gratis, soprattutto se ti resta il 100% di quello che parcelli...

Ci sarà chi sta meglio... ma non mi pare siano in tanti (questi addirittura ti passano i clienti!!!!!!!!!).

gameover

  • Benemerito
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4870
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #86 il: 24 Set 2004, 13:27 »
.. anche a me pare buono ... l'obiettivo è incassare di più con i tuoi clienti fino a renderti autonoma ...

milla

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 415
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #87 il: 24 Set 2004, 15:06 »
beh, in effetti avete ragione...devo convicermi che non va poi così male...

SharonGalleazzi

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 23
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #88 il: 24 Set 2004, 18:00 »
premesso che solo per iscriversi all'ordine ci vogliono €.1000,00 per la casa €.1980.00 più la tassa annuale di €.150,00 direi che parlare spese irrisorie iniziali mi sembra davvero una presa in giro sopratutto per chi per tre anni ha fatto quello che faceva il suo dominus ( in alcuni caso di piu) e si è beccato come ricompensa una bella stretta di mano!
IO sono avvocato da tre mesi e guadagno €.1683.00 per la  precisione ho la partita iva agevolatae praticamente lavoro a conti fatti per €.900.00   al mese!
Regolatevi di conseguenza

milla

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 415
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #89 il: 24 Set 2004, 18:42 »
Scusa, 1683,00 euro sono iva compresa o esclusa ?

milla

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 415
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #90 il: 24 Set 2004, 18:46 »
Scusa, 1683,00 euro sono iva compresa o esclusa ?

pluriel

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 164
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #91 il: 24 Set 2004, 18:55 »
Secondo me bisogna valutare molte cose, oltre al (pur fondamentale) aspetto economico. E cioè:
- capacità di ricevere ordini?
- capacità di sentirsi in qualche modo ospiti?
- voglia di soffrire?
- esigenze nel breve periodo?
- capacità (anche vista in modo potenziale) di acquisire clientela?
- ecc...
Voglio dire: è chiaro che nel breve periodo, tra spese fisse e ammenicoli vari è dura, se non durissima (sto parlando di situazioni "normali, che se poi uno ha agganci vari.... beh è evidentemente un altro discorso).
Personalemente, dopo 5 anni di "dipendenza" ho deciso di fare il grande passo (a brevissimo, spero entro fine anno).
Chiaro che l'angoscia cìè, ma era ormai molto maggiore quella di restare alle dipendenze altrui. Se devo soffrire, soffro per me!

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14012
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #92 il: 28 Ott 2004, 17:13 »
il praticante fattorino su una retribuzione di 1.200 € al mese così si pronunciava :
Citazione da: "dottorino"
secondo me sono cifre da fame. se uno deve lavorare per sti soldi dopo 3 anni di pratica e aver superato pure l'esame meglio tentare l'avventura da soli. magari fa la fame ancora peggio, ma s non altro è indipendente e non viene pagato come un ferrotranviere di Milano (con la differenza che non può fare sciopero)


ed ora che sei fattorino abilitato  :D che idea ti sei fatto delle retribuzioni dei neo avvocati dipendenti  ?

f.to Siniscalsco

dottorino

  • Nume Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 11362
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #93 il: 28 Ott 2004, 17:17 »
che fanno mediamente schifo (senza alcun riferimento alla mia situazione personale).
Ma questa storia degli avv.ti dipendenti, su cui sei fissato, puzza un po' d'invidia ... è una figura che certamente esiste, ma è falsa l'idea che chiunque si trovi in uno studio con più di 2-3 persone sia un metalmeccanico del diritto ... spesso ha larghissimi spazi d'autonomia e corrispondente responsabilità, e si trova a gestire col proprio nome, faccia e lasciamelo dire, c.ulo, pratiche di valore parecchio elevato

gameover

  • Benemerito
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 4870
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #94 il: 28 Ott 2004, 17:22 »
ma che soddisfazione c'è sapendo che lavorando 10 ore oppure 100 ore a fine mese la paga è sempre quella?
.. secondo me è la negazione della libera professione ... si uniscono gli svantaggi della libera professione agli svantaggi del lavoro dipendente ...

dottorino

  • Nume Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 11362
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #95 il: 28 Ott 2004, 17:27 »
questo è un altro discorso ... ma a sua volta non applicabile a tutte le situazioni (si può anche essere pagati in parte fisso in parte a quota)... e non tiene conto del fatto che 1) se lavori bene sai che il compenso aumenterà in futuro, perchè diventerai più prezioso, quindi sebbene non immediata la relazione lavoro/guadagno c'è 2) sai che potrà aprirsi una possibilità di partnership, per cui come sopra 3) sai che potrai un giorno andartene e farti lo studio tuo avendo accumulato una certa esperienza ed essendoti fatto un certo nome e  4) molti studi lasciano che i collaboratori abbiano pratiche proprie

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14012
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #96 il: 28 Ott 2004, 17:35 »
Scusa ma io mi riportavo a qto dedotto nel topic dove ci si riferiva ad avvocati che lavorano alle dipendenze di studi di altri avvocati.
Dato che molti versano in questa situazione mi domandavo quale fosse la media delle retribuzioni degli avvocati dipendenti
Però forse un po' d'invidia c'è pensando che si può perdere tanto tempo su internet con il culo caldo e le spalle coperte.
De residuo richiamo integralmente le deduzioni di game

dottorino

  • Nume Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 11362
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #97 il: 28 Ott 2004, 17:38 »
quanto a tempo perso su internet non hai niente da recriminare, se non sei qui a postare sei in chat o a qualche raduno di forumisti

an

  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 14012
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #98 il: 28 Ott 2004, 17:44 »
però io lavoro, quando è necessario, anche il sabato e la domenica e dopo cena proprio perchè non ho il c.ulo caldo
cmq polemica del ca.zzo a parte che hai acceso tu
quale retribuzione riterresti idonea per un neoavvocato dipendente ?

dottorino

  • Nume Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 11362
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #99 il: 28 Ott 2004, 17:51 »
dipende da quanto lavora, da quanto è bravo e quindi dal valore del suo apporto, da se porta clienti, non ultimo da dove lavora. inoltre si può accettare di guadagnare meno in vista di sorti magnifiche e progressive, leggi associazione ... una risposta univoca non c'è.

 

un giuramento al mese

Aperto da patrocinio80Sezione [ Giovani avvocati e i problemi della professione ]

Risposte: 34
Visite: 11493
Ultimo post 22 Ott 2013, 14:53
da saltailmuro
Transazione di 500.000 euro: quanto è dovuto all'erario?

Aperto da HartmanSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 11
Visite: 1670
Ultimo post 03 Dic 2010, 08:41
da Hartman
termine a mese e sospensione feriale

Aperto da didacaSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 0
Visite: 856
Ultimo post 16 Set 2010, 08:12
da didaca
Si può chiedere l'indulto in luogo della sospensione condizi

Aperto da giampaoloSezione [ Procedura Penale ]

Risposte: 21
Visite: 4235
Ultimo post 02 Apr 2009, 14:30
da dilegge
Si possono chiedere gli interessi moratori nel Decreto Ingiuntivo?

Aperto da God save the PraticantSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 1
Visite: 871
Ultimo post 20 Set 2017, 16:06
da Honeymoon
Ritiro precetto ritualmente notificato...quanto viene ?

Aperto da magicospettroSezione [ Recupero Crediti ed Esecuzioni ]

Risposte: 9
Visite: 3088
Ultimo post 15 Feb 2008, 13:58
da magicospettro
Rissa in discoteca: A chi chiedere i danni?

Aperto da AjejeBrazovSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 1
Visite: 510
Ultimo post 20 Giu 2007, 19:10
da lillis
Rinuncia a una domanda riconvenzionale in quanto consapevolmente inammissibile

Aperto da giaavvocatoSezione [ Procedura Civile ]

Risposte: 1
Visite: 2257
Ultimo post 24 Giu 2015, 10:25
da nigripennis
Richiesta risarcitoria inadempimento contrattuale: Quanto?

Aperto da HartmanSezione [ Locazioni & Vendite ]

Risposte: 13
Visite: 4427
Ultimo post 28 Feb 2011, 19:02
da nigripennis
Ricerca dello studio:quanto tempo prima?

Aperto da strocSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 1145
Ultimo post 27 Gen 2005, 12:37
da jonny79