Autore Topic: fisso al mese: quanto chiedere?  (Letto 111148 volte)

303434

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 9
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #25 il: 22 Gen 2004, 11:08 »
Vedo con piacere che ho dato il via ad un acceso ed interessante dibattito!
Grazie a tutti per i consilgli. Le pratiche sulle quali mi darebbe la percentuale sono , per la maggior parte, relatve a recuperi crediti per delle medie-grandi società. A questo si aggiungono altre pratiche di oggetti vari tra cui anche penale
Credo anche io che dovrei comunque provare. In effetti avrò la stanza gratis, la possibilità di prendere queste percentuali e se mi vincolo per poco tempo al massimo me ne andrò alla scedenza del termini pattutito. Anche io ho paura che mi darà troppo lavoro per portare avanti il mo ma.....tentar non nuoce (spero!!!!!).

terence

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 51
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #26 il: 22 Gen 2004, 13:07 »
il "problema" si è posto anche per me.
Per quanto mi riguarda il mio vecchio dominus inizialmente mi ha aumentato lo stipendio a ben 750 € (da capogiro !!!).
Preso dall'entusiasmo, e considerati i primi clienti che già avevo, dopo due mesi, ho chiesto di ridurre lo stipendio e di dare la differenza al nuovo praticante (rectius collega), per avere in cambio maggiore autonomia.
Ora prendo come prima. I vari precetti, decreti ingiuntivi ecc. se li smazza il nuovo e io seguo di più il lavoro di sostanza.
In cambio mi sono preso un giorno la settimana per ricevere in un altro studio e lo svincolo dagli orari (anche se poi, a dirla tutta, se da praticante attaccavo alle 9.00 ora sono quasi sempre in studio alle 8.00).
L'ideale è essere autonomi e completamente liberi, il problema però è quello dei costi !
Facendo il conto della serva, già così, senza dover pagare affitto, segretaria, linee ecc., solo tra tasse, iscrizioni e quote per l'ordine, assicurazione e cassa, esercitare la professione "costa" dai 250 ai 350 euro al mese !!!
Fuori tutto il resto: RCA auto, bollette di casa, trasporti e chi più ne ha più ne metta !
Ragazzi che avventura !!!

lele76

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 423
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #27 il: 22 Gen 2004, 14:56 »
Io ritengo la tua stima un pò gonfiata. Senza avere spese di studio i costi per il neoavvocato sono:
1. Ordine (tassa annuale) 150 Euro/anno;
2. Cassa forense 900 euro/anno.
Le altre spese (contributo unif, benzina, ecc.) sono in relazione alla mole del lavoro e quindi (almeno in teoria) a quanto incassi.
Per le tasse non scherziamo... i primi anni sono più le volte che si va a credito, no?
Quindi stimerei i costi fissi in 100,00 euro

lele76

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 423
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #28 il: 22 Gen 2004, 15:09 »
Intendo 100,00 euro al mese ovviamente

Mr-Hyde

  • Nume Tutelare
  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 1731
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #29 il: 23 Gen 2004, 00:19 »
grazie delle informazioni...ora riduco lo stipendio al mio praticante....
Non voglio fare polemica o essere offensivo ma questo topic mi fa meditare sul fatto che dalle mie parte ormai gli stagires (i.e. neo laureati, con LLM e stage in Commissione) durante i colloqui ti guardano un po' schifati per cifre molto piu' alte...e sono solo praticanti....

pamelinda76

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 78
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #30 il: 23 Gen 2004, 13:13 »
...beh, è vero..!!!
io sono praticante, senza abilitazione ed entro adesso in uno studio a 900 netti al mese (1100 c.ca lordi)..
ho colleghi in grossi studi - tutti con lo scritto appena fatto, come me - ke da un annetto sono già a 2000 euros mensili..
sono la minoranza, è vero, ma su Roma, nei grandi studi, le cifre sono qste..
e col titolo in alcuni casi si giunge a raddoppiare la cifra..(tanto x cominciare) pur restando sempre un "dipendente", è ovvio..
ma con emolumenti di tal fatta..spesso neppure conviene mettersi in proprio..non subito, x lo -!!!!

lele76

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 423
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #31 il: 23 Gen 2004, 13:22 »
Se queste sono le cifre su roma, aiutami a trovare uno studio... grazie mille

pamelinda76

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 78
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #32 il: 23 Gen 2004, 15:38 »
per lele76:
dipende dalla specializzazione ke hai...
e cmq ho parlato di grossi studi..
ti assicuro ke il praticante appena assunto non prende meno di 500 euro...fino a quando sei ormai esperto e in gamba e allora puoi raggiungere anke i 2000.
tu cosa fai???

DEVILSLAWYER

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
ma stiamo scherzando????
« Risposta #33 il: 23 Gen 2004, 15:54 »
laurea, pratica gratuita, esame stile bestiame, un anno fra scritto e orale..
e poi prendere meno dei tranvieri che (giustamente) scioperano?

siamo un gregge di servi

se non siamo capaci neanche di tutelare i nostri DIRITTI allora meritiamo tutto questo

mi vergogno di essere laureato in giurisprudenza :evil:

DEVILSLAWYER

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #34 il: 23 Gen 2004, 16:00 »
ps:ovviamente non parlo dei praticanti paperoni romani

pamelinda76

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 78
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #35 il: 23 Gen 2004, 16:03 »
...beh, vergognarsi d'esser laureati addirittura no!!
semmai ci si può vergognare di esserlo in qsto paese, considerato ke siamo considerati qsi meno di niente..

pamelinda76

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 78
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #36 il: 23 Gen 2004, 16:05 »
...non ci sono praticanti paperoni a roma, ma t'assicuro ke nei GROSSI studi le cose vanno come ho scritto..
indaga pure, se vuoi!!

DEVILSLAWYER

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #37 il: 23 Gen 2004, 16:08 »
pero' i laureati in giurisprudenza sono messi male.
i laureati in medicina hanno protestato e la specializzazione ora è retribuita.
il problema è che in legge si laureano cani e porci

pamelinda76

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 78
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #38 il: 23 Gen 2004, 16:17 »
...è vero, hai ragione...siamo troppi!!!
e non ci si fila nessuno..
ma non vedo grossissime alternative, al momento..
il numero kiuso????
cambierebbe poco o niente..

DEVILSLAWYER

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #39 il: 23 Gen 2004, 16:19 »
io ho un amico ritardato mentale (diagnosticato) che ha finito gli esami.all'università chiedono solo di leggere e ripetere.mai un ragionamento.

DEVILSLAWYER

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 20
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #40 il: 23 Gen 2004, 16:24 »
abbiamo una laurea che è carta straccia, anche se con lode e in 4 anni e mezzo. i miei prof al liceo me lo dicevano, non fare giurisprudenza, è per gli stupidi.

pamelinda76

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 78
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #41 il: 23 Gen 2004, 16:25 »
lo so, lo so..ma ormai siamo in ballo, c'è poco da fà..
io lo sconsiglierei a kiunque, ma siccome nessuno, quando presi qsta avventata decisione, si degnò di avvertirmi a cosa andavo incontro..mi trovo inguaiata!!
e come me altre centinaia di migliaia di xsone..
rimbokkiamoci le manike e procediamo!!!
tutto qui..

lombroso

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 213
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #42 il: 23 Gen 2004, 18:14 »
...un laureato in giurisprudenza non deve necessariamente diventare avvocato...o magistrato....o notaio....
....i laureati in giurisprudenza vengono ricercati per posizioni nell'ambito assicurativo, nell'ambito bancario, nelle risorse umane, nel recupero crediti, negli uffici legali interni...
...la professione non è una scelta obbligatoria, ma una delle scelte possibili: io ho scelto consapevolmente e non mi lamento...è pur sempre il più bel lavoro del mondo! :lol:

linoecanapa

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 29
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #43 il: 23 Gen 2004, 18:23 »
Il problema è che in legge si laureano cani e porci.
Giurisprudenza è per gli stupidi.

Io sono completamente d'accordo.

Fino a che si vuole mantenere così basso il livello delle facoltà, è inevitabile scegliere fra la crudele ed arbitraria selezione prima (il numero chiuso) e la crudele ed arbitraria selezione dopo (l'esame di stato, la selezione naturale che espunge di chi non ha una famiglia che dia protezione, contatti e clientela, ed altre simili piacevolezze).

Fra le due crudeltà, per le "vittime" è sicuramente meno cruenta e rovinosa la prima (il numero chiuso).

Ancor meglio sarebbe se le facoltà giuridiche fossero intrinsecamente selettive, ma la questione della intrinseca selettività delle università oggi è praticamente un tabù.

...

Queste ovviamente sono solo le mie opinioni personali.

P.S. Sia detto ovviamente senza cinismo nè discriminazioni: anche io ho un conoscente ritardato mentale diagnosticato, con laurea in giurisprudenza.
Mah!

terence

  • Aficionado

  • Offline
  • ****
  • 51
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #44 il: 26 Gen 2004, 16:25 »
Citazione da: "lele76"
Io ritengo la tua stima un pò gonfiata. Senza avere spese di studio i costi per il neoavvocato sono:
1. Ordine (tassa annuale) 150 Euro/anno;
2. Cassa forense 900 euro/anno.
Le altre spese (contributo unif, benzina, ecc.) sono in relazione alla mole del lavoro e quindi (almeno in teoria) a quanto incassi.
Per le tasse non scherziamo... i primi anni sono più le volte che si va a credito, no?
Quindi stimerei i costi fissi in 100,00 euro


perdonami, ma, conti alla mano, essere contraddetto,  mi urta un pò.

Allora,
la cifra annua di Cassa da te riportata (900) riguarda solo i primi tre anni per gli iscritti alla Cassa prima del compimento dei trenta (età maggiore per gli avv. che non si sono iscritti da praticanti).
Io mi sono iscritto tre anni fa, da praticante, ed ora pago per intero: poco più di 1.600 € l'anno (escluso il dovuto sul fatturato): siamo già oltre i 100 € al mese ...

assicurazione: 900 €-anno facendo una media dei premi pagati da me e dai miei colleghi (alcuni arrivano a pagare 1.200/1300 con il medesimo massimale) ... e schizzi oltre quota 200 ...

Ordine, 150 € e rotti di fisso, più altrettanti per orpelli vari: questo per quello che mi ricordo dello scorso anno;

vai a credito ??

:imposta personale sui redditi ? ad libitum ...

 IVA, si qualche volta vai a credito, ma come noto l'IVA non è un costo e pertanto non la considero neppure nel mio calcolo.

contributo unif ... e cosa centra ? ti sembra un costo che sostieni tu ?

se la contabilità te la fai da te bene, altrimenti anche il commercialista vuole il suo ...

credo, anzi son certo di aver dimenticato qualcosa ... ma va bene lo stesso.

a tutto ciò deve aggiungerci le tue di spese: RCA, benzina, mangiare, assicurazioni vita e varie, bollette ...

beninteso !
tutto ciò non intacca minimamente che io sia, semplicemente e totalmente, innamorato del mio lavoro !
...

Ash(reparto-ferramenta)

  • Nume Tutelare

  • Offline
  • *****
  • 2455
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #45 il: 26 Gen 2004, 17:21 »
UMMMMHHHH, facendo un pò d'ordine
DEVILSLAWYER si lamenta perchè
Quota (selezione)

laurea, pratica gratuita, esame stile bestiame, un anno fra scritto e orale..
e poi prendere meno dei tranvieri che (giustamente) scioperano?

siamo un gregge di servi

se non siamo capaci neanche di tutelare i nostri DIRITTI allora meritiamo tutto questo

ma poi si risponde da dolo dicendo
Quota (selezione)

abbiamo una laurea che è carta straccia, anche se con lode e in 4 anni e mezzo. i miei prof al liceo me lo dicevano, non fare giurisprudenza, è per gli stupidi.

Se sai come stanno le cose perchè lamentarti? Non ti ha mica obbligato nessuno a fare legge...........
Quello di cui ti lamenti tu è invece la cosa + giusta del mondo, altrimenti chiamata legge del mercato.
Se nel momento attuale c'è + bisogno di idraulici, elettricisti ecc. che di avv. è + che giusto che guadagnino di + loro, a maggior ragione se, come dici tu stesso (ed io sono + che d'accordo in proposito), la laurea in legge la pigliano anche i cretini e dunque è cosa tutt'altro che difficile o faticosa
Se non ti sta bene vedi di cambiare idea perchè mi sa che non ci sia niente da fare, la legge del mercato varrà sempre (e per fortuna!).
Peraltro sono d'accordissimo con lombroso. Non solo non ti ha obbligato nessuno a fare legge ma nemmeno l'avv. e ti prego non dirmi che quando hai iniziato non lo sapevi perchè il fatto che per gli avv. non ce n'è + in tutti i sensi  è cosa arcinota da almeno 15 anni e dunque l'equazione avv. = soldoni è (nel 95%dei casi almeno) una barzelletta così vecchia che non fa + nemmeno ridere

lele76

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 423
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #46 il: 26 Gen 2004, 17:28 »
TERENCE: se tu sei iscritto da oltre tre anni non dovresti essere qui a lamentarti ma dall'altra parte a dirci quanti soldi ti escono dalle orecchie.

I primi tre anni (e non sono pochi per avviare un'attività, qualunque essa sia) devi convenire sui miei calcoli, soprattutto se in questi anni ti si dà la possibilità di avviare una professione che, anche se fatta a medi livelli, ti consente di vivere nel benessere.

Per l'assicurazione ti consiglio di fare quella della cassa forense che costa molto meno!!!

dottorino

  • Nume Tutelare
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • 11362
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #47 il: 26 Gen 2004, 17:37 »
dopo 3 anni i soldi dalle orecchie???????
ma di cosa stai parlando?
a parte la supponenza verso il collega, cui sembri fare una colpa di non essere sfondato si soldi, nemmeno i più bravi e quotati che mi vengono in mente viaggiavano a chissà quali altezze dopo 3 anni. I clienti che pagano presto e bene non vanno da un 28enne-30enne, vogliono vedere le rughe.
o forse tu alla frase "soldi che escono dalle orecchie" dai un significato diverso dal mio ...

lele76

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 423
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #48 il: 26 Gen 2004, 17:43 »
La mia era un "ovvia" provocazione, ma è ovvio che dopo tre anni dovresti essere a buon punto, no? E' chiaro che per arrivare a sommi livelli ci volgiono probablimente un decina d'anni, ma conosco ormai una miriade di avvocati con 3-4 anni di anzianità e ti posso assicurare che pur non navigando nell'ora non se la passano male

Arturus

  • Nuovo arrivato

  • Offline
  • *
  • 3
fisso al mese: quanto chiedere?
« Risposta #49 il: 26 Gen 2004, 17:53 »
Cari colleghi, sono all'esordio nel forum. Mi presento: ho fatto la pratica a Bologna in uno studio medio-piccolo (tre avvocati, non associati. Ognuno lavora con le sue pratiche. Ciascuno ha un collaboratore già avvocato (che paga a percentuale sulle pratiche) ma molto giovane ed un praticante, oltre alla propria segretaria.) durante la pratica ho ricevuto saltuariamente compensi di scarsa entità (nell'ordine dei mille euro in un anno per intenderci). A dicembre ho sostenuto l'esame ed al ritorno in studio mi è sata fatta questa offerta: segni su un quaderno l'attività che fai per ciascuna pratica e quando si fa la parcella le voci corrispondenti a quelle fatte da te sono tue. L'idea non mi dispiace, ma c'é il problema che tra la redazione dell'atto di citazione fatto da me e il pagamento della parcella da parte del cliente passa un tempo "infinito".
Il mio dominus mi ha detto di aver fatto in passato con altri collaboratori il tentativo del fisso mensile ma poi lo ha subito abortito perché non era , dice lui, un buon sistema.
commenti? consigli?

 

quanto conta l'abilitazione?

Aperto da AnonymousSezione [ Un aiuto ai non-giuristi ]

Risposte: 6
Visite: 1551
Ultimo post 23 Ott 2002, 14:22
da splugen
Meno di un mese..

Aperto da TellySezione [ Esame da avvocato: risultati, news, consigli e commenti ]

Risposte: 14
Visite: 3722
Ultimo post 25 Nov 2003, 18:32
da Barbara.ud
Atti civile: come chiedere le spese

Aperto da TurchinaSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 9
Visite: 1955
Ultimo post 20 Dic 2003, 15:10
da chicco_mi
Onere di chiedere CTU

Aperto da GrecoSezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 9
Visite: 2998
Ultimo post 22 Apr 2004, 10:28
da odioivarieta
Ma voi.......quanto guadagnate?

Aperto da milosvujanicSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 16
Visite: 5189
Ultimo post 17 Nov 2004, 10:18
da milosvujanic
Ricerca dello studio:quanto tempo prima?

Aperto da strocSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 3
Visite: 974
Ultimo post 27 Gen 2005, 12:37
da jonny79
quanto costa il trasferimento al sud

Aperto da lavorattiSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 19
Visite: 4626
Ultimo post 01 Feb 2005, 17:55
da Stregakattiva
Quanto vale la nostra collaborazione?

Aperto da NeldotSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 257
Visite: 28475
Ultimo post 14 Giu 2005, 11:37
da Margot K.
Pagamento I.C.I non dovuto.Possibile chiedere restituzione?

Aperto da mecheSezione [ Amministrativo :: Da collega a Collega ]

Risposte: 1
Visite: 339
Ultimo post 05 Lug 2005, 14:42
da Giacinto
praticante-segretaria a 600 € al mese: ne vale la pena?

Aperto da strocSezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 12
Visite: 2728
Ultimo post 21 Dic 2005, 21:38
da zuppi