Autore Topic: risarcimento e sgravi fiscali  (Letto 927 volte)

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 643
risarcimento e sgravi fiscali
« il: 30 Ott 2018, 11:44 »
Ciao, un parere: in pratica abbiamo ereditato in studio una pratica di altro collega.
Era stato fatto un atp per la stima di lavori da eseguire su un immobile. Il proprietario non ha eseguito subito i lavori.
Nella successiva causa di merito vengono prodotte la fatture dei lavori.
Sono più alte rispetto all'atp perchè i prezzi sono saliti, controparte oltre a chiedere la riduzione degli importi a quelli indicati in ATP sostiene che se fossero stati eseguiti i lavori tempestivamente (comunque dopo l'atp)i costi sarebbero stati ulteriormente inferiori usufruendo degli sgravi da bonus fiscale.
Un vostro parere?
Grazie



jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #1 il: 30 Ott 2018, 12:27 »
Un argomento a contrario potrebbe essere quello che se il responsabile avesse pagato dopo l'ATP avrebbe contenuto i danni e, non avendolo fatto, questi si sono aggravati per sua esclusiva colpa.
Ma in generale non sono sicuro di aver capito cosa volevi sapere da noi

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 643
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #2 il: 30 Ott 2018, 14:39 »
il ragionamento che mi trovo a controbattere è che determinato il danno il danneggiato ha l'onere di non aggravarlo quindi dopo l'atp avrebbe dovuto riparare l'immobile a proprie spese con diritto alle somme + interessi su queste.

quello che mi chiedo è se l'ulteriore aggravio di costi sia addebitabile a danneggiato o responsabile ma soprattutto se il discorso sugli sgravi fiscali sia sostenibile.



jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #3 il: 30 Ott 2018, 17:09 »
Il ragionamento di controparte è chiarissimo. Il punto è che il ritardo nella riparazione in questo caso potrebbe essere dipeso dalla mancata disponibilità della somma necessaria per eseguire i lavori.

Il discorso sugli sgravi fiscali è sostenibile nel senso che è un argomento a loro favore che può essere utilizzato, il che non significa che loro abbiano ragione. Il caso poi lo conosci tu e la strategia difensiva la devi scegliere tu, io ti ho dato solo un suggerimento a grandi linee senza conoscere alcun dettaglio

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #4 il: 30 Ott 2018, 20:21 »
Ciao, un parere: in pratica abbiamo ereditato in studio una pratica di altro collega.
Era stato fatto un atp per la stima di lavori da eseguire su un immobile. Il proprietario non ha eseguito subito i lavori.
Nella successiva causa di merito vengono prodotte la fatture dei lavori.
Sono più alte rispetto all'atp perchè i prezzi sono saliti, controparte oltre a chiedere la riduzione degli importi a quelli indicati in ATP sostiene che se fossero stati eseguiti i lavori tempestivamente (comunque dopo l'atp)i costi sarebbero stati ulteriormente inferiori usufruendo degli sgravi da bonus fiscale.
Un vostro parere?
Grazie

Vabbè 1227 cc  dove sta il problema? Causa persa in partenza o comunque eccezione di controparte che vi liquefa qualsiasi linea difensiva. -> Contenere i danni senza causarne di nuovi

Ho capito sta cosa rientra nei quiz per vedere se hai 5 anni di iscrizione all'albo. Giusto?
Se rispondi sbagliato allora sei dentro
Se rispondi giusto allora no non hai 5 anni di iscrizione all'albo.



Casomai "abbiamo ereditato in studio una pratica di altro collega"
Ma perchè le pratiche cadono nell'asse ereditario del collega morto?
In base a quale norma? anche perchè il contatto di patrocinio è intuitus personae.

We sta cosa mi ricorda di un caso successo a settembre in calabria
maxitruffa
in succo
il sindacato beccava soldi anche dopo la morte dell'iscritto
con i soldi fatti ci saranno comprati la concessionaria lamborghini di toronto  :cheers:
peccato che siano stati tutti arrestati e la concessionaria lamborghini di toronto sta ancora là
Jello fa i biglietti aerei.

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #5 il: 30 Ott 2018, 20:25 »
Contenere i danni senza causarne di nuovi

= non fare manco la 183, n. 1=no brodo star
= fare altro che non comporti inutili aggravi di costi per la parte assistita con il massimo beneficio per i suoi interessi.


jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #6 il: 31 Ott 2018, 12:31 »
Mauro, con il massimo dell'affetto giuro che non ho capito niente della tua risposta

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #7 il: 31 Ott 2018, 13:15 »
Ciao, un parere: in pratica abbiamo ereditato in studio una pratica di altro collega.

Con tutto il bene che ti voglio jello, una pratica non la puoi ereditare.
Casomai, hai contattato il cliente del collega e ti sei fatto rilasciare procura dal cliente del collega.
Il problema è se hai contattato prima il collega
Ci sta na cosina che dice

Sempre con tutto il bene che ti voglio
controparte oltre a chiedere la riduzione degli importi a quelli indicati in ATP

art. 1227 cod. civ. Concorso del fatto colposo del creditore
Se il fatto colposo del creditore ha concorso a cagionare il danno, il risarcimento è diminuito secondo la gravità della colpa e l'entità delle conseguenze che ne sono derivate

Sempre con tutto il bene che ti voglio
i costi sarebbero stati ulteriormente inferiori usufruendo degli sgravi da bonus fiscale.
l'avvocato non è esperto di sgravi da bonus fiscale ma lo è un dottore commercialista, preferibilmente anche revisore dei conti

Sempre con il bene che ti voglio
Art. 23.4 codice deontologico forense
avvocato non deve consigliare azioni inutilmente gravose -> sanzione censura

Sempre con il bene che ti voglio ieri in Corte d'assise all'apertura del dibattimento verifica regolare costituzione delle parti una collega cordoni d'oro si alza in piedi e fa "mi riporto". Al presidente del Tribunale è venuto un colpo e si è sentito male.
I colleghi hanno preso di peso la tipa e l'hanno accompagnata due piani di sotto perchè aveva sbagliato aula.
La tipa pensava di fare civile davanti alla corte d'assise
Incuriosito vado due piani di sotto e mi metto a sentire un paio di cause
i colleghi sembravano due soldati del 2018 che cercano di ammazzarsi da 20km di distanza con pistole da duello del XIV secolo, portata effettiva metri 50, portata letale metri 10.
Stanno tutti perdendo tempo pagato, profumatamente, dai propri clienti.
Il risarcimento non è dovuto per i danni che il creditore avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza [1175, 2056] (3) (4).

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #8 il: 31 Ott 2018, 13:19 »
Ciao, un parere: in pratica abbiamo ereditato in studio una pratica di altro collega.

Con tutto il bene che ti voglio jello, una pratica non la puoi ereditare.
Casomai, hai contattato il cliente del collega e ti sei fatto rilasciare procura dal cliente del collega.
Il problema è se hai contattato prima il collega
Ci sta na cosina che dice "Nel caso di sostituzione di un collega per revoca dell'incarico o rinuncia, il nuovo difensore
deve rendere nota la propria nomina al collega sostituito" si chiama art. 45.1 codice deontologico forense
sanzione na scemenza avvertimento.

Sempre con tutto il bene che ti voglio
controparte oltre a chiedere la riduzione degli importi a quelli indicati in ATP

art. 1227 cod. civ. Concorso del fatto colposo del creditore
Se il fatto colposo del creditore ha concorso a cagionare il danno, il risarcimento è diminuito secondo la gravità della colpa e l'entità delle conseguenze che ne sono derivate
Il risarcimento non è dovuto per i danni che il creditore avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza.

Sempre con tutto il bene che ti voglio
i costi sarebbero stati ulteriormente inferiori usufruendo degli sgravi da bonus fiscale.
l'avvocato non è esperto di sgravi da bonus fiscale ma lo è un dottore commercialista, preferibilmente anche revisore dei conti

Sempre con il bene che ti voglio
Art. 23.4 codice deontologico forense
avvocato non deve consigliare azioni inutilmente gravose -> sanzione censura

Sempre con il bene che ti voglio ieri in Corte d'assise all'apertura del dibattimento verifica regolare costituzione delle parti una collega cordoni d'oro si alza in piedi e fa "mi riporto". Al presidente del Tribunale è venuto un colpo e si è sentito male.
I colleghi hanno preso di peso la tipa e l'hanno accompagnata due piani di sotto perchè aveva sbagliato aula.
La tipa pensava di fare civile davanti alla corte d'assise
Incuriosito vado due piani di sotto e mi metto a sentire un paio di cause
i colleghi sembravano due soldati del 2018 che cercano di ammazzarsi da 20km di distanza con pistole da duello del XIV secolo, portata effettiva metri 50, portata letale metri 10.
Stanno tutti perdendo tempo pagato, profumatamente, dai propri clienti.

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1317
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #9 il: 31 Ott 2018, 13:46 »
Guarda che il topic mica l'ho aperto io. Immagino che con "ereditato una pratica da un collega" intendesse che il cliente ha deciso di cambiare avvocato ma l'altro aveva già seguito la questione fino ad un certo punto (sicuramente l'ATP, forse anche la citazione o - chissà - magari il 702 bis).

Nel merito non sono del tutto d'accordo con il fatto che non aver fatto i lavori subito rilevi ai fini dell'art. 1227 c.c., perchè il nostro amico potrebbe provare che non aveva la disponibilità economica per eseguirli e che non c'è alcuna colpa da parte sua. Di certo, tanti o pochi che siano, l'azione che ha cominciato non è nefasta per il cliente che qualcosa deve sicuramente prendere.

Poi oh, la questione nel dettaglio non la conosco e non ho particolare interesse a difendere la posizione del cliente di laureato. Si fa per chiacchierare.

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #10 il: 31 Ott 2018, 14:01 »
Nel merito non sono del tutto d'accordo con il fatto che non aver fatto i lavori subito rilevi ai fini dell'art. 1227 c.c., perchè il nostro amico potrebbe provare che non aveva la disponibilità economica per eseguirli e che non c'è alcuna colpa da parte sua. Di certo, tanti o pochi che siano, l'azione che ha cominciato non è nefasta per il cliente che qualcosa deve sicuramente prendere.

Io ho scritto "stanno tutti perdendo tempo pagato, profumatamente, dai propri clienti".

Quello che hai scitto tu mi rammenta della difesa di un collega di fiducia dell'imputato fermato dalla p.g. mentre aveva la mano sul coltello conficcato nel petto della vittima, morta. Il collega esordisce così "presidente, giudici del collegio, il mio è assolutamente innocente, stava cercando di salvare il X togliendogli il coltello dal petto".

Sia meglio di me che l'avvocato è pagato per fasi, la fase introduttiva laureato se l'e' fatta, legittimanente o meno sono fatti suoi ma, per esperienza professionale nessuno telefonano al mio cliente, di cui io solo ho procura, promettendogli una fattura inferiore alla mia; figurati ...

Se laureato si addentra fino a portare il tutto a istruttoria/trattazione, o peggio discussione, sono altri soldi che fa buttare al cliente invano, anche perchè controparte chiede al giudice ordine esibizione ex 210 estratto conto bancario del cliente di laureato e poi ci scappa pure la gdf.
Che invece vada per transazione, oggi stesso, con compensazione totale spese cercando di fare avere più soldi possibile alla parte da lui assistita.


Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #11 il: 31 Ott 2018, 14:04 »
Nel merito non sono del tutto d'accordo con il fatto che non aver fatto i lavori subito rilevi ai fini dell'art. 1227 c.c., perchè il nostro amico potrebbe provare che non aveva la disponibilità economica per eseguirli e che non c'è alcuna colpa da parte sua. Di certo, tanti o pochi che siano, l'azione che ha cominciato non è nefasta per il cliente che qualcosa deve sicuramente prendere.

Io ho scritto "stanno tutti perdendo tempo pagato, profumatamente, dai propri clienti".

Quello che hai scitto tu mi rammenta della difesa di un collega di fiducia dell'imputato fermato dalla p.g. mentre aveva la mano sul coltello conficcato nel petto della vittima, morta. Il collega esordisce così "presidente, giudici del collegio, il mio è assolutamente innocente, stava cercando di salvare il X togliendogli il coltello dal petto".

Sai meglio di me che l'avvocato è pagato per fasi, la fase introduttiva laureato se l'e' fatta, legittimanente o meno sono fatti suoi ma, per esperienza professionale telefonano al mio cliente, di cui io solo ho procura, promettendogli una fattura inferiore alla mia; figurati ...

Se laureato si addentra fino a portare il tutto a istruttoria/trattazione, o peggio discussione, sono altri soldi che fa buttare al cliente invano, anche perchè controparte chiede al giudice ordine esibizione ex 210 estratto conto bancario del cliente di laureato e poi ci scappa pure la gdf. Il 23.4 per azione non intende di certo il solo atto introduttivo.
Che invece vada per transazione, oggi stesso, con compensazione totale spese cercando di fare avere più soldi possibile alla parte da lui assistita.

Tu non c'entri niente jello, ma mi fanno incazzare certi soggetti, e non sto parlando di laureato, che una causa stra-persa in partenza se la devono portare fino in cassazione, tanto i soldi non li cacciano di tasca propria.

Corretto, non sarà mai più che posto da cellulare :P


laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 643
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #12 il: 12 Nov 2018, 11:23 »
Ma che film ti stai facendo?
Il cliente è stato assistito da un collega, poi gli ha revocato il mandato ed è venuto da noi.
Forse tu fai i preventivi senza gli atti in mano io di sicuro appena mi dicono che sono difesi da altri fermo il colloquio e chiamo il collega. Se poi si procede al cambio di procuratore il preventivo lo faccio letti gli atti. Ti è partita la vena ma soprattutto ennesimo caso di collega che non ne perde una.
Se puoi farmi un favore non rispondere più ai miei post, poi se ti diverti fallo pure

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #13 il: 12 Nov 2018, 14:30 »
Ma che film ti stai facendo?
Il cliente è stato assistito da un collega, poi gli ha revocato il mandato ed è venuto da noi.
Forse tu fai i preventivi senza gli atti in mano io di sicuro appena mi dicono che sono difesi da altri fermo il colloquio e chiamo il collega. Se poi si procede al cambio di procuratore il preventivo lo faccio letti gli atti. Ti è partita la vena ma soprattutto ennesimo caso di collega che non ne perde una.
Se puoi farmi un favore non rispondere più ai miei post, poi se ti diverti fallo pure

Ma guarda ti credo, incondizionatamente, poichè
1) tu saresti l'unico collega in tutta la Repubblica Italiana a farlo.
Specifico quando vengono sostituiti questi soggetti pretendono l'applicazione del cod deo quando sostituiscono
ma chissenefrega.
2) Io ti ho detto come risolvere con il minimo aggravio di spese per il tuo.
Saresti l'unico collega, oltre me e mia moglie, a farlo, in tutta la Repubblica Italiana.
Conoscendo i miei polli non hai mai fatto nulla di quanto da me scritto
- nè sub 1)
- nè, tantomeno, sub 2

E per inciso come fai ad aver già predisposto gli atti quando la procura esclusiva è di altri?
Minchia ...
Cioè questo fa, veramente, rima con il ponte di genova crollato per le gocce di pioggia troppo pesanti.
Scusa fammi capire
fai solo civile giusto?
No perchè un penalista ti avrebbe fermato alla prima frase ex art. 391bis c.p.p.

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #14 il: 12 Nov 2018, 15:01 »
Bah facciamo così

su insegnamento, guardacaso, di un consigliere CNF
fonoregistro qualsiasi chiamata in arrivo, telefonica ovviamente.

Dalle 300 e passa telefonate fonoregistrate di colleghi che ho avuto il piacere di sostituire non certo in corso di causa,
poichè nessuno riuscirebbe a rimediare alle 1.300 cappellate che hanno fatto in un solo atto, cosa crediate che ci sia
su quei nastri?
Premetto, non potendo rimediare cosa crediate che io stia redigendo come atto se non una responsabilità professionale?
Credete forse che il collega si scusi per quel che ha fatto? Haha
la sua esclusiva preoccupazione è che io solleciti il cliente da lui pluri-danneggiato a pagarlo per i danni che gli ha fatto.

Ti suona familiare?


Fenrir

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 432
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #15 il: 12 Nov 2018, 18:34 »
Ciao laureato,
se ho ben capito hai ereditato per avvicendamento del mandato una pratica in cui il tuo assistito è il danneggiato che, a seguito di ATP, è risultato avere ragione.

In esito all’ATP, le Parti non hanno trovato un accordo ed il Tuo non ha fatto eseguire subito i lavori che comunque ha ad un certo punto (quanto tempo è passato? Un mese è un conto, sei mesi un altro, degli anni un altro conto ancora) eseguito, sebbene con costi più alti di quanto preventivato in ATP. Ora controparte ti contesta che il quid di costo in più rispetto all’ATP non lo vuole pagare perché sostiene che è un aggravio determinato dall’inerzia del tuo e formula in sostanza un’eccezione ex art. 1227 c.c..

Ora:
1)   a quanto ammonta il quid rispetto agli importi dell’ATP? Perché così di fatto controparte sembra riconoscere gli importi dell’ATP e dunque che il tuo ha per la maggior parte ragione (con ovvie conseguenze anche per quanto riguarda le spese legali)…il che in assoluto non mi sembra male: detta brutalmente se i costi da ATP sono 100 ed il tuo ha pagato 110, io transerei subito a 100+interessi+50% di 10 + spese legali o financo a 100+spese legali. A meno che non si tratti di una domanda solo in subordine, per ridurre i danni in caso di condanna (che nell'ottica di controparte ha senso);
2)   il 1227 c.c. è comunque un concorso: la somma si riduce non si elimina…salvo l’ipotesi del comma 2 che nel caso di specie non mi pare sussistere (diverso è se l'inerzia del tuo ha aggravato il danno non per il mero aumento del costo vivo per seguire i lavori, ma perché il danno in sé è peggiorato in quanto trascurato)
3)   perché il tuo non ha eseguito subito i lavori? Perché non aveva le materiali disponibilità finanziarie (e dunque non può essere una colpa non avere il denaro per eliminare il danno causato dal fatto altrui) o per altri motivi (quali?)


laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 643
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #16 il: 12 Nov 2018, 20:01 »
Vado a memoria.
La ctu è di fine aprile.
Si sono persi in trattative saltate alla fine per 1000 euro tra domanda e offerta!
I lavori al netto delle spese di causa sono stati quantificati in circa 16000€.
Il mio non ha abbastanza liquidità anche perché altrettante somme deve averle da un altra parte.

Fenrir

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 432
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #17 il: 12 Nov 2018, 22:38 »
Beh ritenere un soggetto inerte dopo che sono state svolte trattative mi pare eccessivo...peccato che siano saltate per mille euro.
€ 16.000,00 è la somma riconosciuta in ATP? E quanto costerebbero ora i lavori? Per quanto ci possa essere stato un aumento di costi e materie prime...non credo proprio che il tutto possa essere complessivamente raddoppiato, no?

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 643
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #18 il: 12 Nov 2018, 23:58 »
Si valutazione atp.
Il problema è che quei 16000 se facesse i lavori usufruendo degli sgravi costerebbero molto meno

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #19 il: 14 Nov 2018, 20:35 »
Ciao laureato, se ho ben capito hai ereditato per avvicendamento del mandato una pratica in cui il tuo assistito è il danneggiato che, a seguito di ATP, è risultato avere ragione. In esito all’ATP, le Parti non hanno trovato un accordo ed il Tuo non ha fatto eseguire subito i lavori che comunque ha ad un certo punto (quanto tempo è passato? Un mese è un conto, sei mesi un altro, degli anni un altro conto ancora) eseguito, sebbene con costi più alti di quanto preventivato in ATP. Ora controparte ti contesta che il quid di costo in più rispetto all’ATP non lo vuole pagare perché sostiene che è un aggravio determinato dall’inerzia del tuo e formula in sostanza un’eccezione ex art. 1227 c.c.. Ora: 1)   a quanto ammonta il quid rispetto agli importi dell’ATP? Perché così di fatto controparte sembra riconoscere gli importi dell’ATP e dunque che il tuo ha per la maggior parte ragione (con ovvie conseguenze anche per quanto riguarda le spese legali)…il che in assoluto non mi sembra male: detta brutalmente se i costi da ATP sono 100 ed il tuo ha pagato 110, io transerei subito a 100+interessi+50% di 10 + spese legali o financo a 100+spese legali. A meno che non si tratti di una domanda solo in subordine, per ridurre i danni in caso di condanna (che nell'ottica di controparte ha senso);
FinalmenteBentornato FenrirChe poi un giurista d'impresa che ne sa + di un avvma manco le barzellette dei caramba
Leggi quel che ho scritto io Fenrir però tu non sai una cosal'avvocato è pagato per fasifase di studio xfase introduttiva yfase istruttoria wecc
in pratica laureato sta chiedendo come fare per perdere una causa addossando però alla parte da lui assistitaulteriori spese legali il che sarebbe vietato da una cosina chiamatacodice deontologico forenselasciando in disparte il subento nella causa eh

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #20 il: 14 Nov 2018, 20:38 »
Finalmente
Bentornato Fenrir
Che poi un giurista d'impresa che ne sa + di un avv ma manco le barzellette dei caramba
Leggi quel che ho scritto io Fenrir
Però tu non sai una cosa
l'avvocato è pagato per fasi fase di studio x fase introduttiva y fase istruttoria w ecc
in pratica laureato sta chiedendo come fare per perdere una causa addossando però alla parte da lui assistita ulteriori spese legali il che sarebbe vietato da una cosina chiamata codice deontologico forense
lasciando in disparte, per il momento, il subento nella procuts eh

Corretto

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #21 il: 14 Nov 2018, 20:40 »
Finalmente
Bentornato Fenrir
Che poi un giurista d'impresa che ne sa + di un avv ma manco le barzellette dei caramba
Leggi quel che ho scritto io Fenrir
Però tu non sai una cosa
l'avvocato è pagato per fasi fase di studio x fase introduttiva y fase istruttoria w ecc
in pratica laureato sta chiedendo come fare per perdere una causa addossando però alla parte da lui assistita ulteriori spese legali il che sarebbe vietato da una cosina chiamata codice deontologico forense
lasciando in disparte, per il momento, il subento nella procura eh

Ari-Corretto

Pavona nel 3000 d.c. mi darai la possibilità di editare please?  :icon_exclaim:

Salta, gallina, fa qualcosaaaaaaaaaaaaaaaaaaa  :D

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #22 il: 14 Nov 2018, 20:46 »
Cmq no Fenrir
ovvio che la parte assistita da laureato abbia introdotto giudizio
nella comparsa controparte fa eccezione ex 1227 e non mirano di certo al comma 1
mirano ad erodere pezzo dopo pezzo gran parte di quanto dovuto e riconosciuto come tale nell'atp
es tu fai atp ctu dice che per riparare servono 100 tu temporeggi
la mancanza di denato, bene fungibile, non può mai essere invocata nelle obbligazioni pecuniarie come giustificatrice
nel ritardo dell'adempimento es poteva accendere un mutuo dando in garanzia immobile
visto che tu non hai fatto i lavori in tempo (dato di fatto)
non solo non ti dobbiamo il di più che tu chiedi per l'aumento dei lavori 10
ma hai anche aggravato la situazione del danno diciamo 80

Siccome lauretato poco se ne fotte della parte da lui assistita e non c'ha capito una mazza
se non che dei soldi devono comunque finire nel suo  cc
mica pensa che più fasi passano più soldi la parte da lui assistita deve dare a n. 2 avvocati
macchè
gli interessa solo il suo cc

già da esposto
poi se ci metti pure subentro "ereditario" nella procura ...

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 643
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #23 il: 15 Nov 2018, 08:52 »
il tuo film continua....tra l'altro la tua percentuale di errore ad intuito l'hai utilizzata per questa discussione quindi direi che per le prossime azzeccherai tutto!vai diretto
 

Mauro_L_AQ

  • Utente storico

  • Offline
  • ***
  • Chettenefrega non te la prendere
  • 719
  • Testo personale
    New Member
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #24 il: 15 Nov 2018, 11:49 »
Te lo dico con la massima chiarezza possibile:
1) due professionisti con i controcoglioni, un vero Avvocato noche' un giurista d'impresa iper-preparato, ti hanno suggerito di addivenire, subito, a transazione per non cagionare danni alla parte da rappresentata e difesa;
2) tu te ne stai fottendo dei danni che potresti cagionare al tuo e cerchi solo il modo di fatturare al tuo ulteriori fasi di un giudizio perso in partenza;
3) siccome la domanda del tuo verra' accolta solo in parte e vi sara' soccombenza reciproca, stai addossando al tuo le spese di tali ulteriori fasi anche per il collega di controparte
4) prega qualsiasi divinita' tu adori che il sottoscritto non venga mai a sapere tue generalita' e coa di appartenenza peche':
A) all'istante parte un esposto al tuo cdd
B) assisto pro bono il tuo per una responsabilita' professionale.

Cio' detto, buona giornata e buon lavoro.

 

[Help] Risarcimento sinistro senza riparazione del mezzo

Aperto da Ruggero-1975Sezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 11
Visite: 19591
Ultimo post 20 Ago 2015, 11:20
da Ruggero-1975
veicolo cointestato e risarcimento danni

Aperto da niklaSezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 3
Visite: 3838
Ultimo post 30 Set 2011, 13:01
da nikla
vacanza: bagaglio dopo 4 giorni, risarcimento

Aperto da gerard80Sezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 4
Visite: 583
Ultimo post 03 Mar 2008, 09:26
da iason
un consiglio (risarcimento danni)

Aperto da draculaSezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 10
Visite: 2008
Ultimo post 28 Nov 2006, 22:52
da dracula
ulteriore somme di risarcimento per coordinatrice di una SNC

Aperto da drfioreSezione [ Codice della Strada ]

Risposte: 0
Visite: 562
Ultimo post 27 Set 2006, 13:49
da drfiore
Tutti gli adempimenti fiscali di un praticante abilitato

Aperto da leo85Sezione [ Info sul tirocinio forense e discussioni tra laureandi, praticanti e patrocinatori]

Risposte: 0
Visite: 1592
Ultimo post 27 Ago 2012, 12:46
da leo85
Trattare risarcimento senza avere la denuncia.

Aperto da MartyMcTheFlySezione [ Procedura Penale ]

Risposte: 6
Visite: 1709
Ultimo post 29 Gen 2010, 17:35
da Nevermind3r
trattamento ed adempimenti fiscali del praticante abilitato

Aperto da nicola001Sezione [Discussioni su nuove norme, avvocatura, sentenze e casi del giorno ]

Risposte: 1
Visite: 1144
Ultimo post 09 Mag 2012, 17:54
da bart77
transazione e risarcimento danni

Aperto da DOCTOR_LEXSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 28
Visite: 5130
Ultimo post 08 Feb 2005, 18:21
da @lberto
Testo su ingiunzioni fiscali

Aperto da laureatoSezione [ Tributario :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 835
Ultimo post 19 Gen 2016, 15:57
da lupuscanis