Autore Topic: risarcimento e sgravi fiscali  (Letto 2032 volte)

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 663
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #25 il: 15 Nov 2018, 13:47 »
Te lo dico con la massima chiarezza possibile:
1) due professionisti con i controcoglioni, un vero Avvocato noche' un giurista d'impresa iper-preparato, ti hanno suggerito di addivenire, subito, a transazione per non cagionare danni alla parte da rappresentata e difesa;
2) tu te ne stai fottendo dei danni che potresti cagionare al tuo e cerchi solo il modo di fatturare al tuo ulteriori fasi di un giudizio perso in partenza;
3) siccome la domanda del tuo verra' accolta solo in parte e vi sara' soccombenza reciproca, stai addossando al tuo le spese di tali ulteriori fasi anche per il collega di controparte
4) prega qualsiasi divinita' tu adori che il sottoscritto non venga mai a sapere tue generalita' e coa di appartenenza peche':
A) all'istante parte un esposto al tuo cdd
B) assisto pro bono il tuo per una responsabilita' professionale.

Cio' detto, buona giornata e buon lavoro.
1a tu quale saresti dei due?qui vedo solo nomi di fantasia quindi prima di prendere per oro colato avrei bisogno di dati reali, mandami un c.v.
1b modesto qualunque dei due tu ritenga di essere
1c qui di sentenze ho letto solo la tua, non vedo pareri che appoggino così radicalmente la tua tesi

2 se me ne fossi fregato direi che non avrei nemmeno aperto la discussione, ma se lo dici tu è così
3 sai mica se uscirà il 56 su milano?
4 portami i mandarini, li preferisco alle arance

5 qui di giuridico hai detto veramente poco. Tra l'altro nemmeno sei andato a leggere qualche sentenza sulla differenza tra aggravamento del danno e sgravi fiscali. La questione è più complessa di quanto la tua vena polemica ti permetta di comprendere.

Fenrir

  • Forumdipendente

  • Offline
  • **
  • 453
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #26 il: 15 Nov 2018, 14:38 »
Ciao,
io sono il Giurista d’Impresa e ringrazio Mauro per i complimenti  dai cerchiamo di stemperare i toni.
In generale senza vedere le carte è difficile dare un “giusto” parere (che già il Diritto non è esattamente come la Matematica).

Il mio pensiero, per quel che mi è parso di capire, è che se il tema del 1227 c.c. è solo un argomento (legittimamente, nell’ambito di una negoziazione) sollevato da controparte per discutere sul quantum ma non sull’an, vale la pena quantomeno valutare una transazione. Naturalmente l’effettiva convenienza dipende dalle cifre che solo tu conosci…
Non sapendo nulla dei fatti (e in un caso del genere occorre conoscere i dettagli) è arduo capire chi ha più forza negoziale.

Admin_M

  • Amministratore
  • Divinita' Immortale

  • Offline
  • *****
  • Demiurgo & Sensei [先生]
  • 5475
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #27 il: 15 Nov 2018, 15:10 »
dai cerchiamo di stemperare i toni.
In generale senza vedere le carte è difficile dare un “giusto” parere (che già il Diritto non è esattamente come la Matematica).


Concordo in tutto, soprattutto cerchiamo di usare toni meno aggressivi almeno tra di noi, grazie  :bunny:

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 663
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #28 il: 15 Nov 2018, 15:14 »
Ciao,
io sono il Giurista d’Impresa e ringrazio Mauro per i complimenti  dai cerchiamo di stemperare i toni.
In generale senza vedere le carte è difficile dare un “giusto” parere (che già il Diritto non è esattamente come la Matematica).

Il mio pensiero, per quel che mi è parso di capire, è che se il tema del 1227 c.c. è solo un argomento (legittimamente, nell’ambito di una negoziazione) sollevato da controparte per discutere sul quantum ma non sull’an, vale la pena quantomeno valutare una transazione. Naturalmente l’effettiva convenienza dipende dalle cifre che solo tu conosci…
Non sapendo nulla dei fatti (e in un caso del genere occorre conoscere i dettagli) è arduo capire chi ha più forza negoziale.


appunto, le questioni in causa sono sempre più di una; io ho posto qui il problema su una delle questioni su cui ritenevo di dover confrontarmi, mica volevo riportare tutti gli atti di causa e fare un giudizio parallelo o farmi fare da voi il lavoro!

detto ciò se la trattativa è durata mesi, saltata per 1000 euro, rifiutata dal mio cliente e tutto ciò è avvenuto sotto procura ad altro collega trovo ridicolo che si sostenga che io lucri sul cliente.
La trattativa doveva essere chiusa in fase stragiudiziale, il cliente ha confermato di aver rifiutato le offerte e di essere stato avvertito che in causa rischiava ben più 1000 euro. Di solito  se un cliente arriva dopo che la causa l'ha iniziata un altro avvocato la prima cosa che dice è che l'altro non gli aveva illustrato certi rischi,qui non è stato così.
Posso pure sperare che il giudice faccia una proposta conciliativa ma da me sono pochi quelli che lo fanno, ma resta il fatto che entrambe le parti ci hanno perso nel non chiuderla prima quindi difficilmente ora accetteranno meno di quanto hanno rifiutato prima.

tornando in topic io non sarei così certo nel parificare l'aggravamento del rischio allo sgravio fiscale.
Qui abbiamo un danno di 100, un istruzione preventiva che lo quantifica in 100 e una richiesta di 100. Il ritardo non lo fa diventare 110 e lo sgravio non è un obbligo come non lo è neppure la riparazione. Non voglio dire di aver ragione ma che io così scontata sul punto non la vedo proprio e anzi non so quale dei due vorrei essere

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 663
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #29 il: 15 Nov 2018, 15:18 »
che poi lo sgravio fiscale lo recuperi in 10 anni, quindi questione interessi, questione se muori prima....bah

jello

  • Guru

  • Offline
  • ****
  • 1345
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #30 il: 15 Nov 2018, 15:52 »
Io non sono neanche così convinto che il cliente di laureato debba essere considerato colpevole per non aver fatto i lavori subito. L'esempio di Mauro a mio avviso c'entra poco perché qui non parliamo di un inadempimento, ma di un danneggiato che - probabilmente - non si è adoperato per ridurre il danno.
Non mi sembra nemmeno automatico pretendere che uno debba chiedere un mutuo (che non è a costo zero e non è detto fosse concedibile a quella persona in particolare) per anticipare spese che in teoria gli sarebbero dovute da altri. Il danneggiato peraltro ha diritto al risarcimento per equivalente anche se quei benedetti lavori decide di non farli mai o di farseli da solo alla bell'è meglio.

Poi l'unico che ha tutti i dati - come è giusto che sia - è laureato, il quale valuterà quello che gli abbiamo detto e si muoverà di conseguenza.

Mi sento di spezzare una lancia per l'espressione "ereditato una pratica". Io la uso ogni tanto e sempre nell'accezione con cui ha fatto il collega del topic, cioè nel senso che una pratica è stata cominciata da un altro cui è stato revocato il mandato e poi è stata affidata a me. Purtroppo ancora non ho trovato uno che abbia deciso di regalarmi i suoi clienti come se fossero una collezione di francobolli.

laureato

  • Megapraticante

  • Offline
  • ***
  • 663
Re:risarcimento e sgravi fiscali
« Risposta #31 il: 15 Nov 2018, 16:32 »
Io non sono neanche così convinto che il cliente di laureato debba essere considerato colpevole per non aver fatto i lavori subito. L'esempio di Mauro a mio avviso c'entra poco perché qui non parliamo di un inadempimento, ma di un danneggiato che - probabilmente - non si è adoperato per ridurre il danno.
Non mi sembra nemmeno automatico pretendere che uno debba chiedere un mutuo (che non è a costo zero e non è detto fosse concedibile a quella persona in particolare) per anticipare spese che in teoria gli sarebbero dovute da altri. Il danneggiato peraltro ha diritto al risarcimento per equivalente anche se quei benedetti lavori decide di non farli mai o di farseli da solo alla bell'è meglio.

Poi l'unico che ha tutti i dati - come è giusto che sia - è laureato, il quale valuterà quello che gli abbiamo detto e si muoverà di conseguenza.

Mi sento di spezzare una lancia per l'espressione "ereditato una pratica". Io la uso ogni tanto e sempre nell'accezione con cui ha fatto il collega del topic, cioè nel senso che una pratica è stata cominciata da un altro cui è stato revocato il mandato e poi è stata affidata a me. Purtroppo ancora non ho trovato uno che abbia deciso di regalarmi i suoi clienti come se fossero una collezione di francobolli.

hai praticamente ribadito quello che scrivevo sopra. La questione per me è capire se non usufruire degli sgravi sia un aggravamento o no.
noi non chiediamo più di quanto abbia stimato il ctu in atp.

jello per la questione eredità facciamo alla romana per le sanzioni disciplinari?
sul penale hai dei coupon?

 

Risarcimento danni e azione di nullità

Aperto da delia

Risposte: 2
Visite: 1667
Ultimo post 27 Set 2002, 13:36
da pietronuccio
Risarcimento

Aperto da valeflash

Risposte: 1
Visite: 1133
Ultimo post 27 Gen 2003, 10:29
da strega
Risarcimento danni causati da esplosione

Aperto da LC73

Risposte: 4
Visite: 1906
Ultimo post 18 Mar 2003, 15:44
da LC73
infortunio sul lavoro e risarcimento

Aperto da martin

Risposte: 1
Visite: 1259
Ultimo post 07 Lug 2004, 07:19
da IvanG
risarcimento danni in seguito a ripescaggio di ordigno belli

Aperto da cicerone78

Risposte: 5
Visite: 732
Ultimo post 08 Gen 2005, 11:48
da LadyFujiko
risarcimento danni per ingiurie e minacce

Aperto da avvp

Risposte: 1
Visite: 1205
Ultimo post 14 Gen 2005, 15:44
da ariovale
Risarcimento danni da incidente ferroviario

Aperto da dressedtokill

Risposte: 19
Visite: 3766
Ultimo post 02 Feb 2005, 17:12
da rube75
transazione e risarcimento danni

Aperto da DOCTOR_LEX

Risposte: 28
Visite: 5757
Ultimo post 08 Feb 2005, 18:21
da @lberto
risarcimento e 10%

Aperto da @lberto

Risposte: 5
Visite: 753
Ultimo post 17 Feb 2005, 17:57
da @lberto
risarcimento telecom sms molesti

Aperto da bah

Risposte: 2
Visite: 667
Ultimo post 08 Mar 2005, 00:31
da bah