Autore Topic: appalti  (Letto 1949 volte)

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
appalti
« il: 07 Marzo 2003, 17:29:13 »
aiuto!

se una pubblica amministrazione pubblica un bando, aggiudica dei lavori e stipula un contratto di appalto, sulla base di una procedura e di criteri di aggiudicazioni non previsti dalla legge merloni, il bando, il capitolato speciale e il contratto di appalto sono nulli? e se sì, sono nulli anche se, pur non rispettando la merloni, la p.a. ha rispettato la procedura e i criteri di aggiudicazione previsti dalla direttiva 93/37/CEE?

vi ringrazio anticipatamente



supergens

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 18
appalti
« Risposta #1 il: 08 Marzo 2003, 15:43:09 »
Per la mia poca esperienza, ho visto diversi criteri di aggiudicazione di gare.
per es. nelle Licitazione privata a inviti:
1) aggiudicazioni con criterio del maggior ribasso
2) assegnazione di un punteggio (il più influente) per il prezzo più conveniente, un punteggio sulla relazione tecnica.
3) bando pubblico
4) trattativa privata

Si tratta di appalti di lavori ?
La materia è regolata per gli appalti di pubblici servizi anche dal D.Lgs. 157 del 1995

in che cosa non sono stati rispettati i criteri di aggiudicazione ex L.Merloni ? quello del taglio delle ali ?
puoi approfondire, perchè è una materia interessante

blueyes

  • Senatore

  • Offline
  • *****
  • 2101
appalti
« Risposta #2 il: 13 Marzo 2003, 13:44:28 »
la p.a. ha utilizzato la procedura ristretta prevista dalla direttiva 93/37/CEE aggiudicando i lavori con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa anzichè utilizzare la corrispondente procedura della licitazione privata (che non consente il meccanismo della forcella) prevista dalla legge merloni ed aggiudicare i lavori con il criterio del prezzo più basso (unico criterio previsto dalla merloni per la licitazione privata)

Il problema è, a mio avviso, che  la p.a. per aggirare la normativa più restrittiva (dei poteri discrezionali della p.a.) prevista dalla merloni ha fatto riferimento alla direttiva comunitaria.

tuttavia secondo l'orientamento giurisprudenziale prevalente le disposizioni della direttiva si potrebbero applicare solo se la direttiva stessa abbia efficacia diretta e la normativa interna sia in contrasto con essa, dovendosi in tal caso disapplicare quella nazionale...

sempre la giurisprudenza ritiene che non vi sia contrasto tra la normativa comunitaria e quella nazionale seppur sussistano delle notevoli differenze. Poichè però tali differenze determinerebbero un sistema normativo che tutela ancor maggiormente la concorrenza tra i partecipanti non vi sarebbe contrasto.

Tutto ciò cmq è molto aleatorio... la dottrina è concorde che trattasi di pasticcio legislativo :-(

lawfree

  • Nume Tutelare
  • Guru

  • Offline
  • *****
  • 1119
appalti
« Risposta #3 il: 17 Marzo 2004, 12:02:02 »
Aiuto, please!
Questione tragicamente seria, di ordinaria ingiustizia e di parzialità da parte della Pubblica Amministrazione!!!!!!!!!!!!!

Una P.A con bando di gara regolarmente pubblicato  ha indetto una gara mediante pubblico incanto per l’appalto di certi lavori , importo a base d’asta € 180.000 (c.d. sopra soglia)
L’impresa ricorrente, mia assistita, essendo in possesso di tutti i requisiti di ordine generali e tecnici così come richiesti nel bando di gara, formulò la propria offerta trasmettendo la propria partecipazione.
Le operazioni di gara avvenivano il giorno stabilito nel bando presso la sede comunale davanti al responsabile del procedimento che, dopo aver esaminato la documentazione a corredo dell’offerta da parte delle imprese concorrenti ed aver determinato in merito all’ammissione dei concorrenti procedeva all’apertura delle buste contenenti l’offerta.
All’esito delle operazioni di gara l’impresa ricorrente rimaneva aggiudicataria dell’appalto dei lavori oggetto della gara esperita.
Soltanto ad esperimento avvenuto la stazione appaltante in persona del responsabile del procedimento  comunicava in via informale all’impresa ricorrente l’invalidità dell’aggiudicazione dell’appalto poiché la stessa non era in possesso del certificato SOA.
Quindi procedeva   a deliberare    l’aggiudicazione  della gara al secondo classificato.
L’esclusione dell’Impresa   è stata disposta perché “non in possesso del certificato SOA”.
In punto va precisato che il bando di gara prevedeva espressamente che le imprese non in possesso del certificato SOA attestassero la sussistenza dei requisiti di cui all’art.28 del DPR 34/2000 nel completo rispetto del fac simile allegato “C . Palesemente deducibile è quindi che la prescrizione del bando non implicasse affatto la previsione di un requisito ulteriore  per la partecipazione alla gara rispetto alla disciplina dell’art.28 del DPR 34/2000.
Allora mi chiedo è possibile chiedere l’annullamento degli atti di gara  presentando ricorso per i seguenti motivi:
1. Illegitimità del provvedimento di esclusione per falsa applicazione delle prescrizioni contenute nel bando di gara, quale lex specialis?
2.Violazione della legge in quanto la P.A ha predisposto un bando di gara tipico dei lavori di importo o pari ai 150.000 euro e tale , pertanto, da indurre l’impresa a partecipare con assoluta convinzione e tranquillità alla procedura di gara?
3.Violazione della  par condicio tra i concorenti nella procedura di evidenza pubblica, atteso che la commissione giudicatrice abbia ugualmente proceduto all’ammissione alla gara dell’impresa nonostante avesse verificato la documentazione dalla stessa presentata, e quindi il mancato possesso del certificato SOA?
Mi date qualche consiglio in merito?
Eternamente grata
 :wink:

lawfree

  • Nume Tutelare
  • Guru

  • Offline
  • *****
  • 1119
appalti
« Risposta #4 il: 17 Marzo 2004, 19:11:12 »
Prima che vada nel dimenticatoio :D
Ma nessuno mi da' qualche consiglio??? :cry:

Io intanto il ricorso lo notifico ugualmente, chiederò la sospensiva, nonchè il risarcimento danni da responsabilità precontrattuale.

Anonymous

  • Visitatore
appalti
« Risposta #5 il: 19 Marzo 2004, 08:44:28 »
l'art. 28 è applicabile solo per appalti sopra soglia

lawfree

  • Nume Tutelare
  • Guru

  • Offline
  • *****
  • 1119
appalti
« Risposta #6 il: 19 Marzo 2004, 14:41:10 »
Tutto qui??!!

mizi

  • Habitué

  • Offline
  • ***
  • 29
appalti
« Risposta #7 il: 20 Marzo 2004, 13:24:20 »
Valuta bene anche la risarcibilità del danno da lesione di interesse legittimo pretensivo, in particolare nella violazione di regole per l'aggiudicazione di contratti.( con relativo danno da perdita di chance) Vedi TAR LOMBARDIA-MILANO, III, N. 1869 DEL 2000.
Ho fatto la tesi su questo argomento.

frknet

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 11
appalti
« Risposta #8 il: 16 Dicembre 2005, 10:48:26 »
Per blueyes: i provvedimenti amministrativi, ecc. non sono quasi mai nulli. In caso sono illegittimi e dunque annullabili.
Quindi se non impugni la gara resta in piedi.
__________________________________________________

Per lawfree.
1) L'appalto è sotto soglia (la soglia comunitaria per i lavori è di 5 milioni di euro oggi portata a 6 dalle nuove direttive appalti).

2) Attenzione: il dpr 34/2000 impone a tutti gli aspiranti esecutori di lavori pubblici di qualificarsi ottnendo il certificato SOA.
Questo significa che se il bando, come dici tu (ma sinceramente mi sembra molto strano) conteneva una clausola che consentiva  di dimostrare i requisiti di qualificazione in modo diverso dalla presentazioe del cert. SOA, quella clausola era illegittima.
 Va quindi valutato se l'amministrazione ha auto annullato il bando in quella parte (ma per farlo avrebbe dovuto dare al provvedimento di rettifica la stessa pubblicità data al bando) e poi revocato l'aggiudicazione (nel qual caso ha operato legittimamente) ovvero se ha solo revocato l'aggiudicazione.
In questa seconda ipotesi la rtevoca è illegittima, prima di tutto per violazione del bando.

Detto questo un consiglio: non vi improvvisare amministrativisti, si vede.
CIao e in bocca al lupo.

Giatar

  • Praticantissimo

  • Offline
  • *****
  • 124
appalti
« Risposta #9 il: 13 Aprile 2006, 12:31:50 »
occhio ai termini dimezzati  :wink:

osaka

  • Rookie * Novizio

  • Offline
  • **
  • 16
appalti
« Risposta #10 il: 10 Giugno 2010, 12:53:44 »
a proposito di termini dimezzati,qualcuno di voi che ha studiato il decreto sa per caso se i termini per appellare sono dimezzati o restano quelli ordinari?
non ho trovato niente finora leggendo la parte relativa ai termini processuali.


 

master appalti pubblici

Aperto da BuchwaldSezione [ Master, corsi formativi, e SSPL ]

Risposte: 4
Visite: 1374
Ultimo post 16 Gennaio 2004, 17:59:16
da dottorino
appalti (commentario)

Aperto da d4Sezione [ Amministrativo :: Da collega a Collega ]

Risposte: 4
Visite: 442
Ultimo post 30 Gennaio 2009, 13:12:56
da d4
chi mi risolve un dubbio sugli appalti ???

Aperto da carmabelleSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 0
Visite: 328
Ultimo post 14 Luglio 2010, 16:33:08
da carmabelle
Appalti pubblici

Aperto da flowneawaySezione [Discussioni Giuridiche: diritto, avvocatura e casi del giorno ]

Risposte: 5
Visite: 1243
Ultimo post 29 Dicembre 2010, 09:40:18
da vodkatonic
appalti pubblici

Aperto da vehementerSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 254
Ultimo post 02 Novembre 2011, 08:59:10
da vehementer
recesso art. 134 cod. appalti

Aperto da ar1elSezione [ Amministrativo :: Da collega a Collega ]

Risposte: 0
Visite: 196
Ultimo post 19 Dicembre 2011, 16:42:14
da ar1el
responsabilità solidale appalti privati

Aperto da simo80Sezione [ Commerciale, Lavoro e Societario :: Da collega a collega ]

Risposte: 0
Visite: 189
Ultimo post 06 Febbraio 2014, 10:18:29
da simo80
Responsabilità solidale appalti per tfr e altro

Aperto da licastrosasaSezione [ Civile :: Da collega a collega ]

Risposte: 1
Visite: 232
Ultimo post 24 Luglio 2014, 15:47:22
da Ziomaicol
Ius&Law, corsi specifici per l'esame da avvocato

Ricerca personalizzata



Come ci si abilita per diventare Avvocato in Spagna?
  
Domiciliazioni Legali e Sostituzioni d'Udienza tra Avvocati (e Praticanti)
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati

 
Annunci Sponsorizzati


Annunci Google